Inps, premi anche a chi non lavora

L’Inps premia tutti i sindacalisti «in distacco». Sono cioè quei dipendenti dell’Istituto che pur non dedicando un minuto alle pratiche d’ufficio ma lavorando a tempo pieno per i sindacati sono pagati dall’Ente di previdenza. In pratica se al momento del distacco erano capi ufficio, dirigenti, funzionari va loro riconosciuta l’indennità corrispondente (anche se ovviamente non svolgono più quella mansione). E se nel corso del «distacco» hanno vinto un concorso interno, hanno diritto allo scatto di carriera, da subito e con gli arretrati. Inoltre a loro spetta anche lo stipendio accessorio, dai buoni pasto ai premi di produzione. Restano esclusi per ora solo dagli straordinari.