Ingorghi in autostrada posteggi liberi in centro

Un esercito di vigili schierati agli incroci, qualche carro attrezzi in azione e, ovunque, molte code, tanto che a un certo punto la polizia municipale è stata costretta a chiudere corso Italia. Sono stati questi gli ingredienti, ieri, di un lunedì nero per la viabilità a Genova. Nero, sì, ma più che prevedibile, visto che la combinazione tra il ponte del 25 aprile - che tradizionalmente porta moltissime persone a visitare l’Acquario di Genova - Euroflora e le splendide giornate di sole ha creato un mix micidiale per la circolazione cittadina. E oggi la situazione è definita dalle Autostrade da bollino rosso: dalle 15 inizieranno i rientri dalle riviere, soprattutto di ponente, verso Genova, con traffico intenso anche sui tratti iniziali delle autostrade A26 verso Alessandria e A7 verso Milano. A partire dalle 17 si prevedono le massime concentrazioni in area urbana, dovute anche all’uscita dei visitatori da Euroflora.
Eppure, a ben vedere, a differenza di altri anni qualche miglioramento c’è stato: anche se chi è arrivato in centro dalle Riviere è stato costretto a percorrere l’autostrada a passo d’uomo (fin da Voltri e da Nervi) una volta raggiunto il traguardo ha avuto a disposizione molti più parcheggi liberi. «Le zone blu alla Foce hanno funzionato - dice Merella - perché anche nel momento del massimo afflusso di persone, lunedì a mezzogiorno, il parcheggio di Piccapietra in pieno centro aveva ancora posti liberi». Per muoversi con una certa scioltezza (per quanto le code lo consentano) basta seguire i colori: il piano parcheggi predisposto dal Comune in occasione di Euroflora prevede che nei prefestivi e festivi la corsia a mare di Corso Italia sia adibita esclusivamente a parcheggio con tariffa unica giornaliera di 10 euro. I camper trovano posto in viale Caviglia, piazzale Resasco, sulla fascia di rispetto di Prà, alla stazione di Pegli e Quinto 24 ore su 24 con tariffa unica di 15 euro. I ticket di sosta per le auto validi nel parcheggio di corso Italia, piazzale Resasco e viale Caviglia avranno valore come titolo di viaggio sul bus per tre persone nel tragitto zona fieristica e ritorno. Restano in funzione i battelli che da molo Archetti a Pegli arrivano all’Expo e consentono di approdare in Fiera via mare.
In occasione della rassegna fieristica è stato aumentato il numero dei bus in circolazione. Amt ha potenziato il servizio istituendo le linee 13 barrato, 19 barrato e 31 barrato e due collegamenti speciali: la navetta Brignole-Kennedy e la linea circolare KC di collegamento tra Caricamento e piazzale Kennedy. Acquistare i biglietti del bus è più facile visto che per tutta la durata della manifestazione la biglietteria mobile di Amt stazionerà in piazzale Kennedy.
Tutte le informazioni sulla viabilità si possono anche trovare sul sito della fiera di Genova www.fiera.ge.it.