Internet, ogni giorno raddoppia il numero dei pedofili telematici

Il New York Times ha pubblicato ieri in prima pagina una ricerca condotta dall’ufficio federale americano delle carceri sui consumatori di pedopornografia attualmente detenuti. Lo studio rivela una correlazione diretta e preoccupante tra il consumo di pornografia infantile su internet e gli abusi sui minori.
Secondo l’indagine infatti l'85% dei pedofili arrestati per scambio di immagini via web potrebbe commettere reati sessuali anche nella realtà, mentre indagini precedenti stimavano una percentuale di «solo» il 30-40%. Lo studio non era stato pubblicato perché gli psicologi non volevano che i dati creassero sensazionalismo sui media, Il centro nazionale che coordina le attività contro la pedopornografia negli Stati Uniti ha rilevato che il numero di consumatori di siti pedofili on line raddoppia ogni anno.