Via internet le richieste per gli ingressi in Italia dei lavoratori extracomunitari

Novità sul fronte della regolarizzazione degli immigrati. Venerdì 30
novembre entrerà in vigore il decreto flussi 2007 che permette
l'ingresso in Italia per lavoro di altri 170 mila cittadini extra Ue.
Quest’anno, per la prima volta, il potenziale datore di lavoro non
dovrà più andare alle poste né
compilare moduli cartacei. Si farà tutto su internet

Roma - Novità sul fronte della regolarizzazione degli immigrati. Venerdì 30 novembre entrerà in vigore il decreto flussi 2007 che permette l'ingresso in Italia per lavoro di altri 170 mila cittadini extra Ue. Quest’anno, per la prima volta, il potenziale datore di lavoro non dovrà più andare alle poste né compilare moduli cartacei. Si farà tutto su internet collegandosi al sito del ministero dell'interno, scaricando i moduli e rinviandoli (vai allo speciale: scarica il software, le istruzioni e i moduli).

Per chi avesse problemi è stato predisposto un servizio di help-desk e sarà anche possibile rivolgersi alle associazioni imprenditoriali, ai patronati e ai sindacati oltre, che alle organizzazioni del non profit impegnate sul versante immigrazione. Resta valido, anche on line, il criterio che per l’assegnazione delle quote si terrà conto dell’ordine di presentazione delle domande.

Ecco, passo dopo passo, la procedura da seguire per compilare e spedire i moduli del "Nulla osta al lavoro" utilizzando l'ìapposito programma predisposto dal ministero:

1) Scaricare il programma, installarlo sul pc e imparare come funziona. Il programma è compatibile con diversi sistemi operativi (Windows, Linux, Mac Os), ma per farlo funzionare occorre la "Java virtual machine", un software che, se non già presente nel proprio computer è possibile scaricare gratuitamente.

2) Compilare il modulo. Il giorno dopo la pubblicazione del "decreto flussi" sulla Gazzetta ufficiale, l'utente dovrà cliccare sulla scritta "aggiorna" e iniziare la compilazione del modulo. Seguire questa procedura per essere sicuri di compilare il modulo aggiornato, qualora dovessero esservi modifiche fatte all'ultimo momento.

3) Nei giorni precedenti la pubblicazione del decreto tutte le informazioni sul programma saranno consultabili nel "Punto di contatto" sul sito del Ministero dell'Interno.

4) In qualsiasi momento, durante la compilazione del modulo, è possibile chiedere aiuto ai tecnici del Ministero inviando une-mail all'help-desk, attivo dal 1° dicembre.

5) Quando inviare le domande.

- Prima fase A partire dalle ore 8 del 15° giorno successivo alla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale è possibile l'invio delle richieste per gli immigrati che provengono dai seguenti Paesi: Albania, Algeria, Bangladesh, Egitto, Filippine, Ghana, Marocco, Moldavia, Nigeria, Pakistan, Senegal, Somalia, Sri Lanka, Tunisia.

- Seconda fase Dalle 8 del 18° giorno successivo alla pubblicazione del decreto possono essere spedite le richieste per assumere colf e badanti non comunitari residenti in tutti gli altri paesi non elencati sopra.

- Terza fase Dalle 8 del 21° giorno dopo la pubblicazione del decreto è possibile l'invio della richiesta per tutti gli altri casi.