Crociati contro il crocifisso

Il sindaco leghista di Padova rimette i crocifissi negli uffici pubblici e viene crocifisso a mezzo stampa

Il sindaco leghista di Padova rimette i crocifissi negli uffici pubblici e viene crocifisso a mezzo stampa. Rozzo, autoritario, intollerante, impone la religione. Poi esci e vedi le chiese, i monasteri, le strade dedicate, i toponimi delle nostre città. Pieni di simboli cattolici.

Dicono che il grezzo sia lui e invece sono loro gli analfabeti di ritorno che non capiscono più il linguaggio della nostra civiltà, i segni e i simboli millenari del nostro vivere civile. Arrivo a dire che anche in una società che non crede più in Cristo, non solo laica e liberale ma perfino atea, quei simboli restano la nostra carta d'identità, il nostra Dna. Possiamo poi criticarla e pure rifiutare i nostri padri e le nostre madri ma non possiamo negare che siamo loro figli. E non si tratta di una paternità fra tante, ma quella che ci ha più formato, e pure deformato, nei secoli.

Intolleranza sarebbe obbligare la gente a farsi il segno della croce, a professare la fede cristiana e non altre. Ma un simbolo inerme, che ricorda un martirio subito e non inflitto, che ci dice da dove veniamo, nel bene e anche nel male, nella salute e nella malattia della fede, non offende ma ricorda. Se fossi di un'altra fede o di nessuna fede mi sentirei perfino rassicurato dal legame visibile con la nostra storia della pietà.
Mi avvilisce una società in cui l'unica universalità sono la tecnica e il denaro, in cui si esibisce la sfera sessuale e si inibisce la sfera religiosa. Vi dite emancipati ma siete solo sradicati. Barbari chic.

Commenti

rorey36

Dom, 06/07/2014 - 16:02

Non se la prenda Veneziani, come ha scritto Einstein ""Due cose sono infinite: la stupidità umana e l'universo. Sull'universo ho qualche dubbio."

Giacinto49

Dom, 06/07/2014 - 16:44

D'accordo come sempre con le Sue considerazioni, non mi dispiacerebbe comunque, senza arrivare a parlare di libertà agli stupidi o "abbassamento della guardia", un pizzico di obbligo in più.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Dom, 06/07/2014 - 17:28

Malgrado lo spettacolo che è andato e va sulla scena della Storia ci sottoponga ad una serie ininterrotta di strappi emotivi, altalenanti in basso, bassissimo, in alto, altissimo, ci riesce difficile accantonare la nostra vita interiore che identifichiamo col nome di spirito o di anima, prescinderne, nelle scelte che il vivere ci impone ogni giorno, ogni momento. Persino l' ateo prova in sé il sapore di una spiritualità che lo distingue dagli inerti. E' un sentire che si forgia diversamente in ogni essere umano e ognuno lo chiama come vuole. E' una libertà che ha del sacro per chiunque non ambisca a sconvertire o a convertire. Né a reprimere quello spiraglio di immortalità da cui siamo affascinati sia pure in misure diverse. L' integralismo iconoclasta è una forma di sopraffazione e di bestialità che mirano a togliere ad ogni essere umano ben di più che la vista di due innocui legnetti messi di traverso. Non facciamone il bersaglio delle nostre ritorsioni: se non danno conforto a noi, gran parte dell' Umanità, bene o male, vi trova linimento alle proprie ferite. Lasciamo che possa continuare a farlo ancora.

Ritratto di aiachiaffa

aiachiaffa

Dom, 06/07/2014 - 17:46

Non sono leghista,ma plaudo all'iniziativa del SINDACO leghista e denigro chi,in precedenza,ha deliberato la rimozione dei simboli religiosi. Grazie dott.Veneziani.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 06/07/2014 - 17:54

Sembra che la Massoneria impedì che un qualunque sacerdote si avvicinasse a Giovanni Pascoli morente per portargli l'estremo conforto. Sembra che proprio l'editore Zanichelli (massone) si incaricasse di tutto ciò. Non è quindi la prima volta che i 'barbari chic' di Veneziani impongono la loro sottile malvagità agli uomini che vogliono solo essere lasciati nella loro, chiamatela, se volete, 'pia illusione'.

Agev

Dom, 06/07/2014 - 18:20

Caro Macello ...Sinceramente il Tuo pensiero/sentire mi sembra figlio di un incubo antico quanto l'uomo .. Prova a fermati un attimo ..Libera la mente da inutili pensieri .. Respira /inspira il più possibile in modo naturale .. Cosa vedi/senti ... Con affetto. Gaetano

pgbassan

Dom, 06/07/2014 - 18:27

Perfetto. Come solito.

Ritratto di lucianaza

lucianaza

Dom, 06/07/2014 - 19:02

Vorrei anche sottolineare che tante di quell'arte che il pianeta si scomoda per venire ad ammirare, è arte sacra; tanto per fare un esempio agli uffizi le prime 3 sale del 1200 sono tutte icone sacre, estirpate dalle chiese, con le buone o con le cattive, come faceva Cosimo I per la sua collezione a Pitti o appunto agli uffizi, se non gliele vendevano, le mandava a ritirare...

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Dom, 06/07/2014 - 21:28

lA GENTE SI FA FORZA DELLA lEGGE PER DISTRUGGERE L'UOMO; scusate se scrivo in lettere maiuscole non è che voglio evidenziare la frase soltanto ho un PC dove non è indicata la luce delle maiuscole; ora si sono fatti tutti risparmiosi dove non dovrebbero. Nel mio Ufficio Pubblico dopo aver fatto un acquisto errato di stampanti con le ricariche a cera (sa si sentono molto ecologici), che costando moltissimo non riescono a reperire se non dopo avere fatto dieci richieste, hanno messo una stampante per quindici persone così si stampa un giorno si e dieci no. Che cosa vuole che dica Cristo dall'alto della sua Croce, lui che da me è onorato poiché sta proprio dietro alla mia scrivania insieme alla Madonna della Rivelazione e delle volte ho l'impressione che i Colleghi ed i Superiori mi sopportino come un niente che vive fra le nuvole; anche questo è un omaggio al Re dei Re per cui metto tutto sul suo conto. Le cose fatte per Legge sono sempre

profpietromelis...

Dom, 06/07/2014 - 23:20

Pietro Melis autore di "Scontro tra culture e metacultura scientifica.L'Occidente e il diritto naturale. Nelle sue radici greco-romano-cristiane.Non giudaiche e antislamiche". Scritto da un ateo agnostico quale io sono.

Luigi Farinelli

Lun, 07/07/2014 - 01:14

Mi darà ragione quando dico che la futura società (già ora "liquida") sarà costituita da androgini senza più cervello, ormai ridotto ad accessorio con flussi neuronici obbligati da decenni di lavaggio mentale laicista al pensiero omologato, propalato da guru da strapazzo politicamente corretti e ideologicizzati. Società di zombies politicamente corretti, femminilizzati e femministizzati, privi di scrupoli morali, cinici, nichilisti, egoisti. Però funzionali alla società del consumismo illimitato che ha bisongo di imbecilli omologati a cui il cervello non serve più, pensando per loro conto i cervelli degli "illuminati" autoeletti. Una riedizione dell'ex URSS in salsa mercantilista ma con gli stessi scopi: distruggere il sacro (inconciliabile col nichilismo moderno) e la sovranità dei singoli Stati, in favore della globalizzazione massonica (ieri chiamata "Repubblica Universale", oggi "Nuovo Ordine Mondiale"). Tutta la mia solidarietà al sindaco leghista di Padova, vero combattente contro i barbari schic, peste nera del XXI secolo.

Ritratto di greysmouth

greysmouth

Lun, 07/07/2014 - 01:29

Comandano i rossi; chi gliel'ha permesso??? Occorre una risposta forte.

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Lun, 07/07/2014 - 07:25

Malgrado lo spettacolo che è andato e va sulla scena della Storia ci sottoponga ad una serie ininterrotta di strappi emotivi, altalenanti in basso, bassissimo, in alto, altissimo, ci riesce difficile accantonare la nostra vita interiore che identifichiamo col nome di spirito o di anima, prescinderne, nelle scelte che il vivere ci impone ogni giorno, ogni momento. Persino l' ateo prova in sé il sapore di una spiritualità che lo distingue dagli inerti. E' un sentire che si forgia diversamente in ogni essere umano e ognuno lo chiama come vuole. E' una libertà che ha del sacro per chiunque non ambisca a sconvertire o a convertire. Né a reprimere quello spiraglio di immortalità da cui siamo affascinati sia pure in misure diverse. L' integralismo iconoclasta è una forma di sopraffazione e di bestialità che mirano a togliere ad ogni essere umano ben di più che la vista di due innocui legnetti messi di traverso. Non facciamone il bersaglio delle nostre ritorsioni: se non danno conforto a noi, gran parte dell' Umanità, bene o male, vi trova linimento alle proprie ferite. Lasciamo che possa continuare a farlo ancora.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Lun, 07/07/2014 - 07:39

è in atto la crociata dei terzo millenio e stanno vincendo gli infedeli, grazie agli stupidi di stato, del resto caro Veneziani noi possiamo anche doverosamente lottare per tenere il nostro simbolo per antonomasia nelle chiese e nelle scuole, ma ce lo toglieranno tra una ventina d'anni i neo italiani. buona giornata a tutti

roscor

Lun, 07/07/2014 - 08:51

D, accordo con tutto siamo degli stupidi ..o per una ideologia sbagliata

Mefisto

Lun, 07/07/2014 - 09:03

Dopo le deliranti offese di Toscani e Crepet a quella parte dei padovani (54% !)che ha votato per il sindaco, e dopo che perfino la chiesa, vittima di un buonismo suicida, non vede l'ora di smarcarsi frettolosamente da questa iniziativa, finalmente qualcuno che spezza una lancia in favore.

angelomaria

Lun, 07/07/2014 - 09:08

NESSUNO CHIEDE DI FARSI IL SEGNO DELLA CROCE SONO I CRETINI CHE USANO MILLE SCUSE MA NESSUNO SI LAMENTA DEL RADAMAN ARABO!!FATE SCHIFO SE SIETE ITALIANI IL CROCEFISSO E'PARTE DELLA NOSTRA STORIA E CULTURA NON LO APREZZI SONO AFFARI TUOI VAI A VIVERE IN UNALTRO PAESE!!!!!

angelomaria

Lun, 07/07/2014 - 09:11

POI CI SI RENDE CONTO CHEINTOLLERANZA E'SINONIMO DI INCIVILTAE IGNORANZA!!!

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Lun, 07/07/2014 - 09:38

Forse vivremo tranquilli quando nessuno penserà di imporre qualsiasi forma di orientamento forzosi! Nella ex URSS dove si era atei per statuto, finito il comunismo tutti hanno conservato il proprio credo religioso dopo 70 anni, quindi anche chi era nato durante il regime!!!

Marcodepro

Lun, 07/07/2014 - 10:53

Le religioni sono alle fonti delle civiltà, generano comunità, valori e carità; un conto è frenare l'intolleranza religiosa e la pretesa di disporre del mondo in nome di Dio; un'altra è sostituirla con l'intolleranza laica e l'indifferenza pratica. E ricordatevi: in dubio pro deo.

honhil

Lun, 07/07/2014 - 10:54

In Italia il mondo va al contrario. Sì, la sinistra la sua guerra l’ha vinta. Facendo un balzo lungo per quanto è lungo lo Stivale, Angelino Alfano, stamattina, tiene alla Prefettura di Agrigento un vertice per l’emergenza furti di rame e anche per l’emergenza immigrazione, per rabbonire le lamentele del sindaco di Siculiana, la cui cittadina è piena come un uovo di immigrati. Quello e questo è il risultato della falsa tolleranza sinistra predicata da decenni come fratellanza o vicinanza al diversamente abile. Ed ora è eterna emergenza. Anzi è qualcosa di peggio. E’ diventata una guerra vera e propria alle istituzioni. Si è concessa, nel passato, troppa libertà d’azione a quella impropriamente considerata delinquenza di sussistenza, che ora, con le armi in pugno, difende lo spazio conquistato e il business. E come poteva essere diversamente, in un’Italia che è diventato il ventre molle del Sud del mondo. Ineluttabilmente. Ed ora, al brusco risveglio, il quadro è d’avvero desolante. Anzi è qualcosa di peggio, dovendo aggiungere a ciò, una soffocante ingiustizia sociale domestica. Di cui, peraltro, nessuno sembra voglia farsene carico, neppure il Papa. Con lo sguardo ed il cuore sempre rivolto verso le coste dell’Africa, come raccontano i vaticanisti. E mentre tutto questo succede, mentre la Marina militare e le prefetture lavorano per un unico obiettivo, che poi, nei fatti, si traduce in un vero e proprio stivamento delle varie etnie africane in un’Isola sempre più compressa, i senzatetto indigeni, oramai uno sterminato esercito nostrano della povertà, vengano scacciati dalle mense e dormitori pubblici, per fare spazio ai venienti. Se questa non è pazzia, allora la pazzia cos’è? Qualcuno, magari il ministro degli Interni, che è costretto a correre da una emergenza all’altra, provi a spiegarlo.

laran

Lun, 07/07/2014 - 10:55

La tanto dichiarata liberta' religiosa reclamata dai poveri di spirito e di mente attraverso la sradicazione dei simboli religiosi e', si sa, un grande ed inutile fake. Ogni mussulmano o indu' o persona di qualunque altra fede sa benissimo in quale collocazione mondiale si trova e il vedere questi dibattiti interni non gli puo' che provocare tanta ilarita'. Quello che i poveri di mente fanno togliendo i simboli religiosi (per non parlare delle recite di Natale a scuola che non sono piu' di Natale ma non si sa poi di cosa siano..) viene percepito, specialmente dai mussulmani (credetemi, vivo da lungo in mezzo a loro per poterlo asserire) come un indice di debolezza caratteriale e fisica e non come segno di rispetto. Nel loro modo di pensare (in particolare dei piu' convinti) non vi e' posto per il comcetto di rispetto ma solo di forza o di debolezza. Se tu levi il Crocifisso dall'aula non e' per rispetto a me mussulmano, ma e' solo perche' in realta' neanche tu sei sicuro della tua religione ergo la tua religione e' falsa e rappresenta un offesa al vero dio e al suo profeta. Questo e' quello che pensa un mussulmano nel suo intimo. A parole forse ti ringrazia ma nel suo intimo ti deride. E forse fa bene. Uno Stato puo' anche decidere di essere totalmente laico, ma solo se ha una forte carica nazionale al suo interno (USA, Francia, UK, Germania e pochi altri) ma non noi. Se ci togliamo le nostre radici storiche non ci rimane piu' niente a cui aggrapparci per non diventare un' entita' inutile senza anima. Questo non capiscono (o fanno finta di) i nostri laici chic. Forse gli manca la cultura, forse il giusto comprendonio, non lo so. So solo che se andiamo avanti cosi' a breve non esistera' piu' un Italia che non sia altro che una mera espressione geografica.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Lun, 07/07/2014 - 11:04

Racconto questa "parabola" per chi ancora non conosce la parola fede in Cristo e sequela. Ero in Israele, in visita alla Chiesa dell'Annunciazione retta da un Francescano ed io e mia moglie ci siamo smarcati dal gruppo dei Pellegrini per ascoltare le parole del Religioso che ci ha raccontato questa bella "parabola" storica. Quando finalmente Israele fu Nazione i Religiosi ritornarono e grazie alla tolleranza degli Ebrei, poterono ricostruire le Chiese distrutte dai Mussulmani; una di queste era proprio l'Annunciazione ed il Frate francescano, terminata la costruzione, suonò la campana, per la prima volta, invitando i fedeli alla consacrazione o dedicazione della Chiesa. Quel pomeriggio si presentò una Sig.ra sulla cinquantina con in braccio un tappeto "persiano" di grandi dimensioni; era l'unica persona presente, quel giorno e raccontò al Frate la storia di quel tappeto così misterioso. Disse la donna srotolando il tappeto davanti agli occhi del meravigliato e stupito uomo di Chiesa:" In questo tappeto abbiamo cucito tanti pezzettini di stoffa con scritti i nomi di seicento anni di Generazioni della Nostra famiglia; li abbiamo battezzati tutti quanti da soli (in mancanza di Sacerdoti ciò è possibile) ed ora sono venuta a farne omaggio alla Chiesa come memoria della Nostra incrollabile fede in Cristo". Dice infatti il Signore" non abbiate timore io ho vinto il Mondo" e ancora "sono con voi fino alla fine del Mondo"; solidarietà a chi rimane fermo nella fede in Cristo e non devia né a destra né a sinistra dice la S. Scrittura. Shalom.

Fabio S. P. Iacono

Lun, 07/07/2014 - 11:06

Come spesso accade nel "Faro della Cultura occidentale" in Italia si è scelto di rimuovere dalle strutture pubbliche il Crocifisso per venire incontro ad un progetto concreto direttivo di "nomos europeo" in grado di comprendere non solo le più svariate speculazioni culturali, sociali o metafisiche dei cittadini italiani del III millennio, ma anche tutte le sensibilità religiose di questi ultimi, in particolare dei non originari. Eppure una soluzione valida per un piano intermedio "omni comprensivo" c'è. Si tratterebbe di posizionare il Simbolo della Croce (senza Gesù Cristo morente), l'iniziativa avrebbe il pregio di riassumere la totalità dimensionale simbolica europea, dai Greci ai Celti, dai Germani ai Romani, dai Vichinghi ai Latini, sino a Gesù Cristo nel Medioevo. Avendo solcato l'epoca moderna e la contemporaneità con la prova da laboratorio scientifico l'occidente s sta lentamente spegnendo candelabri e candele ancora accesi nella notte, dopo aver focalizzato solo il dito che indicava il sole un tempo, e la luna ieri ed oggi.

Holmert

Lun, 07/07/2014 - 11:42

Una volta si diceva Dio, Patria e Famiglia. Questa triade con il tempo è stata attribuita alle destre, le destre sono state identificate con il fascismo e nazismo e la triade ha cominciato a perdere proseliti. Anche perché i compagni hanno per appartenenza filosofica a Marx, rinnegato la religione, chiamato la patria invece di Italia, paese ed alla famiglia stanno dando l'ultimo colpo di maglio con le unioni o matrimoni gay. Insomma un oscurantismo di ritorno, altro che stagione dei lumi. Mettici anche la costituzione che sancisce libertà di culto e di pensiero per tutte le religioni, ed il pastrocchio è bell'e fatto. Mi chiedo se i cosiddetti padri costituenti, all'epoca 1947-48,immaginavano una melting pot italiana, con milioni di nuovi arrivi da ogni parte del mondo e soprattutto musulmani. E la chiesa degli uomini ,non ha nessuna colpa? Mi chiedo per quale motivo continuano a parlare di amore di perdono e soprattutto chiamano fratelli coloro che è nelle loro intenzione di tagliare testa e collo ai cristiani, ritenuti infedeli da estinguere. Dimenticano forse costoro che Gesù stesso, chiamava ammici i suoi discepoli e tutti gli altri. E la parola fratelli, che pronunciò raramente , diede adito ad interpretazioni alquanto malefiche. Ergo, la colpa è anche di questa sottomissione tout court della chiesa e del suo capo con i loro atteggiamenti perdonisti, amorevoli e perbenisti. Ed il crocefisso allora diventa un optional, da togliere o levare dagli istituti pubblici, nonostante il concordato stato-chiesa e nonostante esso rappresenti le nostre tradizioni, il simbolo della religione che ha accompagnato per secoli il cammino dei nostri avi e su cui nessuno ebbe da ridìre. Togliamo allora anche la bandiera italiana dalle caserme e dai balconi degli edifici pubblici, togliamo la foro incorniciata del presidente della repubblica e dei generali comandanti di arma etc. Esse offenderebbero la nazionalità dei nostri graditi ospiti. Siamo un popolo ormai in mano alle sinistre progressite che con il loro progresso farlocco, ci stanno portando verso la catastrofe, con le loro leggi e provvedimenti passati, presenti e futuri. Solo chi non riesce a capire e giudicare non se ne accorge e continua a sbagliare.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/07/2014 - 11:45

Veneziani,da ateo,concordo con lei!

Joe Larius

Lun, 07/07/2014 - 11:50

L'enorme progresso tecnico dell'ultimo secolo è stato in massima parte il frutto di una scala di civiltà che parte dai Caldei e attraverso l'Egitto, la Mesopotamia, i Greci, i Latini, gli Ebrei e di conseguenza i Cristiani e dalla cultura, dalle filosofie di vita, le scoperte e delle conoscenze che ne sono derivate. Va tenuto conto, che la cosiddetta umanità una volta di nome indoeuropea e ora non si sa bene come chiamarla, è riuscita quasi a raddoppiare nell’ultimo secolo l’attesa di vita di un neonato ma ha pure usato la tecnica acquisita per produrre mezzi con i quali è in grado di produrre, assieme alla propria, la distruzione del pianeta. D’altronde, come va di moda, si è appropriata in toto dei dettami di un celebre filosofo da spiaggia: "NELLA SOCIETÀ BORGHESE IL PASSATO DOMINA IL PRESENTE, IN QUELLA COMUNISTA IL PRESENTE DOMINA IL PASSATO" Karl(uccio) Marx. Con le cervici dominanti che ci troviamo tra i piedi, applicando in toto il verbo Marxista, arriveremo all'età del pietrame nel tempo di un paio di secoli anziché nel paio di milioni di anni che abbiamo impiegato da allora ad arrivare fin qui.

Agev

Lun, 07/07/2014 - 11:58

Egregio Carissimo michele lamacchia ...Meraviglioso il suo commento .. Il Suo vedere/sentire è figlio dell'infinito intelligente che l'Universo è .. E noi come Uomini siamo Uno fra le infinite forme/essenze diverse di infinita intelligenza in evoluzione/consapevolezza .. L'Uomo è una delle forme(bipede) fra le infinite forme di intelligenza/consapevolezza infinita ... Il nostro Sole .. Logos .. Ha scelto questa forma .. Altri Soli ... Logos ... nella nostra stessa Galassia chiamata Via Lattea ... scelgono altre forme di evoluzione/consapevolezza ... La Forma non è importane .. E' l'evoluzione/consapevolezza in divenire che ci unisce che lo è . Signori miei .. Sveglia ... Tutte le forme di vita in divenire e più evolute di noi ci stanno aspettando/aiutando ad evolverci per unirsi a noi .. Ci stanno aiutando ed hanno messo in atto potenze/forze inimmaginabili all'attuale umanità ma , Solo Noi possiamo sciogliere per sempre il velo che ci separa .. E parte essenziale della nostra evoluzione/consapevolezza .. Questo processo è stato chiamato in diversi modi .. Chiamiamolo la nuova vita/vivente o se preferite la nuova Età dell'ORO . Buona giornata . Gaetano

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 07/07/2014 - 12:15

@Agev:non ho capito...

Agev

Lun, 07/07/2014 - 12:51

Egregio Zagovian ... Cosa non ha compreso .. Ho messo sul fuoco .. il fuoco della consapevolezza/conoscenza diverse cose .. Grazie , Gaetano

Agev

Lun, 07/07/2014 - 12:51

Egregio Zagovian ... Cosa non ha compreso .. Ho messo sul fuoco .. il fuoco della consapevolezza/conoscenza diverse cose .. Grazie , Gaetano

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Lun, 07/07/2014 - 12:56

@Zagovian (Lun, 07/07/2014 - 12:15) consolati, non sei il solo.

tzilighelta

Lun, 07/07/2014 - 13:07

A leggere certi commenti viene voglia di fare una retata, una camera iperbarica per trogloditi, ma voi al cinema non ci andate mai? un viaggetto ogni tanto per vedere come gira il mondo? Comunque il cucù di Veneziani è da gemellare con l'articolo del santo che fa l'inchino al boss del paese, non si può dire che non abbiano rispettato le tradizioni! Tra i commenti più terrificanti i soliti noti, Farinelli e suor Romaldi che oggi abbiamo scoperto usa un pc del secolo scorso e c'ha la scrivania piena di santini e madonnine piangenti, poi si lamenta se i colleghi lo guardano strano! Volevo dire a Joe Larius che fra le altre cose carletto marx aveva scritto che la religione è l'oppio dei popoli!!! ...Ne ha sbagliato tante, ma non tutte!!

Agev

Lun, 07/07/2014 - 13:42

Grandissimo tempus_fugit_888 ... Meravigliosamente grande ... Con affetto . Gaetano

atlantide23

Lun, 07/07/2014 - 14:33

quella stampa che si inchina ai simboli dell'islam. Mamma mia....se potessi comandare....!

Joe Larius

Lun, 07/07/2014 - 14:38

Caro tzilighelta: l'idiozia che la religione sia l'oppio dei popoli non è forse uscita dalle labbra di Karletto ma di un insieme di concetti che si possono ascrivere a lui ai suoi predecessori e soprattutto succesori, ai quali va attribuita in gran parte la responsabilità dei 100 milioni di infedeli sacrificati al luminoso vangelo comunista. Le dispiace enumerarmi i paesi o le società che la religione (perchè come tale si è sempre comportata e si comporta) marx/comunista ha portato al benessere e ala felicità? Aspetto con ansia la sua lista.

Pinozzo

Lun, 07/07/2014 - 14:45

Mamma mia che balle, Marce'.. siamo nel 2014 e ancora stai a discettare sul crocifisso nelle aule. Ma che lo mettano, che lo tolgano, facciano quel che gli pare, chissenefrega, non hai altri argomenti piu' interessanti e attuali su cui prendere posizione? Che ne so, i morti sequestrati in israele, le processioni calabresi con inchini ai mafiosi, i barconi di clandestini, vedi tu. PS Suor Romualdi e' commovente, va salvaguardato come specie in estinzione.

Pinozzo

Lun, 07/07/2014 - 14:48

Jeo Larius, le suggerisco un altro vangelo nel frattempo, si chiama "Grammatica Italiana - Lezioni di Analisi Logica". Lo trovera' interessante.

Luigi Farinelli

Lun, 07/07/2014 - 15:11

tzilighelta: dubito si sia accorto come anche lei sia stato dotato dalla nascita di un cervello, "macchina" (diciamo così) meravigliosa che, se usata proficuamente (e non significa questo collezionare lauree) potrebbe portare il "proprietario" a fare scoperte sbalorditive: e non solo che 2+2 fa 4, in un'epoca in cui è schic dire che invece 2+2 fa quello che uno vuole. Scoprire persino che chi non appartiene al pensiero omologato (magari inculcato dalla massoneria) non solo non possiede come dice lei "pc del secolo scorso" ma addirittura moderni computer migliori di quelli quantistici, di quelli vietati ai politicamente corretti, alienati sin da piccoli dalla propaganda laicista e atea. Moderni pc (che funzionavano anche in tempi più antichi) manovrabili solo da chi mantiene una propria indipendenza intellettuale, lontana da ideologie demenziali basate sul nulla (non quantistico, quindi quello "vero" della fisica "classica" che della "quantistica" rappresenta la parte, diciamo così, sensoriale). Ma si rassicuri, vedrà che con un po' di applicazione, anche persone come queste potrebbero capire, come dicono le moderne teorie quantistiche (incredibli eppure confermabili in laboratorio) che il nulla quantistisco non esiste, essendo sempre, "potenzialmente", in grado di produrre qualcosa, persino l'Universo, magari spiegato con l'Intelligent design e il cristianesimo quale percorso intellettuale e spirituale con probabilità massima di essere molto più vicino alla ragione e al raziocinio di quanto lo siano l'ateismo di Stato imposto come dogma o l'imbecillità congenita dei pappagalli ideologicizzati. Getti dunque per una volta nel cesso le ideologie pestilenziali e "moderniste" che la stanno confondendo e riducendo ad individuo "evoluto e fuori dal Medio Evo", però anche vero zombie spirituale al guinzaglio degli zombies d'elite, politicamente corretti che si fanno beffe di lei senza che se ne renda conto.

Luigi Farinelli

Lun, 07/07/2014 - 15:18

Caro tzilighelta: il viaggetto per vedere come gira il mondo l'ho fatto non andando al cinema ma prendendo aerei per raggiungere i miei posti di lavoro, accumulando 34 anni fra Africa, Medio ed Estremo Oriente e Sud America. E mi creda, l'immagine che mi sono fatta è completamente diversa da quella che ha lei, probabilmente ancorato all'Occidente e alla sua deriva relativista e positivista che una massa di tarati mentali al potere (il vero potere) sta imponendo ai cittadini del mondo, senza che questi abbiano più la possibilità di capire pienamente che cosa stia realmente accadendo.

Antonio43

Lun, 07/07/2014 - 15:25

Stavo dicendo tra me e me , toh! non si vede un sinistro. Tzilighelta arriva e ci prende tutti per trogloditi. Se Carletto Max ha detto che la religione è l'oppio dei popoli, basta, piuttosto andiamo al cinema. A Piazza San Pietro ci andiamo, di giorno, a giocare a nascondino con i nipotini, la notte un pò di casino, dietro quelle colonne puoi fare di tutto. Dentro poi, un ufficio per l'immigrazione, uno per i ricchioni che si vogliono sposare, qualche bar, un pò di slot machines, una sala bingo e fumare l'oppio non è fuori legge, la religione sì. Chissà da dove viene tzilighelta, magari la domenica accompagna la suocera a fare la comunione nella parrocchia dove, ragazzino, andava a giocare a pallone!

Ritratto di woman

woman

Lun, 07/07/2014 - 15:29

Mi sembra che molti ignorino o abbiano dimenticato che il cristianesimo si è imposto con l'intolleranza e la violenza (roghi degli eretici) e che la tolleranza è figlia delle sanguinosissime guerre di religione e dell'umanesimo-illuminismo. La scuola dovrebbe essere laica! altrimenti, quando i musulmani saranno la maggioranza in Italia, al posto del crocifisso saranno appesi i versetti del corano.

Pinozzo

Lun, 07/07/2014 - 15:51

woman: giusto, e non dimentichiamo che l'Illuminismo, che ha liberato l'uomo da ignoranza e superstizione, agli inizi si pose in netta opposizione contro la religione.

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Lun, 07/07/2014 - 16:11

...a leggervi finora...cari compagni di forum...direi che fanno bene a toglierlo il crocifisso...non ve ne frega niente. Saluti a tutti. P.S. per chi crede il crocifisso rimane nella testa e nell'anima, quotidianamente e questo non ce lo toglieranno mai

claudio faleri

Lun, 07/07/2014 - 16:16

ce ne vorrebbero tanti come questo signore, per farsi rispettare da chi viene ed è ospite, quindi non può pretendere di sconvolgere le nostre tradizioni, ma tutti pronti a inchinarsi e leccare il c.....o all'islam, anche la chiesa cattolica ha paura di questi fanatici, e nel governo abbiano degli scendiletto comunisti che gli danno ragione, rientra nella normalità perchè la sinistra vera odia l'italia e gli italiani

claudio faleri

Lun, 07/07/2014 - 16:27

tzilighelta.....se la religione è l'oppio dei popoli lo è anche la politica perchè il partito è un potere piramidale e bisogna obbedire,per obbedire ciecamente, devono effettuare il lavaggio del cervello, questo inizia nelle sedi del partito e prosegue poi....uno puo scegliere se fare lo schiavo o essere libero, nel partito libero non lo sei almeno che tu non ricopra un incarico di rilievo

rino biricchino

Lun, 07/07/2014 - 16:53

L'accanimento (effettivamente evitabile) verso un simbolo della nostra cultura, pur privato della sua valenza meramente religiosa, e che io potrei accettare anche da laico, è solo uno dei tanti esempi del processo in atto di rimozione e distruzione ed impoverimento della nostra cultura. Una generale tendenza al materico a discapito dell'immateriale, di cui una cultura si nutre, che è maggiormente figlia dell' ebetismo di destra a cui nemmeno la sinistra si sottrae piu.

tzilighelta

Lun, 07/07/2014 - 16:54

Joe Larius, egregio, la lista è vuota, mi dispiace deluderla non so che risposta si aspettava da me ma non mi risulta niente, le dirò invece che la religione marx/comunista è stata un fallimento, forse proprio perché attuata come una religione, e come tale ha fallito come tutte le altre religioni almeno per quanto riguarda il benessere e la felicità che lei rivendica! Fallita per eccesso di fiducia, per non aver coltivato il dubbio, per aver usato l'imposizione, Probabilmente troverà qualche mussulmano felice di esserlo ma anche qualche induista e persino cristiano come il nostro suor Romaldi in estasi come santa Teresa, a trovarsi d'accordo con "religione oppio dei popoli" ci sono milioni di persone che comuniste non sono mai state, come il sottoscritto, ma anche di destra estrema e su questo argomento la pensano uguale a Karletto! E poi che cosa è questa ricerca della felicità e del benessere per via divina, ci sono società a conduzione religiosa che hanno raggiunto il traguardo da lei auspicato? non mi risulta, anzi i paesi più evoluti e moderni dove c'è un benessere diffuso sono quelli dove la religione l'hanno "mollata" secoli fa, così sono nati gli stati moderni, ci metto anche il nostro naturalmente, gli altri sono tutti più disgraziati e sfortunati di noi! Saluti!

tzilighelta

Lun, 07/07/2014 - 17:03

Luigi Farinelli, egregio, la ringrazio per avermi dedicato un monologo lungo e tortuoso da risultare quasi incomprensibile neanche fosse un pensiero di Agev! Le dico soltanto che la massoneria da lei tanto temuta e odiata non è altro che una forma di manifestazione del potere condotto da uomini non da alieni anti umani, più o meno come le religioni, poi ognuno si schiera dove vuole, ma quando si tratta di cose dell'aldilà bisogna andarci cauti, è tutta roba partorita dall'uomo, non gli dia un credito eccessivo! Ma lei nei suoi viaggi un posticino più allegro e spensierato non lo poteva trovare? Dal terzo al quarto mondo, e lo credo bene che ha sviluppato tutta questa negatività! Saluti!

tzilighelta

Lun, 07/07/2014 - 17:08

Antonio43, tu sei il più strano di tutti, e guarda che non è facile esserlo, ma di cosa stai parlando? la nonna la suocera la sala bingo bongo l'oppio che ti fumi prima di scrivere, insomma spiegati meglio, smetti di essere troglodita per cinque minuti, poi dopo riprendi a fare il cavernicolo ma per un po smetti che ti fa bene!

claudio faleri

Lun, 07/07/2014 - 17:18

contro il crocifisso non possono che essere i comunisti e altri fanatici, pensano di essere più furbi e più intelligenti ma quando gli islamici imporranno il loro bastone piangeranno lacrime amare, questi cretini anti-italia, buffoni imparate a rispettare la vostra terra altrimenti è giusto che sprofondiate nella merda

fottosinistrati

Lun, 07/07/2014 - 17:44

i post dei sinistrati sono esilaranti ...ma voi il cervello dove minkia lo avete lasciato ??? Cari sinistrati il crocifisso ha un significato semantico e non fisico (c'è o non c'è il pezzetto di legno incrociato). Quindi (sempre per loro , i dementi sinistrati) significa amare il prossimo, non rubare, non fare ad altri ciò che non vorresti che facessero a te ,non desiderare la donna altrui e tanti altri bei concetti per crescere sani e seri ... le vs. cagate infilatevele in quel posto ...e sparite grazie E lo dice uno che non hai creduto alla discesa di Cristo in terra in quanto credo che il disegno divino sia molto ma molto più grande (per i dementi, mi riferisco all'infinità di mondi che abbiamo nell'universo )e qui mi ritrovo a non essere d'accordo neanche con Hawking, sul fatto che si possa creare qualsiasi cosa anche dal nientee e di conseguenza che Dio non esista .....

lento

Lun, 07/07/2014 - 19:57

Chi sono io a dire togliete il crocifisso dalle aule,e luoghi pubblici ???

Joe Larius

Lun, 07/07/2014 - 21:12

Signor Pinozzo, le osservazioni grammaticali che lei mi ha elargito mi fanno molto piacere visto come lei usa le sue. Signor Tziligelta: della religione comunista, perchè non può essere altro, abbiamo potuto apprezzare i risultati fin qui ottanuti. Non desidero fare lezioni di morale: quelle comunsinistre sono chiaramente esposte nel "Manifesto": se lo legga con attenzione e magari nell'originale versione in tedesco. Marx scriveva con penna e inchiostro; voi disponete invece di mezzi di scrittura comunicazione e diffusione che le obsolete civiltà di origine cristiana vi hanno messo a disposizione. Ci attendiamo quindi da voi la realizzazione di un comunismo internamente areligioso, foriero, anziché di bancarotte, di benessere e di felicità per i polpoli che l'adotteranno..

Ritratto di 1959andrea

1959andrea

Mar, 08/07/2014 - 10:34

@ angelomaria: sono italiano, la mia famiglia lo è da sempre (per quanto ne so), ma non apprezzo il crocefisso negli uffici pubblici. 1) ritengo che la professione della fede - per chi ce l'ha - sia una cosa privata. 2) non capisco che conforto possa dare un crocefisso in un ufficio postale, in un commissariato, in un'aula scolastica o in un tribunale. secondo il suo (poco) illuminato parere, dove dovrei andare ad abitare, su marte?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 08/07/2014 - 11:45

Giuro che a leggere alcuni post il mio pensiero corre a Edmondo De Amicis.

Ritratto di woman

woman

Mar, 08/07/2014 - 12:23

Il crocifisso nei locali pubblici è una presa di possesso del territorio da parte di una religione, alla faccia dello stato che dovrebbe essere laico! Preciso che io sono anticomunista.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 08/07/2014 - 13:23

Rivoglio i 50cent del cero di settimanattimana scorsa.

BENNY1936

Mar, 08/07/2014 - 13:35

Premesso che sono un libero pensatore, assolutamente refrattario alle favolette di tutte le religioni, mi rifaccio alla sintetica ed efficacissima definizione di "babbei" fatta della brava ed indomita Oriana Fallaci a tutti coloro che in nome di una cretinissima "accoglienza" calano le braghe davanti alla protervia dei nostri invasori. Si leggano (posto che lo capiscano) il manifesto che l'Australia fa leggere a quelli che in quella terra senza babbei vogliono emigrare.

Agev

Mar, 08/07/2014 - 14:40

Egregio Zagovian .. Carissimo tempus_fugit_888 ...Per la vostra comprensione e per offrirvi un modo altro della realtà/mondo comunicherò un fatto/realtà che ho già comunicato proprio in questo Cucù .. Qualche anno fa mi venne a trovare una meravigliosa famiglia .. In realtà vennero a presentarmi e farmi conoscere il loro meraviglioso essere/creatura (guardate che di tutto ciò loro non ne sono minimamente consapevoli ) .. Meraviglia delle meraviglie questa meravigliosa creatura di luce mi si strusciò letteralmente contro pensando che non l'avessi riconosciuta ... Comunicammo solo telepaticamente .. gli diedi il benvenuto e gli augurai .. Buona vita .. Proveniamo dalla stessa comunità cosmica e di superiore vibrazione .. Io stesso sono Suo principe e Signore .. Siamo qua per onorare/vivere e far vivere ciò che è .. Sarà la Sua/Mia/Nostra continuità evolutiva/conoscenza/consapevolezza e la possibilità/probabilità di tradurre in realtà sulla nostra meravigliosa terra le reali Leggi naturali e cosmiche dalla quali proveniamo e con le quali siamo coerenti . Sappiate che questa meravigliosa creatura è in realtà un Principe/signore .. E' stato E' un principe/signore rinascimentale .. Grande imprenditore Italiano/mondiale .. morto/ammazzato qualche anno fa .. La sua nuova/vecchia esperienza/evolutiva di vita lo vedrà alle prese con esperienze evolutive/diverse .. E' esattamente in uno dei luoghi/stato dove a breve si giocheranno le reali trasmutazione della consapevolezza/conoscenza/realtà/mondo del Uomo/umanità .. I Tedeschi come diceva il loro uomo/filologo/filosofo migliore . e dicendo questo dico sempre molto poco .. Hanno sempre e comunque .. Culo e piedi pesanti . Con affetto . Gaetano

marcomdc

Mar, 08/07/2014 - 14:58

Luigi Farinelli: concordo pienamente con Lei. Non aggiungo altro, penso solo che spetta a noi ribellarci a tutto questo, ma pochi hanno il coraggio di andare controcorrente

tzilighelta

Mar, 08/07/2014 - 19:23

Joe Larius, Lei mi ha risposto così "Ci attendiamo quindi da voi la realizzazione di un comunismo internamente areligioso" scusa ma perché si rivolge a me, e poi perché mi da del voi, voi chi? In quale squadra mi ha collocato? Ma lo ha letto bene il mio messaggio, come si permette di affibbiarmi certe etichette, ma chi si crede di essere lei, è solo un vecchio rancoroso carico di pregiudizi e sordo a qualsiasi cosa diversa dal suo mono pensiero, lezioni di morale, di politica, di storia e di anticomunismo le vada a dare a qualcuno che la pensa come lei, così vi trovate subito d'accordo, tra ottusi vi intendete meglio!

Agev

Mer, 09/07/2014 - 15:25

Egregi Zagovian e tempus_fugit_888 .. Naturalmente dimenticavo .. Sapete l'età ... Noi Uomini senza Età e senza Tempo ..... Noi siamo quelli della Legge del Uno. Nella nostra vibrazione/densità le polarità sono armonizzate , le complessità semplificate i paradossi hanno una soluzione . Noi siamo Uno . Questa la nostra natura e scopo . ... Coloro che vibrano della Legge della Luce cercano la Legge del Uno . Coloro che cercano la Legge del Uno cercano la Legge dell'Infinito .... Visto che recentemente o scoperto un ottimo sito -- La nuova umanità - .. E' più vicino alla vostra comprensione ... Ve lo sottopongo .. Andate all'indice - Altri - .. E digitate ... - Invito all'Umanità .. Leggetelo più di una volta .. e fate consapevolmente la vostra personale scelta ... E' di immensa/funzionale importanza per se e per l'ulteriore salto quantico dell'uomo/umanità ... Il libro Urantia è stato comunicato dalle gerarchie interne della terra .. Non è stato approvato dalle gerarchie più alte .. I Nove - Gli esseri/viventi più evoluti (settima/ottava vibrazione/densità )e che vivono su quelli che per noi sono gli anelli di Saturno .. Ne dai loro 24 guardiani .. Dicevo è stato comunicato dalle gerarchie più interne .. Pertanto più comprensibile ed importantissimo per l' inizio della nuova Era .. La nuova Età dell'Oro .. Buona giornata .. Con Affetto , Gaetano

Agev

Mer, 09/07/2014 - 16:28

Meraviglioso/immenso/infinito Marcello Veneziani ... Mi Inchino ed Onoro la Tua infinita Intelligenza/Consapevolezza ... Grazie .. Il tuo miglior amico , con affetto .Gaetano