Internet: la griglia al posto della rete

Gli scienziati del Cern stanno mettendo a punto un sistema basato su fibre ottiche e router di ultima generazione in grado di garantire una velocità di trasmissione 10mila volte superiore a quella di una normale connessione a banda larga

Milano - Internet potrebbe diventare presto obsoleto: alla "rete" potrebbe succedere "la griglia", un sistema parallelo creato dagli scienziati del Cern in vista della messa in funzione del nuovo Large Hadron Collider (Lhc), il nuovo acceleratore di particelle di Ginevra. Come spiega il quotidiano britannico The Times Lhc dovrebbe infatti produrre una messe di dati annuali pari a 56 milioni di cdrom, una quantità la cui diffusione rischierebbe di collassare il World Wide Web. Per questo motivo il Cern ha messo a punto un sistema parallelo basato su fibre ottiche e router di ultima generazione, in grado di garantire una velocità di trasmissione 10mila volte maggiore di quella di una normale connessione a banda larga.

Il problema della rete infatti è che è stata progettata in tempi diversi e molti suoi componenti sono a bassa capacità, progettati per gestire semplici chiamate telefoniche: e proprio questi "colli di bottiglia" pongono un limite superiore alle capacità del sistema. La "griglia" invece è stata progettata con componenti nuovi, senza dunque rallentamenti dovuti alle differenti "generazioni" tecnologiche del sistema: collega il Cern a 11 centri in tutto il mondo, con circa 55mila server già installati.

L’obiettivo finale del Grid, grazie alla potenza di calcolo e alla velocità, potrebbe essere quello del "cloud computing", o calcolo diffuso, in cui gli utenti tengono le proprie informazioni direttamente nella rete, potendole recuperare da qualsiasi pc.