Gli inglesi non si fidano dei giornali: «Più credibile la tv»

Lo scandalo del tabloid «News of the World» assesta un duro colpo alla carta stampata. Secondo un recente sondaggio solo il 38% crede a quanto scritto dai giornali contro il 64% che ha fiducia nel piccolo schermo

La tv? Più affidabile dei giornali. Gli inglesi si mostrano sempre più scettici nei confronti della carta stampata, specie dopo lo scandalo che ha travolto il «News of the world», il tabloid più venduto del Regno Unito che si è poi scoperto, usava intercettazioni telefoniche illegali, origliando conversazioni private, per realizzare i suoi «scoop».
Secondo un sondaggio della società americana Pbs per YouGov, soltanto il 38% degli intervistati ha detto di credere a quanto scritto sui giornali, il 64% ha fiducia nella tv e il 58% nella radio. Scarsa la fiducia anche nei confronti dei new media: i blog contengono notizie veritiere solo per il 9% degli intervistati mentre il 15% usa Facebook o Twitter per ottenere informazioni affidabili. Oggi si riunisce per la prima volta una commissione incaricata di verificare l'etica della stampa britannica. Il Paese considerato patria della stampa di qualità sembra subire il colpo della cattiva immagine diffusa però prevalentemente dai tabloid, i giornali «rosa» che sono una vera potenza nel Regno Unito.