Intercettazioni, Frattini: "Il ddl non è la Bibbia Guardasigilli sta valutando nuovi emendamenti"

Dopo il vertice a Palazzo Grazioli il ministro degli Esteri apre uno spiraglio alle modifiche sul provvedimento contestato: "Stiamo studiando emendamenti migliorativi, anche tenendo conto delle perplessità del Quirinale. Spero che venga approvato entro l'estate"

Roma - Aperture sul ddl intercettazioni dopo il vertice a Palazzo Grazioli. "Il ministro della Giustizia sta riflettendo su alcuni emendamenti. È stato detto che il ddl non è una Bibbia e non è intoccabile. Terremo conto delle perplessità" anche se per "me è possibile che si approvi entro la pausa estiva" spiega il ministro degli Esteri, Franco Frattini, al termine del vertice del Pdl. "Stiamo guardando il calendario... per me è possibile che si faccia entro la pausa estiva, dipende da quando verranno presentati gli emendamenti correttivi e integrativi. Teoricamente è possibile lavorando fino al 5 agosto. E’ inutile lasciare appesa una cosa tanto tempo".