Intercettazioni: Murdoch si scusa e paga i danni

Londra Rupert Murdoch fa mea culpa e paga: News International, il braccio britannico di News Corp, ha accettato di risarcire decine di vittime delle intercettazioni illegali del tabloid News of the World: 36 in tutto dall’inizio dello scandalo, di cui 18 confermati ieri. Tra loro l’attore Jude Law, la sua ex compagna Sadie Frost, il deputato laburista Chris Bryant, la cantante australiana Danii Minogue.
Law ha accettato un compenso danni da 130 mila sterline per esser stato spiato varie volte. Murdoch è stato costretto a chiudere lo scorso luglio il popolare domenicale britannico dopo la scoperta che, tra gli intercettati, c’era stata anche Milly Dowler, una ragazzina rapita da un maniaco e poi trovata uccisa, il cui cellulare era stato manipolato dai detective di News of the World. I genitori di Milly hanno accettato un risarcimento da tre milioni di dollari.