Inter e Samuel, il prezzo è giusto

I nerazzurri puntano anche a Chivu e Mancini. Il Chelsea vuole Trezeguet, i viola puntano su Toni

Gian Piero Scevola

Dopo aver inseguito un difensore di qualità, l’Inter adesso rischia di trovarsene due, se non addirittura tre perchè da Brescia è già arrivato il camerunense Wome. Il lavoro di Marco Branca a Madrid ha prodotto risultati positivi: Santiago Solari, l’esterno sinistro atteso da due anni, da quando se ne andò Ronaldo, ha finalmente detto sì. Per lui, grazie al parametro zero che non ha comportato spese da parte dell’Inter, un contratto triennale a 2,2 milioni a stagione. Ma il botto che sistema la traballante difesa nerazzurra è il sì strappato a Walter Samuel, «the wall» di giallorossa memoria che firmerà nei prossimi giorni. Samuel, costato al Real 27 milioni, è stato strappato agli spagnoli per 16, così suddivisi: 2 subito per il prestito di un anno, gli altri 14 da versare dall’Inter al Real nel 2006. E Samuel è il secondo difensore, mentre il terzo potrebbe essere il romeno di Roma, Cristian Chivu.
Qui il condizionale è d’obbligo, anche per la particolare situazione che la Fifa ha imposto ai giallorossi con la proibizione ad operare sul mercato per due sessioni a causa del caso Mexes. Ma i giallorossi hanno già fatto ricorso al Tas per ottenere la sospensione della squalifica e, in virtù del precedente capitato all’Atletico Madrid che ottenne dal Tas la sospensione, la Roma spera di poter operare sul mercato, tenersi i vari Taddei (attenzione però, perchè c’è anche la Juve), Kuffour e Nonda presi a parametro zero e fare cassa con la cessione di Chivu e Mancini all’Inter. Già, perchè Chivu, acquistato dall’Ajax per 18 milioni, ora potrebbe andarsene per 16, con l’aggiunta di altri 4 per l’esterno destro Mancini, un ruolo scoperto nell’Inter vista anche la quasi sicura partenza di Van der Meyde. E con Chivu l’Inter farebbe tris di difensori. In partenza invece sono Coco (destinazione Bolton o Middlesbrough), Karagounis (richiesto da Cuper nel Maiorca), Dalmat (Racing Santader) e Emre (Newcastle o Everton).
Mistero su Davids: Branca ha tentato lo scambio con Figo che è però attirato dalle sirene del Liverpool. E l’olandese continua a non avere mercato, troppo elevato il suo ingaggio (3,5 milioni annui). Per Van der Meyde il Monaco ha offerto 4 milioni, ma si è fatto avanti anche il Benfica e la Fiorentina. Viola che, oltre a Toni, battono anche la pista spagnola, con la richiesta dei prestiti di Corradi e Fiore intenzionati a lasciare Valencia. La Juventus è intanto entrata in pressing su Pizarro e ha offerto all’Udinese Tudor o Maresca e 5 milioni. Moggi continua a seguire anche Vieira e Pires (parametro zero) dell’Arsenal. E intanto deve subire il nuovo assalto di Abramovich che, per portare Trezeguet al Chelsea, gli ha offerto 45 milioni.