Insulti ai senatori su Radio 2, Schifani scrive alla Lei

Botta, risposta e batosta. Si può sintetizzare così la storia che ieri ha visto per protagonisti Max Laudadio, conduttore della trasmissione «Attenda in linea» su Radio 2, il presidente del Senato Renato Schifani (nella foto) e il direttore generale della Rai, Lorenza Lei. Tutto è cominciato ieri mattina quando in replica a una telefonata trasmessa in diretta, nella quale un privato cittadino criticava il prezzo dei pasti consumati in un ristorante riservato a parlamentari, Laudadio si è lasciato andare: «Se ’sti delinquenti facessero il loro lavoro, sarebbe tutto a posto, il problema è che non lo fanno, capito?». Schifani ha subito scritto una lettera indignata alla Lei stigmatizzando «le espressioni indiscriminatamente oltraggiose». È la Lei ha annunciato che «si riserva di valutare ogni più opportuno provvedimento e iniziativa nei confronti dei responsabili ».