Insulti a carabiniere La gip Forleo rischia il processo


La Procura di Brindisi vuole processare per ingiurie Clementina Forleo, il giudice preliminare dell’affare Unipol. Alla Forleo i colleghi pugliesi hanno notificato nei giorni scorsi l’avviso di fine indagini: ora il difensore della Forleo, Giulia Bongiorno, ha 45 giorni di tempo per cercare di dimostrare l’innocenza della sua assistita, poi scatterà la richiesta di rinvio a giudizio. Il procedimento contro Clementina Forleo è scaturito dalla denuncia presentata nei suoi confronti dal tenente dei carabinieri Pasquale Ferrari. L’ufficiale sosteneva di avere ricevuto una telefonata della Forleo, furibonda perché l’Arma non indagava con cura sufficiente sull’incidente stradale in cui avevano perso la vita i genitori del magistrato milanese. Nella telefonata Ferrari sostiene di essere stato insultato pesantemente dal gip Clementina Forleo. Il magistrato dovrà anche lasciare l’incarico di gip di Milano poiché ha raggiunto il limite temporale di 10 anni fissato dall’ordinamento giudiziario per le funzioni di gip.
\