Gli inglesi sicuri: «Sarà Gallas il nuovo Nesta del Milan»

Tutti quelli che si aspettavano un Capodanno in stile Hollywood, con l’intera truppa rossonera al party «superVip» organizzato da Tom Cruise all’hotel Atlantis, hanno dovuto riporre favole, favolette e gossip pruriginosi nel cassetto. L’attore statunitense a Dubai proprio non s’è visto, Beckham ha festeggiato nella sua villa di Palm Jumeirah, un’esclusiva isola artificiale a forma di palma, residenza per multimiliardari di tutto il mondo, gli altri rossoneri hanno optato per un Capodanno sobrio, cenone con amici e parenti e poi tutti a nanna: molti giocatori, tra cui capitan Maldini, Kaladze e Shevchenko hanno passato la serata al Park Hyatt in compagnia di fidanzate o con la famiglia; altro albergo, invece, per Dida, Kakà e Seedorf, mentre soltanto gli altri brasiliani e alcuni single si sono lanciati - senza eccessi - nella vita notturna della città modaiola degli Emirati Arabi. Tutto nel segno della sobrietà, insomma, pienamente in linea con quanto ordinato dallo sceicco Al Maktoum che, in segno di solidarietà al popolo palestinese e di lutto per l’attacco a Gaza, aveva deciso di impedire i festeggiamenti: niente fuochi d’artificio, niente musica o feste all’aperto. E nemmeno i rossoneri hanno potuto dire di no allo sceicco, per la gioia di Ancelotti che ha così potuto guidare in tutta serenità la prima seduta di allenamento del nuovo anno: un’ora e mezza di lavoro leggero, mirato allo scarico della fatica accumulata nei giorni precedenti. Tutti presenti in campo, a parte il capitano Maldini (un turno di riposo) e gli infortunati. Oggi e domani, invece, doppia seduta di allenamento, si torna a faticare in vista della delicata sfida contro la Roma alla ripresa del campionato.
Mercato. Intanto, in casa rossonera continua la ricerca per quel «terzino sinistro di valore», annunciato da Galliani pochi giorni fa. La Premier League il campionato che il Milan sta osservando con più attenzione, tre i nomi più caldi: Tourè e Gallas dell’Arsenal, Dossena e Agger del Liverpool, anche se dopo le dichiarazione del danese, «voglio restare a Liverpool», il suo nome si è un po’ sgonfiato. Ma è sul nome di Gallas che i tabloid d’Oltremanica si sono scatenati maggiormente. Secondo il Daily Mirror e il Daily Mail, il Milan sarebbe pronto ad offrire una cifra compresa fra i 4,1 e i 6,2 milioni di euro per il difensore francese che piace tanto anche alla Juventus, ma che per i rossoneri rappresenterebbe il sostituto ideale di Alessandro Nesta, sempre infortunato di lungo corso. Dal canto suo, l’Arsenal potrebbe trovare la cessione soddisfacente non solo dal punto di vista economico ma anche di spogliatoio, visto che il francese non gode più delle simpatie dei compagni di squadra, da lui aspramente criticati nella sua biografia (motivo per cui gli è stata tolta la fascia di capitano). Piace anche l’ex udinese Andrea Dossena, vicino al «taglio» da parte del Liverpool, malgrado sia costato ai Reds 7,2 milioni di euro soltanto l’estate scorsa e sia stato presentato ad Anfield Road come l’uomo del «dopo-Riise» sulla corsia di sinistra.
Helguera. Ivan Helguera e David Beckham nuovamente compagni di squadra? A quanto pare le possibilità sono altissime, ma non in rossonero. Negli ultimi giorni il nome dell'ex difensore del Real Madrid, ora svincolatosi dal Valencia, è stato sempre con più insistenza avvicinato a quello del Milan. Helguera e Beckham però, più che all'ombra del Duomo, potrebbero ritrovarsi sotto quella della collina di Hollywood. I Los Angeles Galaxy avrebbero infatti avanzato la loro proposta e presto Helguera potrebbe decidere di volare in Mls. Con buona pace di chi sperava di leggere nelle prime righe della notizia, l’arrivo dello spagnolo a Milanello e il prolungamento del contratto di Becks.