Tra Inter e Sampdoria una Primavera in sospeso

Ultimo atto del campionato Primavera Tim 2007/2008 Trofeo Giacinto Facchetti: oggi alle 16 va in scena la finalissima del torneo tra i campioni in carica dell’Inter e la Sampdoria, vincitrice dell’ultima edizione della Primavera Tim Cup. Anche nella passata stagione, furono Inter e Sampdoria a contendersi il titolo, vinto dai nerazzurri grazie ad un gol di Mario Balotelli all’ultimo minuto di gioco. Sarà lo Stadio di Chieti teatro di questo ultimo incontro. Fischio d’inizio, si diceva, alle 16 su Sky Sport 1 e Sky Supercalcio con un ampio prepartita dalle 15.30. La telecronaca sarà affidata a Paolo Ghisoni con il commento tecnico di Stefano Nava.
Ma facciamo un passo indietro, a Bressanone 2007: quel rigore conquistato con astuzia e trasformato da Balotelli allo scadere grida ancora vendetta. Troppo ghiotta, in casa Sampdoria, l’opportunità di una rivincita con l’Inter per lasciarsela scappare. Anche per questo, è bastato un solo tempo - il primo - ai blucerchiati di Fulvio Pea per liquidare (2-1) la Fiorentina dell'ex Bollini nella seconda semifinale della final-eight Primavera. Ci ha pensato - manco a dirlo - il piede sinistro di Gianluigi Bianco a mettere bomber Scappini in condizione di siglare l’1-0. Combinando poco e nulla, la Fiorentina si ritrova sull’1-1 per un’autorete di Gubiasco. Ma serve ben altro per abbattere questa Sampdoria che di baby ha solo la carta d’identità. Al secondo minuto di recupero, «Gian» Bianco riporta avanti i suoi, grazie ad una splendida punizione a giro sulla quale il numero 1 viola può solo rammaricarsi di una barriera formata da ben sette (!) compagni. Al «Guido Angelini» di Chieti, il 2-1 non si schioda. Il Doria di Pea trionfa e lo fa con pieno merito. Senza timori reverenziali e con la consapevolezza della propria forza, eccoci alla finale, l’ultimo capitolo con l’Inter di Esposito e Balotelli. La vendetta - sportiva, sia chiaro - si dice vada consumata fredda: dal 20 maggio 2007, il piatto si sarà raffreddato abbastanza?