Inter cinica ma non bara Avanti con i gol pesanti

6 JULIO CESAR Una sbadataggine all'inizio del 2° tempo poteva costar cara. Trova riscatto nel finale.
7 MAICON Prepotente e devastante in attacco. Gli manca il gol, prende una traversa. Ogni tanto dovrebbe ricordarsi del suo ruolo: difensivo. Quindi fermarsi un po’.
6 LUCIO Fa una fatica a star fermo lì, ma serve. Nelle situazioni acrobatiche riscopre il meglio del suo difendere.
7 CHIVU In mezzo all’area ha ritrovato il meglio di sé. Regista e registra. Gioca felice come un ragazzino.
5.5 NAGATOMO Fa tante cose e bene, tranne quando difende. Sulla sinistra l’Inter ha sofferto e talvolta rischiato.
6.5 ZANETTI Se mister muscolo fosse un giocatore, sarebbe in lizza. Primo tempo giovanile, ripresa un po’ meno.
6.5 THIAGO MOTTA Sta piazzato davanti alla difesa. Un po’ troppo piazzato. Serve più verve, anche fisica. Il gol è una pennellata d’autore della sua capoccia miracolosa.
6 CAMBIASSO Lottatore su ogni fronte, gli manca l'esuberanza d'altri tempi (dal 22’ st STANKOVIC 6 Solita personalità. Rischia il gol).
6.5 SNEIJDER Si, bellino. Ma quando gli gira. Entra ed esce dalla partita ed anche dal gioco di squadra. Quando si accende crea e tira, mette piede in azioni importanti, gol compreso. Eto’o pesava di più.
5 ZARATE Partita da gingillino: ho fatto, ho fatto ma non ho visto niente. Un passo indietro rispetto al Lille (dal 45’ st OBI sv).
6 PAZZINI Sbaglia un’occasione: non è da lui. Ma si infila nelle azioni che contano. Certi movimenti da centravanti puro, e duro, sono una delizia (dal 34’ st CASTAIGNOS 5 San Siro allibisce: si mangia un gol, era come tirare un rigore. Ranieri dice che in allenamento segna più di tutti, ma il calcio è pieno di fenomeni da allenamento)..
6.5 All. RANIERI Difesa più attenta, squadra a volte bella. Manca condizione ai centrocampisti centrali: si sente e si vede.