Inter-Milan, padroni di San Siro entro la fine dell’«era» Albertini

Europei 2012, i vertici Fgci a Milano: chiesta una relazione per capire come la città potrebbe ospitarli

Responsabili della federazione calcio ieri erano a Milano per capire come la città sarà in grado di accogliere gli Europei del 2012. Come è noto l’Italia è candidata per questa edizione e le probabilità che sia sede della manifestazione continentale sono molto elevate.
Agli amministratori locali è stato chiesto di preparare una relazione entro il 30 aprile in cui infrastrutture e ricettività siano ben chiare, unitamente alle proposte sui campi di allenamento per le nazionali che raggiungeranno la fase finale. La Fgci ha chiesto a Comune, Provincia, Regione e gestori di San Siro di iniziare a coordinarsi, atto finale la relazione del 30 aprile nella quale tutto dovrà essere precisato, compresi lavori e tempistica per mettere a norma lo stadio secondo le ultime disposizioni del decreto Pisanu. In cambio a San Siro è stato assicurato che sarà sede dell’incontro inaugurale degli Europei, così come accadde per i mondiale del 1990 con l’incontro fra Camerun e Argentina.
Nel pomeriggio nuovo incontro informale fra dirigenti di San Siro Duemila, la società composta da Inter, Milan e Comune, che gestisce lo stadio, e rappresentanti dell’Amministrazione. Ribadito da parte delle due società l’interesse all’accordo per la concessione del diritto di superficie per 99 anni. Un percorso ormai tracciato che resta peraltro l’unico possibile con evidenti problemi legati ai tempi: ieri è stato ribadito da parte di tutte le componenti che l’acquisto dello stadio dovrà essere concluso entro questa legislatura.
Intanto l’Fc Internazionale lunedì mattina ha messo in vendita poche migliaia di biglietti per il posticipo serale delle 20,30 di domenica 12 febbraio fra i nerazzurri e la Juventus. La vendita era effettuata esclusivamente nella filiale della Banca Popolare di Milano di via Bezzi 4 all’angolo di via Massaua. Era possibile acquistare un massimo di due tagliandi per persona, presentando congiuntamente i documenti d’identità, in accordo con le nuove normative vigenti. Era possibile acquistare anche via internet i biglietti per Inter-Juventus, sempre con un massimo di due tagliandi per persona, collegandosi al sito www.inter.it in cui sono spiegate tutte le operazioni da compiere. Pochi i biglietti messi in prevendita, probabile che siano già andati esauriti o lo saranno al massimo nelle primissime ore di questa mattina.