Cinquanta giorni di agonia

Bersani si è illuso di poter formare un governo. Nel frattempo la crisi non demorde e le aziende chiudono

Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani con Mario Monti alla Camera

Bersani, l'illuso. Bersani, il testardo. Bersani, il perditempo. L'ultima parabola del segretario democratico è intrisa di questi aggettivi. A cui potrebbero aggiungersi anche quelli di irriducibile e indeciso. Perché dal responso delle urne a oggi sono passati cinquanta giorni. Di inerzia politica. E il Paese è immerso in uno stagno istituzionale che il leader del Pd ha contribuito a creare con i suoi ripetuti niet al Pdl e al ritorno al voto e con la sua ostinazione nel corteggiare Beppe Grillo. I giorni passano, la crisi stenta a diminuire, ma non ditelo al leader del Pd, ché di tempo ne vorrebbe una riserva quasi illimitata.

"Siamo a un incrocio e questo è un ulteriore elemento di difficoltà, ma è indecente che in questa fase si dica che la politica deve fare presto”, ha chiosato Bersani il 13 aprile scorso. Un pensiero antitetico a quello di Giorgio Squinzi, secondo cui in 50 giorni è stato letteralmente buttato un punto di Pil.

Fosse stato per il leader democratico, probabilmente avrebbe continuato a oltranza a inseguire i voti del Movimento 5 Stelle perseguendo la chimera del governo. Mai sogno fu più ardito e più agognato. “L'ultima cosa che Bersani ha detto prima delle elezioni è stata: “O vinciamo noi o vincono loro. Non ci azzecca mai”, fu la battuta dissacrante di Maurizio Crozza a commento del risultato elettorale.

L'ultima parabola del figlio del benzinaio di Bettola che sognava di smacchiare il giaguaro inizia proprio da lì. “È chiaro che chi non riesce a garantire governabilità non può dire di aver vinto. Non abbiamo vinto anche se siamo arrivati primi e questa è la nostra delusione”, ha dovuto ammettere amaramente il 26 febbraio scorso. Bersani, l'illuso, fu costretto a fare i conti con la realtà e con un paese spaccato in tre. Ma su chi dovesse essere l'interlocutore non ha avuto dubbi: il Movimento 5 Stelle.

Bersani, il testardo, annunciò “un programma essenziale da presentare al Parlamento per un riforma delle istituzioni, della politica, a partire dai costi e dalla moralità”. Programma che non presenterà mai, come la storia si incaricherà di raccontare. Ma questo Bersani lo scoprirà solo dopo aver sbattuto la testa. E dopo aver provato in tutti i modi a corteggiare Grillo. Già il giorno dopo le elezioni si rivolgeva alla sua pletora di parlamentari in questi termini: “Fin qui hanno detto tutti a casa, ora ci sono anche loro, o vanno a casa o dicono cosa vogliono fare per il paese”. E ancora: “I governi funzionano tema per tema ma anche con la fiducia”. Fiducia che il M5S, o meglio Grillo, non ha mai pensato di accordargli.

Eppure, Bersani, il testardo, ha tentato e ritentato. Da un lato chiudeva a ogni ipotesi di governissimo col Pdl e dall'altro lanciava segnali al M5S. Puntualmente da Grillo arrivava un messaggio caustico: “Bersani lo smacchiatore fallito ha l'arroganza di chiedere il nostro sostegno”; “È un morto che parla”; “È uno stalker politico”. E Bersani incassava. “Quel che Grillo ha da dirmi, insulti compresi, lo voglio sentire in Parlamento”, è stata la più surreale risposta del leader Pd, visto che l'ex comico genovese non siede in Transatlantico.

Bersani, l'irriducibile, non si è dato per vinto e ha tentato di incalzare Grillo, di metterlo spalle al muro con il progetto di un governo di scopo, puntando sui alcuni punti che – almeno sulla carta – il M5S avrebbe firmato. E in effetti sono nate diatribe interne ai grillini, alla fine però insabbiate dalla chiarificazione finale di Grillo: nessun accordo col Pd. Bersani faceva finta di non sentire e vedere, anche perché “ho le spalle abbastanza solide per sopportare le battute e gli insulti”, ha detto lui il 2 marzo scorso. L'unica posizione chiara era il no assoluto al governissimo col Pdl. Dal 26 febbraio non si conta invece un giorno in cui il leader Pd non abbia provato a convincere Grillo. Lo ha invitato a non scappare dalle sue responsabilità, ma è arrivato a ridursi quasi a zimbello del M5S. Il 4 marzo, incontrando i parlamentari grillini, l'ex comico genovese li ha accolti con una battuta: “Ora diamo la fiducia a Bersani”. E chissà che Bersani non ci abbia creduto.

Poi è arrivato il tempo della presentazione degli otto punti del programma e il segretario democratico ha corretto un po' il tiro, spiegando di aver in testa “un governo largamente rinnovato, con la presenza di giovani, donne e presenze esterne dai partiti, assolutamente competenti”. Era il momento di fare i conti con i numeri in Parlamento. E a dimostrazione del fatto che i voti sono come il maiale (di cui non si butta mai niente), il 6 marzo Bersani è giunto a dichiarare che “il risultato di Monti non appare decisivo per la governabilità ma la proposta del Pd è rivolta anche a Scelta Civica”. Nello stesso giorno, Bersani è tornato a denigrare un accordo col Pdl e a puntare all'obiettivo primario: corteggiare i grillini, usando anche i loro metodi. “Il M5S ci dica cosa vuol fare”, ha affermato il segretario, annunciando la presentazione in rete – con annessa discussione- del programma. E a chi gli rimproverava l'inseguimento nei confronti del portavoce pentastellato, Bersani, adirato, rispondeva in complesso politichese: “Qui non si sta corteggiando Grillo, ma si sta interpretando quel che si muove nel profondo per bucare il muro di autoreferenzialità del sistema che comincia ad essere in gioco”.

È stata poi la volta dell'approvazione (con un solo astenuto) della sua linea da parte della direzione Pd. Ma sono arrivati anche i segnali precisi dal presidente della Repubblica che ha parlato di “nebbia” per descrivere lo stallo nella formazione del governo. Bersani, l'irriducibile, ha continuato però a spronare Grillo: “Bisogna dare risposte serie e non incappucciate davanti al Paese, dimmi cosa vuoi fare”. Bersani, il testardo, andava avanti nonostante persino suo fratello Mauro nutrisse dubbi sulla riuscita del suo progetto: “È molto dura, io penso che lui stia dando più che altro una testimonianza”, chiosava l'8 marzo scorso.

Niente. Bersani tirava dritto. Il Paese nel frattempo andava a rotoli, ma lui di tornare a votare a giugno non ne voleva sentir parlare. Così come ha sempre continuato a osteggiare il dialogo col Pdl e a corteggiare il M5S. Bersani, il testardo, ci ha sempre provato. Soprattutto una volta ricevuto l'incarico dal Colle. “Sarò determinato”, ha assicurato il 22 marzo scorso, aggiungendo di prendersi il tempo necessario perché “è una situazione difficile”.

Bersani, il confuso, è arrivato a mostrare piccoli segnali di apertura anche al Pdl, specie sulle riforme istituzionali, paventando la strada di un “doppio registro”: da un lato un programma di riforme di governo dall'altro un confronto sui temi istituzionali. Ci credeva, Bersani. E si è paragonato anche a Tom Cruise: “Missione impossibile? Non c'è niente di impossibile”. Serve la volontà altrui però. Specie quando non si hanno i numeri. E pensare che il 27 marzo Bersani era arrivato a dichiarare che per fare un governo bastano “48 ore, non servono mesi”. Di tempo però, almeno per tentare l'impresa, il leader Pd se n'è preso parecchio. E non si è fatto mancare nulla e nessuno alle consultazioni. Ha incontrato Saviano, Don Ciotti, il presidente del Censis De Rita, Rete Imprese Italia, WWF, Fai, Forum delle Associazioni giovanili e del Consiglio nazionale degli studenti, il Consiglio italiano del Movimento europeo, il Movimento federalista europeo, la Gioventù federalista europea, Confagricoltura, Cia, Copagri, Confcooperative, Coldiretti, Confindustria, l'Alleanza delle cooperative italiane, Confapi, Confprofessioni, Abi e Ania, oltre a sindacati e partiti.

Alla fine, si è dovuto rassegnare: “Esito non risolutivo”. Ma si è subito affrettato a precisare di non aver rinunciato all'incarico. Lui era sempre lì. Anche quando Napolitano lo ha di fatto commissariato affidandosi ai dieci saggi. “Il mio pre-incarico è stato assorbito, ma non vado al mare. Io ci sono, non intendo essere un ostacolo, ma ci sono”. Alla fine però, Bersani si è rivelato un ostacolo, almeno per il Paese. Fermo da più di un mese in un stallo politico che il leader del Pd ha contribuito a formare. Alla faccia della responsabilità nazionale.

Commenti

efferaia

Mar, 16/04/2013 - 15:04

Questo signore e' solo un grande irresponsabile. Quando la smetterà' di crederai uno statista?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 16/04/2013 - 15:05

ve lo dico io chi sono i veri colpevoli, sono 4! MONTI: per aver aumentato le tasse! BERSANI: per aver fatto perdere tempo (2 mesi) cercando un inciucio impossibile con i grillini. GRILLO: per aver rifiutato una qualunque alleanza e provocando ulteriori sofferenze NAPOLITANO: per aver tirato fuori i 10 saggi, facendo perdere altro tempo al paese, guadagnando così l'uscita dalla scena e lavandosene le mani

billibix

Mar, 16/04/2013 - 15:08

Un ignorante senza eguali. Anzi uno lo ha emulato. Monti, il quale ha dichiarato che manterrà l'impegno politico con Lista Civica. Ovvio, ha annusato il profumo dei soldi, rimborsi elettorali, agevolazioni, vitalizio. Inoltre con che criterio potrebbe tornare ad insegnare alla Bocconi dopo il disastro economico che i suoi illuminati provvedimenti hanno causato. Bersani è invece un PERDENTE NATO. A volte fa tenerezza e sentirlo parlare porta a pensare che dentro quel capoccione generoso il piccolo cervello galleggi in una bolla d'aria. Aria che ricopre la parte più importante del modo di ragionare di questo povero uomo. Del resto non avrebbe potuto fare altro che politica. Un incapace.

External

Mar, 16/04/2013 - 15:09

Resterà nella storia: "Ragassi, siamo arrivati primi ma non abbiamo vinto" Bersani sarà il NON 26° Presidente del Consiglio Italiano. Può aspettare sette anni e correre per il Quirinale, sempre che sia da solo in lizza.....

moriaty

Mar, 16/04/2013 - 15:10

Qualcuno vuol dire a Bersani che ha vinto si ma di poco e che se vuole governare (cosa di cui dimostra di non esserne capace) si deve turare il naso e scendere a trattare con il PDL.

Ilgenerale

Mar, 16/04/2013 - 15:11

....e il "bello" e' che gli elettori sinistri li dipingono come i paladini della moralità e dell'interesse comune!

Ritratto di nestore55

nestore55

Mar, 16/04/2013 - 15:12

Non è un uomo,non è un politico..E' un'agonia..E.A.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 16/04/2013 - 15:17

E' tutto reale, drammaticamente reale. L'incapacità TOTALE di uomini, che nella loro vita non hanno mai fatto nulla, prodotto nulla, realizzato nulla. Questo sono i komunisti. Perchè un komunista lo è perchè è malato (di mente) o perchè la mente nemmeno ce l'ha. Diversamente penserebbe e trarrebbe le conseguenze. Gente col sedere al caldo, con lo stipendio certo. Individui senza visione, senza doti. Li vediamo. Ora. Sotto una luce finalmente piena.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 16/04/2013 - 15:17

E' tutto reale, drammaticamente reale. L'incapacità TOTALE di uomini, che nella loro vita non hanno mai fatto nulla, prodotto nulla, realizzato nulla. Questo sono i komunisti. Perchè un komunista lo è perchè è malato (di mente) o perchè la mente nemmeno ce l'ha. Diversamente penserebbe e trarrebbe le conseguenze. Gente col sedere al caldo, con lo stipendio certo. Individui senza visione, senza doti. Li vediamo. Ora. Sotto una luce finalmente piena.

corvomichele

Mar, 16/04/2013 - 15:18

Precisamente Silvio cosa voleva fare con Bersani? Leggi che andavano contro il suo personale interesse? Su vi prego, smettetela di farvi vedere i salvatori d'Italia! Le industrie chiudevano anche quando Berlusconi faceva i festini e diceva che i ristoranti erano pieni!

Pietro_81

Mar, 16/04/2013 - 15:19

Tra l'altro oggi l'ANSA parla di MPS, qui non se ne parla.

Mechwarrior

Mar, 16/04/2013 - 15:21

meglio!!!! se fanno un governo fanno altre tasse, furti, disastri etc etc

cicero08

Mar, 16/04/2013 - 15:21

Ma se Napolitano, quello per intenderci che sarà ricordato per avere concesso in quattro e quattro otto la grazia a Sallusti (sic!!!), si è affannato a rassicurarci tirando in ballo Belgio e Olanda e non Uganda e Burundi...

vince50_19

Mar, 16/04/2013 - 15:21

“Qui non si sta corteggiando Grillo, ma si sta interpretando quel che si muove nel profondo per bucare il muro di autoreferenzialità del sistema che comincia ad essere in gioco”. Giusto! .. "Qui, ragassi, non si sta giocando a terzilio, quintilio, a scopone scientifico, ma a briscola a 32.768 coppie, mica stiamo smacchiando qualcuno.." Ecco, quel che mi auguro è solo una cosa: che alla fine il paese, per questo suo ostinato modo di intendere la politica e di tenere tutto bloccato, gli presenti il conto, lo smacchi per bene, per esempio sotto forma di pedate nel sedere. Da qui all'eternità! Alla faccia della questione morale e degli interessi degli italiani TUTTI.

Festerfox

Mar, 16/04/2013 - 15:24

E' tipico della cultura cominista,controllo su tutti e potere ad ogni costo,peccato che questa volta ad avere la peggio è il nostro paese,ma questi lo sanno che è anche il loro paese?Forse bisognerebbe dirgli che vivono in Italia anche loro.....

handy13

Mar, 16/04/2013 - 15:26

...anche un bambino di sette anni l'avrebbe capito dopo una settimana che si doveva alleare o con Grillo o con Berlusconi,...stop...

schiacciarayban

Mar, 16/04/2013 - 15:27

La verità è una sol: Bersani è un fail totale, un demente...

maubol@libero.it

Mar, 16/04/2013 - 15:27

non so cosa aspetti il Pd a mandarlo a casa: va rottamato!

il gotico

Mar, 16/04/2013 - 15:29

bell'articolo, ma inutile, anche a tradurlo con termini semplici e a monosillabi, lui vuole la morte del nemico, per lui essere al potere vuol dire distruggere berlusconi, non ha una morale, non capsice quanti stenti vive il paese, ha ricevuto un mandato, una preghiera, ma lui deve dimostrare di averlo più lungo di tutti... non fosse per l'accento sembra la brutta copia di di pietro.

ripper

Mar, 16/04/2013 - 15:31

vattene a casa Bersani, hai fallito in tutto. sarai ricordati come il più negativo segretario pd.un bel vanto, non c'è che dire. in confronto a te Veltroni è un'aqulia.

il gotico

Mar, 16/04/2013 - 15:33

"... figlio di un benzinaio"??? ah allora non era quell'atra roba che ha sn... respirato. va a super lui, ma in partenza si vede che è come un diesel... con piombo però ... tutto nel cervello.

Ritratto di mistereaster

mistereaster

Mar, 16/04/2013 - 15:33

ce ne sono di aggettivi da aggiungere...... altro che...

Ritratto di nuvmar

nuvmar

Mar, 16/04/2013 - 15:43

ma se questo poveruomo non è capace neppure di lavarsi il viso, perché non viene 'costretto' a nascondersi ,naturalmente dopo aver pagato tutti i danni che sta facendo!!!

porthos

Mar, 16/04/2013 - 15:50

x efferaia ----- "irresponsabile" lo si può dire solo di una persona cui si riconosca, normalmente l'uso di un cervello, magari difettato, ma sempre cervello. Questo quì, aspirante capo supremo, è semplicemente un IMBECILLE DEL TUTTO DECEREBRATO.

Pietro_81

Mar, 16/04/2013 - 15:50

@mortimermouse: ovviamente BERLUSCONI per aver governato male negli ultimi 10 anni e per aver dato pieni poteri a Monti non lo metti. E' sempre colpa degli altri, dei comunisti, dei cattivi... VE LO DICO IO CHI SONO I COLPEVOLI! Sei peggio dei radical chic.

michetta

Mar, 16/04/2013 - 15:51

Carissimi del Giornale, siete troppo forbiti e deboli, nel descrivere questo soggetto, attrezzato solamente per distruggere. Gli attributi, concessi al suo nome, non sono affatto condivisibili. Ce ne vogliono di piu' pepati ed anche di piu' oltraggiosi, necessari, forse, a scuotere la pietra che possiede al posto del cuore e della mente.

antoniociotto

Mar, 16/04/2013 - 15:55

wuoè non darete mica tutta la colpa al gargamella! non scherziamo ragasssssi, se i voti di grillo li avrebbero dati o alla destra o alla sinistra così come quelli dati a scelta civica...... indovinate chi consigliava tutto questo?

Dario40

Mar, 16/04/2013 - 15:56

un vivo riingraziamento al non-superpartes,che dovendo pagare pegno al PD,ci ha trascinati in questo tergiversare inutile e estremamente dannoso sotto tutti gli aspetti.

linoalo1

Mar, 16/04/2013 - 15:57

Io,piuttosto,direi l'Ignorante e l'Egoista!Penso che,qualsiasi persona ragionevole,eccetto Don Chisciotte,si sarebbe arresa all'evidenza dei fatti!Purtroppo,a dargli man forte,si è messo anche Napolitano,un personaggio ingiustamente amato ed idolatrato!Lino.

furetto78

Mar, 16/04/2013 - 16:01

Non è che le aziende chiudono e la gente si suicida perché sono arrivati gli alieni. Il nostro caro PDL per più di un anno ha sostenuto le manovre indegne di Monti. Ora versano lacrime di coccodrillo. Non dimentichiamo mai chi ha creato Equitalia (Tremonti, non certo un ministro di centrosinistra). Se non verranno pesantemente modificate queste schifezze il PDL e il Pd si rassegnino, alle prossime elezioni, che siano tra 2 mesi o 5 anni il M5S arriverà al 40/45%

Libertà75

Mar, 16/04/2013 - 16:01

Bersani disse che nonostante i numeri aveva la maggioranza culturale nel Paese, evidentemente deve tenere il Paese con la maggior ingovernabilità mai esistita. Vuole l'appoggio esterno di Berlusconi in modo da essere sotto attacco di tutti ad ogni provvedimento. Un genio che mette in ginocchio il Paese. Va denunciato per millantato titolo (quello di statista), occupazione abusiva di potere (non avendo i numeri tiene tutto fermo), attentato alla Costituzione (vuole la maggioranza senza averla né nel Paese né in Parlamento). Bisogna fare una class action contro costui, in Economia è noto che la cosa più sbagliata da fare è il non scegliere (sei innanzi ad un incrocio, devi prendere una strada e ti fermi oppure torni indietro, costui è Bersani)

Dario40

Mar, 16/04/2013 - 16:02

se Bersani e Napolitano hanno una coscienza,sappiano che l'aggravarsi della crisi economica e i suicidi di questi ultimi 50 giorni non potranno essere mai cancellati e peseranno per sempre sulle loro coscienze !

a_zotti52@virgi...

Mar, 16/04/2013 - 16:02

Bersani continua cosi ,´con quelli del PDL non ci puo´essere nessun tipo di governo al max la legge che cancelli il porcellum poi basta si va alle urne nessun salvacandotto per Berlusconi !

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 16/04/2013 - 16:05

PIETRO_81 ovviamente non metto berlusconi perchè semplicemente NON ha colpe :-) ti dispiace? ti sto facendo incazzare? :-)

Silvio B Parodi

Mar, 16/04/2013 - 16:05

pietro81 ma vai al cesso quando c'era Berlusconi non c'erano aziende che chiudevano e imprenditori che si suicidavano e anche bersanov ha fatto l'accordo con monti il vampiro

tai pan

Mar, 16/04/2013 - 16:09

A mio parere bersani(minuscola voluta)non è confuso nè indeciso;sta seguendo un disegno ben preciso che passa, con questo stallo disastroso per il paese del quale non gliene frega nulla e del quale stallo è l'unico vero responsabile insieme a napolitano(minuscola voluta),attraverso l'elezione di un nuovo presidente della repubblica(con l'aiuto dei grillini dissidenti)proveniente dalla sua area che gli dia un nuovo incarico di governo. In questo modo lui rimarrà attaccato al suo ruolo di premier fallito, noi non avremo un governo anche per i prossimi mesi e l'Italia rischierà di fallire davvero!

canova.emilio

Mar, 16/04/2013 - 16:09

Cedere il posto ad un giovane compagno di partito, o fare delle alleanze con quella che fino a ieri è stata l'opposizione, vorrebbe anche dire scoperchiare alcune pentole che non devono assolutamente essere scoperchiate. L'interesse del Paese è importante ma salvare c..o e portafoglio lo è ancora di più.

Marzia Italiana

Mar, 16/04/2013 - 16:09

Bersani, egoista ed irresponsabile! non ha contribuito a creare lo stallo, ha creato lo stallo! per il suo odio, dovuto ad un suo complesso d'inferiorita' nei confronti del Berlusca. Non ha dimostrato senso civico enon si e' dimostrato un uomo all'altezza del suo compito. Ed e proprio questo il guaio: "lui c'e'"! Come se questo dovesse darci conforto. Lui c'e' come un blocco di cemento in mezzo alla strada, e' un intralcio. Fuori dalle balle! A chi aspetta Napolitano a revocare l'incarico e passare la torcia a Renzi? In questo, direi, che Napolitano pecca di favoritismo.

Lu mazzica

Mar, 16/04/2013 - 16:13

Il BER SANI non ci capisce più niente, il potere che non ha glia ha dato alla testa; prima di tornare alla sua Bettola dovrebbe cambiare il nome : " Invece di BER SANI , SANI senza BERe !! Rgds., Lu mazzica

francesco de gaetano

Mar, 16/04/2013 - 16:19

Questi 50 giorni di agonia e di crisi istituzionale l'ho vissuta come quando da ragazzo ascoltavo alla radio "Tutto il calcio minuto per minuto".Questa crisi mi ha talmente coinvolto, perchè volevo sapere come si sarebbe conclusa, tanto da partecipare con alcuni miei commenti sul Giornale che stimo molto.Arrivati a questo punto ho tratto una considerazione che credo meriti un poco di attenzione.Il Presidente della Repubblica,dopo aver convocato Bersani per verificare se avesse i numeri per poter formare un governo con una solida maggioranza e che Bersani non poteva garantigli,doveva affidare l'incarico ad un altro,sempre del PD. Non l'ho ha fatto, ha preferito congelargli l'incarico ed il risultato è sotto gli occhi di tutti,tanto che con la nomina dei saggi le cose si sono talmente complicate che la maggioranza degli italiani non li ha condivisi.L'unica soluzione rimasta è quella di prorogare l'incarico di sei mesi a Napolitano in modo tale di riprendere tutte le iniziative che nel semestre bianco non vengono concesse.Solo così se ne potrà uscire.

angelomaria

Mar, 16/04/2013 - 16:20

lui ilpiu'grosso certifificato e richiedo scusa TEST DI CAZZO NAZIONALE

antoniociotto

Mar, 16/04/2013 - 16:21

wuoè ragasssssi i tg hanno documentato la manifestazione del pd e quella del pdl. quella del Cav sembrava si svolgesse in luogo aperto con persone partecipi e con tifo da stadio. il gargamella e i suoi simpatizzanti sembravano convenuti in una catacomba con poca luce e poco ossigeno, applaudendo ogni tanto per non correre il rischio di svenire. se poi mettiamo a confronto i temi e i propositi dei due capi partito sicuramente non c'è paragone.

robylella

Mar, 16/04/2013 - 16:24

Gargamella che tu sia maledetto in eterno! Inetto, incapace e perfetto imbecille! Stai affamando il popolo peggio di un dittatore tiranno! Crepa in agonia!

tresi rosi

Mar, 16/04/2013 - 16:25

questo signorotto incapace per colpa del suo odio verso Berlusconi sta mandando a puttane un paese con 60000000 di persone,poi avra pure il coraggio di dare la colpa agli altri.BERSANI SI DEVE DIMETTERE!e se avesse dignita lo farebbe,ma non lo fara mai,probabilmente é lo zerbino di qualcuno piu grande di lui.

paolo b

Mar, 16/04/2013 - 16:26

bersani si è dimostrato una nullità ma è il presidente napolitano ancora peggio, doveva prendere una decisione affidare ad un altro esponente del pd l'incarico ad esempio a renzi e questi verificava in primis con il suo partito se si poteva fare una alleanza con il pdl visto il rifiuto m5s, probabilmente la cocciutaggine della nomenclatura pd non lo avrebbe consentito ma almeno vi era una possibilità.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mar, 16/04/2013 - 16:27

Howl. Senta, poveraccio, guardi che @luigipiso sa difendersi da solo, ( e lo ha già fatto ) senza le sue deliranti, astiose e bavose esternazioni. Si curi il fegato che è meglio per lei.

Pietro_81

Mar, 16/04/2013 - 16:27

@mortimermouse quasi invidio la vostra fede: LUI NON HA COLPE!

tai pan

Mar, 16/04/2013 - 16:28

A mio parere bersani(minuscola voluta)non è confuso nè indeciso;sta seguendo un disegno ben preciso che passa, con questo stallo disastroso per il paese del quale non gliene frega nulla e del quale stallo è l'unico vero responsabile insieme a napolitano(minuscola voluta),attraverso l'elezione di un nuovo presidente della repubblica(con l'aiuto dei grillini dissidenti)proveniente dalla sua area che gli dia un nuovo incarico di governo. In questo modo lui rimarrà attaccato al suo ruolo di premier fallito, noi non avremo un governo anche per i prossimi mesi e l'Italia rischierà di fallire davvero!

Pietro_81

Mar, 16/04/2013 - 16:30

@Silvio B Parodi certo, quando c'era LUI (caro lei) le aziende non chiudevano, i ristoranti erano pieni e i treni arrivavano tutti in orario. Poi LUI si è sfilato affidandoci al parafulmine Monti.

fiducioso

Mar, 16/04/2013 - 16:30

Un suo compaesano che lo conosce molto bene, ha detto che fare il politico non è il suo mestiere, e che è letteralmente ossessionato da Berlusconi. Si è dimenticato di dire però, quale sarebbe il suo mestiere. Sono convinto che con una crapa del genere, non esistano mestieri adatti a lui.

Oraculus

Mar, 16/04/2013 - 16:33

Tra un mulo ed un asino le differenze sono che il mulo e' testardo e l'asino e' semplicemente e letteralmente un...asino! , ebbene in Bersani i due animali trovano ben sincopate le due tipologie animalesche...perfettamente umanizzate!. Spero che Bersani non abbia la possibilita' di governare da PdC dei ministri e che questa macchia lo accompagni poi per tutta la vita e anche oltre...sinceramente credevo che Grillo avesse piu' compatibilita' con Berlusconi , a Bersani , Grillo e infine Napolitano sono da attribuire tutte le responsabilita' di quei suicidi di chi grazie a loro rimasero senza speranze sino agli ultimi minuti della loro vita. E noi dobbiamo crederli quando ci raccontano che sono preoccupati?...quando ci mostrano quell'aria crucciata e pensosa? , ve lo dico io cosa succedera? , succedara' la rivoluzione! e allora avreme una lunga sfilata di teste all'ingiu' come in piazzale Loreto a Milano quando fini' l'ultima guerra...ricordate Mussolini?...cosa dira' Bersani allora a chi andra' a bussare alla sua porta?...

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 16/04/2013 - 16:36

Come può essere possibile che un intero Paese, importante per l'intera Europa, debba essere nelle mani di un irresponsabile e nulla si possa fare per evitare tutto ciò? Lo consente la Costituzione? Bene, allora la nostra Costituzione va assolutamente cambiata per il bene della Nazione! Ci rendiamo conto che negli ultimi 18 mesi siamo arrivati a circa 70 suicidi di persone perbene? Dove voglionio arrivare il sig.Bersani ed il suo amico Napolitano? Diamo il compito di formare il nuovo Governo alle Brigate Rosse?! Altro che il fascista Mussolini, qui stiamo più vicini ai russi dei tempi di Stalin!!

il gotico

Mar, 16/04/2013 - 16:36

mettendo da parte per qualche minuto questo... non lo dico per non essere censurato, il primo problema da affrontare è l'elezione del presidente della repubblica... e anche qui la situazione rischia di restare congelata per chissà quanto. Una volta che l'italia avrà eletto il successore di... (seconda autocensura), non credo che bersani riceverà un nuovo mandato, quindi possiamo ipotizzare, che le cose a breve dovrebbero iniziare a muoversi, Renzi sembra essere il più idoneo in tal senso, eppure, forse perché siamo in italia... continuo ad avere quella vocina che mi dice che il peggio deve ancora venire, mi auguro di sbaglarmi.

paolonardi

Mar, 16/04/2013 - 16:40

E' colui che, col suo offendere gli avversari ha generato l'antipolitica addossando poi la colpa, in perfetto stile comunista, alla destra con il seguito della stampa e della magistratura. I ladri di sinistra che vengono perseguiti all'acqua di rose, mentre per i destri processi veloci e condanne esemplari. E lui insegue l'espressione più deteriore dell'assenza di qualsiasi progetto politico come Grillo e sodali.

Maurizio Vezzali

Mar, 16/04/2013 - 16:42

Come lo scorpione della favola di Fedro che muore annegato per aver punto la rana attraversando il fiume sulla sua groppa, il "Buon diavolo" Bersani e´ entrato nel tunnel della fine, purtroppo non solo del suo caleidoscopico partito, ma dell´intero paese. Forte di un vantaggio bulgaro al termine delle Primarie, si e´ seduto sugli allori finendo vittima di se stesso e di quella Legge di Murphy da sempre patrimonio irrinunciabile della sinistra italiana. Il futuro ha un solo nome: Matteo Renzi, ma le faide interne al PD ne bloccano, almeno per il momento, l´ascesa. Ci fu un 18 aprile nel 1948 che consegno´ alla nostra Patria ´Liberta´, Prosperita´, Fiducia in un futuro aperto a sviluppi allora impensabili. Questo 18 aprile, se un Professore di Bologna salisse al Colle, sarebbe invece la Caporetto finale e le piazze, mai cosi´divise dai tempi di Guelfi e Ghibellini, brucerebbero di odio non solo metaforico. Bersani, ricordati del buon senso emiliano e scostati di lato, lascia Griilo ai suoi deliri e permetti a figure di altissimo prestigio internazionale quali Amato o D´Alema di prendere in mano il timone del paese. Il Cavaliere puo´ essere il Grende Tessitore di un incontro tra culture e pensieri diversi. Roma non deve bruciare mentre un comico genovese tormenta, novello Nerone, le corde della sua cetra scordata. Bersani, non siamo mica qui giocare "uga-disu" con le Figurine Panini!

pinocchioudine

Mar, 16/04/2013 - 16:42

gargamella, ritirati in convento, incapace, prima di fare ulteriori danni!

tai pan

Mar, 16/04/2013 - 16:57

@pietro81 io la penso in modo leggermente diverso da @mortimermouse.Berlusconi, come tutti i politici e sottolineo tutti, ha anche lui le sue colpe ma certamente non è colpa sua se da 50 giorni il nostro paese è in agonia grazie a quel demente di bersani che fa le consultazioni con roberto saviano e napolitano, super partes dei miei stivali, che incarica 10 "saggi" di scoprire, dopo 10 giorni di "duro" lavoro,che l'Italia ha bisogno di riforme urgenti per la politica, il lavoro ed il fisco!Infine sono daccordo con lei sul fatto che sabato pioverà ed ovviamente è tutta colpa di quel cattivone di Berlusconi...

HAKWERSIDDELEY

Mar, 16/04/2013 - 17:06

certo che tra i grillini che votano per il colonnello del KGB , il compagno di Bettola (quello che ripeteva sempre " Berlusconi sci deve dimeeettere " ), Monti che per undici mesi ha lavorato per salvare gli investimenti finanziari esteri ( e dar loro il tempo di fare un " coming out " )..... il paese è messo veramente bene : evidentemente molta gente non sa che farsene della libertà , altrimenti non voterebbe certi partiti...ma d'altronde cosa ci si può aspettare da un paese che aveva il più grande partito comunista del mondo libero ??? perchè .. parafrasando un vecchio film ( " the silent flute " ) : " gratta gratta viene fuori il compagno " ..

Ritratto di illogic

illogic

Mar, 16/04/2013 - 17:19

Bersani è un somaro. Non vorrei essere nei suoi panni ne nei panni di un elettore piddino! SEMPRE PERDENTI. Sono talmente abituati a perdere che per loro è normale trascinare tutti gli italiani nel baratro. Non bastava ai tecnocrati euro-sinistrati averci rifilato l'euro e averci tolto ogni sovranità. Questi godono a vederci tutti perdenti e con le pezze al culo. Vogliono che diventiamo tutti come loro!

xawdoo

Mar, 16/04/2013 - 17:19

potrebbero fare un film sull'attuale situazione politica: "La mano sulla Pelata"...

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 16/04/2013 - 17:22

corvomichele: se vuole le posso regalare uno specchio di 4 metri x 2.5 metri così si può arrampicare meglio.

moshe

Mar, 16/04/2013 - 17:26

C'è da sperare che alle prossime elezioni la gente si ricordi di questo fantoccio.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 16/04/2013 - 17:27

Pietro_81: bersanov invece dov'era? cosa faceva? dove votava? la fiducia a chi la dava?

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 16/04/2013 - 17:37

Arriverà un momento (spero proprio di no) che glillino dirà a bersanov di si e poco dopo aver fatto il governuccio il grillo avrà nella sua mano destra i "gemelli" di bersanov e nella sinistra i "gemelli" del PdR e le schiaccerà a turno per ottenere quello che vuole altrimenti farà cadere il governo. Ma forse è quello che vuole bersanov, dopo tanto stare con il pugliese (vendolino) comincia a piacere anche a lui quel giochino perverso. A proposito, i gemelli sono i testicoli, cose che sembrano non avere sia lui che l'altro.

Ritratto di marione1944

marione1944

Mar, 16/04/2013 - 17:48

Ha incontrato Saviano, Don Ciotti, il presidente del Censis De Rita, Rete Imprese Italia, WWF, Fai, Forum delle Associazioni giovanili e del Consiglio nazionale degli studenti, il Consiglio italiano del Movimento europeo, il Movimento federalista europeo, la Gioventù federalista europea, Confagricoltura, Cia, Copagri, Confcooperative, Coldiretti, Confindustria, l'Alleanza delle cooperative italiane, Confapi, Confprofessioni, Abi e Ania, oltre a sindacati e partiti. Poteva chiamare anche i suoi simili: topolino, paperino, pluto, il grillo parlante( non quello sparlante), la banda bassotti, ecc. ma il più congeniale era zio paperone e la sua banca, così avrebbe avuto tutto quello che voleva senza rubare agli Italiani il tempo, la speranza di un domani migliore e, sopratutto, la loro vita futura. Bersani ma va in mona va!

Ritratto di manasse

manasse

Mar, 16/04/2013 - 17:52

questo succede quando l'ego supera di molto la possibilita di analizzare con freddezza la sistuazione,quello che stupisca è che NESSUNO del suo(suo?) partito non abbia ancora avuto il coraggio di dire forte VAI A CASA che mandi l'Italia e gli italiani a puttane

angelo piras

Mar, 16/04/2013 - 18:00

Porcazza della miseria. Questo Bersani é un mostro. Il partito comunista deve esserne fiero per avere un dirigente di questo stampo. Il tipico comunista tutto di un pezzo. Mi spezzo, ma non mi piego. Gramsci ”mio paesano, pace alla sua anima” in questo momento, col teschio di Vladimir Il'ič Ul'janov, alias, Lenin, fra le braccia, si sta chiedendo se non sia il caso di tornare in vita solo per un attimo e prendere a calci nel sedere Bersani. Bersani, non è essere o non essere, è il niente. Nulla di nulla. Il niente sottovuoto spinto.

Pietro_81

Mar, 16/04/2013 - 18:08

@marione1944: io non sono per Bersani, semmai sono per Renzi. Comunque in quel periodo il PD era all'opposizione. Il punto, comunque, è che non si può sempre dare la colpa agli altri.

latigo

Mar, 16/04/2013 - 18:10

purtroppo l'agonia continuerà anche dopo la formazione del governo. vorrei sbagliarmi, ma temo che sarà così.

Ritratto di unLuca

unLuca

Mar, 16/04/2013 - 18:38

L'inconcludente.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 16/04/2013 - 18:42

PIETRO_81 ed io invidio la vostra incoscienza: state perdendo ovunque, e neanche vi accorgete :-))

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 16/04/2013 - 18:44

Dicevano : fate presto! Adesso basta. Questo bandito svuotatore di banche ci sta trascinando nel baratro.

Gughy

Mar, 16/04/2013 - 18:45

Come mai nessun PM inquisisce Bersani per danni gravi agli italiani, ed istigazione al suicidio? Per quanto riguarda Renzi, non sarà mai il futuro candidato del PD. I cosiddetti post-comunisti, che sono la maggioranza degli elettori del PD ed i più assidui alle loro primaria, lo odiano visceralmente e non lo voteranno mai. Renzi sa anche che se fonda una sua lista, non ha chances.

Duka

Mar, 16/04/2013 - 18:45

50gg trascorsi da autentico criminale, un pazzo borioso e scatenato e perciò stesso profondamente ignorante. Vai alla bocciofila: se ti prendono.

Roberto Casnati

Mar, 16/04/2013 - 18:54

Bersani assomiglia tanto ad Hitler quando, chiuso nel suo bunker, con la Germania in pezzi, credeva ancora nella riscossa e nelle "armi segrete".

Ritratto di IRON

IRON

Mar, 16/04/2013 - 19:01

L' Italia ? La crisi ? I suicidi ? Le aziende che chiudono ? A Bersani cosa frega ? Lui sa benissimo come arrivare non a fine mese, ma anche a fine anno ed oltre. Complimenti alle teste luminose che lo hanno votato !

lifeherbal2009@...

Mar, 16/04/2013 - 19:23

l'illuso imbecille ci e' costato chissa quanto in lavoro posti di lavoro e soldi. Non vogliamo piu' nemmeno sentilro nominare.

Ritratto di andymaga

andymaga

Mar, 16/04/2013 - 19:33

Se dovesse risultare che il PdL alla fine dei conti ha votato come presidente della repubblica uno dei seguenti nomi: Amato, Rodotà, Dalema, Prodi o altri partoriti dai grillini, sarebbe la dimostrazione che questa classe di politici sono pura c.cc. (m..d.)Il primo dovrebbe restituire tutte le centinaia di migliaia di euro che con le vergognose leggi create ad hoc per se stessi hanno lucrato dagli anni '80 ad oggi. Il secondo la correttezza la ricerca negli altri, ma nei suoi affari privati è peggio di uno strozzino. Il terzo è un emerito str...., da prendere a calci nel sedere, come venne immortalato in prima pagina di "CUORE" dai suoi stessi compagni. L'ultimo, espressione della massoneria più bieca, grazia alla quale ha scampato la galera in molti episodi della sua "inqualificabile" vita. A mio parere un candidato che vada bene al cdx è il prof. U. Veronesi, uomo di grande prestigio ed anche in parte politico.

ney37

Mar, 16/04/2013 - 20:09

il venditore ambulante di sigari e birre stò soffocando l'Italia pur di difendere i suoi sporchi interessi sinistrosi, poltrona compresa!

ney37

Mar, 16/04/2013 - 20:10

il venditore ambulante di sigari e birre stò soffocando l'Italia pur di difendere i suoi sporchi interessi sinistrosi, poltrona compresa!

Franco60 Ferrara

Mar, 16/04/2013 - 20:32

la colpa non è solo sua ma principalmente di chi lo sostiene, loro sono piu stupidi lui. saluti

Franco60 Ferrara

Mar, 16/04/2013 - 20:42

bella questa foto, si tiene le corna? o la zucca vuota?

aldopastore

Mar, 16/04/2013 - 20:51

c'è davvero qualcosa da commentare su questo individuo? ma i suoi compagni cosa aspettano a metterlo fuori e chiamare Renzi. Non sono di sinistra ma preferisco Renzi a tutti gli altri. Ma soprattutto perchè ha le idee piu chiare, è piu sveglio e vuole fare presto.Ancor di piu perchè occorre un governo. anche a termine, che possa approvare isei-sette punti che le tre forse hanno in comune. Quali interessi nasconde Bersani?

aldopastore

Mar, 16/04/2013 - 20:51

c'è davvero qualcosa da commentare su questo individuo? ma i suoi compagni cosa aspettano a metterlo fuori e chiamare Renzi. Non sono di sinistra ma preferisco Renzi a tutti gli altri. Ma soprattutto perchè ha le idee piu chiare, è piu sveglio e vuole fare presto.Ancor di piu perchè occorre un governo. anche a termine, che possa approvare isei-sette punti che le tre forse hanno in comune. Quali interessi nasconde Bersani?

aldopastore

Mar, 16/04/2013 - 20:52

c'è davvero qualcosa da commentare su questo individuo? ma i suoi compagni cosa aspettano a metterlo fuori e chiamare Renzi. Non sono di sinistra ma preferisco Renzi a tutti gli altri. Ma soprattutto perchè ha le idee piu chiare, è piu sveglio e vuole fare presto.Ancor di piu perchè occorre un governo. anche a termine, che possa approvare isei-sette punti che le tre forse hanno in comune. Quali interessi nasconde Bersani?

Ggerardo

Mar, 16/04/2013 - 20:55

La reticenza di Bersani si puo' capire. A chi piacerebbe trovarsi a fare un consiglio de ministri con la Santanche', la Gelmini, la Brambilla, Gasparri, La Russa, Brunetta, Bondi, magari anche Cicchitto....

giorgioiltoscano

Mar, 16/04/2013 - 21:04

Bersani l'onesto. E' questo, cari berlusconoidi,che vi sfugge. Forse ( o forse no) sconfitto,ma onesto

roseg

Mar, 16/04/2013 - 21:18

a pietro 81--perso un'altra buona occasione per stare zitto,rinnova l'abbonamento alla PRAVDA è scaduto ahahahahahahah!!!!!!!!!!!!

roseg

Mar, 16/04/2013 - 21:22

a giorgioiltoscano--sarà pure onesto ma quando hanno distribuito l'intelligenza era assente purtroppo eheheh!!!

CALISESI MAURO

Mar, 16/04/2013 - 22:01

Dispiace veramente che tutto vada in malora per operazioni di poltrona e piccolo cabotaggio. Tuttavia sembra incredibile che si possa far saltare tutto per demenza politica di tutti, dal comico buffone e amante del costarica, dai compagnoni che stanno distruggendo lavora sembra una melassa impazzita,.... a meno che agiscano su orini o ricatti ben precisi e la posta in palio e' la fine della Nazione che a questi signori importa poco. Si chiamano traditori.

CALISESI MAURO

Mar, 16/04/2013 - 22:01

Dispiace veramente che tutto vada in malora per operazioni di poltrona e piccolo cabotaggio. Tuttavia sembra incredibile che si possa far saltare tutto per demenza politica di tutti, dal comico buffone e amante del costarica, dai compagnoni che stanno distruggendo lavora sembra una melassa impazzita,.... a meno che agiscano su orini o ricatti ben precisi e la posta in palio e' la fine della Nazione che a questi signori importa poco. Si chiamano traditori.

CALISESI MAURO

Mar, 16/04/2013 - 22:14

giorgio toscano: onesto di che? lui non sapeva niente di MPS, del suo braccio sx penati e via discorrendo? Dai per favore come si fa ad avere il cervello cosi spappolato. ( mai votato il berlusca, ma a paragone vostro e' un gigante ed e' tutto dire )

CALISESI MAURO

Mar, 16/04/2013 - 22:14

giorgio toscano: onesto di che? lui non sapeva niente di MPS, del suo braccio sx penati e via discorrendo? Dai per favore come si fa ad avere il cervello cosi spappolato. ( mai votato il berlusca, ma a paragone vostro e' un gigante ed e' tutto dire )

forbot

Mar, 16/04/2013 - 23:47

Proviamo a dire anche qualcosa di diverso; per esempio: E se Bersani avesse una pistola, o anche molte, puntate alla schiena da compagnoscky che gli ordinano di mantenere il potere a tutti i costi perchè ci sono tanti scheletri negli armadi che vanno sistemati perchè iniziano a mandare odore cattivo? Napolitano potrebbe essere al corrente e tenta di dare una mano al povero Bersani. D'Alema anche lui tenta di dare una mano, perciò và da Renzi, che non è del tutto dentro alle segrete cose del vecchio PC, e tenta di dissuderlo dal rottamare chicchessia. Poi c'è anche Fassina che.....! Ecco, penso di aver detto già qualcosa di diverso da quello che contengono i commenti prima del mio; ma è tutta roba detta per maldicenza, pura maldicenza ahahahahahah

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 17/04/2013 - 00:12

Quando si parla di incapacità a governare della sinistra non si parla di propaganda fatta da avversari politici MA DI EVIDENZA DEI FATTI.

acquario13

Mer, 17/04/2013 - 05:50

Ma cosa ne frega a Bersani ed al PD, tanto loro a fine mese lo stipendio lo hanno assicurato.... Gente bastarda utile solo a se stessi!!!

acquario13

Mer, 17/04/2013 - 05:50

Ma cosa ne frega a Bersani ed al PD, tanto loro a fine mese lo stipendio lo hanno assicurato.... Gente bastarda utile solo a se stessi!!!

voltaire78

Mer, 17/04/2013 - 06:40

ho visto il video del comizio di Silvio a Bari. a parer mio ha poco senso parlare di governi; in realtà la distanza tra i tre poli ne linguaggio nelle idee e nei comportamenti sembra davvero incolmabile. quindi inutile vagheggiare soluzioni miracolose. Un nuovo presidente e nuove elezioni. vedremo.

Duka

Mer, 17/04/2013 - 07:13

Bersanov il BOIA degli italiani. UN VERO CRIMINALE

gicchio38

Mer, 17/04/2013 - 07:20

IL POVERO "SALAME" STA SAGGIANDO QUELLO CHE E' RIMASTO IN QUELLA ZUCCA VUOTA. AI VOGLIA A CERCARE QUELLO CHE NON C'E' MAI STATO. I NODI INCOMINCIAMO A PRESENTARSI AL PETTINE MA LUI NEANCHE QUELLI PUO' VANTARE. SARA' PIU' FAMOSO DI occhetto. DI QUESTO ALMENO POTRA' VANTARSI.

CARLINOB

Mer, 17/04/2013 - 08:16

Siamo prigioniere del più insicuro dei non leader della sinistra : insicuro , testardo ed irresponsabile !!! Se no mandiamo a casa questi testoni non c'è niente da fare ! Meglio i Grillini , quelli che sembrano polli di allevamento , che non hanno mai letto la Costituzione , che non sanno chi è Draghi . solo per un pò però ! Eppure l'Italia è anche il paese di gente scaltra , acculturata , intelligente e gurda un pò onesta , e ce ne sono tanti di così !! Come mai solo alcuni raramente ma raramente arrivano a gestire la cosa pubblica!???

nino47

Mer, 17/04/2013 - 09:12

Ma il popolo della strada...dov'è questo popolo della strada che interveniva ad ogni piè sospinto per indagare, sollecitare, minacciare, imporre e guidare? Possibile che nell'era delle energie sostenibili, questo organismo eletto degli italioti funzioni ancora e soltanto a berlusconite??E allora, POPOLO DELLA STRADA, ci sei ? o ci fai????Quelli che marciavano alla tua testa per lo più sono spariti, ma ancora qualcuno c'è...sopratutto uno, che amava anche i tetti! e allora? Facci vedere oltre ai tuoi voti," presentabili", di quale valore e contenuto fossero i tuoi afflati patriottici!!!

articlass

Mer, 17/04/2013 - 17:24

Bersani si complica la vita la soluzione è semplice e unica: deve farsi da parte e appoggiare il M5S a governare il paese.

articlass

Mer, 17/04/2013 - 17:29

il vincitore delle ultime elezioni è Grillo ed a costui va l'incarico di formare il nuovo Governo. l'accordo PD + PDL ha causato danni al paese ed è giunto il sacrosanto momento che questi 2 partiti si facciano da parte.

Settimio.De.Lillo

Lun, 22/04/2013 - 16:58

Strano, molto strano che non abbia consultato gli amministratori di tutti i condominii italiani; almeno da loro avrebbe ottenuto qualche assenso. Roba dell'altro MONDO !

Settimio.De.Lillo

Lun, 22/04/2013 - 17:46

Ggerardo: lei ha fatto una lunga lista di nomi, per caso ha dimenticato di citare SSSSSSSSSventola? si quello con l'orecchino. Lui ha in mente di riempire l'Italia di ROM e di abbracciarli tutti; si metta in coda, nulla di strano che possa godere anche lei di un caldo abbraccio. Cervelli all'ammasso!