Insegnanti, scoppia la rivolta: «Ci hanno scavalcato a noi solo le cattedre avanzate»

Insorgono contro il Comune di Roma le insegnanti della seconda fascia della scuola dell’infanzia. Oggi, in circa una cinquantina, oltre ad alcuni sindacalisti, si sono date appuntamento presso l’assessorato alla scuola per protestare contro quello che definiscono «uno scavalcamento delle graduatorie». «Il Comune di Roma - spiega la vicesegretaria della Fiadel Csa, Maria Vittoria Luchetti - aveva promesso, con un accordo stipulato a maggio, alle insegnanti di seconda fascia, circa 400, che avrebbe istituito un corso per spostarle nella graduatoria permanente, ovvero la prima fascia. Però questo corso non c’è mai stato». Inoltre Lucchetti denuncia che il Comune ha fatto una disposizione per cui sono state chiamate per gli incarichi annuali le insegnanti della prima fascia, come era giusto. «Poi però, anziché chiamare quelle della seconda, sono saltati alla terza. Come a dire che a chi è inserito nella seconda - aggiunge Luchetti - andranno solo gli avanzi».