Infrastrutture Matteoli: «Subito un monitoraggio»

Pure il ministero delle Infrastrutture a fianco di quello dell’Istruzione per passare al setaccio le scuole, verificare il loro grado di sicurezza e, in caso di pericolo, intervenire, grazie a circa 300 milioni di euro previsti ad hoc per la messa in sicurezza dell’edilizia scolastica nella Legge Obiettivo.
L’annuncio è stato dato ieri, dal ministro Altero Matteoli, che ha diffuso una nota: «I provveditori regionali alle opere pubbliche – ha detto – svolgeranno un rapido monitoraggio degli istituti scolastici per verificare le loro reali condizioni di sicurezza. Tale monitoraggio – ha proseguito – consentirà di individuare le eventuali situazioni di pericolo che necessitano di interventi urgenti. A tale scopo nella Legge Obiettivo sono allocati circa 250-300 milioni di euro che il ministero dell’Istruzione potrà utilizzare. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti collaborerà con quello dell’Istruzione per evitare che si ripetano altre tragedie inaccettabili come quella accaduta ieri (sabato, ndr) in provincia di Torino».
Il monitoraggio riguarderà a tappeto tutte le regioni. Laddove saranno evidenziati dei problemi scatterà subito il meccanismo di intervento di concerto con il ministero dell’Istruzione.