In internet vince il vino siciliano

Tutti a incensare internet, ma poche cantine italiane ne hanno compreso le potenzialità e tra le poche le migliori arrivano dalla Sicilia. È quanto emerge da una ricerca, la quinta in cinque anni, condotta dal sito Winenews.it che ha promosso poche decine di aziende su circa duemila che si sono dotate di un sito. Con i voti espressi in chioccioline, da una a cinque @, sono in sei hanno ottenuto il massimo a iniziare dal sito della siciliana Planeta (www.planeta.it), primo assoluto in un podio tutto isolano visti i punti di Donnafugata (www.donnafugata.it) e Tasca d’Almerita (www.tascadalmerita.it). Cinque chioccioline anche per Santa Margherita (www.santamargherita.it), Duca di Salaparuta (www.duca.it) e Cantine Florio (www.cantineflorio.it), ovvero altre due cantine siciliane, con la veneta Santa Margherita che ha tenute anche laggiù. A seguire con quattro «chioccioline» la sicula Rapitalà (www.rapitala.it), i laziali Paolo e Noemia d’Amico (www.paoloenoemiadamico.it), l’umbra Caprai (www.arnaldocaprai.it), la trentina Cavit (www.cavit.it), il toscano Podere Forte (www.podereforte.it ) e il laziale Casale del Giglio (www.casaledelgiglio.it).