Apple, Ibm e Amazon possono ancora stupire

Al giro di boa di metà anno, il settore hi-tech si trova in un contesto di valore interessante per un eventuale investimento

Al giro di boa di metà anno, il settore hi-tech si trova in un contesto di valore interessante per un eventuale investimento. Dopo il rischio bolla avvertito 12-18 mesi fa, oggi il settore ha prezzi interessanti che consentono una buona occasione d'entrata. In prospettiva, poi, l'enorme liquidità parcheggiata in questi gruppi è la premessa per una prevedibile crescita del titolo o per extra-dividendi.
Il paniere di dieci titoli hi- tech selezionato potrebbe generare, tra 12 mesi, una rivalutazione complessiva del 14% circa con punte del 25,4% per Apple, del 19,9% per eBay, del 15,8% per Oracle e del 16,7% per Sap.
Proprio quest'ultimo titolo è il solo nell'elenco dei preferiti del settore hi-tech a essere espresso in euro. Il comparto dell'alta tecnologia è, infatti, dominato da colossi Usa e asiatici che ormai da diversi anni dimostrano di sapersi innovare e, al contempo, di essere competitivi. Tornando alla lista dei dieci titoli consigliati, ci sono anche: uno dei leader di mercato della sicurezza informatica, Symantec; il primatista di mercato delle soluzioni informatiche per le medie e grandi compagnie, Ibm; il colosso delle vendite online, Amazon, e Dell, azienda specializzata in pc.