IL BUGIARDO

Il giudice Esposito spiega in un'intervista perché ha condannato il Cav. Poi nega tutto ma l'audio lo incastra

Il presidente della sezione feriale della corte di cassazione Antonio Esposito

È questa la magistratura di cui dovremmo avere sacro rispetto? Altro che padri del diritto e della legge. Quello che ha fatto ieri il giudice Antonio Esposito, presidente della sezione di Cassazione che ha confermato la condanna Berlusconi al carcere, svela di quale squallida pasta siano fatti questi presunti eroi. Il nostro ha rivelato in una intervista al quotidiano Il Mattino perché ha condannato Berlusconi, anticipando in modo scorretto, e illegale, la stesura delle motivazioni che sono parte integrante della sentenza. Berlusconi era stato informato - sostiene il giudice - di ciò che avveniva in Mediaset. Cosa che non risulta negli atti del processo e che sarebbe comunque una contraddizione: logica vuole che, qualora fosse stato informato, non sarebbe stato l'artefice, come invece sostiene l'accusa.
Ieri mattina, a giornale in edicola, impaurito, Esposito ha smentito le sue parole, non tenendo conto che erano state registrate. Beccato in castagna, si è chiuso nel mutismo. Non solo è scorretto ma pure bugiardo. Come lo chiamiamo un magistrato che per difendersi dice il falso e fa passare per matto un giornalista? Vile, inadatto, pericoloso, imbroglione? Fate voi. Del resto il nostro Lorenzetto lo aveva documentato nei giorni scorsi, raccontando di una cena nella quale Esposito aveva sfogato il suo disprezzo per Berlusconi, svelato presunte intercettazioni e anticipato una sentenza che avrebbe emesso nei giorni successivi. L'ufficio stampa della magistratura, il quotidiano Il Fatto, ci aveva accusato di essere una macchina del fango ed invece di accertare la verità (bastava chiedere ai presenti alla cena) era corso in suo aiuto con una intervista in ginocchio contro di noi.
Altro che grazia a Berlusconi. Una sentenza emessa da un uomo di questo genere non dovrebbe avere nessun valore. Anzi, Esposito andrebbe radiato dalla magistratura per comportamenti indegni. Se la caverà, ovviamente, perché cane non mangia cane. Come di recente, guarda la coincidenza, suo figlio che di mestiere fa il pm a Milano, è stato assolto dal Csm da una vecchia inchiesta che lo vedeva imputato per alcune cene con la Minetti mentre la signorina era indagata dalla sua stessa procura.
Secondo alcuni giuristi ci sarebbero gli estremi per annullare la sentenza. L'associazione magistrati si è affrettata a dire che è tutto regolare. Già, è regolare affidare la vita degli uomini (e in questo caso del Paese) a giudici scellerati e pure bugiardi.

Commenti
Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 07/08/2013 - 16:27

Che cominciasse a prendere lezioni di italiano. Un giudice che si rispetti dovrebbe almeno conoscere la propria lingua e non il dialetto campano. Vergogna!.

Il giusto

Mer, 07/08/2013 - 16:30

C'è stata manipolazione della registrazione:la domanda non era su Berlusconi ma di carattere generale,poi hanno tagliato e aggiunto!Lo ha ammesso anche il giornalista!temo si trasformerà in un boomerang e il giornalista sarà indagato per diffamazione!!!

milo del monte

Mer, 07/08/2013 - 16:31

sta volta il carcere non glielo leva nessuno e non pianga come un bambino poi

roberto78

Mer, 07/08/2013 - 16:31

ma questo accanimento non vi sembra eccessivo? e che non porti a nulla? e che soprattutto sia profondamente ipocrita nel fare di questa storia l'occasione di una continua e sterile difesa di Berlusconi rispetto al suo processo? basta: è stato condannato, non c'è più nulla da fare se non accettare questa sentenza.

Il giusto

Mer, 07/08/2013 - 16:36

wow...da che pulpito!Cioè,tu sallusti,un condannato per diffamazione,salvato per aver implorato la grazia,parli di onestà e di radiare un magistrato?Ma poi,voi non eravate per il garantismo fino all'ultimo grado di giudizio?La vostra fine è vicina e il terrore vi fa scrivere boiate...

Silvester

Mer, 07/08/2013 - 16:38

Mannaggia Antó! Ti abbiamo fatto studiare, ti abbiamo dato un lavoro, ti abbiamo stipendiato "profummatammente"!!!

m.nanni

Mer, 07/08/2013 - 16:43

Se le parole pronunciate da Benigni le avesse pronunciate Berlusconi l'avrebbero arrestato. La Boccassini non sarebbe rimasta con le mani in mano ed anche quel magistrato dal cognome inglese non sarebbe rimasto immobile. Dire che non è riuscito a comprarli tutti vuol dire che almeno una parte di giudici si sono fatti comprare. E se Benigni ha questo giudizio dei magistrati vuol dire che l'Italia è davvero messa male sul fronte della giustizia. Che facciamo, questa di Benigni la facciamo passare come una performance da teatro o una cosa da schacciarli a dosso e pestargli (metaforicamente) il muso? Ma sugli elettori del centrodestra, su di noi tutto è ammesso? Io non lo penso.

Aleramo

Mer, 07/08/2013 - 16:48

Il punto qui è uno e uno solo: come si fa ad avere rispetto, meno che mai fiducia, in giudici come questo Esposito? se Esposito fosse un chirurgo, vi fareste operare da lui?

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 07/08/2013 - 16:59

Il giudice Esposito non era solo ad emettere la sentenza che, peraltro, è inappellabile. Non capisco dove porterà il vostro ennesimo linciaggio mediatico. Forse non lo vedete ma il paese più che per il caldo stà boccheggiando per la crisi che l'attanaglia. Forse è il caso di concentrarsi ANCHE su altri problemi.

Il giusto

Mer, 07/08/2013 - 17:13

m.nanni...stai scherzando spero?Se la magistratura seguisse alla lettera la legge a quest'ora il pregiudicato avrebbe l'ergastolo!E solo per le parole che ha usato in questi anni!!!

Ritratto di depil

depil

Mer, 07/08/2013 - 17:16

il giusto sì ma cornuto!!!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 07/08/2013 - 17:17

attaccatevi al piffero,a sto giro tutto il fuoco di fila ed il veleno che state buttando non vi servirà a nulla.E' finito il teatrino,si va a casa,era ora.

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Mer, 07/08/2013 - 17:22

Non sono partenopeo..ma solidarizzo con tutti i Napoletani che non si meritano di essere identificati con gli stereotipi che questo pseudo giudice con il suo traballante italiano alimenta..I napolitani sono persone perbene e non ignoranti!!

steacanessa

Mer, 07/08/2013 - 17:34

Il giusto: si moderi, prego. Dire troppe belinate fa male alla salute.

no b.

Mer, 07/08/2013 - 17:36

la sentenza ormai è scritta: CONDANNATO! tutto il resto sono solo CHIACCHIERE. e noi, cittadini onesti, godiamo

gigi0000

Mer, 07/08/2013 - 17:45

Caro Direttore Sallusti, "...logica vuole che, qualora fosse stato informato, non sarebbe stato l'artefice, come invece sostiene l'accusa." Non c'è peggior sordo ... ma per fortuna c'è molta più gente che invece vuol capire, pertanto il Suo contributo svolge egregiamente lo scopo che si era prefissato. Il Suo pensiero è stato anche il mio, nei giorni scorsi ed ho all'uopo riportato, in un precedente commento, il testo dell'Art. 364 del Codice Penale, che tratta della "Omessa denuncia di reato da parte del cittadino" peraltro necessaria soltanto per la "notizia di un delitto contro la personalità dello Stato", ma non in altri casi. Se Berlusconi fosse stato informato dei misfatti della sua azienda, "non ne sarebbe stato l'artefice", come Lei giustamente sostiene e non avrebbe nemmeno avuto l'obbligo di denunciarli alla magistratura. Ergo Berlusconi è innocente e tutti i magistrati che si sono attivati per condannarlo dovrebbero essere defenestrati, preferibilmente dal quarto piano.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 07/08/2013 - 17:52

SE IL BUGIARDO COMUNISTA AFFERMA CHE BERLUSCONI NON POTEVA NON SAPERE, QUELLI CHE LO HANNO INFORMATO E CHE EVIDENTEMENTE SAPEVANO, STANDO A QUELLO CHE DICE IL GIUDICE BUGIARDO, PERCHE' NON SONO STATI CONDANNATI ANCHE LORO. PERCHE' IL GIUDICE BUGIARDO NON FA I NOMI DI CHI SAPEVA E CHE HA INFORMATO BERLUSCONI. QUESTO NON SOLO E' BUGIARDO MA ANCHE IN MALA FEDE, QUESTO SAREBBE UN GIUDICE DI CASSAZIONE CHE GUADAGNA UNA BARCA DI SOLDI ALLA FACCIA DEI CONTRIBUENTI ITALIANI. MAGARI E' A LIBRO PAGA DI DEBENEDETTI, NON MI STUPIREI. AL SUO SERVIZIO C'E' TANTA DI QUELLA GENTE, SENZA DIGNITA' SENZA VERGOGNA, GENTE PRESUNTUOSA E ARROGANTE E SOPRATUTTO BUGIARDI E INCREDIBILMENTE IGNORANTI.

Accademico

Mer, 07/08/2013 - 18:06

Questo impresentabile figuro sarà ricordato non solo per aver “condannato” Berlusconi, ma perché un Berlusconi innocente. E sarà accostato nel ricordo al comandante schettino non solo per analogie di comportamento in termini di etica e di coraggio civile, ma anche perché entrambi impudentemente mendaci. Due personaggi squallidi, di basso profilo, i cui nomi mai avrei desiderato battere con questa tastiera.

ABU NAWAS

Mer, 07/08/2013 - 18:07

E IL COLLE CHE FA??? CONTINUA A RIFLETTERE??? COSA ASPETTA PER FARE ANNULLARE LA SCIAGURATA SENTENZA (CON TANTE DOVEROSE SCUSE AL POVERO BERLUSCONI), E UNA FORTE TIRATA DI ORECCHIE ALL'IRRESPONSABILE A.N.M. CHE SI ERA STUPIDAMENTE AFFRETTATA A PRENDERE LE DIFESE DI ESPOSITO, SENZA NEANCHE VERIFICARE SE QUANTO A SUO CARICO FOSSSE VERO????????????? A QUANDO UNA PROFONDA RIFORMA DELL'IN........GIUSTIZIA?????

Ritratto di serramana1964

serramana1964

Mer, 07/08/2013 - 18:08

..il giusto..torna a sonnecchiare che è la cosa che ti riesce meglio...siete voi a essere stati manipolati dai vostri comandanti rossi...essendo senza cervello un po' come delle macchine insomma riescono a farvi fare quasi qualsiasi cosa.

luigi civelli

Mer, 07/08/2013 - 18:08

Scorretto,bugiardo,falso,vile,inadatto,pericoloso imbroglione,scellerato,bugiardo:i giornalisti saranno pure liberi di offendere ed insultare senza rischiare nulla, ma lo stile elegante di Sallusti mi ricorda metodi di un ventennio i cui velenosi miasmi ci tocca ancora respirare.

EFISIOPIRAS

Mer, 07/08/2013 - 18:12

E' quasi superfluo ribadire che certa magistratura è ideologizzata e prona alla sinistra invece che alla Legge.Individui del genere non devono essere solo radiati dall'Ordine,ma un pochino fucilati perchè PRESUMONO di emettere sentenze IN NOME DEL POPOLO ITALIANO!!!! Molto spesso,invece, le loro sentenze - specie nei confronti di certi politici nostrani - sono ben orientate e frutto delle loro personali "interpretazioni" delle leggi.E' anche vero, purtroppo, che molta colpa è anche dovuta all'Organo legislativo che sembra avere tutto lìinteresse a non essere chiaro nella stesura delle leggi.Gli antichi Romani prevedevano per ogni reato la pena precisa , senza se e senza ma,nè le cosiddette e stupide attenuanti generiche nè l'infermità mentale dei soggetti (tipo quella, ad esempio,che aveva permesso ad un giudice nostrano di scagionare quel Massimo Tartaglia per il lancio della statuetta a Berlusconi perchè ""in quel preciso momento, il tizio non era capace di intendere e di volere""; eh, già! il magistrato consultava evidentemente la magica sfera di cristallo!!!). Ad ogni modo, logica vuole che i difensori di Berlusconi,come sembra che abbiano annunziato, devono subito ricorrere contro la sentenza di Cassazione alla C.E.D.U. e chiedere, oltre all'annullamento, un risarcimento di dieci miliardi di euro, che probabilmente berlusconi devolverà in favore delle persone disabili e degli Enti o delle Onlus che di loro si occupano. Sarebbe una "smerdata" planetaria per certi giudici ed un'ottima occasione per ricostruire la Magistratura di sana pianta!

roberto78

Mer, 07/08/2013 - 18:19

gentile Lanzi Maurizio, le ricordo che anche altre persone sono state condannate per la stessa frode Mediaset... solo che sono stati condannati prima e in altri processi per scorpori vari (anzi ... fossi stato Berlusconi avrei iniziato a scappare quando gli altri sono stati condannati invece di continuare a schierare ghedini in difesa ... )

man87

Mer, 07/08/2013 - 18:26

"Secondo alcuni giuristi ci sarebbero gli estremi per annullare la sentenza": vi prego, togliete il vino a Sallusti!

Paul Vara

Mer, 07/08/2013 - 18:26

Sallusti, Sallusti, sul suo curriculum c'è già una condanna per diffamazione con grazia e lacrimuccia. Non ha proprio imparato nulla...

enzo1944

Mer, 07/08/2013 - 18:35

............siamo alle solite!!.........e i kapò del PCI-PD hanno ancora il coraggio di negare che vi siano in magistratura giudici politicizzati ed al servizio del partito di dalema,bersanoff,napoletano,bindi,fassino,finocchia,eppifanio etc! .......oramai cari sporchi sinistri,...FATE SOLO RIDERE!....non aveste i magistrati rossi che vi proteggono,metà di voi sareste inquisiti,condannati ed in galera! ......Falsoni e ladroni !!

Ritratto di massiga

massiga

Mer, 07/08/2013 - 18:38

Che titola da giornale poco serio. Piu' che un articolo mi puzza da tirata di fango. Comunque tutto questo e' inutile, in quanto la sentenza di TERZO GRADO e' stata fatta. Dare del bugiardo al giudice e' uno sprego di carta ed inchiostro.

clod46

Mer, 07/08/2013 - 18:40

Certo che per chiamarti "il giusto" l'hai proprio azzeccato, sa troppo di caricatura. Oppure per te è giusto solo quando condannano Berlusconi? Ti auguro di capitare qualche volta sotto uno di questi "giusti" inquisitori per qualche reato qualsiasi, perché penso che non solo Berlusconi abbia commesso dei reati, sono sicuro che nel tuo piccolo anche tu hai i tuoi scheletri nell'armadio, così ti renderai conto di quanto sono "giusti".

Ritratto di workinprogres

workinprogres

Mer, 07/08/2013 - 18:45

x Il giusto: L’ignoranza partorisce arroganza ed a sua volta pa partorisce violenza. La Sua arroganza, innanzi tutto, la leggo nel suo username, il resto, in ciò che scrive.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 07/08/2013 - 18:46

Dalla pentola nella brace. E' quello che accadrà con l'intervento del CSM. Al quale non devolvo alcuna speranza di riuscire ad interpretare la reità di Antonio Esposito, già, dallo stesso csm, salvato nel 1999. Ora però, i riflettori sono puntati, e sarà impossibile nascondere i rifiuti sotto il tappeto. Grande imitatore di Massimo Troisi, ma a differenza dell'attore che declamava per divertirci col suo parossismo, questo Antonio Esposito invece, rilascia confessioni parossistiche, per giustificare la sua distruzione del più grande Partito Politico Europeo con la decapitazione dell'Uomo più importante del Pianeta. E lo ha fatto gratis. Questo è l'aspetto più inquietante. Perché, l'atto, è stato commesso in virtù di una solare imbecillità, che gli avrebbe potuto far guadagnare ogni altro ruolo ministeriale di sottolivello, ma mai quello al quale in questa sede è stato assegnato. Ora però, Troisi è morto. Riusciranno i nostri eroi a ..... togliercelo di torno, con sentenza annessa ???

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 07/08/2013 - 18:47

xgigi0000.Tu con quattro parole riassumi e smentisci quello che tre gradi di giudizio hanno prodotto in quasi 10 anni. Che bravo! Hai ragione, ammazziamo (defenestrandoli) tutti i giudici, mentre i condannati li mandiamo al governo. Se arrivassero da te degli uomini vestiti di bianco e ti mettessero una camicia al contrario, non ti spaventare sono dei matti.

cast49

Mer, 07/08/2013 - 18:50

annullate la sentenza e rifate il processo ma senza giudici komunisti che odiano Berlusconi, Esposito può andare affanculo...

Pinozzo

Mer, 07/08/2013 - 18:52

"Secondo alcuni giuristi ci sarebbero gli estremi per annullare la sentenza. ".. UAH UAH fantastico, come cabarettista e' secondo solo al suo padrone. Dai sallusti smettila di rosicare che ti rovini il fegato.

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 07/08/2013 - 18:52

E anche analfabeta. Incapace di parlare l'italiano. Come l'ha passata la terza elementare?

Anonimo (non verificato)

ectario

Mer, 07/08/2013 - 18:54

Avete fatto caso che i sinistri scrivono più su questo giornale che su quello degli evasori fiscali Mauro (casa)e De Benedetti (plusvalenze) o del pluricondannato per diffamazione Trabacchio. Boh!!! Suggerisco di non argomentare mai alcuna risposta ai commenti e posizioni dei comunisti o sinistrati vari: sappiamo che il loro DNA è farcito di ipocrisia, falsità e soprattutto invidia ed odio. Sono soggetti acefali e pretendono di imporre quella che chiamano la cultura de sinistra, che poi cultura – in quanto proveniente da acefali – non è, ma è solo inettitudine, prepotenza, arroganza e violenza: con queste armi provano ad imporla. I partiti de sinistra sanno creare sprechi e vergognosi privilegi per i loro stretti adepti e latrocinii a go, gò in qualsiasi posto occupato (per ora almeno l’ 80% dell’occupabile), grazie ad una magistratura sessantottarda e sovietica, che comunque li tiene con le palle sul ceppo (nei loro armadi non ci sono scheletri ma camposanti militari). Pertanto a tutti gli acefali rossi o rosè, quando vi capitano, rispondente semplicemente con la nota canzoncina : possi, possi, po,po,po’……. vi piace vincere facile!!! Altro a questi ignoranti ed supponenti fancazzisti non v’è da dire.

tiro

Mer, 07/08/2013 - 18:55

Alle figure istituzionali di “alto profilo” ragionevolmente può essere concessa qualche piccola divagazione, magari in allegria con qualche amico/a accompagnati da un buon Amarone o Primitivo pugliese, ma quando si deve onorare una carica istituzionale, alle digressioni bisogna porre un veto inderogabile per non uscire gravemente dal seminato. Regole ordinarie per chi ha scelto autonomamente di intraprendere una carriera con grandi incombenze istituzionali, che esigono notevole rispetto delle regole statutarie deontologiche. Nella fattispecie, purtroppo non solo è stata omessa la buona condotta deontologica, ma è stato commesso il noto peccato veniale della bugia, quella col naso lungo (tanto per capirci la bugia di pinocchio). Non voglio essere pervasivo su alcuni giudizi, ma suona alquanto strano accettare/subire una sentenza sapendo che un dispositivo è stato elaborato anche da un magistrato facile alla bugia, giocosa, officiosa o dannosa che sia. Sinceramente di figure istituzionale ad alto profilo, in età adolescenziale, ricordo di averne conosciute un bel po’ e obiettivamente, se la memoria non m’inganna, rammento “Uomini” di grande tempra, carichi di rigore e razionale riservatezza nel pieno rispetto degli imputati condannati. Che ci sia in atto una caduta di stile e di valori? Questo non so dirlo, sicuramente è in atto da qualche decennio una sorta di acquiescente benemerenza. (Il tempo darà ragione a chi della vita vivrà ogni stagione). E lo stesso tempo ci dirà se, detrattori del Cavaliere, politologi, professori del bon ton, moralisti, puritani della sinistra con codino e orecchini, saranno disposti a pronunciarsi con le loro erudite teorie del perbenismo e puritanesimo, sulla condotta di certi magistrati, facili alle digressioni, un po’ sui generis come si suole dire e facili ad ostentare leggerezza intellettuale dinanzi alle faccende istituzionali, visto che le stesse categorie predette del puritanesimo hanno trovato sconvolgente, abominevole, diseducativo, moralmente, le faccende private del Cavaliere a casa propria. Personalmente nella vita ho stimato più il donnaiolo che il quaquaraquà. De gustibus non est disputandum.

cast49

Mer, 07/08/2013 - 18:56

roberto78, c'è sempre la corte europea, poi si vedrà...BERLUSCONI E' INNOCENTE SENZA OMBRA DI DUBBIO...

DANZA

Mer, 07/08/2013 - 18:57

X IL GIUSTO Nessun problema per il gionalista che ha manipolato. Ci sono i soldi dello zio che ha una buona scorta hahahahahahah

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mer, 07/08/2013 - 18:59

filippo agostani, nel replicare a gigi0000, hai dato modo di essere esempio lampante di cosa intendesse Marcello Veneziani giorni fa parlando di fogne a cielo aperto. Impara a ragionare, a replicare con argomentazioni razionali. Lo dico a te, ma vorrei essere letto da tantissimi altri, ai quali non rispondo direttamente.

salvas

Mer, 07/08/2013 - 18:59

le sentenze, le prove, e la vita di una persona, sono 3 cose molto importanti da non sottovalutare , quando sono in mano ad un giudice, costui deve maneggiarle e studiarle con estrema attenzione, non a colazione ne a pranzo e tantomeno a cena.

timoty martin

Mer, 07/08/2013 - 19:00

Ecco il vero volto della magistratura italiana. Ipocrisia e menzogna. Povera Italia

Marcello58

Mer, 07/08/2013 - 19:04

ascoltando le argomentazioni di cotanta eminenza ermellinica..... mi viene davvero un senso di tristezza nello scoprire che alte cariche istituzionali siano rette da tali bassezze. Non è per il dialetto, che comunque poco ci sta in una persona che dovrebbe come minimo essere colta ed imparziale, ma è per la metodica del giudizio che sa tanto d'azzeccagarbugli !

clod46

Mer, 07/08/2013 - 19:04

x Luigi Civelli, se ti lamenti di Sallusti, evidentemente non hai mai letto delle offese, delle porcherie, e della cacca che sparge tutt'intorno il buon Travaglio sul Fatto quotidiano! Se la cacca puzza dovrebbe puzzare da qualsiasi parte essa provenga, o no?

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Mer, 07/08/2013 - 19:06

Ma siamo proprio sicuri che il giudice Esposito sia/era comunista? Cosa ne sappiamo? Magari, per assurdo, un tempo anche lui era iscritto alla loggia massonica Propaganda 2 in cui anche il Cav. era affiliato. Oppure era un sostenitore di Almirante. Vi somministrano l'idea che tutto quello che è contrario a voi è comunista e senza ragionare o porvi quesiti continuate a ripeterlo. Fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtutae e canoscenza.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 07/08/2013 - 19:13

xclod46. Mi sembra che "il giusto" dica cose sensate. Tu invece sostieni la tesi Craxiana, visto che tutti siamo ladri, nessuno è ladro. Mi spiace ma non è così che va la società civile, altrimenti andiamo ad aprire tutte le galere, perchè siamo tutti uguali a loro. Sallusti prima ha fatto una campagna contro la boccassini (che non era giudice) ora se la prende con Esposito; per sviare l'attenzione sul condannato se la prende col giudice.

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Mer, 07/08/2013 - 19:21

XEFISIOPIRAS. Non volevo scrivere, ma il panegirico che hai costruito non ha un senso logico. Penso che il ricorso sia solo un lancio pubblicitario che non avrà seguito.Quanto al risarcimento da devolvere alle ONLUS è semplicemente ridicolo. Hai mai pensato a cosa servono a Berlusconi 63 o più società off-shore, non certo per fare la carità. Svegliati, non lasciarti addormentare dagli incantatori di serpenti.

Ritratto di fioellino

fioellino

Mer, 07/08/2013 - 19:26

Noi saremo anche appestati, ma non scemi. Io urlerò la mia libertà dai comunisti finché avrò vita. Orgogliosa di essere me stessa e non bigotta come la sinistra tutta: politici, gente comune e intellettualoidi vari. Mi fanno schifo al punto che se li vedo passo oltre. Io non sorpasso per la paura di andare a sinistra. Negri, froci, drogati, vagabondi, puttane sono i veri amici di tale gente.

meyer

Mer, 07/08/2013 - 19:31

PROCESSO-FARSA e FARSA NAPOLETANA : Signor Giudice, Berlusconi condannato perché non poteva non sapere. / No, no, nun è ca nun puteva non sapè. Chillo ossapeva ! / Ah, lo sapeva ? / Dinto a mutivazzione ce sta scritto che ossapeva ! / Ah, nella motivazione c’è scritto che lo sapeva ? Ma come è possibile, signor Giudice ? Dagli atti processuali non risulta l’esistenza di informatori ! / Comme no ! Ce stanno i testimoni ! / Ma no, signor Giudice, non esiste nessun testimone che afferma di aver informato Berlusconi. Quindi lei non ha avuto nessuna prova per dire che Berlusconi sapeva, e quindi lo ha mandato in galera senza prove ! / Io l’aggio mandato ‘n galera senza e’ pprove ? / Sì, signor Giudice, senza prove ! / Guagliò, ma chillo se chiamma Berlusconi, nun ce sta bisogno e’ pprove ! / Ah, non c’è bisogno di prove perché quello si chiama Berlusconi ? Ma allora è un processo-farsa ! / Guagliò, e’ prucessi contro a Berlusconi so’ tutti ‘na farsa napulitana !

Ritratto di _alb_

_alb_

Mer, 07/08/2013 - 19:35

Bravo Sallusti. Una persona che viene colta sul fatto a dire menzogne è un BUGIARDO. Senza 'se' e senza 'ma'. E un BUGIARDO mai dovrebbe ricoprire un incarico così delicato.

Thefibber

Mer, 07/08/2013 - 20:15

beh non c'è che dire...grande direttore..l'hai veramente distrutto quel personaggio squallido

xanthorion

Mer, 07/08/2013 - 20:16

che strano, uno fa una dichiarazione e poi smentisce tutto; mai sentita una cosa del genere...

soldellavvenire

Mer, 07/08/2013 - 20:34

Aleramo - "Il punto qui è uno e uno solo:" (due punti, cominciamo bene,infatti uno e uno fa due)

soldellavvenire

Mer, 07/08/2013 - 20:41

ectario - "possi, possi, po,po,po’". contento?

soldellavvenire

Mer, 07/08/2013 - 20:46

EFISIOPIRAS - sei persilvio 46, beccato! "...ma un pochino fucilati..." ma se non sei lui, sei un altro genio, chapeau

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Mer, 07/08/2013 - 20:53

....ESPOSITO FACCIA UN PASSO SOTTO e ci rimanga

robytopy

Mer, 07/08/2013 - 22:03

che ridere, il bugiardo !!!!!!!!!!!! Sallusti batte Esposito 999999999999 a 1

lupo solitario24

Mer, 07/08/2013 - 22:06

il fatto è che sputare e denigrare chi non è di sinistra è estremamente tollerato, mentre con sinistroidi si deve usare i guanti di seta.....

levy

Mer, 07/08/2013 - 22:08

Questo giudice ha ed aveva un pregiudizio contro Berlusconi, quindi non era in possesso dei requisiti per formare un giudizio di tale importanza, quindi doveva essere rilevato dall'incarico da chi di dovere. E poi, questione di estrema importanza, un giudice non deve mentire.

levy

Mer, 07/08/2013 - 22:16

La condanna a Sallusti non era al servizio della legge, ma perseguiva altri intenti.

Vujadin Boskov

Gio, 08/08/2013 - 01:31

Ma alla fine, a chi giova questa cagnara? Come mai un giudice a fine carriera prende una cantonata così? Non è che è pagato per montare una torta come questa? Vengono in mente un po' di persone che han già preso soldi per un opportuno aiutino: il giudice METTA, gli avvocati MILLS, ACAMPORA-PACIFICO-PREVITI, le olgettine, RUBY (ma perchè non si prostituisse!) e forse il Sen. DI GREGORIO. O no?

Ritratto di palmarius

palmarius

Gio, 08/08/2013 - 07:39

Il punto debole della giustizia è che è amministrata da uomini. Con tutto quello che ne deriva. Per cui, la dote che si richiede a un giudice, al di la della competenza, è la terzietà, l'essere al di sopra delle parti perché il risultato del suo lavoro sia scevro dal sospetto di simpatie o antipatie nei confronti di colui che si trova a giudicare. E se malauguratamente un giudice si fosse trovato, per puro caso, a dissertare su colui che ora si trova a giudicare come imputato, dovrebbe avere il buon gusto e il buon senso di astenersi. Detto ciò, c'è qualcuno che se la sente di mettere la mano sul fuoco per affermare la terzietà di quel giudice di cui si parta tanto in questi giorni? E se i dubbi rimangono, anzi si moltiplicano, possibile che non vi sia un organo in grado di passare quella sentenza, non "in giudicato" come si dice in gergo, ma nel cestino? Non ha il CSM o come cavolo si chiama l'organismo che vigila sull'attività di quei signori col pellicciotto al collo, un presidente super partes? L'uomo comune, il cittadino che trema al solo pensiero di trovarsi un giorno quale imputato, è questo che si chiede. In un paese in cui verso l'apparato "giustizia" più che rispetto si prova paura, è segno che non vi è più democrazia e che la tanto sventagliata libertà è andata a farsi friggere. Poi magari prendi la sbornia, ammazzi con la macchina quattro giovani che andavano per i fatti loro e il giorni dopo ti ritrovi ai domiciliari. E siccome un domicilio non ce l'hai perché sei arrivato qui da clandestino, ti mettono in un residence, di quelli in cui i cittadini normali pagando profumatamente vanno in vacanza al mare d'estate.

Thefibber

Gio, 08/08/2013 - 08:15

È chi è sto deficiente di robytopy...uno nuovo che ha chiesto esilio qui per vedersi pubblicato?

Accademico

Gio, 08/08/2013 - 08:26

Riporto di seguito uno stralcio descrittivo della figura del Magistrato che ho rinvenuto presso “fonte di tutto rispetto” (non frequento Wikipedia): “Il Magistrato ha un grado di responsabilità molto elevato e, per la delicatezza delle sue attività, gli è imposto un altissimo livello di professionalità nonché la fedele osservanza di rigidi canoni di comportamento…. Il Magistrato deve avere competenze legate ad una solida preparazione giuridica, supportata da un aggiornamento costante… Il Magistrato deve conoscere la lingua inglese e deve sapersi muovere con competenza in ambito telematico… Questa nobile, elevata, figura di Servitore dello Stato, importantissima per le conseguenze connesse al suo Giudizio, deve essere in grado di formulare un giudizio sereno e di saper adempiere a tutte le formalità burocratiche collegate al suo lavoro… il Magistrato, sempre in forza dell’importanza connessa ai suoi pronunciamenti, deve avere un forte senso del dovere e della giustizia, per poter essere imparziale nel delicatissimo svolgimento, per l’appunto, dell’attività giudiziaria”. Letto quanto innanzi , sono andato col pensiero al “nostro” esposito e mi è venuto da piangere. Come altrettanto piansi la notte dell’inchino di schettino all’Isola del Giglio.

Accademico

Gio, 08/08/2013 - 08:46

Ho ascoltato più volte, sempre più esterrefatto e con l’aiuto di un interprete, la registrazione dell’intervista rilasciata dall’Esposito al Quotidiano di Napoli e mi sono chiesto come sia stato possibile affidare a costui un processo così importante. A un elemento, perfino incapace di esprimersi, un individuo in palese reiterato conflitto con la grammatica, la sintassi, la consecutio temporum e addirittura l’ “ortografia” di pensiero! Un eloquio contorto e ingarbugliato, quello dell’Esposito, che mi ha rimandato, nostalgico, alle prolusioni sgrammaticate di un di pietro o di un monti. Indimenticabili in particolare le omelie di quest’ultimo, sempre foriere di effetto emetico.

soldellavvenire

Gio, 08/08/2013 - 09:30

un bugiardo (sallusti) che chiama bugiardo un altro ne certifica la sincerità

Walter78

Gio, 08/08/2013 - 09:30

"Secondo alcuni giuristi ci sarebbero gli estremi per annullare la sentenza." ora sono curioso di sapere chi sarebbero questi illuminati del diritto... non per altro eh, ma per portar loro il mio codice di procedura penale e farmi indicare quale norma statuisca ciò...

david71

Gio, 08/08/2013 - 09:39

Articolo 54 Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli alla Repubblica e di osservarne la Costituzione e le leggi. I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge.

Walter78

Gio, 08/08/2013 - 09:45

"Secondo alcuni giuristi ci sarebbero gli estremi per annullare la sentenza." ora sono curioso di sapere chi sarebbero questi illuminati del diritto... non per altro eh, ma per portar loro il mio codice di procedura penale e farmi indicare quale norma statuisca ciò...

meyer

Gio, 08/08/2013 - 10:03

PROCESSO-FARSA e FARSA NAPOLETANA : Signor Giudice, Berlusconi condannato perché non poteva non sapere. / No, no, nun è ca nun puteva non sapè. Chillo o ssapeva ! / Ah, lo sapeva ? / Dinto a mutivazzione ce sta scritto che o ssapeva ! / Ah, nella motivazione c’è scritto che lo sapeva ? Ma come è possibile, signor Giudice ? Dagli atti processuali non risulta l’esistenza di informatori ! / Eccommenò ! Ce stanno i testimoni ! / Ma no, signor Giudice, non esiste nessun testimone che afferma di aver informato Berlusconi. Quindi lei non ha avuto nessuna prova per dire che Berlusconi sapeva, e quindi lo ha mandato in galera senza prove ! / Io l’aggio mannato ‘n galera senza e’ pprove ? / Sì, signor Giudice, senza prove ! / Guagliò, ma chillo se chiamma Berlusconi, nun ce sta bisogno e’ pprove ! / Ah, non c’è bisogno di prove perché quello si chiama Berlusconi ? Ma allora è un processo-farsa ! / Guagliò, e’ prucessi contro a Berlusconi so’ tutti ‘na farsa napulitana !

Accademico

Gio, 08/08/2013 - 10:38

Intendiamoci bene. Se Berlusconi è colpevole (ne dubito fortemente) era giusto che fosse condannato. Non da un bidello impresentabile nonché bugiardo, ma da un Magistrato vero e che si esprimesse in italiano. Pretendo la revisione di questa indegna bagarre. Esigo in particolare che a giudicarlo sia un collegio di Magistrati esperti in cose fiscali e che sentano IL DOVERE di ascoltare e valutare anche i testimoni a discolpa. Non si commentano le sentenze? Ah sì ? QUESTA SENTENZA MI FA SCHIFO! Va bene cosi? Chiudetemi la bocca se ci riuscite. Ma dovete chiuderla anche a decine e decine di milioni di italiani che in proposito la pensano come me. E non tutti elettori di Berlusconi. Volete provare a smentirmi con una raccolta di firme?

Giorgio1952

Gio, 08/08/2013 - 10:38

Proprio Sallusti scrive queste cose : "Ieri mattina, a giornale in edicola, impaurito, Esposito ha smentito le sue parole, non tenendo conto che erano state registrate. Beccato in castagna, si è chiuso nel mutismo. Non solo è scorretto ma pure bugiardo. Come lo chiamiamo un magistrato che per difendersi dice il falso e fa passare per matto un giornalista? Vile, inadatto, pericoloso, imbroglione? Fate voi." Vogliamo parlare de Il Giornale e del "metodo Boffo" : "Il 26 marzo 2010 il Consiglio dell'Ordine dei giornalisti di Milano sospende per sei mesi Feltri dall'albo dei giornalisti per le false accuse a Boffo che ne hanno violato la dignità personale e il decoro professionale e per le rivelazioni falsamente attribuite al Tribunale di Terni". Vogliamo parlare del dossier su Fini per la casa di Montecarlo del corrispondente Lavitola che il 9 novembre 2012 ha patteggiato davanti al Gip del tribunale di Napoli Francesco Cananzi la pena di 3 anni e 8 per truffa e bancarotta fraudolenta in relazione all'illecita gestione dei finanziamenti pubblici destinati a L’Avanti, di cui era editore e direttore. Il 4 marzo 2013 è stato condannato dal Gup del tribunale di Napoli Francesco Cananzi alla pena di 2 anni e 8 mesi, con rito abbreviato, per tentata estorsione ai danni di Silvio Berlusconi. I magistrati hanno accertato che Lavitola provò a chiedere al Cavaliere la somma di cinque milioni di euro per mantenere il silenzio sull'inchiesta di Bari che ipotizzava un giro di escort intorno allo stesso Berlusconi. Potremmo poi aprire un dibattito infinito sulla "disinformatia" de Il Giornale, se penso che è la testata è stata fondata da Indro Montanelli mi vengono i brividi.

Zizzigo

Gio, 08/08/2013 - 11:56

Egregio Direttore, questo "presunto eroe" rammenta piuttosto il nano Cucciolo (quello del vecchio cartone di Biancaneve) invecchiato ed incazzato (ne son passati di anni!), soprattutto contro tutti coloro che non apprezzano Repubblica (il quotidiano)... nelle vesti di "giudice" è piuttosto terrorizzante!

simsim

Gio, 08/08/2013 - 12:00

Sallusti è onesto!

Ritratto di leopardi50

leopardi50

Gio, 08/08/2013 - 12:32

Lo stralcio di registrazione dell'intervista del giudice Esposito da parte del quotidiano Il Mattino è relativa ad un passaggio nel quale il Presidente della sezione di Cassazione commenta le sentenze emesse in primo e secondo grado. C'è reato in questo? Quale?

Ritratto di mirosky

mirosky

Gio, 08/08/2013 - 13:14

le sentenze si rispettano e la legge è uguale per tutti. tutto il resto è noia

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 08/08/2013 - 15:04

#Meyer# sei stato stupendo !

Ritratto di Zione

Zione

Gio, 08/08/2013 - 18:02

Ai pugnaci Giornalisti che lottano e Soffrono intrepidamente sulle nobili Barricate della Libertà di Mediaset (o altrove), con tutti gli SPIATI, gli Umiliati, i Derisi e i Derubati (dalle vili e Infami SPESE per questa rapace e Mortifera "GIUSTIZIA"); grazie al Cielo per la vostra chiarezza bravi Sumà, per il vostro sublime Coraggio e per la riverberante Onestà con la quale voi, seppure navigando Rischiosamente in un INFIDO mare di artefatta Melma, cercate sempre e comunque di adempiere nel migliore dei modi alla difficile e Sacra Missione di illuminato GIORNALISTA; ovviamente, Ruffiani e Cialtroni, Pentiti e pentiti (di comodo e manovrati) e ultimi (ma non per il Valore) i potenti FELLONI del GIUDICIUME ("normale" e POLITICO) permettendo. ----- In nome di Dio e del Seviziato POPOLO del Quarto STATO: "Governo SVEGLIATI, prima che sia troppo Tardi per la RIFORMA della Giustizia". Certo boja fauss, che dopo le Pessime figure fatte, adesso per cercare di farsi Dimenticare in fretta dal Volgo ed evitare così una sacrosanta iscrizione nella già AFFOLLATA Pagina degli INDEGNI (Magistrati) che passeranno alla Storia dei Pusillanimi e degli INFINGARDI, questo confuso "Presidente della Cassazione" molto Bonumass a dire il vero, dovrebbe ritirarsi subito in buon ordine; anche per evitare una possibile Denunzia di Calunnia con relativo e notevole Risarcimento per danni da parte de "Il Mattino" benchè di questo, solitamente se ne sbattono, perchè tanto il pesante Fardello è sempre a carico dei Poveri Fessi che lo pagano al posto loro, con Pesanti TASSE che lasciano una Sofferenza peggiore di quella che provoca un "fracco" di Legnate sul Groppone, che pure si supera dopo un certo tempo; mentre invece con Equitalia sono Pici (Belin) amari. ----- Sempre colpito dalle Sventure che capitano a tutti i "poveri Cristi" penso Dispiaciuto che potrebbe succedere ancora di peggio allo sfortunato dottor Esposito, ma certamente non è questo il caso; perchè si vede d'altronde che costui è un bravo Nonnetto tranquillo, proprio come nonno Silvio (quel simpatico Cavaliere); ma ciò non toglie che in teoria potrebbe anche essere inviato da parte dei suoi colleghi Responsabili (se ce ne sono ancora, ovviamente) alla Neurodeliri, dove qualche Fetente del Giudiciume (Politico, di solito) invia immantinente (con folli SPESE sempre a carico di Pantalone) per un lungo e mortifero T.S.O. (Trattamento Sanitario Obbligatorio, quello che si fa ai Pazzi, con Elettroshock, Camicie di forza, letto di Contenzione ecc.) la prima persona "Antipatica" che non si scappella per tempo o non fa la dovuta Riverenza a sua Eccellenza, il MAGISTRATO; ma in questo caso potrebbe essere solo per una visita di futura Salvazione. ----- Come capitò nel caso del Giudice Frocione, sorpreso sul FATTO con un minorenne grullo (o Mona ?) a coitare oralmente (e reciprocamente ?) nei Gabinetti di un Cinema (di Ostia ?) in cui davano Scandalo da tempo; il CSM stabilì che quel povero loro Collega avendo sbattuto la testa su una porta qualche anno prima (era Malato, carta canta ...) ne era restato tanto frastornato che subiva ancora le conseguenze del trauma e P.Q.M. si ritenne che il "Reo" andava giustamente punito e quindi fu subito trasferito e ovviamente Promosso in Carriera e Stipendio (perchè ai CIALTRONI pur nu Caucio 'ncul e fa fà nu pass 'nnanz) presso la loro ricca SACRESTIA, dove e sempre in nome della Libertà, il saporito pastone nel Truogolo è sempre abbondante e dove evidentemente non manca mai un buon posto riservato (all'INFAME Salvezza) per qualche "Compagno che sbaglia". ----- Così diceva qualche Scellerato "Magistrato d'Assalto" quando vigliaccamente Fomentava pure il TERRORISMO; prima di passare a Macellare nella MAFIA Tribunalizia;come capitò con un IMPUNITO Brigante di Mandrogne che ha egregiamente IMPESTATO in tutte le Istituzioni della Giustizia ed è restato un Pericoloso CRIMINALE, capace di sprizzare il suo Potente Veleno, la CALUNNIA, in varie direzioni per mietere ancora indifese Vittime con SEQUESTRI di PERSONA (in carcere e avvolti dal Mistero ...) ordinati "a VOCE" a fedeli, Feroci e Venduti Sbirri; perchè secondo quella Emerita CAROGNA, l'Obbligo dell'Ordine di Cattura (scritto) esiste solo per quei "Cretini dei suoi Colleghi Magistrati Onesti ...", che non sanno o non Vogliono Capire come si fa a fare in fretta una brillante, invidiata, Ricca e Onorata CARRIERA come la sua; questi e tanti altri Delitti SOMMERSI, ha commesso e continua a fare (anche a Napoli (?); ma chi l'avrebbe mai detto, boja fauss ...) quella parte Degenerata e MARCESCENTE della nostra Immonda Magistratura POLITICA; che ci ha portato tutti sull'orlo di un terribile ORRIDO dal Pauroso nome:"CAOS Civile".

robytopy

Gio, 08/08/2013 - 18:26

thefibber: di solito le offese ritornano quintuplicate al mittente. Con le tue squisite 17 parole ti sei catalogato automaticamente in una delle 4 categorie degli/delle amanti di Silvio. Comunque un errore l'ho fatto anch'io: Il risultato esatto è 8888888888888 a 1

piserik

Gio, 08/08/2013 - 18:47

Caro Sallusti, lei è un condannato che, invece di fare una battaglia di principio, come aveva dichiarato, ha beneficiato di una più comoda commutazione della pena. La sua credibilità è pressoché nulla. Il suo racconto dei fatti non corrisponde alla verità. Si sturi gli orecchi e riascolti la registrazione.

greenarrows

Gio, 08/08/2013 - 19:45

Caro Sallusti, il suo padrone è un malfattore che ha rubato agli italiani, persino a quelli che l'hanno votato. E' un pregiudicato in via definitiva. Piuttosto, impieghi il suo tempo per trovarsi un altro lavoro.

Stefano Fontana

Gio, 08/08/2013 - 20:59

A proposito di bugiardi, nessuno da queste prende atto che almeno una cosa detta da Esposito è vera? E cioè che il Mattino ha spezzato in due una risposta generica del giudice inserendo nel testo pubblicato una domanda che, come la registrazione dimostra, non è mai stata fatta? Tutti ciechi e sordi? Oppure vi vi fa comodo non pensarci? Esposito ha dimostrato di essere un fesso e un chiacchierone, quelli del mattino hanno dimostrato invece malafede, e la gente da queste parti invece dimostra di non volere o non sapere pensare con la propria testa.

pier19

Ven, 09/08/2013 - 07:53

LA SINISTRA PAGA BENE I SUOI SERVITORI.LA SINISTRA E MAGISTRATURA INTENDE PREMIARE IL GIUDICE CHE HA MANDATO IN GALERA BERLUSCONI.ANTICIPARE UNA MOTIVAZIONE DI CONDANNA ,COME QUELLA SU BERLUSCONI,COME SI E'VISTO, OCCUPA LE PRIME PAGINE DEI GIORNALI PER GIORNI E FORSE MESI. OBIETTIVO RAGGIUNTO. PERCIO PREPARIAMOCI A VOTARE IL GIUDICE ESPOSITO ALLE PROSSIME ELEZIONI,NUOVA PENSIONE, INDENNIZZI,PREVILEGI A CARICO DELLA COMUNITA'. RIMANE GOFFA PATETICA E DILETTANTISTICA LA MESSA IN SCENA GIORNALISTA- GIUDICE. POVERA GENTE,POVERA ITALIA,ORMAI SIAMO ALLE SCENEGGIATE NAPOLETANE...........SIAMO SOLO AGLI INIZI.

54

Ven, 09/08/2013 - 13:39

non auguro a nessuno a ver che fare con i giudici, ti potrebbero rovinare la vita per delle loro convinzioni, lo dico a quelle persone che stanno godendo per quello che stà passando berlusconi io ne sò qualcosa credetemi

Ritratto di Zione

Zione

Ven, 09/08/2013 - 14:36

Allarme pensioni Italia: un pensionato su due vive con meno di 500 euro al mese. Questo anche per i grossi e perenni SPERPERI fatti all'Erario dello Stato, da parte del vile Giudiciume Politico e LADRONE, a cominciare da quello della (Fu ?) alta Scuola di Torino, quell'Infame Macelleria Giudìziaria dello scellerato Patto di Mandrogne; ma questo senza nessuna offesa per la brigantesca Banda di Napoli; dove razzolano ancora ben Ammanicati e protetti, certi tristi Marjuoli, come l'ex "magistrato" Di Pietro, viscido e abbietto, Schifato e SCACCIATO, anche come avvocato e i suoi degni Compari vecchi e nuovi (come Esposito della Cassazione ?); questi ignobili FELLONI devono pensare che i nodi stanno venendo al pettine e "si se scet MASANIELL ..." rischiano di veder ballare la loro immonda testa su una gagliarda Picca PROLETARIA, perchè il POPOLO li chiamerà a Rendere Conto delle loro grosse e Rubate RICCHEZZE; velocemente accumulate Succhiando avidamente il SANGUE della Povera GENTE. -- http://www.today.it/cronaca/pensioni-italia.html#commentLast_0

Stefano Fontana

Ven, 09/08/2013 - 14:55

54, si auguri di non avere mai a che fare con giornalisti come questi... quanto ai giudici, giudicare quel che succede a Berlusconi solo in base ad un esperienza personale è semplicemente sbagliato, è come dire che una persona ha diritto di ritenere tutti gli Italiani mafiosi perchè ha subito un sopruso da parte di mafiosi Italiani. Fatto sta che Berlusconi ha goduto di una quantità di privilegi giuridici infinitamente superiore a quella di qualunque cittadino comune, ma si atteggia a vittima. Tanto ha i suoi sicari pronti a sputtanare il giudice che si azzardi a condannarlo. Io però una domanda ce l'ho. Se il giudice è un bugiardo perchè contesta un'intervista dicendo che le sue parole sono state strumentalizzate e distorte, Berlusconi che da decenni anche davanti a registrazioni delle sue parole ripete sempre "le mie parole sono state strumentalizzate" cos'è? Il problema vero dell'Italia è la dinamica tra sinistra e destra. La sinistra è un covo di opportunisti, venderebbero la madre pur di cogliere un vantaggio politico da una determinata situazione, sembrano iene o sciacalli. La destra è un organismo parassitario dipendente da una persona, Berlusconi, dove tutti dipendono da lui per sostentamento e posizione e al quale di conseguenza sono disposti a dare la madre... e come sappiamo in alcuni casi la figlia pur di mantenere attiva la relazione parassitaria, a coprire ogni porcheria faccia.Ne risulta una dinamica malsana, dove a sinistra non cercare di trarre vantaggio da ogni situazione por andando contro i propri valori è considerato stupido, mentre a destra avere valori morali veri è considerato un difetto. Ma continuate pure a scannarvi, salvate pure il criminale da cui dipendete, mentre da sinistra si forma il gruppo di sciacalli che otterrà qualche poltrona come premio per avervi aiutato. Intanto il Paese va a puttane e sia chiaro, ce lo state mandando tutti voi insieme appassionatamente.

robytopy

Ven, 09/08/2013 - 16:22

eWWWWWWWWWiWWWWWWa il giornalismo indipendente. ma in Italia esiste ?

Antonio Accento

Ven, 09/08/2013 - 21:32

Lei però, Salusti, mi deve spiegare IN QUALE PARTE dell'intervista il giudice Esposito "ha anticipato [in modo scorretto e illegale] la stesura delle motivazioni": mi deve spiegare in quale punto egli "ha rivelato perché ha condannato Berlusconi". Se non chiedo troppo, deve usarmi la cortesia di non estrapolare singole frasi dal loro contesto, ma di citare un brano di senso compiuto ed univoco (tale, cioè, che il suo significato non sia modificabile da altre frasi contigue DELIBERATAMENTE OMESSE), da cui risulti INEQUIVOCABILMENTE che il giudice abbia rivelato i "perché" della sentenza. Perché io l'intervista l'ho letta, anche più di una volta, e questa "rivelazione del perché" non sono riuscito a trovarla. La rivelazione e anticipazione del perché la trovo NEL TITOLO, non nell'intervista, e poiché il titolo si presume essere una sintesi del contenuto, mentre poi il contenuto dice tutt'altro da ciò che dice il titolo, l'intervistato avrebbe mille e una ragioni per affermare: "Mi avete fatto dire cose che non ho mai detto". In effetti, solo il titolo trasforma in "rivelazioni" ed "anticipazioni" quello che nelle parole del giudice era un ragionare ipotetico, l'enunciazione ed esemplificazione ASTRATTA di un elementare principio del diritto. Io non so se il titolista de "Il Mattino" abbia in buona fede frainteso, o deliberatamente alterato la sostanza vera dell'intervista. So che poi comunque ci hanno pensato altri (lei, per esempio), ad intesserci sopra le proprie mistificazioni, e che questo si chiama "giocare sporco". E allora è lei (prima ancora dei redattori de "Il Mattino") che deve dimostrarmi il contrario. Così alla fine capiremo CHI è fatto di una "squallida pasta".

Magic John

Ven, 09/08/2013 - 22:59

E" Una vergona!! Che una persona cosi', che non sa parlare italiano ma solo il diletto napoletano, che non sa fare una frase a senso compiuto...possa aver raggiunto questo incarico di giudice..... Chissa' in quale maniera questo personaggio sara' stato promosso in quella posizione...CHE SCHIFO!!! CHe Giustizia marcia e corrotta!!! Poveri noi..

Accademico

Sab, 10/08/2013 - 08:31

L'Ispettorato NON POTRA’ ESIMERSI dal proporre al Ministro di Giustizia l'apertura di un’adeguata azione disciplinare a carico dell'Esposito. Ad ulteriore sostegno dell’illecito commesso dal predetto v’è la REITERAZIONE del fatto. L’Esposito infatti, quando condannò l’imbonitrice Wanna Marchi, anche in detta circostanza spubblicò le motivazioni della sentenza nel corso di una cena. Ed anche in quel caso prima ancora che la sentenza medesima fosse stata depositata. E scusate se è poco!

millycarlino

Sab, 10/08/2013 - 09:52

Caro Sallusti quel giudice non è bugiardo è soltanto comunista, quindi agisce secondo il suo modo di pensare. Questa umana gente è stata condizionata da quando erano infanti quindi portano con se "freudiane deficienze". Dovrebbe svolgere un'attività adatta al suo livello mentale, ma lui si trova nel posto sbagliato perche ce lo hanno messo. Milly Carlino

piertrim

Sab, 10/08/2013 - 12:16

@Walter78: "Secondo alcuni giuristi ci sarebbero gli estremi per annullare la sentenza." ora sono curioso di sapere chi sarebbero questi illuminati del diritto... non per altro eh, ma per portar loro il mio codice di procedura penale e farmi indicare quale norma statuisca ciò...". Mi scuso se la cito non intendendomi di diritto, ma secondo il mio punto di vista (che ritengo logico), se vero quanto scritto da Sallusti e se verrà accertato che la registrazione del giudice Esposito non fu manipolata (abbastanza facile da verificare), ritengo corretto che il processo venga rifatto in quanto non ci può essere giustizia se il giudice è in malafede, ed i codici anche questo dovrebbero prevedere!

Ritratto di PATATRAC73

PATATRAC73

Dom, 11/08/2013 - 19:57

buongiorno a tutti! è la prima volta che posto (credo si dica così) su questo sito - mi sono iscritto pochi minuti fa - spero che si possano avere scambi di idee senza arrivare alle liti come ho visto in altri siti- mi auguro di poter collaborare - senza presunzione. Un salutoa tutti

Ritratto di PATATRAC73

PATATRAC73

Dom, 11/08/2013 - 20:00

si vede che sono un imbranato, avevo mandato un messaggio di saluto a tutti gli "" abitanti"" di questo sito- essendomi iscritto da pochi minuti- ma il messaggio non è partito, perciò riprovo: Saluti a tutti.