PER 20 MILIONIE la Provincia di Cuneo fa causa al Viminale

La Provincia di Cuneo fa causa al ministero dell'Interno. «Ora basta - dice la presidente, Gianna Gancia (Lega Nord) - È assurdo che la Provincia si trovi in enormi difficoltà finanziarie soltanto perché lo Stato non paga i suoi debiti. Non è giusto che un ente virtuoso come il nostro debba soffrire senza colpe, le conseguenze di una malsana gestione statale». Nel mirino la direzione centrale per la finanza locale per i debiti che si sono accumulati dal 1997 al 2012 e che ammontano a oltre 20 milioni di euro. «Il debito di oltre 20 milioni che lo Stato ha nei nostri confronti - spiega la Gancia - è stato finalmente riconosciuto dal Viminale e, visto che tutte le nostre richieste, compresa l'ultima diffida del 13 febbraio scorso, sono state finora senza esito agiremo in giudizio per recuperare la somma dovuta».