Naso chiuso ma occhi aperti

Il modello della partitocrazia non è immacolato. Ma non dobbiamo cedere la libertà faticosamente conquistata

Tra poche ore si vota per le Europee. Credo che a nessuno sfuggano le conseguenze del risultato sulla politica interna, e probabilmente sulla tenuta del governo. Il sistema elettorale, come noto, impedisce in queste elezioni aggregazioni di partiti in coalizione, così il centrodestra – come lo abbiamo conosciuto in questi ultimi anni - si presenta in ordine sparso: Forza Italia, i traditori del Nuovo Centrodestra, Fratelli d'Italia e la Lega, alleata di sempre. Il suo risultato, a differenza di quello del Pd (che di fatto correrebbe da solo anche a eventuali elezioni politiche), andrà quindi valutato nell'insieme, non escludendo future ri-alleanze elettorali.

I due attori protagonisti del bipolarismo, centrodestra e centrosinistra, si sfidano quindi ad armi impari (il primo spacchettato, il secondo quasi al completo) con un obiettivo comune: arginare l'avanzata del partito di Beppe Grillo, il comico libertino, spregiudicato e pregiudicato, ma moralista e integralista con gli altri. A lui si addice una citazione che anni fa Indro Montanelli usò per definire Eugenio Scalfari. È del filosofo francese Renan: «Conosco molti furfanti che non fanno i moralisti, ma non conosco nessun moralista che non sia un furfante». Attenzione. Grillo è più di un furfante, è una Vanna Marchi della politica, ma assai più pericoloso. Con i suoi strilli ha plagiato migliaia di giovani e ora, sull'onda dell'anticasta, vorrebbe arruolare gli italiani nella sua setta privata. Come scrisse ancora Montanelli in vista delle elezioni del 1976 (quelle del possibile sorpasso del Pci) nel celebre articolo «Turiamoci il naso e votiamo Dc», anche la scelta di oggi non è di giudizio sui partiti ma tra regimi: quello comunque democratico e quello sicuramente dittatoriale di un comico comunista in preda al delirio di onnipotenza.

Non è che il primo modello, quello della partitocrazia, sia immacolato. Più volte ne abbiamo denunciato limiti e obbrobri (ruberie varie, corruzione, elefantiasi e inefficienze). Ma non essendo noi disposti a cedere neppure un millimetro della libertà faticosamente conquistata, non abbiamo alcun dubbio. Ladri e incapaci sappiamo riconoscerli e prima o poi espellerli, a un pazzo egocentrico come Grillo non affiderei manco un pezzettino della mia vita. Neppure per rabbia o vendetta. Teniamoci stretti quelli che abbiamo, prima di doverli rimpiangere, e affidiamo a loro la speranza di tempi migliori.

Commenti
Ritratto di StraVinciaMoNoi

StraVinciaMoNoi

Ven, 23/05/2014 - 15:51

in italia centro destra e centro sinistra NON ESISTONO, esiste solo la CASTA PAPPONA PD2, i loro amici LOBBISTI E MASSONI, I LORO SERVI del pizzofinanziamento

schiacciarayban

Ven, 23/05/2014 - 16:01

Sarà, ma io ho chiesto ad almeno un centinaio di persone e nessuno vota Grillo, ma sono tutte persone perbene...

Vero_liberista

Ven, 23/05/2014 - 16:09

In fondo il quadro è chiaro. Nei momenti di massima confusione come questo è quasi una legge fisica che vincano sinistra/renzismo e grillismo essendo l’esplicita rappresentanza della politica al potere volta ad intortare, ingannare e prendere per i fondelli un popolo spaesato e storicamente abituato a votare di pancia e di istinto anziché, come servirebbe, con razionalità e ragione. La sinistra ed il renzismo infatti si fanno forti di un voto ideologico (antifascismo) e postideologico, su cui è basato in passato il consenso (ora declinante) dei vari D’Alema, Bersani, Fassino ecc., o soprattutto di un voto refrattario alla praticità e al pragmatismo, che non a caso a portato in auge personaggi clowneschi come Bertinotti, Veltroni, Vendola e ora Renzi, tutti però abilmente capaci di conquistarsi ampi consenso dell’elettorato non ragionante e non razionale e informato tipico della sinistra. Il grillismo convoglia invece il voto dell’altrettanto ampia fascia di elettorato immaturo, violento, reazionario e fondamentalmente stupido che prima si buttava su Di Pietro e la sinistra antagonista e verde e oggi vota Grillo raccogliendo per sovrappiù fasce di elettori non di sinistra ma “arrabbiati” e basta. Ne consegue che tra poco tempo, diciamo uno, due o tre anni, si vedrà, il centrodestra, ora ai minimi, arriverà ad un trionfo totale ed inimmaginabile, quasi per legge fisica e per l’inversione della ruota del pendolo oggi in una fase dove tutto è a favore della sinistra ( ma è una fase, appunto). Ciò accadrà non appena ritroverà un giovane leader da seguire e quando appunto la gigantesca doppia bolla di illusione e follia del renzismo-grillismo sarà scoppiata in modo eclatante, portandosi dietro tutti i disastri di cui sarà portatrice. Al cospetto di tali futuri disastri, infatti, il ricordo degli anni di governo Berlusconi si paleseranno quel che sono effettivamente stati, ossia l’unica vera strada giusta prima imboccata e poi persa. Accadrà allora, appunto per legge fisica, che la maggioranza dell’elettorato tornerà a votare con la testa, in modo serio, razionale, consapevole, perfettamente informato (nonostante i depistaggi perpetrati per decenni da magistratura e informazione venduta al potere) e quindi in ultima analisi, utile rispetto a ciò che serve al Paese, e quindi per il centrodestra. Basta solo saper aspettare e resistere, resistere e resistere… I cadaveri di Renzi, di Grillo e della Sinistra stanno per passare davanti al fiume. Prepariamoci a goderci l’imperdibile spettacolo…

Gianca59

Ven, 23/05/2014 - 16:12

Ma se quelli che abbiamo vivono su un altro pianeta e non mi soddisfano in quel che fanno, come faccio a farglielo capire con l' unica arma che ho, il voto ? Cerco un lavoro e non lo trovo: con chi me la devo prendere se non con una politica che non mi da riposte ?

Daniele Sanson

Ven, 23/05/2014 - 16:22

Giá una volta Grillo aprí la porta del fuoristrada e vedere amici e vettura cadere nel burrone. Chi mi assicura che dopo aver portato il paese dove vuole lui non riapra la porta e ci osservi cadere ? danisan

Ritratto di giusdange2

giusdange2

Ven, 23/05/2014 - 16:26

Dubbi non ne ho, ma ho una grande certezza: Forza Italia, Forza Silvio! Solo un grande partito liberale di massa, co subito!me FI, può modernizzare il Paese e renderlo in linea con gli standard dei paesi occidentali più evoluti. Bipolarismo (non dico come in USA, ma almeno all'inglese!) subito!

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Ven, 23/05/2014 - 16:28

Ora sbuca fuori "la libertà conquistata". Non da noi. Ma da loro, dai ladri. La libertà che hanno conquistato è quella di fare i loro porci comodi sulla nostra pelle. Con i nostri soldi. Senza aver mai lavorato un giorno fanno la bella vita. Se la godono. Ora però un voto sbagliato di qua e uno di là e improvvisamente esce fuori il pericolo di perdere fantomatiche "libertà". E poi non era solo un voto valevole per le europee?

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Ven, 23/05/2014 - 16:30

@schiacciarayban statisticamente ineccepibile. Stia sicuro, nessuno voterà Grillo, è tutta propaganda. Si sieda tranquillo e aspetti i risultati. vedrà che le daranno ragione, stia sereno.

Boxster65

Ven, 23/05/2014 - 16:36

@Gianca59.... prenditela con Grillo, è colpa sua. Se vai dai partiti tradizionali riesci anche a prendere 40 euro per dargli il voto, Grillo no, vuole i voti e non ti da in cambio nulla!!!

CarLo70

Ven, 23/05/2014 - 16:40

" Ma non essendo noi disposti a cedere neppure un millimetro della libertà faticosamente conquistata, non abbiamo alcun dubbio. Ladri e incapaci sappiamo riconoscerli e prima o poi espellerli, a un pazzo egocentrico come Grillo non affiderei manco un pezzettino della mia vita. Neppure per rabbia o vendetta. Teniamoci stretti quelli che abbiamo, prima di doverli rimpiangere, e affidiamo a loro la speranza di tempi migliori" copyright salustri !! rendiamoci conto

fisis

Ven, 23/05/2014 - 16:41

@vero-liberista Purtroppo ho l'impressione che la sua analisi pecchi di ottimismo. La situazione attuale vedi i seguenti dati: da una parte una sinistra ex comunista spalleggiata da una magistratura rossa che ha ha distrutto il leader di centrodestra e colpisce sistematicamnete il partito di maggior riferimento di quell'area, dall'altra un movimento grillino di stampo autoritario. Io vedo un grande pericolo per l'Italia stretta in questa tenaglia: il pericolo di una dittatura di sinistra di stampo giudiziario e una populista di stampo grillino. Entrambe rischiano di distruggere democrazia e libertà e, quando esse saranno distrutte, passaranno decenni prima che possano essere ricostruite.

Ritratto di scorpion12

scorpion12

Ven, 23/05/2014 - 16:42

@Daniele Sanson Tranquillo. Votando Berlusconi nessuno la butterà giù dal fuoristrada. Al massimo si ritroverà Gasparri attaccato alla portiera.

Ritratto di ilreazionariostrafottente

ilreazionariost...

Ven, 23/05/2014 - 16:46

Sallusti, lei non deve avere un gran fiuto politico. Grillo lo detesto, così come detesto i grillini e il M5S. Ma se pensa di attirare i voti di dx annunciando che la partitocrazia e la democrazia sono in pericolo ha proprio capito tutto. Con la farsa della democrazia, Dc, Pci, Psi hanno rovinato l'Italia. Ma lo avete capito, vagamente, quello che desidererebbe l'elettorato di dx? Guardi che non sto parlando di qualche "fanatico nostalgico", ma di gente normalissima che in Usa voterebbe Repubblicano... Secondo me avete perso la bussola, per il popolo di dx che si è stufato dei buffoni come Alfano, Schifani, Fonzie, D'Alema ecc... sentirsi dire che "Grillo è come Hitler" suonerebbe come un invito a votare M5S... I Grillini non vanno votati perché sono dei pazzi malati di mente (nonostante su qualche argomento, vedi mafia Coop Rosse e Compagnia delle Opere, abbiano ragione), non certo perché sono un pericolo per questa democrazia e partitocrazia, che fanno letteralmente schifo. Svegliatevi, iniziando col far uscire Forza Italia dal PPE...

Max @ugusto

Ven, 23/05/2014 - 16:46

Abile e arruolato! Perchè votare i soliti? 1) - Sanno fare autocritica e allontanare gli iscritti che hanno problemi, per così dire, esistenziali. Perchè i problemi personali di alcuni parlamentari devono ricadere sulla regolare attività parlamentare? 2) - Hanno spirito di sacrificio e sanno rinunciare ai propri privilegi. 3) - Hanno un contato diretto e costante con i propri attivisti e il territorio. 4) - Sono politici di professione, perciò sanno cosa è giusto per noi. 5) - Detestano i compromessi con persone poco limpide 6) - Difendono a spada tratta il made in italy, e promuovono la filiera corta. 7) - Sono nemici giurati della burocrazia bizantina. 8) - Boicottano senza se e senza ma le opere pubbliche faraoniche fine a se stesse. Mi sono sbagliato? Beh! Forse non è un caso.

vabbeh

Ven, 23/05/2014 - 16:48

@giusdange2 - qualche dubbio ti dovrebbe venire invece: il bipolarismo ha rovinato l'Italia, 20 anni di nulla di fatto di cui 9 anni a firma berlusconi che da grande riformista NON HA RIFORMATO UNA CIPPA. BASTA. non permetteremo a gente come voi di far perdere altro tempo all'Italia. abbi pazienza, un po' per uno sulle ginocchia della mamma, ora tocca al movimento5stelle, il vostro turno c'e' gia' stato e anche piu' di uno.

Amon

Ven, 23/05/2014 - 16:58

visto che vi piacciono i sondaggi fuffa ne ho uno anche io trovato in rete...vi gusta ? Movimento 5 Stelle (Europa no) (50%, 881 Votes) Partito Democratico (Europa sì) (15%, 268 Votes) Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale (Europa no) (8%, 138 Votes) Lega Nord (Europa no) (6%, 101 Votes) Scelta Europea (Europa sì) (5%, 84 Votes) L'Altra Europa (Europa nì) (5%, 82 Votes) Forza Italia (Europa nì) (4%, 69 Votes) Non ho intenzione di votare (3%, 48 Votes) Nuovo Centrodestra (Europa sì) (3%, 47 Votes) Non ho ancora deciso (1%, 38 Votes) i sondaggi lasciano il tempo che trovano ma siccom e per voi se sno un briciolino favorevoli ecco a voi quello favorevole al M5S. ma di certo non lo prendo per oro colato come i bananas fanno con i vostri.

Ritratto di Baliano

Baliano

Ven, 23/05/2014 - 17:05

Perchè "scandalizzarsi"? Dai frutti si riconosce l'albero. Quello della Politica è ormai tossico e Grillo è la sua ultima mela marcia. - Ultimi botti di fuochi artificiali di fine era: Astensionismo generale, la cura, per un salto Epocale. Ricominciare da capo.

stoner 27

Ven, 23/05/2014 - 17:08

A me, invece, Grillo piace. Lo considero il più efficace comico in circolazione. Anzi: "comico" non è la parola giusta. Grillo non è un comico, non è un moralista, non è un predicatore: è tutte queste cose insieme. Nel panorama dello spettacolo italiano, dove abbonda il bollito misto, è un'eccezione ambulante (e urlante). Lei ha ragione quando dice che Grillo esagera. Non soltanto esagera; provoca anche, e insulta, e offende. Ma tutte le categorie di giudizio, con un tipo così, risultano inadeguate. Grillo appartiene ad una specie animale particolare, formata da un solo esemplare: lui. O lo strozziamo o lo applaudiamo. Io, appena posso, lo applaudo. Perché i suoi eccessi, a differenza di quelli di Sgarbi, odorano di bucato.(Indro Montanelli 1996)

Vero_liberista

Ven, 23/05/2014 - 17:08

fisis... io invece continuo ad aver fiducia nella forza della storia, dei popoli, della forza dell'economia reale sulla pura ideologia e la mera conservazione del popre econtro gli andamenti del mondo. In Russia è caduto il moloch del comunismo che pareva incrollabile, a Berlino è caduto il muro, in Italia la classe dirigente postcomunista si va dissolvendo nonostante il sostegno della magistratura.. tutto cambia, bisogna solo che il tempo faccia il suo lavoro. Del resto basta leggere lo splendido libro di Claudio Cerasa (giornalista targato PD e simpatizzante renziano, caporedattore del Foglio) "Le Catene della sinistra", uscito di recente, per capire come la sinistra è condannata a non conquistare mai la maggioranza dell'elettorato (cosa che infatti nonostante protezioni e potere non è mai riuscita a fare fin dal massimo storico raggiunto negli anni 70) proprio perchè si è indissolubilmente legata alle 5 forze più consiervative e antimoderniste del Paese che lui individua in: magistratura, ambientalismo, sindacato, confindustria/grande industria e cultura. Una sfida che ne procrastinerà ma non potrà impedire il dissolversi di una sinistra che non ha mai voluto fare i conti con la propria storia. I trend reali del mondo sono più forti della sinistra italiana, sono perfino più forti di Renzi!, e della magistratura italiana! Anche perchè verrà anche il momento che la sisnistra un giorno non avrà più la copertura di un presidente della repubblica totalmente sdraiato dalla sua parte come per contingenze storiche avviene da 20 anni ( altro che 20ennio berlusconiano). Aspetta e vedrai...

gioch

Ven, 23/05/2014 - 17:08

No,Direttore! Siamo un discreto gruppo di ultrassessantenni che,ragionando del passato recente,hanno deciso(senza essere plagiati)che è tempo di fare pulizia perchè non c'è futuro per i nostri figli e nipoti.Se l'attuale cklasse politica dominante no si rende conto di ciò,ebbene noi siamo disposti a correre il rischio.

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 23/05/2014 - 17:09

in italia centro destra e centro sinistra NON ESISTONO, esiste solo la CASTA PAPPONA ....

gioch

Ven, 23/05/2014 - 17:12

Se,come dice il presidente di voi Italiani,il Populismo è una brutta malattia(e tanti inutili cronisti gli vanno dietro)io penso che,invece,sia una cura.Quella anticancro-politico.

gianni59

Ven, 23/05/2014 - 17:12

percentuali alle ultime europee: PDL 35,26% PD 26,13% Lega Nord 10,20% Italia valori 8,00% UDC 6,51%...a chi dobbiamo la nostra situazione in Europa?!?

gioch

Ven, 23/05/2014 - 17:14

Ribadisco che un accordo politico-elettorale M5S-LEGA ci derattizzerebbe in poco tempo.Poi ognuno per la sua strada.

Gianca59

Ven, 23/05/2014 - 17:15

@Boxster65: con 40 euro, ma anche con 80, non ci faccio nulla ….Ho bisogno di una scossa al sistema Italia ! La mia azienda, una multinazionale, qui in Italia vende e HW e servizi. Ha deciso però di erogare i servizi da paesi a basso costo mettendo in strada chi lavora su questo filone. Grillo probabilmente non ha la testa per risolvere questo o analoghi scenari, ma anche gli altri dormendo non li risolveranno mai !

Ritratto di bassfox

bassfox

Ven, 23/05/2014 - 17:15

io non tifo per nessuno in particolare, ma una cosa è certa: perdete voi!!!!

pittariso

Ven, 23/05/2014 - 17:15

Non mi piace il programma di Grillo né il suo atteggiamento ma é giusto che persegua il suo scopo e,in caso ottenga la maggioranza, prenda il governo del paese:é la democrazia. Preferisco tale conclusione a quelle attuate da Napolitano che nulla hanno di democratico.

eso71

Ven, 23/05/2014 - 17:22

Per quale motivo uno dovrebbe ANCORA dare un voto a Berlusconi? Di occasioni ne ha avute tante ed abbiamo già visto quello che sa fare e non fare.

pittariso

Ven, 23/05/2014 - 17:35

eso71-C'é da dire che ci sono ancora più motivi per non votare PD che ha fatto ancora meno ed inoltre ha "causato" l'abrogazione della riforma costituzionale fatta dal CD nel 2006 che era sostanzialmente quella che oggi vorrebbe fare Renzi ma non ci riesce,ha abrogato la legge contro l'immigrazione clandestina e approvato "Mare Nostrum"; legge Fornero ecc.

fabianope

Ven, 23/05/2014 - 17:39

@schiacciarayban: per lavoro ero in Libano fino a qualche giorno fa. ho chiesto a random ad alcuni italiani che erano lì (tutte persone perbene...) e nessuno vota Grillo...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 23/05/2014 - 18:04

Plaudo a questo consorzio civile che si è manifestato riflessivo ed oltremodo moderato. Voterò Forza Italia di Silvio Berlusconi, sapendo perfettamente che nessuno è perfetto, ma che votando così, voterò il meno peggio. Ti capisco perfettamente caro #Gianca59#, come comprendo tutti i rimanenti elettori pentastellati. Ma trovo sia errato credere che quella è la soluzione dei nostri problemi. L'elencazione del pacchetto propositivo che ha incantato #Max@ugusto# ( e tutti i votanti Casapeggio/Grillo) è un abbaglio letale. Tutti i Partiti in lizza si propongono con gli stessi populistici programmi. Se fosse sufficiente dire -io ucciderò il cancro- per essere eletto, allora tutti avrebbero diritto a vincere il trono. La nostra scelta invece deve ricadere sul motore che è abilitato al meglio. Ed il motore più adatto è Silvio Berlusconi. Ogni altro protagonista ci porterebbe al fallimento. Più di tutti Grillo/Casalpeggio. Che farebbero della Politica Italiana un colabrodo. Berlusconi ha fatto in questi 'vent'anni' autentici miracoli. 'Con i mezzi a disposizione' (e mi riferisco alla guerra dichiaratagli dalla moglie, dalla magistratura, dalle canaglie varie che ben conosciamo) è riuscito ad entusiasmare come nessun altro prima, tutto il Paese, inclusa la sua parte marcia. Oltre alle cose concrete. Rammentate tutti, i figli si fanno con l'entusiasmo. Tutti gli altri ammosciano il pene, e campa cavallo che l'erba cresce. Gli altri, Grillo/Casalpeggio, in primis, propongono il Viagra. Silvio è l'unica ricetta che ci fa resuscitare. ---Lazzaro, alzati e cammina--- riproduzione riservata- 18,04 - 23.5.2014

vabbeh

Ven, 23/05/2014 - 19:18

@Dario Maggiulli - lei scrive: "Berlusconi ha fatto in questi 'vent'anni' autentici miracoli.".... tipo? aspetto con curiosita' un elenco copioso di miracoli. voi di forzaitalia vi riempite la bocca di parole, parole, paroooole... ma nei fatti siete pressapochisti come silvio che e' buono solo a far discorsi... BASTAAAAA, astenersi perdi tempo. grazie

att

Ven, 23/05/2014 - 19:18

@vabbeh; "...20 anni di nulla di fatto di cui 9 anni a firma berlusconi " voleva forse dire di cui 11 anni della sinistra, almeno questa e la continuazione logica elementare... ma no, logico è proprio quello che dice lei, logico è accusare berlusconi di qualunque cosa, un evasore (non ho mai sentito una parola su penati da parte vostra, grillo in testa, mentre dopo un brevissimo show a mps, silenzio assoluto, la vergogna dello stipendio pubblico pagato all'arrogante segretaria di bersani, niente, e così via...). non sono un estimatore di berlusconi, non l'ho mai votato (lo farò per la prima volta domenica) ma accusarlo di tutto il male dell'italia, significa non essere obiettivi (quindi falsi, quindi bugiardi indi pericolosi) e quindi non degni di fiducia.

vabbeh

Ven, 23/05/2014 - 19:19

@Dario Maggiulli - lei scrive: "Berlusconi ha fatto in questi 'vent'anni' autentici miracoli.".... tipo? aspetto con curiosita' un elenco copioso di miracoli. voi di forzaitalia vi riempite la bocca di parole, parole, paroooole... ma nei fatti siete pressapochisti come silvio che e' buono solo a far discorsi... BASTAAAAA, astenersi perdi tempo. grazie

INGVDI

Ven, 23/05/2014 - 19:22

Perfetto articolo di Sallusti. Il rischio è che siano in tanti a non capire e votare comunque i propri aguzzini.

att

Ven, 23/05/2014 - 19:24

@stoner 27: "(Indro Montanelli 1996)" grazie per aver indicato l'anno della citazione: 1996 ovvero 18 ANNI fa!...crede veramente che Montanelli scriverebbe le stesse parole su grillo oggi???... se ha un minimo di stima per Montanelli, spero proprio di no.

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 23/05/2014 - 19:40

Non mi fa paura grillo, mi fanno più paura il pd, i comunisti, i montiani e i democristiani. Se vince grillo cade il governo? Bene! Odio questo governo e per me non doveva neanche nascere. Se vince grillo sbattiamo fuori il vecchio comunista dal colle? Bene! Non può che farmi piacere: odio quel vecchio bolsceviko. Se vince grillo usciamo dall'euro? Bene! Non aspetto altro! Dal putridume di questa politica e di questa magistratura si può uscire solo con un fatto traumatico, che oggi non sarà più appoggiato dalle armi, ma avrà gli stessi effetti. Lunedì ne riparliamo.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 23/05/2014 - 21:25

Stasera abbiamo discusso in famiglia delle Elezioni e forse ho esagerato nella pretesa di sottolineare alcuni aspetti del voto ma penso, come dice San Paolo, che si debba parlare a proposito ed a sproposito, nel senso che tutto è spirituale ANCHE UNA VOTAZIONE. Quello che sono lo vedrò quando sarò davanti al mio Creatore m, sono sereno ma non troppo sapendo che molte Persone cambiano umore così come cambiano le nuvole in cielo e comprendere le motivazioni è molto difficile e forse impresa disperata per un uomo; che Dio ci aiuti ad essere sempre aperti alla Speranza. Shalom

Ritratto di mark 61

mark 61

Ven, 23/05/2014 - 22:05

Bisogna chiudersi altro che naso per votare Fitto Mastella ,Paone la Zanicchi passando per l'ex portiere Giovanni Galli, il tronista di uomini e donne Ylenia Citino e l’ex ballerina Barbara Matera chi vota ste persone si deve anche tappare le orecchie e fare finta di essere ciechi altro che tapparsi il naso !!!!!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Sab, 24/05/2014 - 00:21

Lei sta fecendo propaganda per il suo padrone, Sallusti, ma sbaglia! Ne' lei ne' lui avete capito che i vostri veri nemici si trovano a palazzo Chigi, al Quirinale e al Viminale, non in Liguria! La ormai ineluttabile vittoria di grillo e, spero, di Salvini e Meloni sarà come uno tsunami che avvierà una sana opera di ripulitura del marciume che da sessant'anni sta soffocando la nostra classe politica. Come una guerra, ma senza armi. come una rivoluzione, ma senza ghigliottina. E nessuno, in europa, potrà far finta di niente.

Max @ugusto

Sab, 24/05/2014 - 00:55

Egr. sig. Maggiuli, la capisco quando dice che è costretto a votare il meno peggio (ci sono passato anch'io), però ritengo che in questo momento con i 5 stelle ci viene data un'opportunità, ovvero quella di costringere ad un rinnovamento della classe politica. Non mi aspetto che i 5 stelle riescano a fare quello che i professionisti della politica non hanno fatto in 20 anni, sarebbe ingeneroso, però sicuramente un loro buon successo potrebbe far capire agli altri partiti che forse è il caso di rinnovarsi. Un esempio per tutti: ripartire dagli attivisti e simpatizzanti, riaprire le sezioni. Poi tutto il resto viene da se. Per il momento non vedo molte soluzioni.

pilandi

Sab, 24/05/2014 - 01:32

schiacciarayban non é un campione particolarmente rilevante.

pilandi

Sab, 24/05/2014 - 01:39

fa piacere vedere che ve la cantate e ve la suonate, in cerca del mitico 15%... bravi sfigati!!! PS__VINCIAMO NOI W M5S

Prameri

Sab, 24/05/2014 - 02:39

Mi sembra un terno al lotto. Renzi è il giovane che ha voglia di fare e di lottare ma dietro ha un partito che ha sempre odiato persino il bene fatto da altri pur di affermare solo il proprio potere. Ha dietro un partito che ha messo i propri uomini in tutti i posti chiave, che è protetto dalla magistratura e nonostante ciò ha fatto precipitare l'Italia, negli ultimi tre anni, in uno stato di malessere mai visto dalla fine della seconda guerra mondiale. Sì che negli anni '50 e '60 l'Italia era più povera, ma la fiducia era grande e nessuno si suicidava per colpa dello stato. L'Euro e l'Europa non ci aiutano proprio, ma chi ha diffamato l'Italia in Europa e nel mondo è stata la sinistra con lo scopo di abbattere Berlusconi e prendere il comando. D'Alema era diventato presidente senza elezioni, Monti senza elezioni, Letta senza elezioni, Renzi senza elezioni. Può darsi che ora riceva il consenso popolare. Può darsi. Grillo dice molte cose che sembrano, non certo tutte, condivisibili. Ma ha sempre rifiutato di allearsi con qualcuno e vuole in sostanza che il popolo lo nomini dittatore. Non ha convinto la sinistra né la destra sull'utilità della sua dittatura. Perché fidarsi della sua intolleranza e mandare i suoi rappresentanti in Europa a farsi valere: come si faranno valere? Con gli schiamazzi? Dice che si vedrà! Berlusconi è stato bastonato dal capo dello stato e dal partito del capo dello stato e si presenta debole a un popolo di cui la stragrande maggioranza vuole stare sul carro dei vincitori ed è disposto a dare il voto per un paio di scarpe, per una mancia, per la promessa dello spostamento di un bidone dei rifiuti a dieci metri più in là. Molti cittadini non sanno a che santo votarsi e meno sanno quale partito votare. Tranne i fissati come me. Qui, il capo dello stato non sapeva che governanti tedeschi e francesi complottavano contro il capo del governo in carica oppure se sapeva non era presente nei luoghi dei complotti, Berlusconi non sapeva cosa ordivano a suo danno tanto che promuoveva i suoi nemici, Renzi e il governo non sanno come tirarci fuori dai guai e i cittadini dovrebbero sapere come votare? Compresi i cittadini con un principio di Alzheimer, quelli sicuri che Berlusconi abbia violentato a 70 anni tutte le minorenni che incontrava, e sia andato al governo solo per rubare. Questa disonestà di Berlusconi ha sempre giustificato gli im brogli sulle schede a opera soprattutto dei presidenti di sezione che nel dubbio del puntino annullano o approvano ciò che torna a vantaggio del partito per cui militano.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Sab, 24/05/2014 - 10:18

#Vabbeh#, E' un peccato che ti (do del tu a tutti, in clima benevolo) sia fermato a citarmi soltanto in quelle quattro parole, e a non aver completato quanto ho scritto. Ma, la tua osservazione mi riporta alle lagnanze con le quali, da che mondo è mondo, gli sprovveduti si sono rivolti a Gesù chiedendogli come mai non fosse capace di salvarsi la pelle visto che era Figlio di Dio. Oppure l'osservazione che quasi tutti fanno chiedendosi perché Dio, che è onniscente e che tutto può, non ha impedito al Male di flagellare il Bene. ? Non risponderò in modo orizzontale a questi quesiti, bensì in modo verticale, e cioè, che senza Dio non esisterebbe il Mondo, e che senza Gesù non avremmo raggiunto questa dimensione di civiltà, che, i Grandi dell'Arte pittorica e statuaria, e quelli della Musica Classica, hanno saputo immortalare, con le rappresentazioni sacre. Oh! La Pietà del Michelangelo! - Oh, le missae solemnis di Franz Listz! Cherubini, Mozart, Bruckner, Beethoven...- Come pure questo sublime oceano di nostri figli che popolano le infinite scuole del pianeta.- Il Repertorio della Gloria di Dio sulla Terra è infinito. --- E Berlusconi??? - Durante il Suo Regno, suicidi zero. Ha tenuto a freno la rapacità dello Stato(G.Ferrara), consentendo a migliaia di imprenditori di 'ossigenarsi', salvando il Paese dalla disperazione che ha straripato ovunque, una volta esautorato con un disumano Colpo di Stato. Per la contabilità delle cose concrete amministrative demando al Principe Renato Brunetta il rapporto fiscale. Ma il dono più grande che Silvio ha riversato nella società tutta è stato l'entusiasmo di vivere, di vivere nel Bene. Ricchezza questa che i poveri di spirito non riusciranno mai a comprendere nel suo immenso portato. Occorre arrivarci con le proprie forze, per capirlo. Inutile ch'io mi arrampichi sugli specchi per spiegarlo. Inorridiamo, quindi, davanti alla dabbenaggine di quanti credono di sentirsi saggi nell'essersi convinti che il voto deve essere dato a quello sciamannato imbonitore che più 'Anticristo dannato di lui non può esistere'. Dio c'è. Imparate a individuarlo. -riproduzione riservata- 10,18 - 24.5.2014

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Sab, 24/05/2014 - 12:06

Come per magia, all'improvviso, tutti si contendono lo spazio mediatico, e non sono solo i politici impegnati in questa stranissima campagna elettorale, per palesare qualcosa che era palese prima delle politiche dell'anno scorso; qualcosa che vede in Grillo il portatore sano, ma che era, ed è a maggior ragione oggi, lampante. Cicerone, se non erro, sosteneva che la storia è maestra di vita, ma non credo che la Storia sia presa in considerazione da questi politicanti da due soldi e da lorsignori, quest'ultimi intelligenti ma fortemente presi a preservare il dominio sul mondo e sulle persone per i loro interessi per fare i conti con la storia, nonostante il loro nascondimento tra le pieghe. Non so se Grillo costituisca un pericolo per la cosiddetta democrazia (che in Italia, e in Europa, non è mai esistita), io stesso, molte volte in questa sede, molto prima di Sgarbi e Berlusconi, mettevo in guardia dal dizionario 'grillesco', più conforme alle peggiori utopie rivoluzionarie e a zio Adolfo che a quella dimensione sana liberale e socialista. Anzi Grillo è peggio di zio Adolfo. Zio Adolfo era un uomo pragmatico e il suo pragmatismo contagiò i suoi diabolici atti che tutti conosciamo. Grillo non è Hitler ma è pericoloso molto più di lui perché Grillo, lo abbiamo visto tutti, quando deve arrivare al dunque non raccoglie mai ma glissa: non ha un'idea sull'euro (lui che partecipava alle riunioni col professor Auriti), non spreca una parola sulle biotecnologie, non ha un'idea chiara sulle banche, vota contro la responsabilità dei magistrati (che hanno distrutto più di tutti questa nazione e la sua sovranità politica), non parla di OGM, ecc... Quando deve arrivare al dunque si ritira. Il suo intervento da Vespa chiarisce quanto sto dicendo. Il problema, molto meglio di Grillo, l'ha compreso Tremonti, cioè una pedina di quel mondo che ha preparato due guerre mondiali e ha sempre dettato le proprie politiche a discapito delle vite e delle sovranità. Giulio Tremonti ha affermato, recentemente, che con questa Europa si va dritti in guerra. L'avesse detto qualcun altro si sarebbe gridato al complottismo e al delirio. Segno che la situazione attuale è tale che non si può più fare finta di nulla. E lorsignori lo stanno capendo benissimo. L'Ucraina è solo una maschera che attira attenzione per qualcosa di molto più grande e che si giocherà a oriente. Una situazione geopolitica che sfugge di mano e che decreterà sconvolgimenti epocali, anche violenti. Ecco perché attendono con impazienza il voto di domani. Se ritornano i nazionalismi d'inizio '900, se ritorna il rumore delle marce, se ritornano i venti di guerra, la colpa, come nei '20 dello scorso secolo, il secolo breve, molto breve che ancora emana il suo cattivo odore di morte, non cercatela nel caso ma su coloro che, da due secoli a questa parte, si ostinano a preservare il dominio assoluto. Fosse rimasto Berlusconi, anche con tutte le sue troie, oggi, perlomeno, avremmo avuto un appiglio sicuro su cui aggrapparci. Al mutar della marea si salvi chi può!

edo1969

Sab, 24/05/2014 - 12:22

"lasciamoli rubare". Certo Sallusti lei ha un (ottimo) posto di lavoro. Quindi perchè cambiare il sistema? Ora le dico pero' una cosa: sa quantificare quanto la corruzione toglie non solo direttamente agli italiani (s'intascano soldi NOSTRI, i suoi amici politici corrotti), ma anche perchè uccide la giusta concorrenza e quindi una sana economia liberale? A lei va bene cosi'? A me no, io per arrivare a fine mese qualche conticino devo farlo. Ora la parola agli italiani, poi qualcuno starà zitto per sempre, vedremo chi.

robytopy

Sab, 24/05/2014 - 13:44

a tutti i destraioli e a Sallusti: rispondete a Gianni59

Joe Larius

Sab, 24/05/2014 - 18:16

Caro Robytopy: È appunto per questo che noi destraioli, per sanare la situazione, intendiamo inviare a Bruxelles uno dei più quotati comici nazionali. Temo tuttavia che lassù l'interessato ci mandi qualc'un altro: a noi che stiamo qui spetta il compito di decidere fino a quando dovremo sorbirci le sue barzellette. Facessero almeno ridere.

bitonco

Dom, 25/05/2014 - 07:51

Ma le foto dei 3 leader, Berlusconi Renzi e Grillo, che appaiono sotto il titolo Elezioni Europee 2014....sono state fatte nello stesso momento...o ci passano ANNI fra una e l'altra?...Per sapere...non che a me servano conferme...ma sarebbe carino che lo diceste..quella della Zanicchi era veramente fantastica.....vi giuro...mai vista la Zanicchi come appare nelle foto per la campagna europea...mi sa che non sono così vecchio da potermela ricordare...

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Dom, 25/05/2014 - 11:31

andate a votare se non lo avete ancora fatto e pensate bene a cosa sceglierete: il rispetto per la meritocrazia e il lavoro, oppure la demagogia del "meglio peggio ma tutti uguali", oppure ancora la scopa e i processi sul web

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 25/05/2014 - 13:05

Come si fa a non vergognarsi a votare ancora per i partiti tradizionali? Cosa deve succedere ancora perché ci si renda conto di essere stati sinora governati da associazioni per delinquere di stampo politico?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 25/05/2014 - 13:07

Votare per i partiti tradizionali sperando che risolvano i problemi del Paese è come affidarsi alle cure omeopatiche per guarire dal cancro.