Le promesse di De Magistris sono finite tutte tra i rifiuti

Il sindaco aveva garantito strade linde e ordinate come in Svizzera. Siamo andati a fare un giro in città. Risultato: spazzatura ovunque

Non sarà l'emergenza rifiuti targata Antonio Bassolino ma con tutti i soldi che si spendono per pagare la Tarsu e per mandare la monnezza di Napoli, (via navi in Olanda, una decina di milioni di euro finora spesi) il milione di cittadini amministrati dal sindaco Luigi De Magistris e dal suo vice, il campione dell'ecologia, Tommaso Sodano, dovrebbe vivere in strade e piazze pulite e splendenti da fare invidia anche agli esigenti abitanti della Svizzera.

Invece, Napoli è pulita ma solo a sentire Gigino, il sindaco indagato (per la questione delle strade gruviera) che si vanta di avere ripulito la città dai cumuli. Ma le chiacchiere dell'ex pm d'assalto sono smentite dalle foto scattate ieri dal nostro fotografo, in centro e in periferia.

Come il bivacco allestito da tre uomini in via dell'Incoronata, situata, non in uno dei tanti ghetti di Napoli ma a poche decine di metri da Palazzo San Giacomo, la casa comunale di Gigino. Alle ore 14 erano li che mangiavano un panino, accanto sacchetti contenenti la monnezza e anche il «guardaroba» dei tre signori e sullo sfondo cartoni e altri tipi di rifiuti.

Altri bivacchi li abbiamo visti (e fotografati) lungo via Marina, la strada che costeggia il Porto, con rom che pranzano all'aperto, materassi – rifiuti lasciati li dai clochard, che poi la notte usano per dormire. Intorno alle ore 14,30, al centralissimo Corso Garibaldi, situato accanto alla omonima Piazza, dove si trova la Stazione ferroviaria, spazzatura sparsa qua e là e un cumulo lungo 7 - 8 metri e alto un metro e mezzo. Il Corso Garibaldi è una delle strade più affollate di Napoli, luogo di passaggio di migliaia di auto al giorno e di cittadini e turisti che devono recarsi alla Stazione o in aeroporto. Insomma, una delle porte di accesso alla città di De Magistris, uno dei tanti, pessimi, «biglietti da visita» di Napoli.

A trecento metri c'è via Carlo Poerio, altra importante arteria che si apre su Piazza Garibaldi. Nel primo pomeriggio di ieri il fotografo ha immortalato un paio di cumuli, uno dei quali si trova a poche decine di metri da uno dei più accreditati ristoranti di Napoli. In questo cumulo stava rovistando una donna rom: in una mano un panino, l'altra nella monnezza. Ma queste abitudini da terzo mondo non dovrebbero preoccupare l'amministrazione cittadina che ha il compito di vigilare sulla salute del suo milione di cittadini?

Stessa scena a Piscinola, periferia di Napoli, adiacente a Scampia: in una striscia di monnezza lunga alcuni metri stavano facendo la «spesa» due rom, un uomo e una donna. Ma le immagini simbolo di questo monnezza – tour sono state scattate a Scampia, quartiere simbolo di tutti i mali di Napoli: camorra, innanzitutto, disoccupazione, degrado, riferibile non solo ai rifiuti ma anche allo stato in cui si trovano decine di edifici, non solo le «famigerate» Vele. In via Cupa Perillo – Prolungamento viale della Resistenza, c'è una striscia di rifiuti lunga oltre duecento metri e larga una mezza dozzina. A pochi metri vivono 400 rom insediatisi abusivamente negli anni scorsi. Ma, il paradosso è costituito dal fatto, che proprio di fronte alla discarica a cielo aperto, è situato un deposito di cosiddetti «mezzi pesanti» dell'Asia, l'azienda che cura la raccolta dei rifiuti a Napoli. Sono circa 120 i mezzi che ogni giorno escono da quel deposito, per raccogliere la monnezza disseminata nelle strade della città ma, mai per ripulire la «discarica» di Cupa Perillo. Cecità? Strafottenza? «L'ultima segnalazione all'Asia l'abbiamo fatta una decina di giorni fa» spiega a il Giornale l'assessore alla Municipalità di Scampia, Claudio Ferrara. «De Magistris si è dimenticato dei 120 mila abitanti di questa Municipalità», accusa il Presidente di Scampia, Angelo Pisani.

La «discarica» di Cupa Perillo l'avevamo fotografata e raccontata a dicembre del 2011. Un anno e nove mesi dopo è ancora li. Ovviamente si è irrobustita. Qualcuno avverta a Gigino: anche qui è Napoli. Per scrivere quello che si è annotato nel corso del monnezza – tour di ieri, ci vorrebbe una intera pagina di Giornale. O, forse, qualche paginetta di verbale.

carminespadafora@gmail.com

Commenti

BeppeZak

Dom, 08/09/2013 - 19:52

Questi sono i magistrati soloni coccolati dalla sinistra. Date gli da gestire qualcosa che non sia un processo, dove il più delle volte gli inquisiti sono solo vittime, e si evidenzia l'incapacita' di gestire il bene comune. Solo che ora non sono coperti dall'impunibilita' della casta. A me i sinistri mi commuovono quando difendono ad oltranza questa categoria di indifendibili.

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Dom, 08/09/2013 - 20:21

Era tempo che non facevate un articoletto su Napoli. Naturalmente non avete scritto nulla sulla l'intervista rilasciata dal pentito Schiavone a sky e che sta facendo il giro del mondo. Nessun commento sui rapporti fra imprenditori del nord e camorra? Molti di voi ancora credono che il problema sia creato dal fatto che non facciamo la raccolta differenziata? Cosi come la Lorenzin che dice che i tumori in Campania sono provocati da nostro stile di vita. Per quanto riguarda Napoli e De Magistris è inutile che scrivete queste cose. Napoli piano piano sta rinascendo.Smettetela di parlare di Napoli dicendo che è piena di criminalità. I dati del ministero parlano chiaro: Le città più pericolose d'Italia sono Roma, Milano. Vergognatevi!!!

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Dom, 08/09/2013 - 20:21

Era tempo che non facevate un articoletto su Napoli. Naturalmente non avete scritto nulla sulla l'intervista rilasciata dal pentito Schiavone a sky e che sta facendo il giro del mondo. Nessun commento sui rapporti fra imprenditori del nord e camorra? Molti di voi ancora credono che il problema sia creato dal fatto che non facciamo la raccolta differenziata? Cosi come la Lorenzin che dice che i tumori in Campania sono provocati da nostro stile di vita. Per quanto riguarda Napoli e De Magistris è inutile che scrivete queste cose. Napoli piano piano sta rinascendo.Smettetela di parlare di Napoli dicendo che è piena di criminalità. I dati del ministero parlano chiaro: Le città più pericolose d'Italia sono Roma, Milano. Vergognatevi!!!

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Dom, 08/09/2013 - 20:21

Era tempo che non facevate un articoletto su Napoli. Naturalmente non avete scritto nulla sulla l'intervista rilasciata dal pentito Schiavone a sky e che sta facendo il giro del mondo. Nessun commento sui rapporti fra imprenditori del nord e camorra? Molti di voi ancora credono che il problema sia creato dal fatto che non facciamo la raccolta differenziata? Cosi come la Lorenzin che dice che i tumori in Campania sono provocati da nostro stile di vita. Per quanto riguarda Napoli e De Magistris è inutile che scrivete queste cose. Napoli piano piano sta rinascendo.Smettetela di parlare di Napoli dicendo che è piena di criminalità. I dati del ministero parlano chiaro: Le città più pericolose d'Italia sono Roma, Milano. Vergognatevi!!!

Ritratto di Adriano Attinà

Adriano Attinà

Dom, 08/09/2013 - 20:22

Era tempo che non facevate un articoletto su Napoli. Naturalmente non avete scritto nulla sulla l'intervista rilasciata dal pentito Schiavone a sky e che sta facendo il giro del mondo. Nessun commento sui rapporti fra imprenditori del nord e camorra? Molti di voi ancora credono che il problema sia creato dal fatto che non facciamo la raccolta differenziata? Cosi come la Lorenzin che dice che i tumori in Campania sono provocati da nostro stile di vita. Per quanto riguarda Napoli e De Magistris è inutile che scrivete queste cose. Napoli piano piano sta rinascendo.Smettetela di parlare di Napoli dicendo che è piena di criminalità. I dati del ministero parlano chiaro: Le città più pericolose d'Italia sono Roma, Milano. Vergognatevi!!!

il gotico

Dom, 08/09/2013 - 20:38

inutile dire che per i prossimi 3 anni le mozzarelle è meglio comprarle a Seriate... miseria come sono messi male, e io che pensavo che con pisapia le cose andassero male.

giottin

Dom, 08/09/2013 - 20:43

Mandatelo a scopare.....i rifiuti chistuscimmunito...

Ritratto di sitten

sitten

Dom, 08/09/2013 - 20:57

Questa nostra Italia abbonda Di parassiti, mettiamoli una palla ai piedi e facciamoli pulire le strade.

Ritratto di nestore55

nestore55

Dom, 08/09/2013 - 21:28

Adriano Attinà...Forse l'acido lisergico ha distrutto definitivamente l'ultimo avanposto neuronale esistente nella sua inutile scatolina cranica...Si termini, Napoli e napoletani non simeritano una zecca come lei!! E.A.

Giangi2

Dom, 08/09/2013 - 22:54

Nessuno riuscirà mai a cambiare Napoli. Che tristezza per i napoletani vedersi associati alla munnezza quando invece potrebbe essere diversamente

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Dom, 08/09/2013 - 23:02

@Adriano Attinà - lei è sicuramente un prente stretto del sindaco arancione.Ma il colore della vergogna non è il rosso?

Ritratto di petrus

petrus

Dom, 08/09/2013 - 23:05

Non sono di sinistra e non difendo il sindaco di Napoli ( anzi, non capisco come lo abbiamo votato).Mi chiedo: Chi getta quell' immondizia per la strada? Gli extraterrestri o i NAPOLETANI???

Ritratto di perigo

perigo

Dom, 08/09/2013 - 23:54

poveracci i napoletani che lo hanno votato

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 09/09/2013 - 00:24

Come sia riuscito ad essere eletto a sindaco lo si può solo spiegare con l'assurdo timore reverenziale (mal riposto) che molti italiani hanno verso i magistrati. IL FURBACCHIONE HA CAVALCATO QUESTA IMMERITATA POPOLARITA' ED HA SCORNACCHIATO TUTTI QUANTI. Poveri napoletani. Dopo Bassolino avrebbero dovuto stare più attenti ai ciarlatani che mollano la toga.

Massimo Zuppardi

Lun, 09/09/2013 - 01:44

Adriano Attinà, non so dove tu vivi, hai detto una sola cosa vera, a napoli la raccolta differenziata la facevano (e seriamente, con tanto di controlli notturni degli ispettori e relativa multe ai condomini, però la facevano solo tre quartieri, in tutto il resto della citta solo indifferenziata, oggi la differenziata è una barzelletta, non la fa più nessuno, e chi la fa è tradito dall'amministrazione che cumula tutto insieme e lo spedisce in OLANDA alla modica cifra di € 170.000 quotidiani, e la TARSU la pagano in molti, non è quello il problema, vista anche la pioggia di centinaia di miliardi di eura per l'emergenza rifiuti in campania.......... MA QUANDO MI PARLI DI RINASCITA DI NAPOLI MI FUMANO LE ORECCHIE, MA DI QUALE RINASCITA PARLI??????????? IL TUO MODELLO E' FORSE L'ORO DI NAPOLI, SOPHIA LOREN, DE FILIPPO, TU PARLI DELLA RINASCITA DI UNA NAPOLI DA DOPOGUERRA, FATTA DI ACCATTONI, DI GENTE CHE VIVE ALLA GIORNATA, DI MISERIA, FAI EVIDENTEMENTE PARTE DI QUELLA PARTE AUTOREFERENZIATA DI GENTE DI "CULTURA" IN REALTA SFRUTTATORI CHE VIVONO ALLE SPALLE DELLA MISERIA DI UN POPOLO. TI DO UNA NOTIZIA, NAPOLI NON E' PIU' IN PROGNOSI RISERVATA, NAPOLI E' MORTAAAAAAAA, HA L'ELETTROENCEFALOGRAMMA PIATTO, CAPISCI DI COSA PARLO? MORTE CEREBRALE, QUINDI VERGOGNATI TU PER QUELLO CHE HAI RUBATO O DI CUI HAI GIUSTIFICATO IL FURTO, QUESTO TE LO DICO ANCHE A NOME DI TUTTI QUELLI CHE TI SONO VICINI, GRAZIE!!!!!

roberto78

Lun, 09/09/2013 - 04:05

La munnezza é probabilmente l Unica cosa che non si può imputare a De magistris... Non se ne é mai andata da Napoli... È parte integrante di Napoli e della napoletanità se dopo dieci anni ancora ci sguazzano come il primo giorno

enzo1944

Lun, 09/09/2013 - 07:49

Napoletani,l'avete voluto questo "sacco vuoto" tutto belloccio,......ed ora tenetevelo e godetevelo pure!......noi pugliesi,siamo stufi di "prendere" le vostre lordure!....Imparate a pulire le strade e le vostre città,che è ora!......invece di continuare a fare proclami,caro attinà,fate i fatti ,non le chiacchere,come sempre!!

Ritratto di Soldato di Lucera

Soldato di Lucera

Lun, 09/09/2013 - 08:14

Adriano.....vergognatevi? Ma di cosa parli? Sono forse fotomontaggi, le schifose scene delle vostre collettività che assalgono la polizia, ogni qualvolta provino ad arrestare un camorrista? Ricordo quando andavo ala algida a caivano, sembrava di entrare a fort knox....circondata da branchi di cani randagi zingari che defecavano in strada immondizia ovunque! Un schifo! Ci sono senz'altro tanti napoletani per bene, e alcuni li ritengo amici e lavoratori, ma tu strenuo difensore delle brave persone di sinistra che hanno strafottuto la vostra simpatica cittadina...... Ma vergognati tu che è meglio!

gardadue

Lun, 09/09/2013 - 08:16

NELLA PATRIA DI LUIGIPISCIO LA CULTURA ABBONDA OVUNQUE HA HA HA HA HA HA Adriano Attinà NAPOLI STA RINASCENDO ?SI COME LE ARANCE CHE NON SI CAPISCE CHE FORMA HANNO MANGIATELE TU HA HA HA HA HA HA HA

ildirettore

Lun, 09/09/2013 - 08:23

@al terrone. E' inutile cercare di giustificare il comportamento dei napoletani, purtroppo siete sempre stati così fin dall'inizio del mondo e nulla potrà cambiarvi. Siete caciaroni, maleducati, villani e sporchi, altrimenti non avreste ridotto la vostra città, come ce la fanno vedere in tutte le televisioni del mondo. Ringraziate la rai komunista, che ultimamente non ha più fatto vedere come veramente siete, per rilanciare la cloaca massima d'Italia. Gigino o'manettaro ve lo siete votato, lo avete voluto come vi avevate scelto o'bassolino e vocina da castrato. Il pentito che denunciava il nord,è la solita manfrina di voi guaglioncelli, datevi una mossa, se potete, mettete in soffitta il mandolino e andate a lavorare e a pulire la città. Come vedi ho tralasciato la delinquenza che avete e che avete esportato.

angelomaria

Lun, 09/09/2013 - 09:20

NO COMMENT

Giorgio5819

Lun, 09/09/2013 - 11:39

Strano, non è per caso di sinistra?

Giorgio5819

Lun, 09/09/2013 - 11:43

Attina', ti lascerei la tua città in mano per l'eternità, ma senza un euro dallo stato. Governatela tu con i tuoi compari, proclamate l'indipendenza dall'Italia, autogovernatevi e vivete solo di quello che riuscite a produrre, cialtroni.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Lun, 09/09/2013 - 12:50

Faccio mio il commento de ildirettore,tutta la vita. E' sempre colpa di qualcun altro a napoli. Dispiace dirlo da meridionale,ma in quella città si concentrano tutti i mali d'Italia

precisino54

Lun, 09/09/2013 - 15:08

Volendo essere cinico si potrebbe dire che: chi è causa del suo mal pianga se stesso! Il punto però è che a pagare per questo scempio, sono in tanti, oltre a quelli che meriterebbero di viverci nella monnezza, che non hanno grosse colpe se non essersi fatti abbindolare da una capopolo o non essere andati a votare. Ma poi come si è potuto dare credito a chi, anche se prometteva mari e monti, faceva parte della stessa area politica di chi per anni, almeno tre sindacature in seguenza aveva sfregiato la città. Due sindacature di Bassolino e quella Jervolino dovevano sconsigliare dall'insistere con certi personaggi, nulla è cambiato, ma non sarà che c'è un forte interesse della camorra a che non cambino le cose? E quindi la connivenza sempre indicata a destra è proprio a sinistra?

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 10/09/2013 - 07:48

@Adriano Attinà, non penso che Napoli stia rinascendo e se anche cosi' fosse non lo farebbe certo con le proprie risorse.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 19/09/2013 - 11:50

Io, da Napoletano verace mi vergogno di avere un sindaco come giggino ó flop, per me questo sindaco lavora con la Camorra, altro non mi só spiegare perche lui é contro i termovalorizatori a Napoli, io che sono in Germania é precisamente a Colonia, só che il sindaco di Colonia fá a cazzotti con gli Olandesi per accapararsi la munnezza di Napoli, é questo si puo spiegare solo perche con la munnezza di Napoli ci si guadagna un sacco di milioni,1. perche produce elettricitá,2.perche Napoli paga un sacco di milioni per portarla in olanda oppure a Colonia e 3. perche con i resti della munnezza ci fanno dei fertilizzanti che vengono venduti all,agricoltura, essere balordi come lo sono certi Napoletani non é certo una reclame per la mia Cittá, ma io penso che la Camorra guadagna miliardi di euro con la munnezza di Napoli; é de magistris e il loro complice!.