Innocenti evasioni ricordando Battisti

Domani sera a Pietra Ligure, alle 21.30 in piazza Rosselli, sembrerà di riascoltare la voce di Lucio Battisti, con il gruppo musicale «Innocenti evasioni», che, per iniziativa del Comune, offrirà al pubblico degli ascoltatori un concerto interamente dedicato al grande cantautore scomparso nel 1998. Il repertorio che sarà eseguito segue l'iter evolutivo della produzione di Battisti, dagli esordi al Cantagiro fino all'ultimo periodo particolarmente felice del suo sodalizio con Mogol, al quale viene riservata una particolare attenzione. Nello spettacolo si rivivrà la coinvolgente e spensierata atmosfera dei concerti del grande cantautore, spaziando dalle indimenticabili ballate, al rock d'avanguardia, alle atmosfere discografiche di fine anni '70. Il gruppo musicale è formato da musicisti professionisti che suonano insieme da quasi un decennio e hanno formato la loro cultura musicale attraverso l'ascolto delle canzoni del cantautore.
Il progetto «Innocenti evasioni» è nato a Firenze nella calda estate del 2003 con l'ambizioso obiettivo di far rivivere dal palco i brani dell'indimenticabile Lucio Battisti, rimanendo fedeli il più possibile a ciò che il suo genio aveva creato. Non si ascolteranno, quindi, nei suoi concerti, riadattamenti di brani musicali, ma le canzoni originali con le parole precise dei testi. Del gruppo che, dalla momento della sua formazione, si è esibito in tutte le zone d'Italia ed eseguirà venerdì a Pietra Ligure il suo sessantanovesimo concerto, fanno parte: un cantante polistrumentista Leandro Ghetti, che suonerà alternatamente la chitarra acustica, il pianoforte e i sintetizzatori, riuscendo di solito ad emozionare il pubblico, anche grazie ad una particolare somiglianza con Lucio; tre strumentisti di chitarra elettrica, pianoforte, basso e batteria, Niccolò Chimenti Rudi Valdesi, e Paolo Zanfabro, che accompagneranno il cantante con ricercati cori polifonici. Lo spettacolo, a ingresso libero, sarà anche arricchito da aneddoti e curiosità sulla vita e le passioni di Lucio Battisti.