Ingaggiati tre falchetti contro i raid dei piccioni

Molti ancora li difendono, c'è chi li ingrassa con abbondanti briciole di pane, ma di certo non si può dire che i piccioni siano tra gli animali più simpatici all'opinione pubblica. Contro di loro e soprattutto contro i loro escrementi si sono già sperimentati i più diversi antidoti. I più tecnologici si sono perfino avvalsi del sito internet «allontanamentopiccioni.it» ma all'Europa Metalli di Serravalle sono stati più originali.Non bastavano gli imbrattamenti nei pavimenti, neppure l'ennesimo macchinario danneggiato ma quello che ha portato alla rivoluzione anti piccione sono stati proprio i lavoratori che ormai esasperati dai continui attacchi a bassa quota incominciavano a considerarsi vittime dei volatili come gli interpreti del film di Alfred Hitchcock. Così la direzione è arrivata all'estremo rimedio: tre graziosi affamati falchetti. Giusto il tempo di ambientarsi, prendere confidenza con il nuovo habitat, con i macchinari, con gli insoliti rumori e via, deliziosi pranzetti, che fanno rabbrividire non solo qualche convinto vegetariano. Ma dopo qualche tempo i piccioni si sono dati alla fuga.