Inghilterra Morto il suonatore di cornamusa del D-day

È morto a 88 anni Bill Millin, leggendario suonatore di cornamusa che con il suo strumento accompagnò lo sbarco delle truppe britanniche in Normandia, durante le sanguinose ed eroiche ore del D-day. Millin, scozzese, era una leggenda tra i reduci e gli appassionati di Seconda guerra mondiale: mentre i suoi commilitoni tentavano di stabilire una testa di ponte sulla Sword Beach, lui suonava tra le cannonate e le pallottole, armato solo di un pugnale infilato nel calzino. Viveva da tempo in una casa di riposo, ed è morto in un ospedale di Torbay in Devon. Il 6 giugno del 1944 suonò la sua cornamusa circondato dalla battaglia, su ordine del comandante della 1st Commando Brigade, Lord Lovat. Ken Sturdy, 90 anni, ricorda così il suo sbarco: «In mezzo a tutto quel rumore, io sentivo la cornamusa. Penso fosse la mia immaginazione, poi ho capito che era vera. Bill marciava con la sua cornamusa in una situazione incredibile. Era al centro della battaglia, disarmato»