Inizia oggi l’esame dell’Antitrust

Unicredit-Capitalia

Comincia oggi l’esame Antitrust sulla fusione Unicredit-Capitalia. Dopo il via libera di Bankitalia e la decisione di Bruxelles di rimettersi all’Autorità italiana visto che l’operazione ha rilievo soprattutto nazionale, gli ostacoli sembrano pochi. Uno dei punti di attenzione sono gli intrecci in Mediobanca, dove i due gruppi hanno però già ribadito che dimezzeranno la propria partecipazione al 9%. L’Antitrust ha a disposizione 60 giorni, l’Isvap altri 30: in pratica a inizio ottobre la vicenda potrebbe essere chiusa. Le stime indicano 800 milioni di sinergie di costi e 400 milioni di ricavi entro il 2010, a fronte di oneri di ristrutturazione per 1,1 miliardi. Resta però il nodo degli esuberi su cui i sindacati potrebbero dare battaglia.