Inter tradita dai brasiliani

Riccardo Signori

nostro inviato a Firenze

L’Inter ha chiuso il campionato della sua speranza facendo riaffiorare l’animo della Signora suicidi. A Torino vanno per omicidi, la gente nerazzurra è ricaduta negli antichi vizietti della sua difesa. Julio Cesar ha smesso di non prendere gol in trasferta dopo 389 minuti, mostrando il peggio del repertorio. Un cileno, che ha appena messo piede in serie A, ha infilato il gol che vale la storia di un campionato e la prima sconfitta nerazzurra dopo 21 partite. Sono le beffe del pallone: Luis Antonio Jimenez ha appena disfatto le valigie, dopo aver fatto apprendistato a Terni, ed eccolo re di Firenze e del campionato per una notte. La beffa vuole che il primo gol sia arrivato da un ex dell’Inter, ma soprattutto del Milan, e che (...)