Berlusconi sul piede di guerra. A vuoto il pressing di Alfano

Silvio Berlusconi resta sul piede di guerra e registra il video per la nuova Forza Italia: "Resto in campo". Le colombe si riuniscono con il vicepremier e riescono a far slittare l’ufficio di presidenza già previsto domani

A temporeggiare, questa volta, non è il Cavaliere. Già, perché Silvio Berlusconi una decisione pare finalmente averla presa, convinto com'è che di spiragli ormai non ve ne siano più. La fiducia nel Quirinale o nel Pd, infatti, è da giorni scesa sotto il livello di guardia e l'ex premier non sembra davvero aspettarsi più nulla da quelli che considerava degli interlocutori soprattutto in virtù degli accordi che hanno portato prima alle larghe intese e poi alla nascita del governo guidato da Enrico Letta. Accordi che - è il senso dei ragionamenti consegnati ai suoi interlocutori - non solo adesso non vogliono rispettare ma fanno perfino finta che non siano mai esisti.

Ecco perché la sensazione è quella di un Berlusconi ormai convinto di andare allo show down, per quanto ieri abbia alla fine deciso di aspettare vista la portentosa offensiva arrivata dalle cosiddette colombe, coloro che - distinzioni «ornitologiche» a parte - teorizzano che staccare la spina all'esecutivo non sia comunque la strada giusta a prescindere da come andrà a finire la partita della decadenza dell'ex premier. Tra loro il più attivo è certamente Angelino Alfano e ieri - dopo una lunga riunione dei cosiddetti «governativi» cui erano presenti alcuni ministri e non solo - sarebbe stato proprio lui ad invitare Berlusconi a non precipitare le cose. Un Cavaliere che aveva già convocato l'ufficio di presidenza del Pdl per sancire l'uscita dal governo dei cinque ministri pidiellini (Alfano, Maurizio Lupi, Gaetano Quagliariello, Nunzia De Girolamo e Beatrice Lorenzin) e degli oltre 15 tra viceministri e sottosegretari. Un appuntamento fissato per domani alle 16 e che Berlusconi ha deciso di aggiornare alla prossima settimana proprio un attimo prima che partissero le convocazioni formali.

Una concessione al pressing delle colombe, non tanto perché davvero l'ex premier si aspetti qualcosa quanto per evitare di essere additato come il responsabile della crisi.

Un rinvio dovuto anche al G20 in corso a San Pietroburgo così da non mettere in imbarazzo il premier Enrico Letta davanti ai partner internazionali.
Il fatto che la Giunta per le elezioni del Senato abbia un po' diluito i tempi, infatti, non è certo una consolazione. Anche se il voto sulla decadenza non sarà lunedì, insomma, la sostanza non cambia. Ecco perché in qualche modo oggi sono gli interlocutori di Berlusconi che prendono tempo: non solo la Giunta che dilaziona ma anche le colombe che puntano su un rinvio alla Consulta o il Colle che invita a non precipitare la situazione.

Berlusconi, però, resta convinto che - questo ripete da giorni - alla fine «faranno di tutto per farmi fuori». E il rinvio dell'ufficio di presidenza del Pdl ormai potrebbe essere solo il risultato delle ambasciate di Alfano e dei ministri che in questi giorni hanno detto al Cavaliere che in caso di crisi Giorgio Napolitano sarebbe pronto a dimettersi e lasciare la patata bollente al suo successore (Romano Prodi o Stefano Rodotà). Questo, infatti, sarebbe lo scenario prospettato dal Quirinale, seppure attraverso ambasciatori visto che i rapporti con Arcore sarebbero al momento congelati.

L'ex premier, dunque, è pronto allo scontro. E, dice a chi ha occasione di parlargli, «se pensano di fare un Letta bis si accomodino e vediamo quanto durano e quanti voti ci regalano». Un Berlusconi sul piede di guerra, tanto che ieri ad Arcore ha registrato un messaggio per annunciare il ritorno a Forza Italia. Nonostante mi vogliano far fuori per una via non democratica - dice il Cavaliere nel video - io resto in campo e sono pronto ad impegnarmi per l'Italia ancora una volta. Un messaggio in linea con i segnali dell'ultimo mese (dalle affissioni agli aerei sulle spiagge) ma che sembra anticipare una vera e propria campagna elettorale. Almeno questo dicono i dettagli: il video doveva andare in onda fra due settimane ma ieri Berlusconi diceva senza esitazioni di volerlo diffondere questo fine settimana. Un'accelerazione non da poco.

Commenti

canaletto

Gio, 05/09/2013 - 08:30

FORZA SILVIO, FORZA ITALIA, GLI ELETTORI E GLI ITALIANI DI BUONA VOLONTA' SONO TUTTI CON TE E NON TI ABBANDONANO. SPERIAMO DI POTER RIBALTARE PRESTO QUESTA SITUAZIONE E RIPORTARE LA NAVE ITALIA A NAVIGARE SERENAMENTE DOPO L'IMPATTO MONTI

xgerico

Gio, 05/09/2013 - 08:31

Quando leggo articoli del genere, sorrido, non so il perché.

a.zoin

Gio, 05/09/2013 - 08:32

Auguri Cavaliere !!! Siamo in molti con Lei. Con la sua prossima vittoria al parlamento , bisogna fare piazza pulita di tutto quel "MARCIUME" CREATO DALLA DEMOCRAZIA E COMPAGNI.

st.it

Gio, 05/09/2013 - 08:52

Ma scusate c'è stata una serie impressionante di trappoloni messi in piedi dai kompagni e adesso con la mannaia a un centimetro dal collo del cav non vorrete mica che tutto venga buttato alle ortiche!!!! Pollo il cav e polli i suoi fidatissimi.

cgf

Gio, 05/09/2013 - 09:00

personalmente farei mettere all'ordine del giorno di un prossimo CdM la richiesta di costituzionalità alla Consulta sulla Legge Severino. Se gli altri ministri non fossero d'accordo perché, ad esempio, ci sarebbero cose più importanti di cui parlare, che parlino da soli, SENZA DIRITTI CERTI per i cittadini in un Governo si può parlare solo di squacchera. Poi che aumentino IVA e si rimangino la cancellazione dell'IMU in piena campagna elettorale, magari già che ci sono E PER COERENZA perché non retroattivano la riforma delle pensioni della Fornero visto che per 'loro' è tutto normale?

peterparker

Gio, 05/09/2013 - 09:05

Non si puo' stare insieme a chi ha e avra' sempre nel dna la cultura dell avversario politico come nemico da eliminare in modo anche con l aiuto della giustizia, soggetti profondamente antidemocratici. l unica via e' quella di far cadere il governo ma di evitare letta bis o governicchi sostenuti da comunisti e decerebrati 5 stelle: quindi e' necessario, anche per vanificare il senso della nomina dei nuovi senatori a vita, che i parlamentari pdl si dimettano in massa per obbligare al scioglimento delle camere e andare a elezioni. Penso che si vinceranno a mani basse, in caso contrario vincera' renzi che comunque qualche problemino all interno del pd lo portera' a gente come bindi e company che verranno rottamati. Forza Silvio: dimissioni ed elezioni !

a_zotti52@virgi...

Gio, 05/09/2013 - 09:14

Berlusconi e´innocente a prescindere percio´ via tutti i processi suo carico altrimenti blocchiamo la ripresa che sta arrivando cio´e´poco democratico ma necessario perche´non possimao passare il tempo a pensare se Berlusconi e´colpevole o innocente per me e´non colpevole ma colpevolissimo anche di aver distrutto sistematicamente la cultura con le sue idiote trasmissioni televisive ma purtroppo c´e´lo dobbiamo tenere ricatti compresi.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 05/09/2013 - 09:21

Il governo non cadrà fino a quando la giunta non ha deciso cosa fare. Se Berlusconi toglierebbe l'appoggio al governo prima del voto della giunta risulterebbe l'unico responsabile agli occhi di tutti i non berlusconiani (e probabilmente anche agli occhi di alcuni del cdx che Berlusconianin non sono), mentre un ritiro della fiducia dopo che la giunta lo farebbe decadere da senatore gli darebbe un piccolissima scusa, che comunque non sarebbe capita da tutti gli anti berlusconiani. Poi nel momento che va allo scontro frontale con il PDR, perde tutte le piccole speranze che aveva di una grazia il che significa, carcere sicuro (o in prigione o agli arresti domiciliari o ai servizi sociali) e di conseguenza l'interdizione dai pubblici uffici per un tot. di anni. Infine andando alla guerra il PDR potrebbe decidere di dimettersi e allora addio elezioni anticipate prima di marzo del 2014. Quindi alla fine Berlusconi non ci guadagnerebbe assolutamente nulla ma in compenso la farebbe pagare a tutti i cittadini.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 05/09/2013 - 09:22

...piu che sul piede di guerra lo vedo ........con un piede in galera! at salut bananas!

ellerok

Gio, 05/09/2013 - 09:22

il delinquente va immediatamente rimosso dal parlamento

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Gio, 05/09/2013 - 09:26

Quel tipo di colombe all'Alfano e C. potrebbe fra breve appartenere alla famiglia delle quaglie. Ed io non credo che tutto ciò che di segreto (come dovrebbero essere tutte le riunioni ad alto livello di partito) accade, soprattutto quel che Silvio Berlusconi realmente pensa ed estrinseca in segreto ai suoi fidi nelle stanze del PDL, resti in quelle stanze ed il nemico non venga a conoscerlo anzitempo. Silvio Berlusconi, a ben vedere, ha qualche "Cavallo di Troia" di troppo nella direzione. Il nemico, i piddini, conoscono sicuramente le sue mosse e le sue strategie da adottare nello stesso momento in cui le manifesta. Attento Silvio, il nemico ti ascolta! E con la tua rovina, va in rovina anche il nostro progetto e la nostra visione di un'Italia libera e democratica. Ricorda che tutto ciò che ti accade e decidi, non riguarda solo te, ma, anche, tutta quella società italiana laboriosa, onesta e in attesa di vedere realizzati i progetti sociali, per cui si sta battendo ancora e che ti sostiene nel momento del bisogno.

pastrito

Gio, 05/09/2013 - 09:27

Salvo il fatto che a sinistra non vedevano l'ora di approfittare di un'occasione come questa, ma come si può parlare di "accordi non rispettati": per caso l'accordo PD-PDL prevedeva che anche in caso di sentenze di condanna, chiunque le subisse dovesse ricevere il sostegno da parte di tutti? Che dovrebbe dire Letta, "che ci importa della sentenza, difendiamo il Cavaliere"? Che vada a casa anche Letta ma non incolpate solo lui per questa situazione, il pregiudicato è un altro... Poi non mi stupisce che Alfano non voglia far precipitare la situazione, caduto il Governo (quindi Berlusconi), finisce la sua carriera

roberto78

Gio, 05/09/2013 - 09:28

ma quindi vorrebbe la rottura prima ancora del pronunciamento della giunta? sinceramente non riesco più a seguire gli eventi ... e soprattutto non riesco a capire se è un eccesso di frenesia del giornale che sforna articoli contraddittori o veramente il gruppo dirigente del pdl è allo sbando e si muove con una schizzofrenia senza precedenti

angelomaria

Gio, 05/09/2013 - 09:29

tanto ormai t'hanno messo all'angolo ma'sbagliani e' di groddo se credono che questa sia la maniera per liberrsi di quelli scomodi dicraxi pace all'anima sua c'e' ne'uno solo gli mozzeremo la testa hallIDRAgiudiziaria

rossono

Gio, 05/09/2013 - 09:29

Quando leggo cosa scrive "xgerico" sorrido, non so il perché.

Ritratto di No Luigipiscio

No Luigipiscio

Gio, 05/09/2013 - 09:30

Previsioni per le imminenti elezioni..PD spaccato in due come una mela tra vecchi Komunistoni e Democrastianoni..capeggiati dal parlataio di Firenze..Silvio che stappa lo Spumante rigorosamente Italiano dai domiciliari in Sardegna..a bordo piscina!!..Grande festa dei militanti FI nel parco di Villa Certosa..Sinistronzi che impazziscono e lasciano finalmente l'Italia per la Korea del Nord..

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 05/09/2013 - 09:32

ma se la decisione e' ormai nota,perche' non dar seguito ai proclami annunciati?via i ministri,via la fiducia,via dalla giunta,via dalle camere.Certo ci sarebbe poi il problema su cosa fara' napolitano che di elezioni non ne vuol sapere,un po' come gli italiani stanchi e interessati da altri piu' seri problemi,eppoi se si dimettono dal parlamento,la legge prevede che subentrino i primi non eletti,sicuro che funzioni?

minestrone

Gio, 05/09/2013 - 09:33

ma sbattetelo in galera sto marcio pusillanime assieme al pollaio che ha creato

Guido_

Gio, 05/09/2013 - 09:35

Io capisco che Berlusconi voglia difendersi... ma perchè allora non lo fa nel merito? Perchè non ci dice che lui non c'entra con la rete di più di 50 società offshore che sovrafatturavano i diritti TV acquistati da Mediaset? Perchè non ci spiega come hanno fatto dei manager Mediaset a sottrarre centinaia di milioni (arrivando a quadriplicare i prezzi di mercato) senza che lui se ne accorgesse? Eppure chi vendeva quei diritti era il suo intimo amico Frank Agrama... Ed eppure nessun manager è stato denunciato e Mediaset mai si è attivata per recuperare l'ingente quantità di soldi che gli sarebbero stati sottratti... E' chiaro che Berlusconi non tenta neanche la difesa nel merito, perchè ha capito che storia dei manager infedeli è così inverosimile da non esser creduta da nessuno, cerca quindi l'attacco frontale con chi l'ha giudicato e con il parlamento che non potrà fare a meno che ratificare quando certificato da ben tre gradi di giudizio. La storia potrebbe essere differenta ma purtroppo per lui questa volta i fatti lo inchiodano al muro, farebbe meglio quindi chiedere scusa agli italiani ed uscire di scena.

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 05/09/2013 - 09:36

dalla prossima settimana ci saranno nuovi lavoratori : verdini a vender rose ai tavoli dei ristoranti ,la santanche a lavare i vetri ai semafori e capezzone a chieder spiccioli all uscita dei supermarket

elalca

Gio, 05/09/2013 - 09:45

#ettore muty: dica un pò: lei che ruolo avrà tra i nuovi lavoratori, il caudatario della vendolina oppre avrà il leader SEL dietro le terga????????? Lei è grottesco

procto

Gio, 05/09/2013 - 09:47

"Resto in campo". Continuerò a guidare il partito tramite pizzini.

disaccordo

Gio, 05/09/2013 - 09:50

Forza e coraggio! La porta di uscita sapete qual'è, risparmieremo un sacco di soldi togliendoci gentaglia come voi e guadagneremo in legalità... Certo che poi le zecche peggiori sono quelle che abbandonano il "caro leader pregiudicato" per finto senso di responsabilità ma per infinito amore per la poltrona ben retribuita.

n59

Gio, 05/09/2013 - 09:53

Caro nonno Cavaliere, inizia a stare a casa col cagnolino Dudu e lascia respirare la Destra! ... e anche gli italiani! sei stato ondannato, fatti da parte!

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 05/09/2013 - 09:54

aveva ragione feltri , a poggio reale e' gia' tutto pronto lo aspettano a braccia aperte ahahahahaha

m.nanni

Gio, 05/09/2013 - 09:54

Adesso ci manca l'ulteriore sberleffo; che terrorizzati (capirai che paura!)dalla nomina di Prodi o Rodotà-tà-tà-tà al Colli si continui a prenderlo nel cul..da Napolitano. Il quale non deve minacciare o paventare dimissioni, ma va fatto cadere da Berlusconi. Che sta sopportando uno stillicidio infernale in nome delle Larghe Intese che in realtà sono Larghe Reti per imbrigliarlo e cacciarlo fuori dalla scena politica definitivamente. Berlusconi ha perso tempo prezioso per condurre una politica d'attacco contro tutto quel che lo molesta o lo perseguita, anche sfidando apertamente il Colle che, di fatto, lo sta massacrando politicamente e umanamente.

m.nanni

Gio, 05/09/2013 - 09:56

In nome delle Larghe Intese avvenute dopo le Larghe Stangate di Napolitano a Berlusconi, come quella insopportabile della deposizione da premier, delle Larghe Persecuzioni giudiziarie sempre a danno di Berlusconi (per vent'anni filati)e del suo movimento politico innovatore, si accettano anche le Boltrini , la Kyenge("L'Italia del domani", Vendola. AIUTO!) e Grasso(ma soprattutto si tollerano coloro che le hanno proposte); s'ingoiano e si votano(roba da mettere le mani ai capelli!)le leggi allaSeverino, i decreti anticorruzione, la proposta di legge che favorisce la dittatura dei gay su un intero popolo(l'omofobia) abborracciate di illiberalismo e incostituzionalità evidenti. Come si fa non solo ad accettare la ripresa degli sbarchi clandestini ed anche ad indurre il ministro Alfano quasi a benedire detti sbarchi? Inoltre in nome delle Larghe Intese s'impongono Larghi Bavagli anche alla militanza del Pdl che un giorno vorrebbe "strattonare", politicamente parlando il capo dello stato e un altro lo loda assecondandogli ogni proposito, perfino quello più indigesto e da voltastomacosociale della nomina di quattro ricchissimi signori a senatori ostili a vita a Berlusconi. A propositivo; come si fa a tollerare che un movimento di liberali come il Pdl non insorga pacificamente in piazza anche contro il volere del leader(i leader passano il sistema dei giusti resta), assieme a deputati e senatori contro la nomina dei senatori a vita, smaccatamente ostili ad una parte politica? Come si fa a non insorgere civilmente ma anche civicamente arrabbiati contro questo ulteriore sperpero di pubblico danaro per ingrassare tasche già grasse, per impoverire ancora di più un bilancio dello stato già in tilt da tempo con i suoi debiti; come si fa a non insorgere (se vogliamo) gandhianamente davanti allo scempio, all'offesa per milioni di persone italiane(non burundiane) ridotte in miseria da una crisi epocale (chi perde il lavoro, chi perde la casa e chi perde la testa)e il capo dello stato si mostra incurante di questa tragedia nazionale anzichè moderare la spesa pubblica la sperpera con le nomine di senatori a vita di cui l'Italia non sentiva il bisgno? Pdl, una domanda: Ci sei? Sei connesso?

Mario Marcenaro

Gio, 05/09/2013 - 09:58

Una buona volta ci vogliamo tutti rendere conto che tutta questa sceneggiata ghigliottinesca a carico di Silvio Berlusconi e, per estensione, a tutti coloro che lo hanno sempre votato, é tutta messa in scena da una masnada di tricoteuses assetate di vendetta e di sangue, ovviamente e fraudolentemente dedite, va da sé, all'ipocrita apostolato del "Bene per la Nazione"? Ci vogliamo rendere conto che questi masnadieri hanno in mano solo accuse che cercano di fare convalidare da artieri di parte che sfornano sentenze truculente senza per altro riuscire a produrre alcuna prova necessaria per la loro consistenza? Vogliamo finalmente aprire gli occhi che tutta l'infinità degli sproloqui sulla Costituzione e sulla costituzionalità di leggi e comportamenti sono solo nebbia, come al solito, per potere portare impunemente a compimento il piano criminoso da lungo progettato ed a lungo accuratamente gestito per eliminare quel poco di democrazia che rimane e che ha caratterizzato la vita di questa nostra povera ma sempre grande Italia? Cercare poco alla volta di ridurre gli Italiani di spirito liberale all'angolo della resa é l'unico obiettivo di questa miserabile Sinistra di casa nostra, ben altro di ciò che a Sinistra, quella veramente seria, si sta facendo in tutte le altre nazioni liberaldemocratiche del mondo. Quello che loro, i nostri sinistri, vogliono é una resa incondizionata e soprattutto disonorevole. Sta a tutti noi di spirito liberale resistere e non soggiacere alle condizioni infamanti che ci vogliono imporre senza prove, quindi eventualmente false, di reato: agire anche anche solo cedendo o assecondando una sola delle loro condizioni di resa equivale a distruggere per anni quello che resta dela Democrazia in Italia, e sarebbe tanto peggio se ciò avvenisse ad opera del cedimento anche di un solo cittadino liberale, in particolare se questi fosse Silvio Berlusconi. Silvio, ricordatelo: i Sinistri di casa nostra non fanno prigionieri!

m.nanni

Gio, 05/09/2013 - 09:58

Ancora una volta Epifani ha sentenziato che non c'è niente da fare per Berlusconi per cui dovrà decadere da senatore, ed ha ricordato che la legge è uguale per tutti. Però caro comunista, ricordati che la legge non è uguale per tutti perchè non mi risulta che tutti i casi pendenti in Italia davanti alle sezioni della cassazione o di qualsiasi tribunale, abbiano visto sfilare l'iter dei processi e gli stessi magistrati alla velocità della luce, come per condannare Berlusconi. Poi tu che czz c'entri con la decisione che dovrà assumere la giunta senatoriale? Non ti crederai davvero Stalin che decideva per tutti?

no beluscao

Gio, 05/09/2013 - 10:04

alla fine si è visto il vero scopo di questo signorotto : mantenere la sua immunita' in quanto ha paura di essere carcerato... e tutto questo alla faccia delle famiglie che non arrivanoa fine mese per la crisi ....che vergogna lo pubblicate o solita censura ?

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 10:04

Alfano non deve indossare l'elmetto, fategli indossare scarpe antinfortunistica...sono più adatte al suo modo di pensare ed agire...

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 10:06

Rossono - 09,29 ...forse per non piangere...?

pastrito

Gio, 05/09/2013 - 10:16

Mario Marcenaro tutta sta sceneggiata semmai serve solo a Berlusconi, non ai sinistroidi: facendo tutto questo chiasso si perde di vista il punto fondamentale: c'è un Senatore della Repubblica, pregiudicato, che detta ancora legge a tutti, Presidente del Consiglio compreso, e che continua a prendere consensi facendo la parte della vittima, del martire delle toghe rosse.

m.nanni

Gio, 05/09/2013 - 10:18

Tutti a minacciare Berlusconi! Il Colle minaccia di fare entrare in partita Prodi o Rodotà-tà-tà-tà o tutti e due insieme. Di Pietro minacciava di sfasciarlo, Esposito di strappargli le palle. La procura di Napoli non minaccia direttamente ma c'è chi ha già annunciato il terrore di un mandato d'arresto sulla scrivania di un pubblico ministero che si sta godendo lo spettacolo. Insomma, Silvio, vuoi reagire da eroe o ti vuoi lasciare calpestare da pecora?

epesce098

Gio, 05/09/2013 - 10:22

xgerico - Risus abundat in ore stultorum

Stratocaster

Gio, 05/09/2013 - 10:29

La paura lo sta distruggendo arrivando più volte in questi giorni a smentirsi da solo, penoso. In fondo ha ragione a ritornare sui suoi passi di caduta del governo perchè se stacca la spina, non è proprio detto che il governo cada (primo) ed inoltre sa benissimo che gli Italiani si ricorderebbero che è il PDL in questo momento di crisi pazzesca, a fare la cosa peggiore ovvero far cadere il Governo (secondo), sai alle elezioni in quanti lo rivoterebbero? Già i suoi giochetti hanno costato al PDL -6.000.000 di voti (un disastro) pensiamo poi cosa succederebbe!?!?

Vfor

Gio, 05/09/2013 - 10:29

Interlocutore sarà Lei...

Cristina Ulcigrai

Gio, 05/09/2013 - 10:33

Forza Silvio!Mi iscrivero a Forza Italia!Ciao.

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 05/09/2013 - 10:34

m.nanni "Come si fa a non insorgere civilmente ma anche civicamente arrabbiati contro questo ulteriore sperpero di pubblico danaro" che sarà ancora di più e peggio quando Berlusconi farà cadere il governo e l'Italia sarà con il popo nell'acqua per essere gentili. Un altro piccolo appunto, Epifani é un piccolo uomo, e lei mi può spiegare perché Berlusconi nel PDL può decidere da solo e fare il lavaggio del cervello ai suoi e chiamare traditori che non condivide la sua linea e far cadere il governo per i suoi problemi personali, mentre Epifani segretario del PD non può dettare la linea al suo partito per votare la decadenza di Berlusconi da senatore?

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 10:36

no beluscao - Lei sta parlando, naturalmente, delle sessantamila famiglie mantenute dalle sue aziende, vero? se vuole possiamo fare un parallelo con quelle di Ivrea mandate a spasso dalla tessera n.1 del PCI, lo svizzero...!

gioninardo

Gio, 05/09/2013 - 10:51

grande Silvio. Alle prossime elezioni, spero al più presto prenderai almeno 3.000.000 di voti! Vai!!!

bruna.amorosi

Gio, 05/09/2013 - 10:53

x gerico non sai sai perchè? bene te lo spiego io IL RISO ABBONDA SULLA BOCCA DELLO STOLTO .

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 05/09/2013 - 11:16

Se si vuol fare la guerra, il fatto che le colombe siano riuscite a convincerlo a far slittare l'ufficio di presidenza, non lo vede un buon segnale. Spero di sbagliarmi. Bisogna far cadere il governo subito e tornare subito alle elezioni!

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 05/09/2013 - 11:16

Se si vuol fare la guerra, il fatto che le colombe siano riuscite a convincerlo a far slittare l'ufficio di presidenza, non lo vedo un buon segnale. Spero di sbagliarmi. Bisogna far cadere il governo subito e tornare subito alle elezioni!

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 05/09/2013 - 11:18

Se si vuol fare la guerra, il fatto che le colombe siano riuscite a convincerlo a far slittare l'ufficio di presidenza, non lo vedo un buon segnale. Spero di sbagliarmi. Bisogna far cadere il governo subito e tornare subito alle elezioni!

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 11:19

xgerico - ..a volte uno pare sorrida invece si tratta di emiparesi...in questo caso sinistra.

FerguSSon

Gio, 05/09/2013 - 11:26

"Alfano" e "Pressing" sono un'antitesi in termini. Il burattino senza QUID che pressing potrebbe fare? buahua che ridere.

liberitutti

Gio, 05/09/2013 - 11:28

Ahah begli articoli che fate.. se poi voleste fare 5 minuti i giornalisti dovreste avere l'umiltà di pubblicare l'elenco delle attività dei Senatori della Repubblica ( http://leg16.senato.it/leg/17/BGT/Schede_v3/Presenze/index.html ) e magari spiegare perchè il signor B. avrebbe un problema di "agibilità politica" non partecipando MAI, dico MAI, ad alcuna votazione in Senato.

procto

Gio, 05/09/2013 - 11:28

Dilemmi isolani. Barbaods o Asinara?

FerguSSon

Gio, 05/09/2013 - 11:30

@Bruna: tanto va la gatta al LARDO che ci lascia lo ZAMPONE? che dice facciamo un contest di proverbi e citazioni? :-)

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 05/09/2013 - 11:32

Non ho mai sentito ne letto un commento da questi sinistrorsi (che si ritengono al di sopra di tutto e tutti) un commento in cui si mettesse in dubbio l'operato della magistratura. Mai sul fatto che il gay pugliese non potesse non sapere delle malefatte del suo assessore ora in carcere, mai dall'amicizia del gay pugliese con la magistrata, mai che il pelato di piacenza non potesse non sapere del'ex presidente della provincia di Milano oppure della sua segretaria trasferita a Roma, SOno ipocriti falsi e non affidabili: un altro esempio: Hanno rotto le scatole sulle guerre di Bush ma, visto che hanno da subito (per il loro razzismo alla rovescia) leccato il culo a Obama e incensato il suo nobel sulla fiducia, se ne guardano bene ora di dire che sbaglia, di sua iniziativa, a fare guerra alla Siria. La morale è: bisognerebbe avere l'intelligenza di capire dove è lo spartiacque tra verità e propaganda e se proprio non si riesce, almeno avere il buon senso di tacere ed invece no, come si legge anche in questi posts, ci si attacca alla forma e non come si dovrebbe alla sostanza. Chissa perché.....

rocco antonio artuso

Gio, 05/09/2013 - 11:35

Quando i komunisti,strumentalmente dicono "un uomo solo tiene in ostaggio un paese" è evidente che cercano di gettare la responsabilità dell'eventuale caduta del governo su Silvio Berlusconi.Ma non si rendano conto,o meglio lo sanno e fanno finta di niente, che il problema non è soltanto di Silvio, ma di 10 milioni di italiani, che con la sua decadenza si vedrebbero privati del loro ledeer con cui hanno condiviso 1000 battaglie elettorali contro i komunisti. Sarebbe la vittoria dell'odio non solo contro Silvio, ma contro tutti coloro che da 20 anni lo hanno sostenuto,e ne hanno condiviso le idee e i programmi.Quindi la smettano i sinistrati di dire che l'eventuale decadenza di Silvio riguarda un solo uomo.Riguarda 20 anni di storia condivisa da milioni e milioni di italiani,che credono nella libertà e nella democrazia, che una parte della magistratura politicizzata ha sempre cercato di far scomparire, per favorire la nascita del regime komunista. Perciò è logico che se i komunisti votano la decadenza di Silvio, coronando così i loro sogni repressi, la conseguenza minima, deve assolutamente essere la caduta del governo, e le dimissioni di tutti i rappresentanti del PDL. Sarà un segnale forte, per far capire che non si scherza con la democrazia, e sarà un atto di incoraggiamento verso tantissimi italiani che ancora credono in Berlusconi.Approfittano di questo golpe giudiziario per chiudere una partita aperta nel 1994, che grazie a Berlusconi, non hanno mai vinto.Daniela Santanchè che intercetta gli umori degli elettori di F.I. dovrebbe essere il futuro segretario del partito.

mino giorgetti

Gio, 05/09/2013 - 11:42

ma fatelo cadere sto governo una buona volta

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 05/09/2013 - 11:45

@Deep,lei ha il chiodo fisso della guerra,si arruoli presto,che ne sta per cominciare una,così finalmente potrà fare la sua parte. @Nanni,liberali?vabbè stava scherzando forse,quì di liberale non c'è mai stato nulla,quì le teorie liberali che ho sentito dai vari fans sono:se non hai votato,non hai diritto di interessarti e di parlare di politica,oppure liberista equivale a liberale,o ancora chi non la pensa come noi è un traditore va eliminato.Insomma l'abc dell'antitesi liberale.Liberali tsè....magari!

m.nanni

Gio, 05/09/2013 - 11:56

@->IoSperiamoCheMe...siete al settimo cielo, all'ottavo c'è la carta igienica. e in effetti non è roba di poco conto vedere l'avversario storico messo alle strette da sentenze bolsceviche. come vi capisco! obbligati a difendere ancora una volta Stalin poichè voi, non godendo della stima degli italiani manco se v'ammazzate riuscirete a battere politicamente Berlusconi. ma non è detto che...

Ritratto di maior

maior

Gio, 05/09/2013 - 11:59

PREMESSA: Il pd ex ds, ex pds, ex pci vuole la disfatta di Berlusconi. Napolitano è un Komunista che lavora per la stessa casa madre quindi niente grazia anzi elezione di 4 costosi senatori a vita sulle spalle dei coglioni di italiani che ancora credono in lui I giudici politicizzati vincono e mantengono i loro privilegi. CONCLUSIONE: Che cavolo aspetta Berlusconi a mandare a fan culo le sue colombe che tanto non verranno elette senza di lui nè dai Kompagni e a dar retta al suo istinto che ha fatto di lui una persona speciale per gli Italiani?

Ritratto di ettore muty

ettore muty

Gio, 05/09/2013 - 12:03

poggio reale ,regina coeli, ucciardone o san vittore ? cosa dite apriamo un sondaggio sulla prossima residenza del berluscaz???ahahahahah fatti due risate censore

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 12:11

procto - beh...per Lei nessun dubbio...Asinara senz altro!

thecaliffo

Gio, 05/09/2013 - 12:15

Governo che cade...seguono elezioni con tanto di insulti e barricate dei tifosi ... nasce un altro governo di inciuci fatto di propagande inutili ... e di nuovo polemiche tanto per mantenere lo stesso copione di un film già visto ... da 20 anni a questa parte. Siamo un paese ridicolo che continua a commettere sempre gli stessi errori, "bananas e comunisti" continuate a scannarvi e tifare per questi parassiti ...

Ritratto di lettore57

lettore57

Gio, 05/09/2013 - 12:22

@ettore muty Lei mi ricorda tanto quel personaggio di una barzelletta che, dopo aver messo le palle su un incudine, le prendeva a martellate !!! Un amico, dopo aver visto questo tizio che rideva prendendosi a martellate, ne ha chiesto il motivo sentendosi rispondere...... rido tutte le volte che non ci prendo. Se la vuol capire la capisca altrimenti non importa---

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Gio, 05/09/2013 - 12:26

1, 10, 100 SCILIPOTI !

giuseppe-vizzi

Gio, 05/09/2013 - 12:33

La Repubblica ha pubblicato un video (PALESEMENTE ALTERATO) in cui il Presidente Berlusconi avrebbe detto che un evasore condannato dovrebbe cortesemente farsi da parte! E' un falso!

guidode.zolt

Gio, 05/09/2013 - 12:34

thecaliffo - ...bbono il "grullo"...!

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 05/09/2013 - 12:36

IN EFFETTI NOI ABBIAMO COMMESSO UN ERRORE, QUELLO DI AVER ACCETTATO A SUO TEMPO IL GOVERNO DEL PRESIDENTE E GIA' PROGRAMMATO PER MONTI. Però non credo in tutto ciò che segue: -->1.) CHE CERCANO DI FAR FUORI POLITICAMENTE BERLUSCONI - E' vero e non ci sono dubbi. -->2.) CHE NAPOLITANO SI DIMETTA per ostacolare l'elezione e far nominare altro soggetto (d'altronde nessuno vincente già nelle ultime elezioni) QUESTO SAREBBE IMPOSSIBILE POICHE' NAPOLITANO PERDEREBBE LA FACCIA PUBBLICA INNANZI AL POPOLO ITALIA. 3.)NAPOLITANO NON PUO' DICHIARARSI MALATO O STANCO A SUO PIACERE E COMODO, se ha bisogno di risposarsi dovrà farsi sostituire da Grasso. ALTRIMENTI E' UN IMPICEMENT CHIARO E TONDO SOLO AI FINI POLITICI. 4.) IL PRESIDENTE DOVRA' PRENDERE ATTO DI INDIRE SUBITO SENZA PERDITA DI TEMPO NUOVE ELEZIONI CON QUALSIASI METODO - NON PUO' VOLERE LA BOTTE PIENA E LA MOGLIE UBRIACA. 5.) Dovrà rendersi conto che non è facile "cambiare la legge elettorale in 4 + 4 che fanno otto. 6.) NON PUO' ESSENZIALMENTE ELEGGERSI SUL TUTTO IL POPOLO NON CONCEDENDO IL LORO DIRITTO SECONDO LA COSTITUZIONE DI ANDARE NUOVAMENTE L VOTO. 7.) LE LEGGI SI FANNO IN PARLAMENTO, e si puù constatare che nessuno potrebbe avere la maggioranza garantita sia alla Camera che al Senato. --->> INVITO A FARE TUTTI I CONTI E CONSIDERARE ANCHE LA LEGA - I GRUPPI AUTONOMI ED ANCHE PER QUESTA VOLTA UNA PARTE DI GRILLI I QUALI NON CREDO.....CHE INGOIANO NAPOLITANO, ALMENO PER QUEL CHE DICONO, ANCHE SE COSTORO NELL'ESTREMISMO POLITICO SINISTROIDE SONO PIAZZATI OLTRE LINEA.

cwo11

Gio, 05/09/2013 - 12:42

Berlusconi crede erroneamente di poter vincere le elezioni, ma stavolta non gli basteranno neppure giornali e televisioni per rimanere a galla. La sua pietosa recita sta irritando parecchi suoi elettori. gli resteranno fedeli, accanto agli ignoranti cronici, solo gli aspiranti ai condoni fiscali ed edilizi, oltre alle operatrici dei lupanari più rinomati. in bocca al lupo.

liberitutti

Gio, 05/09/2013 - 12:42

x giuseppe-vizzi: Non mi è chiara però dove starebbe l'alterazione del video.. me la può spiegare?

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 05/09/2013 - 12:55

@rocco antonio artuso ci sono 10 milioni che lo hanno votato ma ce ne sono 38 milioni che non se lo filano e non lo hanno votato e in democrazia vince la maggioranza. Quindi per far piacere ai 10 milioni se ne penalizzano 38 milioni, di cui solo una parte hanno votato a sinistra e io non sono stato uno di quelli. La decadenza riguarda un solo uomo anche se rappresenta 10 milioni che lo hanno votato, poi a seconda dei punti di vista ci sono 10 milioni che lo considerano un perseguitato dalla giustizia e 38 milioni che lo considerano un "furbetto" che pensa di poterla franca anche dopo una sentenza passata in giudicato. Ora é chiaro che 38 milioni in una democrazia valgono un pochino di più dei 10 milioni e spero che convenga con me su questo punto. Quindi per i 38 milioni il problema é personale di Berlusconi e non ne vogliono pagare le conseguenze finanziarie-economiche nel caso Berlusconi decidesse di togliere l'appoggio al governo. Infine mi spiega quali sono i motivi per cui Berlusconi dovrebbe essere trattato diversamente da un'altra persona che ha subito la stessa pena? Chiaramente escludendo la solita storiella del perseguitato dalla sinistra e dai magistrati perché non se ne può più. E se per lei questo fosse l'unico motivo allora ben venga l'inagibilità politica di Berlusconi.

Ritratto di bassfox

bassfox

Gio, 05/09/2013 - 12:58

berlusconi volontario per la Caritas!!! grazie Signore grazie

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 05/09/2013 - 13:20

@m.nanni Mi dispiace che putroppo non ha argomenti per rispondermi seriamente ma ha solo schiacciato i tasti a caso per poter scrivere qualcosa che non ha senso, visto che non ha nemmeno letto il mio commento, dove chiaramente ho evidenziato che io non ho votato a sinistra e mai voterò a sinistra, quindi su Stalin io e lei (purtroppo) la pensiamo allo stesso modo e io non riuscirò mai a sconfiggere Berlusconi politicamente in quanto avendo idee di cdx, vincerò solo quando si sarà ritirato. La prossima volta che ha intenzione di rispondermi lo faccia con argomenti inerenti al suo commento e al mio, invece di perdere tempo a digitare lettere sulla tsstiera senza senso.

steali

Gio, 05/09/2013 - 13:29

x giuseppe-vizzi... Quale sarebbe l'alterazione? Forse non era lui..... Si riguardi la puntata tutta!!!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Gio, 05/09/2013 - 13:30

@Iosperiamoche...6.300.000 per la precisione,gli altri tre milioni di voti della coalizione,in maggioranza lega,erano con tanto di veto sulla sua candidatura a premier e naso turato per l'occorrenza.Ne rappresenta solo quelli del pdl che sono incontrvertibilmente dati a lui senza dubbio,ma sono solo i sei milioni di cui sipra,al netto di 43mioni di italiani che possono votare.L'amara realta' falsata dalla propaganda,una chiassosa minoranza.

Ritratto di arcatero

arcatero

Gio, 05/09/2013 - 13:32

Poveraccio! Ha messo in piedi il Governo Monti e poi, dopo il fallimento della trattativa M5S+PD, ha messo in piedi il Governo Letta. Ha dato tutte le cariche al PD. Avrebbe potuto andare ad elezioni subito, vincendo con la Lega. Invece: per quattro ministeri e vane promesse di assoluzione, ora è al capolinea. UN POVERACCIO.

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Gio, 05/09/2013 - 13:37

@CRISTINA ULCIGRAI: brava! iscriviti! Intanto come va il tuo nuovo lavoro? Quante rose riesci a vendere al semaforo, in un giorno?

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 05/09/2013 - 13:41

CARO ALFANO, siamo di Origine Siciliana, però a Catania, aD Agrigento o a Siracusa le colombe non le mangiano e non li digeriscono. Noi siamo di sangue "caliente" e preferiamo risolvere ogni situazione in una azione razionale in modo velocissimo. Mio padre mi ha insegnato: "Chi ha tempo non aspetti tempo". SIAMO IN RITARDO DA QUASI UN MESE PER VEDERE LE COLOMBE DI IDEE PARTITOCRATICHE CHE DECIDANO DI PORTARE A TERMINE CIO' CHE IN EFFETTI ALTRI NON CONCEDERANNO !!! E' ASSURDO - NON CI SONO ALTRE SCUSANTE - LA VITA E' FATTA DI "UN SI O UN NO" non esistono i " ma o se " con queste ultime non si va in nessuna direzione, se non subire dopo "pene d'inferno". AGIRE VELOCEMENTE QUESTA E' LA MIGLIORE TATTICA D'ATTACCO" AL NEMICO NON DEVE ESSERE CONCESSO IL TEMPO DI ORGANIZZARSI O DI RIFLETTERE. SAREBBE, COME RICEVERE UNO SCHIAFFONE SENZA CHE LO STESSO SE LO ASPETTASSE. I M P A R A T E AD A G I R E - QUESTO è UN CONSIGLIO DA FRATELLO O PADRE PER IL NOSTRO RISPETTO. SMETTERE DI DEFINIRCI FALCHI, IO MI SENTO PIUTTOSTO UN TEMPLARE CHE L'ITALIA NE AVREBBE BISOGNO OGGI COME OGGI OVE QUALCHE MINISTRA RAZZISTA VORREBBE FAR SCOMPARIRE LE NOSTRI ORIGINI. BUON LAVORO A TUTTI

Ritratto di IoSperiamoCheMeLaCavo

IoSperiamoCheMe...

Gio, 05/09/2013 - 13:50

@Agrippina grazie per la correzione, con queste cifre così basse mi sono un pò perso e ho confuso i voti della coalizione con i voti del PDL. Quindi siamo messi ancora peggio il rappresentante di 6.300.000 di italiani pretendono che sia giusto far cadere il governo se non salvano il loro leader e non vedono nulla di sbagliato in questo.

thecaliffo

Gio, 05/09/2013 - 14:02

@guidode.zolt - non so se il grullo è bbono, quel che so è che votiamo gli stessi imbecilli da 20 anni ... e non mi sembra che abbiano fatto granchè ... tranne che curare i loro interessi. Ma evidentemente ci piace così ...

Ritratto di Curtis Mayfield

Curtis Mayfield

Gio, 05/09/2013 - 14:16

Carissimo Presidente Napolitano, il Popolo italiano te lo chiede in ginocchio: zero pietà e estremo rigore con i disonesti.

andrea da grosseto

Gio, 05/09/2013 - 15:01

Finalmente. Facciano pure Letta bis, tris, quaterna e cinquina, mettano Berlusconi in galera a vita e Prodi al Quirinale. Finalmente così la destra raggiungerà il 50%. Anche se effettivamente con questi fasci in giro c'è sempre la possibilità di non andare più a votare.

Cosi_la_penso

Gio, 05/09/2013 - 15:13

Berlusco' ...mala tempora currunt !! sei al capolinea , siete tutti pregati di scendere grazie .

Giangi2

Gio, 05/09/2013 - 15:26

Io capisco che siete impegnAti a non far decadere Berlusconi, MA VI STATE ACCORGENDO CHE STATE LASCIANDO L'ITALI E GLI ITALIANI NELLE MANI DI UNA MINORANZA PERICOLOSA? VOLETE DAVVERO CHE SI FACCIA LO IUS SOLI E SI CONCEDANO CITTADINANZE A TUTTI ? NO PERCHE VI VEDO SILENTI E POCO INTERESSATI ALL'argomento, mentre dovreste essere combattivi e determinati a fronteggiare questa follia che ci porterà alla rovina. S V E G L I A T E V I

Mario Marcenaro

Gio, 05/09/2013 - 15:48

Mutuando le parole del Papa: Quando sparliamo di qualcuno siamo come assassini, soprattutto quando lo facciamo utilizzando una sentenza di codanna nella cui motivazione é chiaramente ammessa la mancanza di prove.

liberitutti

Gio, 05/09/2013 - 15:56

Sig. Marcenaro.. ci può riportare il passaggio in questione?

Oldserver

Gio, 05/09/2013 - 15:59

attenzione attenzione!!!!! depositate le motivazioni della sentenza d'appello bis contro Dell'Utri........ne esce proprio un bel mondo......

Rossana Rossi

Gio, 05/09/2013 - 16:03

Forza Silvio manda tutti a casa perché di quelli del PD non ci si può mai fidare appena possono zac.....per loro non ci sono né patti né promesse e non salvare il c..o a Letta per il G20, non ti ricordi cosa ti fecero nel '94? Perché tutta questa delicatezza? Occhio per occhio........

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/09/2013 - 16:06

Berlusconi non riesce a prendere atto che contro di lui si è scatenata la caccia all'uomo gestita dalle Banche internazionali in quanto si vede che in qualche maniera deve avere messo loro qualche inciampo nei loro piani. Lo si vide nel Parlamento Europeo quando ebbe contro Schultz, quello che lui definì un Kapò. Lo era veramente, tant'è che adesso è il rappresentante ufficale delle Banche in tale Parlamento come Presidente. Berlusconi deve avere contato sul suo impero finanziario per rimanere in sella ma no ha tenuto conto della potenza di chi gli stava contro che gestisce Governi e Istituzioni di tutti i tipi, oltre ad avere l'appoggio di utili idioti. John Kennedy fu ucciso per essersi messo contro tale sistema, così come suo fratello succedutogli alla Presidenza USA, solo per avere denunciato l'esistenza di costoro e per l'intenzione che aveva di smantellarli (vedi video: http://www.youtube.com/watch?v=Sok8nodx9hk ). Per chiarire i piedi che Berlusconi ha pestato bisogna vedere questo video, che chiarisce la situazione in cui noi tutti ci troviamo, cosa estremamente interessante ed istruttiva: http://www.youtube.com/watch?v=WmZjfFmiZlg

Oldserver

Gio, 05/09/2013 - 16:18

@stock47 o forse meglio stock84, al di là di vederla con piacere fan della teoria del Gomblotto le preciso che Bob Kennedy non successe a JFK alla presidenza degli USA né mai divenne presidente.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 05/09/2013 - 16:25

Oldserver, nessun complotto, solo interessi di bottega dei banchieri che hanno finito per sentirsi Dio. Su Bob ha ragione, era solo il Ministro della Giustizia.

gigggi

Gio, 05/09/2013 - 16:29

Stock 47 ma che scrivi?Sia berlusconi che i Kennedy sono ricchissimi e di conseguenza ai poteri forti appartiene berlusconi e vi apparteneva John Kennedy...e robert o bob kennedy non successe a nessuno...fu ucciso durante la campagna elettorale...ma almeno non fate i saccenti oltre che essere credenti in un un uomo sporcaccione!

Oldserver

Gio, 05/09/2013 - 16:40

caro stock, sull'egemonia delle lobbies, e quella dei banchieri più di altre in quanto massimi gestori del denaro, nulla quaestio. esistono. Sono l'espressione dell'essere umano, le lobbies esistono a tutti i livelli sociali dal più basso al più alto. chiamiamole come vogliamo, sindacati, associazioni, confcommercio, partiti, assicurazioni, cooperative, confindustria ecc dcc... le regole sono quelle e nessun giocatore si mette al tavolo senza conoscerle, sarebbe uno stupido o, nella peggiore delle ipotesi, un utopista. Il grande merito di un leader (o di un generale) è conoscere il campo di battaglia e nominare uomini giusti al posto giusto. Tornando al discorso Berlusconi, a prescindere da tutto, dalla colpevolezza o dall'innocenza, dalla destra e dalla sinistra, se le cose stanno come dice lei ha solo perso una battaglia che aveva deciso di combattere. mi chiedo però una cosa: è innegabile che nelle sue aziende Berlusconi abbia scelto uomini di valore, abbia capito il timing degli interventi e degli investimenti. Perchè non lo ha fatto anche in politica? Io ho una grande stima per l'intelligenza dell'uomo Berlusconi per credere che non sapesse cosa faceva o che sottovalutasse i rischi. Mi rimane solamente da pensare che della politica in se non gli sia mai interessato troppo e che ogni mossa era preordinata ad altro di diverso rispetto all'interesse del paese. Sono altresì abbastanza disilluso sui politici dal poter credere che agiscano per l'interesse altrui, ma spero mantengano una soglia di decenza. In fondo se anch eloro, come i lobbisti, si arricchissero immensamente non mi darebbe troppo fastidio se permettessero alla nazione, o all'umanità, di vivere bene. I guaio è che non è così

Otaner

Gio, 05/09/2013 - 17:31

Non c'è da aspettarci niente di buono da uomini che covano l'odio e non hanno rispetto per i loro avversari. La pacificazione nazionale purtroppo continua ad essere un sogno. Peccato.

Fabio Borsotti

Gio, 05/09/2013 - 17:41

Siamo sull'orlo di una guerra in siria. Occorre approvare la finanziaria. Ci sono una cifra di provvedimenti da prendere (sbandierati in tutte le trasmissioni TV da destra e sinistra) CHI MAI POTREBBE PENSARE di bloccare il paese Italia per mesi aspettando nuove elezioni? NESSUNO !!! .... a no dimenticavo LUI !!!!

Ritratto di mark 61

mark 61

Gio, 05/09/2013 - 18:09

Berlusconi prepara il video della rottura !!!!!! a che serve più rottura di cosi ormai sono spappolati

precisino54

Gio, 05/09/2013 - 18:33

Di certo sarà pure una accelerazione rispetto al programmato, ma se valutiamo l'andazzo politico sembra proprio in linea con le questioni sul tappeto. Ai più sfugge che la commissione del senato non deve ratificare un provedimento della magistratura ma deve valutare la sussistenza del problema, e per farlo deve ascoltare la difesa del senatore in oggetto; deve, se si evidenzia il caso, porre il quesito sulla applicabililtà della norma anche in senso retroattivo costituzionalmente illecito. Per tutte queste questioni i vari componenti della commissione, dovrebbero comportarsi come un colleggio giudicante o, meglio, come "dovrebbe" comportarsi un collegio giudicante, col silenzio sulla questione; in effetti è cosa nota come vari esponenti del Pd in primo luogo, ma anche di altre formazioni politiche, si siano già espressi cassando ogni argomento. Per questi motivi ecco che la questione sollevata dal sen Schifani non appare per niente pretestuosa: se i rappresentanti voteranno per scelta di parte e non sulla base di una convizione, non si può più pensare di andare avanti con questo esecutivo. Quindi immaginando una reale difficoltà alla riproposizione di un altro esecutivo Letta sulla base di chissà quali numeri, ecco che non appare proprio illogico lo scaldare la macchina elettorale.

precisino54

Gio, 05/09/2013 - 18:33

Di certo sarà pure una accelerazione rispetto al programmato, ma se valutiamo l'andazzo politico sembra proprio in linea con le questioni sul tappeto. Ai più sfugge che la commissione del senato non deve ratificare un provedimento della magistratura ma deve valutare la sussistenza del problema, e per farlo deve ascoltare la difesa del senatore in oggetto; deve, se si evidenzia il caso, porre il quesito sulla applicabililtà della norma anche in senso retroattivo costituzionalmente illecito. Per tutte queste questioni i vari componenti della commissione, dovrebbero comportarsi come un colleggio giudicante o, meglio, come "dovrebbe" comportarsi un collegio giudicante, col silenzio sulla questione; in effetti è cosa nota come vari esponenti del Pd in primo luogo, ma anche di altre formazioni politiche, si siano già espressi cassando ogni argomento. Per questi motivi ecco che la questione sollevata dal sen Schifani non appare per niente pretestuosa: se i rappresentanti voteranno per scelta di parte e non sulla base di una convizione, non si può più pensare di andare avanti con questo esecutivo. Quindi immaginando una reale difficoltà alla riproposizione di un altro esecutivo Letta sulla base di chissà quali numeri, ecco che non appare proprio illogico lo scaldare la macchina elettorale.

maurizio50

Gio, 05/09/2013 - 18:35

Alfano non vale una cicca:ha portato a casa il ripristino di quella porcheria della mediazione obbligatoria nei Tribunali e questo lo fa felice:il resto conta poco...

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Gio, 05/09/2013 - 21:23

si ma "Lui" è stato mandato a cagare. E si è chiuso nel cesso!

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Gio, 05/09/2013 - 21:43

CARO NOSTRO PRESIDENTE BERLUSCONI, Come tu puoi notare, non puoi negarlo, appena hai mostrato la nostra e la Tua valida e ferrea volontà, non dico di essere un falco, ma di ritornare ad essere te stesso, il leone di prima. Ecco che il Colle, tramite i suoi rilevatori ( che setacciano tutti i malumori, tutte le dicerie, tutte le realtà ) si “ fa sentire “. Però da quello che leggo “ qui nell’articolo “ e se fedele, credo lo il Presidente Napolitano lancia parole “menomate nella sostanza inerente a tutto l’argomento che tormenta il Popolo della Libertà”. In effetti, mi sembra di capire che IL Guardiano della Carta Costituzionale Presidente Napolitano si riferisca solamente “all’onorabilità politica – cioè alla parola data da Berlusconi per sostenere il Governo – che con il nostro apporto può andare avanti. “ – Inoltre sembra di recepire che lo stesso, Presidente Napolitano dica o faccia capire che “ Lo stesso non sta pensando a qualche nuova formula di governo e ne tanto meno si possa dedurre che stia o abbia intenzioni di dimettersi”. In sostanza lancia frecce dicendo non preoccuparti noi siamo fiduciosi che assieme al PDL si può e si deve andare avanti. Attenzione, io non vedo, non sento e non percepisco “ALCUN INTERESSAMENTO – non dico favoritismo Presidenziale – A RICHIAMARE ALLA NORMA O ALLA EXTRA NORMA I SUOI COMPAGNI DI PARTITO METTENDO UN AUT- AUT IN OGNI LORO INTENDO DI AGIRE AL SENATO CONTRO GLI INTERESSI POLITICI CHE SONO NELL’INTERESSE COMUNE E NON NELLE RISPETTIVE – NON ABLIGATORIE – RICHIESTE DELLA MAGISTRATURA.- CARO PRESIDENTE BERLUSCONI QUANDO leggerò o sentirò LA VOCE DEL PRESIDENTE NAPOLITANO IN VIDEO SUL CANALE DI STATO O A MEZZO STAMPA PRESIDENZIALE “ ALLORA IO CREDERO’ A TUTTO” Fino a quando questo non succede, CREDIMI CARO BERLUSCONI io reputerò questo fatto come una continuazione tecnica per “FAR DECIDERE A NON DECIDERE QUANTO TU STESSO HAI LANCIATO DI FARE QUESTA MATTINA E SIN DA IERI SERA” cioè abbandonare tutto. TANTO E’ VERO CHE AL PRESIDENTE LA RISOLUTEZZA DEL SENATORE SCHIFANI GLI E’ CADUTA A PENNELLO A FARGLI CAPIRE CHE NON STIAMO SCHERZANDO. QUINDI BISOGNA SPINGERE E PRESSARE AD UNO AD UNO TUTTI. COME ?? con le dimissioni dei Parlamentari irrevocabili nelle mani del Presidente Napolitano prima del 9 settembre “ condizionate solo al voto sfavorevole verso il Nostro Presidente Berlusconi” Richiama tutti i Ministri, sbattetene le Balle del G20 e di ciò che letta possa dire o fare, dopo il nove settembre potremmo discuterne ed avviare – forse una giusta azione di Governo sempre secondo le nostri condizioni. SOLO IN QUESTA MANIERA POTREMMO DIRE DI AVER FATTO SCACCO MATTO ALLE GIUBBE ROSSE A QUANTI LA SOSTENGANO PER INCAPACITà POLITICA PROPRIA E DI PARTITO. A U G U R I

precisino54

Gio, 05/09/2013 - 21:43

Di certo sarà pure una accelerazione rispetto al programmato, ma se valutiamo l'andazzo politico sembra proprio in linea con le questioni sul tappeto. Ai più sfugge che la commissione del senato non deve ratificare un provedimento della magistratura ma deve valutare la sussistenza del problema, e per farlo deve ascoltare la difesa del senatore in oggetto; deve, se si evidenzia il caso, porre il quesito sulla applicabililtà della norma anche in senso retroattivo costituzionalmente illecito. Per tutte queste questioni i vari componenti della commissione, dovrebbero comportarsi come un colleggio giudicante o, meglio, come "dovrebbe" comportarsi un collegio giudicante, col silenzio sulla questione; in effetti è cosa nota come vari esponenti del Pd in primo luogo, ma anche di altre formazioni politiche, si siano già espressi cassando ogni argomento. Per questi motivi ecco che la questione sollevata dal sen Schifani non appare per niente pretestuosa: se i rappresentanti voteranno per scelta di parte e non sulla base di una convizione, non si può più pensare di andare avanti con questo esecutivo. Quindi immaginando una reale difficoltà alla riproposizione di un altro esecutivo Letta sulla base di chissà quali numeri, ecco che non appare proprio illogico lo scaldare la macchina elettorale.

precisino54

Ven, 06/09/2013 - 08:17

inviato ieri più volte inutilmente. Di certo sarà pure una accelerazione rispetto al programmato, ma se valutiamo l'andazzo politico sembra proprio in linea con le questioni sul tappeto. Ai più sfugge che la commissione del senato non deve ratificare un provedimento della magistratura ma deve valutare la sussistenza del problema, e per farlo deve ascoltare la difesa del senatore in oggetto; deve, se si evidenzia il caso, porre il quesito sulla applicabililtà della norma anche in senso retroattivo costituzionalmente illecito. Per tutte queste questioni i vari componenti della commissione, dovrebbero comportarsi come un colleggio giudicante o, meglio, come "dovrebbe" comportarsi un collegio giudicante, col silenzio sulla questione; in effetti è cosa nota come vari esponenti del Pd in primo luogo, ma anche di altre formazioni politiche, si siano già espressi cassando ogni argomento. Per questi motivi ecco che la questione sollevata dal sen Schifani non appare per niente pretestuosa: se i rappresentanti voteranno per scelta di parte e non sulla base di una convizione, non si può più pensare di andare avanti con questo esecutivo. Quindi immaginando una reale difficoltà alla riproposizione di un altro esecutivo Letta sulla base di chissà quali numeri, ecco che non appare proprio illogico lo scaldare la macchina elettorale.