Insigniti Melato e Veronesi

Milanesi alla ribalta con il «Premio Carlo Porta» per esaltare chi, ambrosiani di nascita o meno, ha dato lustro alla città nella cultura, nello spettacolo, nelle arti e nelle scienze. Giunto alla sua 42a edizione, il Premio Carlo Porta, promosso dalla nota azienda milanese Facco Spa. in collaborazione con il Circolo Filologico milanese sezione autori e scrittori, vedrà consegnata la prestigiosa statuetta del 2006 nelle mani dell'attrice Mariangela Melato e del professor Umberto Veronesi. La premiazione si terrà mercoledì 29 novembre al teatro Manzoni. L'evento, in orario pre-serale, sarà aperto al pubblico e verrà inserito in un contesto di calda «milanesità». La giuria, formata da letterati, imprenditori della Facco e giornalisti, ha fatto cadere le preferenze sui nomi della Melato e di Veronesi in quanto, pur se in settori molto diversi fra loro, hanno dimostrato di emergere per personalità, professionalità e gradimento popolare. La Melato ora abita a Roma ma è nata nella milanesissima zona di Brera. Umberto Veronesi, ricercatore, chirurgo, uomo di scienza e di cultura conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, ha dedicato la sua vita allo studio ed alla cura dei tumori divenendo Direttore generale dell'Istituto dei Tumori di Milano.\