«Un’iniziativa che desta perplessità»

Roberto Formigoni non nasconde i dubbi sull’apertura della nuova scuola araba di via Ventura. «Un’iniziativa che desta perplessità» commenta il presidente della Regione in un’intervista a Libero. Formigoni è preoccupato del contesto in cui la scuola erede di via Quaranta si prepara a operare. E aggiunge: «Purtroppo c’è una carenza di legislazione a livello nazionale e il Comune oggi può solo verificare il rispetto delle norme abitative e igieniche. Aprire strutture così, oggi, è troppo facile». Nell’ottobre scorso, quando la questione era più che mai aperta con la scuola abusiva di via Quaranta, Formigoni aveva preso posizione: «Chi si straccia le vesti quando si parla di parità scolastica e dei diritti delle famiglie rispetto all’educazione dei propri figli, oggi si mobilita per difendere i diritti di alcune famiglie musulmane a educare i propri figli secondo un modello di separatismo culturale figlio di un certo modo integralista di pensare alla religione». I promotori di via Ventura hanno assicurato più volte di non voler imitare via Quaranta ma i dubbi restano.