Via l'Imu. Fatto

A giugno non pagheremo l'Imu, a luglio non aumenterà l'Iva, presto le aziende avranno sgravi fiscali per le assunzioni, via i finanziamenti ai partiti e altre cose del genere. Sembra di leggere il programma elettorale di Silvio Berlusconi

Guida Letta ma la strada è quella del Pdl. A giugno non pagheremo l'Imu, a luglio non aumenterà l'Iva, presto le aziende avranno sgravi fiscali per le assunzioni, via i finanziamenti ai partiti e altre cose del genere. Sembra di leggere il programma elettorale di Silvio Berlusconi, invece è il programma sì, ma del governo Letta-Alfano. Sembra passato un secolo da quando, due settimane fa, Bersani giurava: noi mai e poi mai col Pdl, il suo programma è una truffa; e la Annunziata dava dell'impresentabile ad Alfano da un pulpito Rai. Ma non solo. Parte anche, probabilmente presieduta da Berlusconi, la commissione bicamerale che dovrà riscrivere la Costituzione e portarci, come implorato (e approvato dal Senato) dal Pdl meno di un anno fa, a una Repubblica di tipo presidenziale entro un anno e mezzo.
Se il buongiorno si vede dal mattino, bisogna ammettere che questo governo si presenta bene. Facciamo pure la tara del fatto che la luna di miele esecutivo-Parlamento era una strada obbligata dal risultato elettorale, dall'implosione del Pd, dalla tensione sociale che sta raggiungendo livelli di allarme rosso, come dimostra la sparatoria di Roma.

Non escludiamo che, passata la paura di tornare a casa con biglietto di sola andata, deputati e senatori si rimettano a fare pollaio. Tutto è ancora possibile, ma intanto un primo, necessario passo è stato fatto e la strada è quella indicata dal Pdl. A smontare tutto, se sarà necessario, si fa sempre in tempo.
Letta e Alfano hanno azzerato in un sol colpo un anno e passa di sciagurato governo Monti. Nei fatti e nelle parole: «Di solo risanamento l'Italia muore», «il fisco non può essere un nemico», sono espressioni che erano uscite dal linguaggio della politica e bollate come eresie. Noi le abbiamo ripetute fino alla nausea tra il dileggio di tanti soloni che ora si accodano ad applaudirle. Siamo felici che il premier Letta le abbia pronunciate ieri con la solennità di un giuramento, dal quale non si può più tornare indietro.

Non si spaventino, lui ed Alfano, degli irriducibili, pochi per fortuna, del catastrofismo. Quelli che preferiscono pagare tasse e creare disoccupati che vedere Berlusconi e i suoi uomini al governo. Ieri hanno avuto un travaso di bile, da oggi daranno battaglia usando i soliti mezzi: insulti, delegittimazione, veleni. Non ci spaventano. La spina del governo, se Dio vuole, ce l'ha in mano solo il centrodestra.

Commenti
Ritratto di romy

romy

Mar, 30/04/2013 - 15:46

Illusione caro Sallustri,ho letto tra le righe di questo governo,solo un miracolo?,andrà a picco in brevissimo tempo,lo scritto altrove il motivo.

Ritratto di romy

romy

Mar, 30/04/2013 - 15:55

Caro Sallusti,mi correggo anche per prima sul suo cognome,Letta sarebbe OK e con Berlusconi al suo fianco e quindi tutto il PDL sarebbero due cavalli di razza,al fine di portare l'Italia fuori dal pantano,ma non è possibile,per 2 ragioni principali,Letta non controllerà per molto il suo Partito,nel governo ci sono anche quelli di Lista Civica,di Montiana estrazione.Dicevo solo un miracolo?,ma per me questo governo nasce già morto,io ne sento già il tanfo,come Lei d'altronde e milioni di Italiani.

Ritratto di Riky65

Riky65

Mar, 30/04/2013 - 16:05

Mica tanto fatto come credevo ,credevamo!

Ggerardo

Mar, 30/04/2013 - 16:07

E' strano, sulle colonne di questo stesso giornale, vedo un articolo di Porro in cui si pone la giustissima domanda: ma i soldi dove le trovano ? Togliere una tassa e' facilissimo. Far pagare complessivamente meno tasse alla popolazione senza diminuire i servizi essenziali (scuola, sanita', trasporti) e' un altro paio di maniche. L'esempio dell'abolizione dell'ICI negli anni 2006-2008 e' lampante: Prodi l'ha abolita per i redditi piu' modesti, quelli che ne avevano veramente bisogno. Berlusconi l'ha abolita anche per i ricchi. I Comuni si sono rifatti aumentando altre tasse locali o diminuendo i servizi. Come al solito, ci hanno rimesso i meno abbienti.

mister_B

Mar, 30/04/2013 - 16:20

tra qualche mese, quando per trovare i soldi che mancano per l'eliminazione di Imu dovrà essere varata una nuova manovra molto più onerosa, tutti sotto l'ufficio di Sallusti. Che senso ha togliere qualche spicciolo di imu da pagare ai meno abbienti quando il grosso della tassa andrà a favore dei ricchi col villone? L'abbiamo capita che tanto da dare ragione a Berlusconi, Sallusti scriverebbe qualsiasi sciocchezza pur di guadagnarsi il lauto stipendio.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 30/04/2013 - 16:28

vedremo,intanto io preferirei che fosse tolta o detratta solo per dai redditi medi in giù,su immobili di valore medio,il resto è grasso che cola e che deve contribuire,magari fra qualche tempo si vedrà,anche perchè per toglere devi trovare dove recuperare e l'idea malsana di prenderli dalla cassa depositi e prestiti era una boiata tremenda.Sul resto del programma vediamo,non ho pregiudizi se non un paio di punti chiari:1il governo dura finchè i processi a berlusconi sono in sonno.2)il governo non si discosterà da quello che è stato fatto fino ad ora perchè chiacchiere a parte le garanzie date son quelle(vero napolitano?).3 a parte la Cancellieri gli altri sono solo buoni per la tv o per garantire alcuni importanti sponsor(vero saccomanni?).Spero di essere smentita dai fatti,anche perchè un altro fallimento farebbe crescere il m5s che non mi pare una prospettiva migliore,son buoni solo a sferzare questi incapaci,ma si fermassero lì perchè oltre non credo valgano.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 30/04/2013 - 16:35

Fatto Sallusti? Ma fatto cosa? Sarà forse "fatto" lei e di roba scadente direi ...... Ma con i suoi giornalisti si parla prima di partire per la tengente della propaganda ? Mi sembra che il buon Porro non sia proprio allineato alla tesi del "ce l'abbiamo fatta!". Si consulti prima coi suoi.

Ronny

Mar, 30/04/2013 - 16:36

Fatto... ma che cosa? Dalle prime dichiarazioni risulta solo che verrà rivista poi tutto rimane come prima (salvo il rinvio della rata di giugno). Al massimo la ridurranno per i senza tetto. Ho l'idea di essere preso per il c... . Berlusconi sveglia.

Ronny

Mar, 30/04/2013 - 16:42

A Mister_b. Ma quali ricchi con villoni; vieni dalle mie parti e vedi che sberle di IMU ti propinano.

peter46

Mar, 30/04/2013 - 16:51

E quel "FATTO" che dovrebbe preoccupare,non crede?...Il PDC Letta..."""...dare il tempo al Governo e al Parlamento di elaborare insieme e applicare rapidamente una riforma complessiva che dia ossigeno alle famiglie,soprattutto quelle meno abienti."""Se la conclusione di un Direttore di giornale è "fatto",stiamo freschi.Per i ""viandanti dei marciapiedi""---"elaborare insieme una riforma complessiva"--- significa,egr Berlusconi,dimenticati l'abbattimento dell'imu.Per non farti ridere addosso Ti diciamo che rimandiamo(e per il rimandare ci hai dato la fiducia anche al Senato)...e non ne parleremo fino a dicembre,quando anche i tuoi sindaci,incazzatissimi per il mancato introito,non potranno non richiederci il solo "rimodulamento":non si paga fino a 600 euro invece di 500.Così Alfano o chi per Lui potrà gloriarsi di essere riuscito a far aggiungere 100 eu di detrazione in più(come fece gloriandosi delle tre rate,non per tutti,invece delle due previste dal governo Monti...e sempre se non ri-saremo "sull'orlo del baratro.In quel caso il Tuo "senso dello Stato",l'"interesse superiore della Nazione",il "senso di responsabilità del Presidente Berlusconi"(chissà chi sarà la prima a pronunciarlo?)...Vi farà "ingoiare"il rospo.E non potrai neanche'minacciare',dato che sai che si aprirà un vespaio nel PDL ....ora che finalmente gli ex trasfughi rientrati e riaccettati(c'erano le elezioni e gl'interessi di entrambi collimavano)sono ritornati ad essere "democristiani" e "presentabili".A meno che...non si metteranno fin dalla nascita i bastoni fra le ruote al neonato governo...cioè,giovedì,da Santoro,non si "amplierà"il cosiddetto "conflitto d'interessi"(di cui pochissimi già ne parlano)fra l'incarico della De Girolamo e l'incarico del padre Nicola,direttore del Consorzio Agrario di Benevento in liquidazione dal 64,mai terminata e già prorogata dal 2007.Nessuno che invece vuol capire che aver un Padre in quella posizione non può che essere un valore aggiunto...per i consigli che potrebbe dare sullo specifico settore.

tartavit

Mar, 30/04/2013 - 17:05

"Guida Letta ma la strada è quella del Pdl" Ci siamo, il governo è appena entrato nel pieno delle sue funzioni, non ha prodotto ancora alcun atto concreto e i tromboni, come Sallusti, del PDL e del Cavaliere già si attribuiscono meriti che ancora non ci sono. Questa è la dimostrazione provata che se i componenti di questa coalizione estemporanea non lavorano tutti nella stessa direzione, Una grande coalizione, può funzionare solo se i partecipanti a tale coalizione, si spogliano dei loro biechi interessi personali, dei loro meschini calcoli di partito e molto dignitosamente partecipano, senza clamore e con la dovuta modestia alla riuscita dell’intrapresa. Al contrario se ci si mette sempre in prima fila, se si parla e si sparla a vanvera, se ci si vanta continuamente, se si fanno proposte non suffragate da realismo, se si tenta continuamente di sostituirsi al Presidente del consiglio, con proclami senza senso, non si rende un buon servizio alla coalizione.

oggettivo

Mar, 30/04/2013 - 17:23

DOTT. SALLUSTI.... LEGGA L'ARTICOLO DEL DOTT. PORRO CREDO CHE LEI ABBIA UN CATASTROFISTA IN REDAZIONE ... SE SONO POCHI E UNO LO HA LEI SIAMO MESSI MALE.

Ritratto di romy

romy

Mar, 30/04/2013 - 17:26

@Ggerardo,dove si trovano i soldi?,allora non hai capito un Ca.zzo tu e tanti come te,in Italia non esiste alcun'chè senza sprechi,citi la sanità,la scuola,trasporti,ma potremmo citare tutti i settori dell'amministrazione.......dietro cui ci sono sprechi che neanche si possono immaginare.Gli sprechi vengono da molto lontano,sono intrisi nel sistema,formano con esso un tutt'uno,ce li portiamo dietro dalla 1°Repubblica,ben nascosti tra le pieghe amministrative,difficile se non impossibile stanarli tutti,che ci vorrebbe una commissione dedicata,che nel giro di qualche anno,potrebbe portarne alla luce solo una quota parte.Per cui farsi spremere come un limone dalle tasse,per vederle andare via in sprechi,dimmi se non è da stupidi ed ignoranti,oggi ti chiederanno 2,domani ancora 2 se non 3,fino a quando non cadrai esanime,senza nemmeno più la forza di parlare,ma veramente vogliamo una Nazione fatti da milioni di Barboni,senza casa e lavoro?Poi l'IMU i ricchi l'hanno sempre pagata anche sulla prima casa,infatti gli alloggi con certi pregi e di una certa categoria non furono mai esonerati dal pagare l'ICI,e tutt'ora è così.Solo che il meccanismo dell'IMU è diabolico in mille modi.Per esempio,pensa a due fratelli che hanno in successione la casa dei genitori,uno l'abita e quindi è la sua prima casa,ma è disoccupato e deve pagare l'imu sul 50%,dimmi dove prende i soldi?,l'altro fratello è sposato lavora e vive in casa pagando il fitto,perchè non ha potuto mai comprarsi una casa,mutui,liquidi ecc.ecc.,e adesso oltre al suo fitto,deve anche pagare sul 50%della casa avuta in successione,e deve pagare come seconda casa,oltre ad altre spese,è giusto?Pensa che piacere è diventata la successione d'immobili per i figli precari o disoccupati.Ce ne sono a milioni in Italia di situazioni del genere,che esploderanno quando verranno meno,perchè si muore nella vita,facendo scomparire l'unico vero Walfare Italiano,ovvero i genitori,a cui i governi si affannano per togliere quel poco che hanno o che gli rimane dopo una vita di sacrifici e con cui mantengono i figli disoccupati oltre che i propri nipoti.Questi sono peccati mortali,di cui chi si macchia di essi,non troveranno alloggio nemmeno all'inferno più nero.A tal riguardo,il governo,faccia una legge,con cui si possa evitare la povertà in seguito a successioni legittime,specie per chi arriva giusto giusto alla fine del mese.L'imu la legge più ingiusta che mente umana poteva partorire,cosa da voltastomaco,Silvio tieni duro sull'IMU,a qualunque costo e senza alcuna paura.......,non farti convincere da nessuno al tuo fianco,altrimenti perderai,e seriamente,questa volta.

Ritratto di romy

romy

Mar, 30/04/2013 - 18:00

mister_B,lei è un ignorante in normativa ICI-IMU,ed è un danno per l'Italia e gli Italiani tutti,le case di una certa categoria compreso ville hanno sempre pagato l'ICI anche prima casa,sempre.L'IMU di cui si parla è della gente normale,che hanno comprato case normalissime in cooperative o da costruttori intorno ai 100m2,ma la vogliamo smettere per favore con la disinformazione?.

Ritratto di romy

romy

Mar, 30/04/2013 - 18:04

A proposito di sacrifici fatti e che si fanno per i figli,questo filmato mette in evidenza la rabbia e la disperazione che affligge ed affliggerà sempre più una cospicua parte di Italiani.Al limite ci puo' scappare anche qualche risatina,ma il nocciolo della questione è quello che rende il concetto. http://www.youtube.com/watch?v=KsycyTE45eM

Ritratto di romy

romy

Mar, 30/04/2013 - 19:46

La conoscete quella barzelletta del grande Toto',dove a furia di scappellotti fu mandato all'ospedale per non dire quasi al Camposanto?.Idem stà accadendo ed accadrà sempre più al Ceto Medio Italiano,chiaramente non sono poveri,per cui devono pagare tutto......e non hanno diritto ad alcuna agevolazione in nessun campo,che con il passare degli anni,quel tutto da pagare.......,aumenta sempre più.Sono anni che faccio calcoli e riflessioni:per capire la linea di demarcazione,cioè fin dove conviene essere al limite della povertà o poco sopra,oppure essere un povero dichiarato a tutti gli effetti.In molti casi conviene la seconda scelta,infatti conosco persone che non hanno alcun immobile intestato,che risultano poveri sulla carta,ma che hanno sempre condotto una vita economica agiata,di molto superiore alla mia,con figli sistemati bene,ecc.ecc.,mentre io a 66 anni ho due persone a carico,disoccupate,nel mio nucleo familiare,strana la vita,vero?E adesso vedrete anche con l'IMU,se non usciranno fuori battute e barzellette,che alla fine dovrebbero premiare gli evasori,i grandi elusori ed i più furbi,quelli che grazie a stratagemmi vari,rasentano la povertà oggettiva.In Italia è anche una questione di preparazione ed acutezza della classe dirigente,infatti mentre da una parte si asserisce che gli Italiani sono un popolo di evasori ed elusori in altissima percentuale,dall'altro si vuole dare credito alle loro denunce dei redditi,cosa incredibile a dirsi e mettere in atto,creando non poco sdegno e rabbia nelle persone oneste che dichiarano tutto.IO non ho parole....,chi ce le ha,me lo faccia sapere.

Ritratto di Chichi

Chichi

Mar, 30/04/2013 - 20:16

Tempora mala currunt, egregio Direttore, per i lettori del Giornale. Certi commenti non passano e non si capisce perché. Posto qui una mia riflessione inviata inutilmente per un altro artico, ma che si attaglia, forse maggiormente, anche a questa discussione: «Bando all’euforia! Certo il Cav. e il PdL hanno segnato due grossi punti a loro vantaggio: il governo di larghe intese e l’IMU presente nel discorso programmatico di Letta. Non sottovalutiamo, però, il contesto: 1) il Presidente del Consiglio, esponente di spicco del PD. Provenienza cattolica, formazione DC, persona di tutto rispetto ecc. Ma non dimentichiamo che il vento e la pioggia nel suo partito lo fa il nucleo proveniente dal PCI. E questo sopravvive, come mentalità, nei successivi cambiamenti di nome. 2) Letta, fuori da quel partito non ha, ubi consistam. E le sorti personali hanno peso. 3) Nel PD la componente proveniente dal PCI si è incatenata da sola, lungo i decenni, con la sua propaganda ideologica, la sua presunta e sbandierata diversità, le sue mani pulite, il suo identificarsi con la democrazia... 4) i gruppi e gruppuscoli sorti alla sua sinistra sono il frutto di quella propaganda. L’hanno incarnata, direi, nel mito della rivoluzione. Lì guardano e trovano casa tutti i “rivoluzionari”. Quelli ideologici, come i mestieranti e gli opportunisti o i NO qualcosa. In quell’area è stato assorbito anche Grillo. 5) E questo è il punto più importante, se il PD non si tiene cari tutti questi gruppi, torna a quello che era il PCI: gli elettori non gli danno i numeri per essere partito di governo. Concludo: positivo che il PD abbia votato compatto la fiducia. Ma, almeno come ipotesi, teniamo presente che possono averlo fatto, perché hanno già individuato la tattica (sono maestri) per irretire Letta.

hector51

Mar, 30/04/2013 - 20:23

Sallusti, sono un simpatizzante del centrodestra ed ho quasi sempre approvato il tuo modo di veder le cose, ma questa volta non sono d'accordo con te. Le tue parole dividono e non uniscono. Il solo fatto che due schieramenti opposti si siano messi insieme per fare qualcosa per il paese è molto importante Non c'era nessun bisogno di dire che l'attuale governo ha al timone il centrodestra. Letta mi ha ben impressionato e sembra deciso a far bene, aiutiamolo, stiamo tutti nella stessa barca.

benny.manocchia

Mar, 30/04/2013 - 20:52

Romy,lei vede la fine del governo Letta in breve tempo.E poi? Un italiano in USA

benny.manocchia

Mar, 30/04/2013 - 20:56

Sempre piu' chiaro il comportamento dei comunisti per quanto riguarda l'IMU.L'ha chiesta e voluta Berlusconi per cui si deve abbatterla. Come i bambini che battono i piedi perche' mamma o papa' non accolgono la sua richiesta. Ma,cari comunisti,mi spiace per voi: magnateve pure il fegato che tanto l'IMU sara' rimossa (oppure il governo va a casa e vedremo chi vincera' le prossimde eleezioni). Un italiano in USA

Ritratto di Chichi

Chichi

Mar, 30/04/2013 - 22:00

@romy (17:26)- Dici bene. E' così. Ma conviene anche dire chi vuole che tutto questo non cambi e, che per questo, ha infettato mezza Italia con l’isteria dell’antiberlusconismo. E’ la frattaglia residua del meschinamente tramontato “sol dell’avvenire”. Bolscevichi geneticamente. Insinuati stabilmente in tutti i gangli decisionali dell’apparato dello Stato, al centro come negli enti locali. Sono pervasi da una bulimia furibonda di potere e di denaro pubblico per comprare dalla loro immensa clientela i voti che consentono loro di spadroneggiare sugli italiani. Berlusconi sta pagando un durissimo prezzo, anche grazie a chi dovrebbe ringraziarlo. Non ho timore a dire, da credente, Dio gli dia forza e salute.

Ritratto di limick

limick

Mer, 01/05/2013 - 14:25

L'italia dovrebbe fallire, solo cosi' si metterebbe in condizione di fare qualcosa di costruttivo, e non dico solo la politica, sono milioni i parassiti nel nostro paese al traino della politica che vanno poi a contestare in piazza, sempre loro!! A mio avviso va bene togliere l'IMU ma il PDL poteva fare meno pippe sulla restituzione, andare avanti che se vogliono dare indietro soldi agli italiani... NON C'E' CHE L'IMBARAZZO DELLA SCELTA!

Ritratto di ferdnando55

ferdnando55

Gio, 02/05/2013 - 13:40

fatto? hahahaha perdenteee

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 02/05/2013 - 16:26

Ma il pelatone non ha ancora capito che non è "Fatto" proprio un fico secco? L'è duro proprio!

Ritratto di spectrum

spectrum

Gio, 02/05/2013 - 16:38

Come sempre tutte le salvezze / aspettative sono rivolte sui politici. 70% buono dei giovani fino a 20 anni ha pensato solo a giocare in rete LAN, nessuna passione, io non assumerei mai un giovane senza un minimo di entusiasmo per una certa qualifica. Molte aziende chiudono per cattiva gestione, o perche i figli di bravi imprenditori hanno distrutto tutto e sperperato il denaro. Molti cittadini evadono pesantemente il fisco, con il risultato che i soliti noti (stupidi onesti) pagano sempre di piu. Statali che fanno piu malattia che lavoro, gente che ruba in ogni modo, rimborsi, casse, e doppi lavori in nero. Gente che incassa 45K e dichiara 15, e chi piu ne ha piu ne metta. Ci sono molte brave persone tra i ministri di questo governo. Mentre non tra i cittadini.

acam

Gio, 02/05/2013 - 22:43

i metodi per prendere i soldi che servono esistono, sole che le nostre infrastrutture umane non l'hanno maicapito e mai cercati, basta chiedere a camusso e compani fare il contrario di quello che dicono ed ecco che escono fuori i soldi, i disoccupati potrebbero essere il valore agiunto

acam

Gio, 02/05/2013 - 22:48

non esiste un governo che non sappi controllare ne a destra ne a sinistra ne al centro. basterebbero 10 ministri e 300 parlamentari ma 2000 supervisori efficienti

acam

Gio, 02/05/2013 - 23:01

l'imu non risolve niente 4 mld contro 2000, bezzeccole, la sua eliminazione ci fa sentire bene questo si, speriamo che si alzi la voglia di produrre, rendere produttiva un'italia depressa dalla mancanza di lavoro e da una montagna di imprese poco produttive ecco il problem

ettore80

Ven, 03/05/2013 - 14:30

Via l'Imu. Falso.

Darth Fener

Ven, 03/05/2013 - 16:13

"La spina del governo, se Dio vuole, ce l'ha in mano solo il centrodestra." Caro Sallusti, il centrodestra in Italia non esiste. Esiste Silvio Berlusconi che ha un'aspettativa di vita politica di ancora pochi anni. Poi che succede?

Gentedim

Ven, 03/05/2013 - 16:46

Sì bravi polli, fatevi fregare dal non pagamento dell'IMU, poi quando vi ritroverete i carburanti a 2€/litro ricominciate a piangere. Poi quando vi alzeranno le bollette di luce/gas, continuate a piangere...a quel punto rivorrete l'IMU. Polli da allevamento.

peter46

Ven, 03/05/2013 - 17:24

Direttore non tolga quest'articolo.Ricorda i dieci punti...di repubblica e di libero?...8°giorno al tramonto...no "fatto".

cecco61

Ven, 03/05/2013 - 18:47

Non capisco la scelta di dividere tra ricchi e poveri: l'IMU va tolta a tutti, se è vero che siamo tutti uguali, mentre per alcuni ci devono sempre essere cittadini di serie A e cittadini di serie B in quanto, come dice la sinistra, i ricchi sono per forza fascisti ed evasori. Aggiungiamo che senza riduzione delle tasse ritengo inutili gli incentivi all'assunzione e via discorrendo (che andrebbero eliminati ad eternum): che senso ha incentivare assunzioni e nuove iniziative produttive quando la gente non ha i quattrini per acquistare quanto verrà prodotto? Oggi le aziende, soprattutto le piccole e medie, licenziano per mancanza di ordini e quindi uno o cento dipendenti in più, ancorché gratuiti (o meglio pagati da noi altri) non cambia la situazione. Quindi riduzione delle tasse coprendo le minori entrate con eliminazione dei servizi inutili, dell'assistenzialismo esagerato, degli statali in esubero: solo rilanciando la domanda sugli acquisti si arriverà ad aumentare la domanda sul mercato del lavoro. Il posto di lavoro fisso, pagato dallo Stato grazie a tasse elevate e inique, tanto sbandierato dalla sinistra, porterà il paese alla povertà totale, di tutti. E per averne conferma, non è necessario ascoltare Berlusconi, ma quasi tutti gli economisti, ancorché di sinistra, non carrieristi in politica.

acam

Ven, 03/05/2013 - 20:00

potrebbe sembrare che non ami i lavoratori, al contrario è solo che come operaio sono abituato ad essere rispettato nelle mie necessità di essere umano, sempre mi è stato chiesto quanto vuoi guadagnare... proprio come in Italia dove ti danno quello che vogliono loro. Sono sempre stato rispettato perchè ho fatto quello che mi veniva richiesto, i diritti vanno di pari passo con i doveri, non sto morendo di fame... potrei dare le ricette ma noi abbiamo molti sapientoni. ho il diritto di guadagnare quello che so dipoter guadagnare nient piu niente meno

acam

Ven, 03/05/2013 - 23:46

Scrivevo ieri,l'imu non risolve niente 4 mld contro 2000... dalla mancanza di lavoro e da una montagna di imprese poco produttive. poi oggi mi vedo fassina vicino al banchiere saccomanni, a fare attenzione che le imprese non alzino troppo la testa, questo é l'obiettivo di fassina? non sapevano trovare qualcuno che ispirasse un poco di dinamicità alla nostra industria, con attrezzature che a volte ricordano garibaldi? con maestranze che ricordano le guerre puniche? quei giovani che dovrebbero dare il dovuto dinamismo disoccupati e disanimati. le argomentazioni piagnucolose di sturapippe che si differenzia dall'altro matusa solo per la a finale? letta letta che stai facendo alla nostra italia, perche no succhi qualche principio buono dall' insetto parlante che alla fine sarà schiacciato contro il muro? Ci meravigliamo degli ordini dell'europa, ma la nostra dialettica, ce lafaremo, l'europa ci dice, Bruxel ci giudica e cosi via é questa la maniera di pretendere dignità? sembriamo un ammasso di scolari sotto esame, non leggo in nessun giornale europeo che ci consideri niente piu e niente meno di come ci mostriamo, la nera ci insegna dignita, la sua identità è nera é ne é orgogliosa, e noi che abbiamo insegnato al mondo a leggere e scrivere, balbettiamo di fronte a loro, ce la possimo fare.

acam

Sab, 04/05/2013 - 09:50

non si può dare continuità alle cose che non si viene più presi sul serio! mi sembra sentire ancora padoa schioppa che considerava bello pagare le tasse. letta é stato molto veloce a fare promesse in europa, non le potrà mantenere a meno di non continuare a strozzare gli italiani. far sentire agli italiani profumo di indipendenza é peccato altro che pagare le tasse é bello, agli italiani é stata insegnata la sottomissione altro che cavoli, gli americani fanno questo, i tedeschi fanno l'altro, guardate le svedesi si spogliano nude, e giù complimenti, nessuno guarda all’efficienza passata e la ripristina, l’italianità ricorda cose scandalose e poche esemplari, ci tocca sentire da vespa il giornalista FAZ, bravo romani che gli ha spento quel sorrisino irrisorio, le banche erano fiorentine, ce n’è rimasta una senese mezzo venduta. Le scuole devono insegnare agli italiani quanto valgono e cosa possono pretendere, lo volevano fare quando io avevo dieci anni, ne sono passati sessanta e ancora niente. Berlusconi è come Marconi e Meucci lo abbiamo e non lo usiamo, poveraccio come fa da solo quello che ha fatto di buono lo useranno i posteri. Il grande principio vigente da noi è INVIDIA, ciò che tu pensi di buono lo debbo fare io, ma andiamo tutti a far in…

remus33

Sab, 04/05/2013 - 12:20

Ottimo articolo