Le sette vite del Gatto Silvio

La Cassazione ha confermato lo status giuridico di Berlusconi: è il Gatto Mammone della Repubblica, lo spauracchio da tenere fuori da ogni recinto

La Cassazione ha confermato lo status giuridico di Berlusconi: è il Gatto Mammone della Repubblica, lo spauracchio da tenere fuori da ogni recinto. Il Gatto Mammone è il residuo magico di un mondo passato di favole, paure, inganni e dicerie. Mezzo diavolo, mezza icona di Carnevale, il Gatto Mammone colpisce l'Immaginario popolare e populista, spaventa soprattutto i piccoli (partiti). Il gigantesco, mostruoso gatto fu ritratto perfino da Dino Buzzati. Ieri Berlusconi era il Despota, il Sultano, l'Utilizzatore Finale, il Satiro gaudente, l'Impunito.

Oggi che non è più al comando del Paese, che si ritiene concluso il ventennio con il suo nome, che è interdetto, sorvegliato e punito, gli resta la vaga nomea del minaccioso gattone mitologico, pericoloso per i suoi nemici, che mangia in un sol boccone, ma anche per i suoi amici a cui farebbe fusa letali. Appena è affiorata l'idea di candidarlo alle Europee è salito una specie di terrore misto a fastidio, come un fallo del passato rivisto alla moviola.

Si è diffuso un panico discreto, dissimulato dietro l'oggettivo esorcismo che è incandidabile perché condannato. La legge non vuole, la magistratura non vuole, l'Europa non vuole, e via con tutto il repertorio di vecchie zie. Poi la Cassazione ha rassicurato grandi e piccini. Il Gatto Mammone, però, attira ancora molti voti ed è il chiodo nascosto a cui è appeso Renzi. Benché azzoppato a tutte e quattro le zampe, se non a cinque, fa paura. Perché, si consolano i suoi fan, se i gatti hanno sette vite, figuratevi i gatti mammoni.

Commenti
Ritratto di lucianaza

lucianaza

Gio, 20/03/2014 - 15:26

ottimista, ma sinceramente a mio parere è finito da un pezzo

gigi0000

Gio, 20/03/2014 - 15:39

Sono da lungo tempo disilluso sul funzionamento della giustizia italiana e, se ve fosse stato bisogno, proprio nei giorni scorsi, occupandomi di un grave delitto sul cui colpevole permarrebbe molto più di un dubbio d'assenza del dolo, ho avuto certezza che anche il principio "in dubio pro reo" è illusorio e rimane solo nei testi di diritto eapplicato nella realtà. Vorrei, seppur senza farne conto, sperare un minimo nella giustizia europea, la quale dovrebbe, in ossequio a sue precedenti pronunzie, annullare l'abominio della privazione dei diritti elettorali. Temo però la mia sia una vana speranza.

maurizio@rbbox.de

Gio, 20/03/2014 - 17:01

concordo con lucianaza. E se pure non fosse finito è talmente confuso da esserlo.

Agev

Gio, 20/03/2014 - 17:19

La primavera è giusto iniziata .. Che sia gioiosa , festante e danzante ... In una parola .. - Creativa - . Buona primavera a tutti . Gaetano

Ritratto di Sanlusti

Sanlusti

Gio, 20/03/2014 - 18:22

Stavolta, egr. Veneziani, siamo andati al ribasso con quest'articolo. E lei lo sapeva sin da quando ha iniziato a scriverlo, ma non ha potuto farne a meno. Bisognava dare un segno di umana vicinanza a chi "muore". Sappiamo tutti che i delinquenti pregiudicati in definitiva fanno un po' paura, infatti ce ne stiamo alla larga. Ma con Berlusconi è diverso, perchè ha potuto infiltrarsi nel sociale con un'astuzia primordiale, fatta da sondaggi ed accorgimenti tali da poter soddisfare i nascosti desideri di un popolo comunque ignaro e citrullo. No, il Gatto Mammone ha perso il pelo ed ora risulta solo buffo, avvolto in quelle carni mosce e flaccide. E' solo gonfio e stavolta anche lui di odio e rancore. Deve continuare a sorridere davanti alla sua solita platea, ma solo per ostinarsi a voler far credere che è imattuto nella sua vanagloria. Lasciatelo in pace almeno voi, altri molto più temibili non lo faranno. Meglio sarebbe per lui rinunciare e già così, sarebbe come augurargli una vita serena.

campofreddo

Gio, 20/03/2014 - 19:33

Il Nostro resterà alla storia e nel ricordo dei posteri non come il Gatto Mammone (poco originale e molto indulgente) ma come il CAVALIER BUNGA BUNGA: una sorta di Maschera di Carnevale alla quale verranno attribuite tutte le sue fanfaronate... sempre inseguito dai Carabinieri... e sempre condannato. Bel Pantheon eh??

angelomaria

Gio, 20/03/2014 - 19:48

quello che sta subendo non si puo'descrivere e neppure nominare tutto un condimento di false accuse tradimenti le mille paure diuna magistratura venduta a lobby interne ed estere invidie ODIO supera anch questo e risorgera' come la FENICE e conlanci di fuoco distruggera i copevoli dategli un po'non tanto di tempo

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 20/03/2014 - 20:35

@AGEV...la primavera...è la rinascita d'ogni cosa....ed io danzo e canto, da sempre...anche questo è creatività e desiderio di vivere...buona primavera a tutti...soprattutto al "mio" VENEZIANI....che ci "azzecca" sempre...gracias, mi SENIOR!!

Ritratto di MARINA58

MARINA58

Gio, 20/03/2014 - 20:53

Corre quel cavallo bianco...ma il risveglio!! le tue mani suonano dolci note per me....seguendo un canto che ormai limiti non ha...muore un sole in cielo...anche il canto dell'aurora è muto ormai...tace il mare e dentro tuto intorno a noi....ma nel silenzio....BESO VENEZIANI.....MARE!!

FRANGIUS

Gio, 20/03/2014 - 20:55

VA BENE ESSER DEMOCRATICI,MA PERCHE' PUBBLICARE COMMENTI "AGEV" SENZA NE' CAPO ,NE' CODA ? CI FACCIAM BRUTTA FIGURA !COSTUI PARLA AL VENTO...

diego_piego

Gio, 20/03/2014 - 21:07

non è lo spauracchio da tenere fuori da ogni recinto! è un condannato in via definitiva per reati gravi contro lo stato. Ha già fatto danni per vent'anni come politico, e ora per un po' la legge gli impedirà di continuare a farne. Tutto qui!

manente

Gio, 20/03/2014 - 22:24

Belusconi ha perso l'occasione di far saltare Napolitano votando per l'Impeachment proposto dal M5S. Contro la super-gladio che imperversa in Italia, non ci possono essere mezze misure, al gran caprone incappucciato, bisogna solo tagliare la testa.

Lino1234

Gio, 20/03/2014 - 22:40

I sogni (anticavaliere) son desideri..... chiusi in fondo al fiele.... gonfio di veleno che speriamo presto, finirà per affogare tutte quante le belve comuniste. Saluti. Lino. W. Silvio

Badabadou

Ven, 21/03/2014 - 01:00

SINISTRI, VI PIACEREBBE VEDERLO MORTO, VERO? MA E' BEN VIVO E TORMENTERA' I VOSTRI SOGNI ANCORA MOLTI E MOLTI ANNI ANCORA. AHAHAHA

Ritratto di gianpaolo.barsi

gianpaolo.barsi

Ven, 21/03/2014 - 01:25

Paura, eh?

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 21/03/2014 - 07:15

certo la 7 vite e ce n'è una che fa più paura di tutte queste vite, anzi di queste preliminari7 morti decretate dalla vecchie zie" come dici tu con immagine vivida che richiama antichi terrori nelle zia della sinistra, magistratura, presidenza d. Repubblica e servitù mediatiche comprese. la questione che affiora sempre più inquietante, che la "morte dell' ex Cav. - altra pugnalate mortale quella della revoca del Cavalierato- nelle intenzioni delle "zie"- sia stata decretata dalle ingerenze massoniche che nell' affaire Gasdotto russo, si sono viste scavalcate dai rapporti extra ordinem di Berlusconi -Putin e che hanno ripetuto in modo stavolta incruento ma simile l' eliminazione di un altro eccellente incomodo personaggio, Enrico Mattei che trafficava sul petrolio Agip bypassando le famigerate 7 sorelle anglo-americane. Dunque il 7 è il numero magico che la Cabala rimette in circolo enfatizzando relazioni e avvenimenti che probabilmente hanno un fondo di verità, alla luce di quello che sta accadendo in queste ore in Crimea Ukraina e ora nei Paesi Baltici. Ma se 7 è dunque il numero del destino, probabilmente gli Gnomi della City di New York hanno sottovalutato che lo sviluppo della comunicazione di massa in internet avrebbe scoperchiato piani e strategie segrete ritenute a prova di tutto tranne che delle talpe eroiche modello Assange o l' anonimo Marine che ha messo in rete i piani destabilizzanti del Pentagono su tante questioni di politica estera, o la rete di controspionaggio che ha sputtanato direttamente Obama sulle intercettazioni telefoniche cui tutti i responsabili di governo del mondo sono spiati dall' Intelligence amricana. Così e allo stesso modo si mettono in relazione le manovre destabilizzanti del Contropotere rappresentato dal Vaticano - vero e unico antagonista del Sionismo mondiale- contro cui si scatenano campagne denigratori studiate a tavolino e fatte proprie da Organismi "al di sopra delle parti" perché lavorano per una Parte solamente, quali l' ONU con la campagna antipedofilia contro la Chiesa di Roma o la puttanata dei "Nobel per la Pace" assegnati a chi si è reso responsabile di eccidi e massacri coperti dal velo impietoso delle "missioni umanitarie" e dei veri Peace kipping Actions. ora è il turno dell' attacco alla Russia, che meraviglia per la sprezzante arroganza con cui viene condotto pari solo all' incoscienza che qui il gioco può diventare davvero mortale per uno o per entrambi o per tutti.

modeneser

Ven, 21/03/2014 - 07:31

Berlusconi nn finira' di sorprendere... ha ancora molte frecce nel suo arco...

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 21/03/2014 - 07:56

certo le 7 vite! e ce n'è una che fa più paura, di tutte queste vite, anzi di queste preliminari 7 morti decretate dalla vecchie zie" come dici tu con immagine vivida che richiama antichi terrori della sinistra, magistratura, presidenza d. Repubblica e servitù mediatiche comprese. La questione che affiora sempre più inquietante, che la "morte dell' ex Cav. - altra pugnalata (mortale? ma no è solo un graffio!) quella della revoca del Cavalierato- nelle intenzioni delle "zie"- sia stata decretata dalle Potenze massoniche che nell' affaire Gasdotto russo, si sono viste scavalcate dai rapporti extra ordinem di Berlusconi -Putin e che hanno voluto ripetere in modo stavolta incruento ma simile l' eliminazione di un altro eccellente e incomodo personaggio, Enrico Mattei, che trafficava sul petrolio Agip bypassando le famigerate 7 sorelle anglo-americane. Dunque il 7 è il numero magico che la Cabala rimette in circolo enfatizzando relazioni e avvenimenti che probabilmente hanno un fondo di verità, alla luce di quello che sta accadendo in queste ore in Crimea Ukraina e ora nei Paesi Baltici. Ma se 7 è dunque il numero biblico del destino, probabilmente gli Gnomi della City di New York hanno sottovalutato che lo sviluppo della comunicazione di massa in internet avrebbe scoperchiato piani e strategie segrete ritenute a prova di tutto tranne che delle talpe eroiche modello Assange o l' anonimo Marine che ha messo in rete i piani destabilizzanti del Pentagono su tante questioni di politica estera, o la rete di controspionaggio che ha sputtanato direttamente Obama sulle intercettazioni telefoniche con cui tutti i responsabili di governo del mondo sono spiati dall' Intelligence amricana. Così e allo stesso modo si mettono in relazione le manovre destabilizzanti del Contropotere rappresentato dal Vaticano - vero e unico antagonista del Sionismo mondiale- contro cui si scatenano campagne denigratori studiate a tavolino e fatte proprie da Organismi "al di sopra delle parti" perché lavorano per una Parte sola, quali l' ONU con la campagna antipedofilia contro la Chiesa di Roma o le puttanate dei "Nobel per la Pace" assegnati a chi si è reso responsabile di eccidi e massacri coperti dal velo impietoso delle "missioni umanitarie" sul tipo dei Peace Kipping Actions. ora è il turno dell' attacco alla Russia, che meraviglia per la sprezzante arroganza con cui viene condotto pari solo all' incoscienza che qui il gioco può diventare davvero mortale per uno o per entrambi o per tutti.

aguaplano

Ven, 21/03/2014 - 08:55

Dai Marcello...te lo dico da amico... cerca di capire quanto risulti ridicolo a scrivere articoletti da paggetto del sultano. ti chiedo: ha senso gettare nel cesso una cultura immensa ed ideali assoluti per comparsi la macchina o il divano nuovo? Berlusconi è finito. Punto.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 21/03/2014 - 09:50

Il mio refrain adulatorio, ormai preistorico, su Silvio Berlusconi, non è poi così tanto fanaticamente stucchevole, quanto invece rappresenta un impegno ad oltranza a tenere vivo il lume del discernimento, che pare essere gravemente denegato a molti, inclusi quanti non Gli sono avversi. E voglio andare oltre. Probabilmente, nemmeno lo stesso Berlusconi conosce a fondo il profilo antropologico della Sua essenza. Il Suo nobilissimo propellente è nello spirito combattivo alimentato da un credo assoluto nel Bene. Una composizione genetica così tanto ben strutturata, qual è quella di Silvio Berlusconi, è una rarità. Purtroppo, non ho tempo ora per soffermarmici. Devo scappare di corsa. Ma mi ripropongo di tratteggiarne al dettaglio l'impegnativa disamina. -riproduzione riservata- 9,50 - 21.3.2014

Howl

Ven, 21/03/2014 - 10:08

Veneziani,quest'articolo lo doveva per contratto ? Do IO una descrizione o aggettivo per Berlusconi che Lei non ha voluto ( o potuto ? ) scrivere, l'unico che per tutto il mondo ( tranne i suoi adepti = 7 milioni sempre in tutto il mondo )lo qualifica e lo descrive = DELINQUENTE Lei fa credere che i suoi avversari abbiano paura di lui.........non è così ! se c'è qualcuno che teme un delinquente non è certo per le sue capacità politiche, comunicative o per le sue idee quanto per i reati che commette in continuazione o meglio per la continua violazione di ogni regola del vivere civile ( evade, corrompe, mente, va a prostitute anche minorenni, minaccia e altre qualità simili ). Abbia il CORAGGIO di scrivere la verità ( nessuno teme B. NESSUNO ! )

Howl

Ven, 21/03/2014 - 10:11

Veneziani,quest'articolo lo doveva per contratto ? Do IO una descrizione o aggettivo per Berlusconi che Lei non ha voluto ( o potuto ? ) scrivere, l'unico che per tutto il mondo ( tranne i suoi adepti = 7 milioni sempre in tutto il mondo )lo qualifica e lo descrive = DELINQUENTE Lei fa credere che i suoi avversari abbiano paura di lui.........non è così ! se c'è qualcuno che teme un delinquente non è certo per le sue capacità politiche, comunicative o per le sue idee quanto per i reati che commette in continuazione o meglio per la continua violazione di ogni regola del vivere civile ( evade, corrompe, mente, va a prostitute anche minorenni, minaccia e altre qualità simili ). Abbia il CORAGGIO di scrivere la verità ( nessuno teme B. NESSUNO ! )

Howl

Ven, 21/03/2014 - 10:13

più che gatto mammone ,Berlusconi è un gatto pappone

BRAMBOREF

Ven, 21/03/2014 - 10:20

GIGI85 E' finita, chiuso.

82masso

Ven, 21/03/2014 - 11:12

Anche lei Veneziani armato di bava? pensavo che almeno lei si salvasse dalla gara "chi si sbaverà di più?", è troppo intelligente per non capire che ormai il gioco è finito, due anni d'interdizione più due processi alle porte dagl'esiti non molto incoraggianti, sà che se continua a scrivere articoli del genere potrebbe essere accusato di "circonvenzione di persone incapaci?", ovviamente scherzo nei fatti ma non nel merito della mia frase.

Nadia Vouch

Ven, 21/03/2014 - 11:48

L'Italia delle nostalgie può convivere con l'Italia del futuro? Io penso di no. Tuttavia, il problema resta quello di intravedere quale potrebbe essere l'Italia del futuro. Rispondo: lo so, ma è pensiero che per molti aspetti mi spaventa e rattrista e quindi, potrei rifugiarmi dietro ad un altro "non so". A forza di non sapere, l'Italia ha perduto la Sua energia? Può, una sola persona ridarLe energia? Perché in venti anni non si è trovato qualcuno idoneo a sostituire un leader che, per evidenza, non potrà essere leader per sempre? Non è forse tutto ciò l'ennesimo tentativo di rifugiarsi in un sogno per scansare una realtà troppo dura, troppo cruda, troppo banale e dolorosa assieme? Vivere di sogni si può, a patto che non si coinvolgano le vite degli altri nei propri sogni. E ciò vale per chiunque decida di mettersi a capo di un popolo.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 21/03/2014 - 14:25

@Howl- Se ha tanta paura dei 'delinquenti', dovrebbe emigrare dall'Italia.O tutti gli altri delinquenti sono suoi amici?

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Ven, 21/03/2014 - 16:25

ammiro in Veneziani il coraggio di essere anche controcorrente. e comunque dove sarebbere i "nuovi che avanzano?"?...Renzi m dai siate seri....Putin ? fuoco fuoco FUOCOOOO!

Ritratto di tirso55

tirso55

Ven, 21/03/2014 - 17:27

Signore e Signori diamo il benvenuto a HOWL,il gufo che sicuramente è un magistrato di merda sotto copertura. Mancava giusto uno stronzo rosso in più per allietarci con le sue elucubrazioni intelligenti e velenose. Stia sereno, Howl (come vede le do del lei' anche perché la disprezzo), e con lei tutta la marmaglia che inquina questo forum,e lasci che noi poveri di spirito ci consoliamo con il nostro leader, che sarà anche condannato ma è sempre meglio un condannato come lui che 1000 "innocenti come lei e brutta razza a cui appartiene. #Per il moderatore: mi auguro che anche questo mio intervento non venga cassato. Se così fosse posso augurarle buon lavoro e mandarla serenamente a quel paese.

Nadia Vouch

Ven, 21/03/2014 - 17:29

Leggo con interesse le frasi, spesso ricorrenti, che dicono a Veneziani di "avere il coraggio di essere controcorrente". Rimango intenerita: Veneziani non è né pro, e nemmeno contro. Semplicemente è se stesso, ossia è un'opinione a sé. Mi pare il caso di sottolinearlo, in questa Italia dove per forza se non si è "pro", si deve essere, per forza, "contro". Veneziani è a se stesso. E con Egli, tante altre persone che per alcuni punti possono concordare con il flusso dominante, mentre per altri punti possono essere in disaccordo. Questo, in una democrazia, o Democrazia, dovrebbe essere normale. Punto.

Joe Larius

Ven, 21/03/2014 - 17:54

Egregi signori! Vi siete dimenticati che il suddetto "gatto", da alcune diecine d’anni, da lavoro, indotti compresi, ad una quarantina di migliaia di italiani offrendo a noi, quando le reti televisive nazionali che paghiamo di tasca nostra ci fanno addormentare, la possibilità di goderci spettacoli di ricambio e ricevere notizie senza pagare un soldo; non ha licenziato nessuno ed è stato forzatamente levato dalla politica con discutibilissimi mezzi "legali". Certo ha commesso delitti gravissimi: ha impedito che venissimo conquistati da una "gioiosa macchina da guerra" comunista, e contrariamente ai manovratori della gioiosa macchina suddetta, ha prodotto e produce ricchezza vera senza pretendere perentoriamente di insegnare agli altri ciò di cui i suddetti manovratori non hanno alcuna idea, e che facciano ciò che questi non sono mai stati, non sono e non saranno mai capaci di fare.

Agev

Ven, 21/03/2014 - 18:46

FRANGIUS .. Non so chi tu sia .. Sicuramente qualche mio commento deve averti colpito in profondità .. Visto che vomiti bile per un semplice augurio . Gaetano

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 23/03/2014 - 10:22

Mi accorgo in questo momento dell'intervento di Frangius, che recepisco attribuendolo ad una precisa sensibilità di non 'addetto ai lavori', cioè di un neofita al web. Sensibilità, per un verso comprensibile, ma, oltre che gravemente offensiva è inopportuna in quanto rivela una totale estraneità allo 'stile' di pensiero di Gaetano (Agev), che pur se criticabile, (per quanti si sentono di farlo civilmente e competentemente), è inoffensivo e porto con uno spirito di corretta comunicazione, senza violare il rispetto di ogni altra 'proposizione'. Assolutamente non censurabile, perché poi ha il pregio di suscitare curiosità riflessive che anche se lontanissime dalle nostre speculazioni, sedimentano comunque una fantasiosissima dimensione metafisica che ci fa navigare nell'impercettibile. Ergo, fascinosissimo (per chi ne è capace). Frangius. Sicuramente sei stato mosso dall'impulso dell'inesperto. Ti vengo incontro col ramoscello d'olivo. Sicuramente, il mio è lo stesso 'sentire' di Gaetano. Ma è importante che tu sappia che se c'è un nemico 'in rete', questo è il gratuito oltraggio, molto frequente. Spesso messo in risalto su RadioRaiTre. Ricordiamoci sempre di quella nostra cara figliola sedicenne che si è suicidata per la mortificazione di ricevere insulti web. Chi ha da ridire su chicchessia lo faccia estrapolando ciò che non condivide e lo contesti concettualmente. Questo sì. E' graditissimo. Con affetto a Gaetano ed a Frangius. -riproduzione riservata- 10,21 - 23.3.2014

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Dom, 23/03/2014 - 19:55

Bravissimo Joe Larius, va detto sempre, perché c'è in giro tanta indifferenza sul tema. Per rinfoltire l'elenco delle virtù da te menzionate, ha valorizzato le donne, nobilitandole, amandole, più o meno castamente, aiutandole come nessuno. Ha infuso ottimismo alla società tutta. Ama l'Italia più di chiunque. Vive ad imitazione di Cristo. -riproduzione riservata- 19,56 - 23.3.2014

Agev

Mer, 26/03/2014 - 15:01

FRANGIUS .. Mascherina .. mascherina .. Ti conosco .. So chi sei . Gaetano