Insegue il bandito dopo la rapina ma lo perde in mezzo al traffico

Aspetta che finisca il colpo per poi tallonarlo in scooter

Ha atteso che finisse la rapina, poi ha inforcato il suo scooter e ha inseguito il balordo sperando di poterlo indicare alla polizia. Ma l’ha perso di vista in mezzo al traffico e ha dovuto arrendersi. Ieri verso le 18.30 Fabio C., 43 anni, era nella propria farmacia in via Varanini, quando gli è piombato dentro un ragazzo sui 20/25 anni, armato di un taglierino. Il giovane ha minacciato il titolare, altre due dottoresse e un cliente ed è riuscito a farsi consegnare 150 euro. Il farmacista per non mettere a repentaglio l’incolumità dei presenti, non ha battuto ciglio durante l’assalto. Ma appena terminato ha chiamato il 113 quindi si è precipitato fuori, ha preso lo scooter e si messo a tallonare il balordo fuggito a piedi. Non ha fatto però molta strada: ha dovuto arrendersi in via Aporti dopo aver perso di vista il balordo in mezzo al traffico.
Era comunque la seconda farmacia rapinata ieri pomeriggio in città nel giro di appena un quarto d’ora. Alle 18.15 infatti due banditi, anche in questa occasione descritti come giovani sui 20/25 anni, uno dei quali impugnava una pistola, hanno fatto irruzione al 7 di via Camillo e Otto Cima all’Ortica. L’arma, come quasi sempre capita in questi casi, potrebbe essere stata una innocua riproduzione, ma la farmacista, Daniela V. di 57 anni, ha preferito non rischiare e ha consegnato i 600 euro che custodiva in cassa ai due balordi che subito dopo si sono dileguati.