Inghilterra, patria del gol: record di reti stagionali in Premiership

Con tre reti nel recupero dell'ultima giornata la Premiership batte il suo record i gol: 1.063 Manchester United miglior attacco. Non paga la tattica italiana: il Chelsea di Ancelotti e il City di Mancini hanno le migliori difese, ma chiudono secondi e terzi. Berbatov e Tevez cannonieri

E poi un italiano si indigna quando legge i giornali inglesi che ci criticano per l'atteggiamento difensivista e catenacciaro. A spiegare il fastidio britannico per l'italico «primo non prenderle» ci pensa la matematica. Pallottoliere alla mano, infatti, l'edizione 2010/11 della Barclays Premier League ha fatto segnare il record di gol segnati da quando il campionato è a venti squadre: per 1.063 volte qualche rete si è gonfiata Oltremanica (media di 2,8 a partita). Tre gol in più dei 1.060 segnati nel '99/'00.
Al di là della maniera in cui questo record è stato battuto (i tre gol «decisivi» sono stati segnati tutti nel recupero dell'ultima giornata di campionato da Tchoyi del WBA, Riveros del Sunderland e Pavlyuchenko del Tottenham), questo dato è significativo perché dà la tendenza della Premier League, sempre più campionato spettacolare e anti-tattico. Ragion per cui, forse, il pragmatico Ancelotti ha pagato con l'esonero l'annata no sulla panchina del Chelsea. Curioso anche il fatto che - anche quest'anno come nel '99/'00 - a vincere i campionati ricchi di gol sia sempre il Manchester United, che si riconferma macchina da spettacolo.
Eppure, in un anno così prolifico di reti, dalla Premier League non emerge un bomber di razza ing rado di spiccare sopra gli altri. Top scorers di stagione sono infatti Carlos Tevez e Dmitar Berbatov, 21 gol, rispettivamente di Manchester City e Manchester United: un talento irrequieto e discontinuo e un attaccante centrale spesso criticato. Per quanto riguarda i club, invece, i migliori attacchi sono quelli dello United campione d'Inghilterra (78 reti) e dell'Arsenal quarto in classifica (72). Non pagano dunque le difese arcigne, dato che i 33 gol subiti dalle due squadre più italiane (il Chelsea di Ancelotti e il City di Mancini, che ha anche il miglior portiere di stagione: Joe Hart, per 18 volte imbattuto) sono valsi ai due tecnici di casa nostra solo il secondo e il terzo posto.
Lo show, comunque, non è mancato: in autunno era stato il Chelsea a piazzare due 6-0 con WBA e Wigan, mentre lo United ha inflitto sette reti al Blackburn. A vincere lo scettro della partita thrilling, invece il 5-3 dell'Everton sul Blackpool e il 4-4 in rimonta (da 0-4) tra Tottenham e Arsenal.