Insieme a Shell e Bp in vista un’Opa su Santos (Australia)

Il gruppo Eni e le britanniche Bp e Shell sono interessati a Santos, terzo operatore nel settore del petrolio e del gas australiano che, secondo un analista, potrebbe valere 7 miliardi di dollari. Da quanto emerge sul mercato, sembra invece più improbabile che per Santos, al centro di voci di Opa da quando è venuto meno un veto governativo alla presenza di soci esteri a fine novembre, si faccia avanti la cinese China National Petroleum Corp. Secondo un banchiere d’affari di Hong Kong, vicino alla situazione, Bp, Eni e Shell stanno guardando a Santos, ma un procedimento formale non è ancora stato avviato. L’ad di Eni, Paolo Scaroni, ha detto ieri a Mosca che il gruppo italiano è pronto a tornare all’idea di un consorzio per garantire l’efficienza della rete di gasdotti in Ucraina.