Infortuni e clima teso: la società straccia i prezzi per il Cagliari

Federico Casabella

Aspettando i rinforzi chiesti, questa sera Novellino dovrà faticare pensando all'11 titolare da mettere in campo. Mancheranno i lungodegenti Bonazzoli, Palombo e Falcone, ai quali si devono aggiungere le defezioni di Pisano, che starà fuori per un mese, Gasbarroni e, con tutta probabilità, Sala. Ancora in dubbio Zenoni, colto lunedì da un attacco influenzale. Per necessità, scenderà in campo Simone Pavan: il difensore potrebbe essere alla sua ultima apparizione con la maglia blucerchiata.
Così, oltre all'impiego di Castellazzi in porta, al posto di Antonioli, sulla linea difensiva Pavan, al centro, farà coppia con Castellini, con Tonetto che arretrerà sulla corsia di sinistra e Zenoni (o Zamboni, se il bergamasco non ce la dovesse fare) che verrà schierato come terzino destro. Anche a centrocampo la scelta degli uomini è obbligata dalla carenza numerica. Vedremo Diana e Kutuzov sulle fasce laterali e Volpi e Dalla Bona al centro, con il possibile esordio stagionale del giovane Mingozzi nel secondo tempo. In attacco, a fare coppia con Flachi ci sarà ancora Bazzani che, probabilmente, farà staffetta con Colombo per non forzare troppo sulla muscolatura. Infatti, con la squalifica del numero 10 per sabato a Lecce, la Sampdoria si ritrova anche in carenza di attaccanti e non può permettersi di perdere anche «Bazza» che, con il Livorno, se non altro per la determinazione espressa, è sembrato tra i più volenterosi. Nonostante il momento, Novellino è pronto a caricare la sua squadra, che dopo l'allenamento pomeridiano è andata in ritiro: «Io non ho perso l'entusiasmo. Questa gara è importante per la nostra stagione. - ha detto il tecnico - Cercherò di trasmettere alla squadra la passione e la voglia di vincere che ho dentro. Non dimentichiamo che la Coppa Italia era e rimane un obiettivo a cui la società punta e al quale, anch'io, non vorrei rinunciare». A Cagliari, si respira tutt'altro ambiente. La vittoria sull'Udinese di domenica è servita ai rossoblu per scalare la classifica. Comunque, il tecnico dei sardi, non verrà a Genova con l'undici titolare, ma punterà sui giovani che, nella gara d'andata, avevano ben figurato. In dubbio Conticchio ed Abejion Sonetti dovrebbe rilanciare Langella in attacco insieme a Cossu e Capone.
La vendita dei biglietti per la partita di stasera (inizio ore 20.30), proseguirà tutto il giorno presso le ricevitorie Lottomatica ed il Sampdoria point mentre, a partire dalle 20, verranno aperti i botteghini dello stadio. Popolari i prezzi, nel tentativo di riempire il «Ferraris»: 3 euro per le gradinate, 5 per i distinti numerati e la tribuna superiore, 15 per la tribuna inferiore.