Inglesi scandalizzati: i loro parlamentari avranno 82 giorni di ferie

Saranno ben 82 i giorni di vacanza dei deputati del Parlamento britannico quest’estate. Il quotidiano Evening Standard fa sapere che per le vacanze estive i parlamentari britannici si sono autoregalati una settimana in più, arrivando così a staccare la spina dal 22 luglio per ben dodici settimane. Il che stride fastidiosamente con quello a disposizione del lavoratore britannico medio, che è di cinque settimane. Immediate le polemiche, da parte dell’opposizione, ma anche di esponenti laburisti, per la quale il programma di governo è talmente succinto che di fatto i parlamentari non hanno di cosa occuparsi. I conservatori attaccano invece direttamente il premier Gordon Brown (la decisione sulle ferie viene presa dai leader parlamentari della maggioranza laburista), chiedendogli di intervenire per far cambiare questa decisione.
«Nel mezzo di una delle peggiori recessioni che questo Paese ha dovuto affrontare e con l’attuale calo di fiducia nei politici - ha detto all’Evening Standard il leader del partito liberal-democratico, Nick Clegg - la gente sarà quantomeno stupita di sapere che il nostro Parlamento non si riunirà per 82 giorni».