Ingrassare in allegria con la scusa delle feste

Natale al ristorante, oppure in casa, è proprio ora di organizzarsi. Chi sceglie di restare tra le mura domestiche, può ordinare dal ricco menu preparato dai Fratelli Borin di viale Umbria 5, telefono 02.55184262, preparati, per Natale, 4 pagine di specialità, da prenotare, scegliendo tra antipasti di terra, come paté de foie, prosciutto real iberico patanegra, o di mare, come aragosta in bella vista e insalata di piovra, lasagne, crespelle, gnocchi pronti, ma anche paste di produzione propria, come i tortellini mantovani, o i ravioli di zucca. Tra i secondi, ci sono arrosti, tacchino con castagne e prugne, faraona, anatra, manzo in crosta con patè, coniglio e torte rustiche ai funghi, il tutto per tre vetrine di negozio, guidato da Dino Borìn, appassionato di cucina da ben 45 anni, esperto nel settore degli abbinamenti enogastronomici e creatore di fantasiose vetrine dedicate al cibo. Il menu si può ordinare sino a domani 24 dicembre.
Per i dolci un salto è d’obbligo alla pasticceria Pan di Zucchero di via Giulio Romano 27, telefono 02.58309008, di Marina e Andrea, la prima esperta di decorazioni su torte e pasticcini di ogni tipo, il secondo abile negli impasti, dove troverete panettoni farciti e decorati a mano con soggetti della tradizione, o i dolci a forma di pacco regalo, pino, stella cometa. Tra le specialità di Pan di Zucchero, il panettone ai frutti di bosco, quello all’ananas o alle castagne, gli zuccotti a forma di Babbo Natale, i biscotti alle spezie del Nord, decorati con soggetti Natalizi, da utilizzare anche come decori per l’albero di Natale. Non mancano le confezioni contenenti cioccolatini, praline, biscotti, cioccolate a blocchi, cadeaux dedicati ai bambini con soggetti dei cartoon, oppure i Pandori a forma di pino e i panettoni a forma di maialino portafortuna, come è tipico della tradizione del freddo Nord per augurare “grasse” e propizie Buone Feste.
Tra i classici ci sono Gattullo, Cucchi, Marchesi, Cova, Sant’Ambroeus, chi vuole un tocco di America a stelle e strisce invece, può andare da California Bakery, che, nei suoi due negozi/ristorante, serve e vende Christmas salty cake, cioè torte salate di Natale, tacchino ripieno, alberelli in pasta frolla ricoperti di glassa e ginger cookies, viale Premuda 44, telefono 02.76011492, e piazza Sant’Eustorgio, telefono 02.39811538, chiusi solo il 25.
Tradizione napoletana da Ciulla in via Camillo Ugoni 1 angolo via Imbriani, 02.39313643, tra struffoli, pastiera, rococò, cioè ciambelle di pasta di mandorle, mostaccioli allo strega e al rhum, raffioli al cioccolato, Sicilia protagonista, invece, a La Siciliana di via Teodosio 85, telefono 02.39664047, per le specialità dolci e salate e tutti i peccati di gola, aperta da pochi mesi, una creatura di Jolanda, catanese doc, che prepara arancini di riso, fagottini di pasta, cartocciate con verdure, pizze rustiche, cassate, cannoli, cuori di cioccolato con rhum, pasta di mandorle, olivette di Santa Agata, marzapane verde a forma di olive in onore della Santa Patrona di Catania.
Un giro attorno alle specialità di tutto il mondo è quello che offre Sugartree di via Bellotti 11, telefono 02.795350, dove si possono acquistare le torte Winston Churchill, Stollen tedesco, pan de jamon venezuelano, con prosciutto, pancetta, olive, uvetta. Chi preferisce andare al ristorante e predilige la terra sarda, per un menu robusto a base di pesce a 70 euro c’è il Molo 13 di via Rubens 13, telefono 02.4042743, i classici, invece, vanno al Savini di via Foscolo 5, telefono 02.72003433, per un pranzo lussuoso -170 euro- tra le mura tornate agli antichi splendori. Due di tutto per il menu di Natale di Unco, in via Pavia 8, telefono 02.58108230 - 80 euro - menu economico infine a 35 euro alla Trattoria Il Palio di viale Cenisio 37, telefono 02.33600687, tradizione toscana e ambiente familiare.
Una mamma e due figlie sono al timone di Le Scimmiette di via San Vito 5, telefono 02.8376586, che per Natale propone antipasto, cannelloni di pesce e trenette al pesto con polpa di granchio, magatello di vitello in salsa di funghi o fagottino di cernia con caponata a 48 euro.
Chi non rinuncia ai piatti bio o vegetariani, può ordinare il suo menu da Sanagola di via Farini 70, telefono 02.6687188, o a La Schisceta di via Marco d’Oggiono 3 telefono 02.83390306. Per le prelibate specialità culinarie da regalare all’ultimo minuto poi, c’è il Xmas Temporary presso lo Spazio Lattuada di via Lattuada, telefono 02.55012838, uno store temporaneo e attivo fino a domani alle ore 20, dove si trovano prodotti con un buon rapporto qualità/prezzo e sconti per gli appassionati dell’acquisto last minute. Tra le prelibatezze, l’aceto balsamico dell’azienda Giusti, invecchiato sino a 25 anni in botti di rovere del ‘700, la pasta fatta in casa con relative salsine, come la Contea a base di pomodori, peperoni, cipolle, carote e aromi vari, patè di olive taggiasche in vasetti sott’olio, la cugnà (mosto di uva di Nebbiolo) con pere, mele, mele cotogne, fichi, scorza di melone e nocciole, ma anche le confetture della nonna, senza conservanti, con prugne, mele, pere fichi, il classico miele di acacia e millefiori, o acacia di montagna con nocciole e noci intere all’interno. Non manca una fornita sezione di vini dell’Oltrepò Pavese, della Liguria e del Piemonte, come il Nebbiolo e il Barbaresco, o gli spumanti pregiati, solo per fare qualche esempio.