Voto segreto, schiaffo alle regole. I grillini accelerano la porcata

I grillini portano domani in aula la modifica del regolamento. Il Pd pronto a dire sì. Oggi la Giunta torna al lavoro: mercoledì il voto. Schifani: "Feriti dagli alleati"

Roma - Se quelle sulla decadenza di Silvio Berlusconi da senatore dovevano essere prove generali di una futura alleanza tra grillini e Pd, si comincia male. All'insegna della sfiducia e degli attacchi reciproci. Insieme, ma divisi.

Perché puzza tanto di trappola la proposta che il M5S presenterà domani in Senato di cambiare il regolamento, per avere il voto palese quando a ottobre l'aula dirà la parola finale sulla proposta in arrivo dalla Giunta per le immunità. E il Pd, pur dovendola appoggiare, la teme. Beppe Grillo, che chiama con disprezzo il partito di Guglielmo Epifani «pdmenoelle», sul suo blog denuncia: «C'è un'asse che si sta creando per salvare Berlusconi. Noi vogliamo il voto palese per una questione di pulizia». E rievoca la storia dei franchi tiratori, con il clamoroso episodio nelle elezioni del capo dello Stato: «Nel segreto dell'urna tutto può succedere. I pdmenoellini hanno fucilato Prodi dietro a una tendina e sono pronti a ripetere le gesta in ogni momento per salvare il loro caro leader Berlusconi».

Il Pdl resiste e considera il cambiare la regola del voto segreto la conferma del «plotone d'esecuzione» già pronto per il Cavaliere. Per Renato Schifani c'è clima da «caccia alle streghe»: «Noi - dice in tv - siamo contrari ai blitz. Per arrivare a un voto palese si dovrebbe addirittura cambiare un regolamento. I regolamenti non si cambiano nel giro di una settimana a colpi di maggioranza, ma in maniera condivisa». Il capogruppo in Senato si dice stupito dalla Lega, schierata con Pd e M5S, ma assicura che ciò non cambia l'alleanza. La verità, dice Fabrizio Cicchitto, è che il Pd è «allo sbando» e non regge la provocazione grillina. Sul M5S che vuole una «modifica del regolamento contra personam», dice Maurizio Gasparri, si pronunci il Quirinale.

Dal Pd arrivano messaggi discordanti. Il responsabile Riforme Luciano Violante è cauto: su voto palese o segreto, dice, «deciderà il Senato». Ma il partito è tentato, diviso. Per uno Stefano Esposito sicuro che l'accodarsi ai grillini è stato «una sciocchezza», c'è una Pina Picierno favorevole ad abolire il segreto dell'urna. D'altronde, timori di divisioni tra i democratici li hanno espressi anche Laura Puppato e Felice Casson, ricorda il grillino Michele Giarrusso: «Per cambiare il regolamento - insiste - non servono tempi biblici. Non abbiamo timore per come voteranno i nostri colleghi ma per come potrebbero votare gli altri».

La richiesta M5S-Pd e Lega arriverà proprio alla vigilia del voto di mercoledì. E intanto la Giunta riapre oggi i lavori, con la discussione della relazione di Andrea Augello contraria alla decadenza. Per Schifani, almeno nell'immediato, non c'è il ritiro dei ministri Pdl se mercoledì il voto boccerà Augello. «Abbiamo la seria e profonda consapevolezza - dice - di avere la responsabilità di guidare un esecutivo di larghe intese voluto dal capo dello Stato, siamo colpiti e feriti dall'atteggiamento di un alleato che si sta scagliando contro il leader del nostro partito immeritatamente». Ma l'aria rimane tesa. E oggi Carlo Giovanardi del Pdl illustrerà in Giunta le 8 «macroscopiche anomalie» che minano il giudizio sulla decadenza di Berlusconi. Dalle assoluzioni in Cassazione sugli stessi fatti del processo Mediaset arrivato alla condanna, alle rivelazioni sull' «animosità» del giudice Esposito per il Cavaliere, dalle irregolarità della legge Severino alla sua applicazione retroattiva. Per il «solo» cittadino Berlusconi.

Commenti

maxispanico

Lun, 16/09/2013 - 08:50

Beh, direi che, con l'Italia, seconda potenza industriale dell'Europa, una Ferrari guidata da piloti chiechi, sull'orlo di un burrone, i super pagati e "super impegnati" senatori dovranno perdere tempo a fare una modifica di regolamento invece di concentrarsi su cose serie. Si effettivamente la colpa dello svacello italiano e' di Berlusconi: - ha mancato, quando ne aveva la possibilita' di dare una radicale inversione alla dendenza decadente: - le forze politiche della opposizione berlusconiana sono troppo concentrate a far fuori il loro nemico, anzicche' lavorare per risollevare le sorti di questa nazione. Aiuto!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 16/09/2013 - 08:52

poveri i grulli....dobbiamo comprendere le loro frustazioni: sono considerati i cugini minori del PD.... :-) inevitabile che facciano porcate....

morghj

Lun, 16/09/2013 - 08:57

Al di là delle solite idiozie che i nostri politici sparano quotidianamente, che lasciano il tempo che trovano, la questione è molto semplice. Il PDL deve rendere conto di quello che fa ai propri elettori, e gli elettori PDL, nella quasi totalità, pretendono che se il PD propone solamente di cambiare il regolamento del senato, e quindi le regole in vigore da sempre, per colpire Berlusconi, il giorno stesso i ministri PDL usciranno dal governo, e la legislatura sarà finita. AMEN Av salut. Morghj

mortimermose

Lun, 16/09/2013 - 08:58

Porcata, porcata!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 16/09/2013 - 08:59

Siccome ho espresso il mio parere secondo cui ritengo opportuno che Berlusconi farebbe bene a dimettersi prima di essere inevitabilmente "cacciato" dal Senato, stante la volontà concorde della "maggioranza" dei suoi nemici, ieri sono stato criticato da qualcuno che dice che io "non ho capito". Rispondo a chi mi ha criticato dicendo che il Cav dovrebbe dimettersi non solo perché si tratterebbe di una presa d'atto della situazione a lui sfavorevole, ma anche perché mi pare sia corretto accettare pure le sentenze ingiuste, SEMPRE CHE NON SI VOGLIA ROVESCIARE LA DEMOCRAZIA. Ciò mi sembra vada fatto pure in presenza di una DEMOCRAZIA FORTEMENTE “MALATA” come la nostra, malata di VETEROCOMUNISMO di marca PD e di NEO POPULISMO stile M5S, atteggiamenti che si somigliano molto, anche se conflittuali.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 16/09/2013 - 09:03

Ripeto da ieri. In base a quanto affermato dalle "voci" che nel bel paese parlano a nome del PD emerge che secondo la sinistra: 1) Il senato DEVE decretare l'espulsione del Cav "perché le SENTENZE SI RISPETTANO"; 2) Il voto NON deve essere fatto a scrutinio segreto perché così hanno deciso loro, tanto più che le DISPOSIZIONI VIGENTI "SI POSSONO MODIFICARE". INVECE, se la partita si giocasse a ruoli invertiti e l'espulsione dal parlamento dovesse toccare ad un loro furbacchione coinvolto in qualche “scandaletto non aggiustabile", come un giorno fatalmente accadrà, i sinistri direbbero: 1) Che il Parlamento è un POTERE SOVRANO, per cui può decidere in base a ragioni "politiche", sulla base del principio di ripartizione dei poteri dello Stato a noi trasmesso da Montesquieu; 2) Che il voto segreto SI IMPONE per consentire ai parlamentari di VOTARE SECONDO COSCIENZA. Per giungere a questa seconda conclusione basta ripercorrere con la memoria la storia della Repubblica e del PCI-PD: a casa loro è sempre giusto ciò che al momento conviene a loro.

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Lun, 16/09/2013 - 09:06

Neanche avete il coraggio di farvi vedere in faccia.

epc

Lun, 16/09/2013 - 09:08

Ma che questione di pulizia..... Il voto palese è proprio la cosa che permette ai PARTITI di forzare la mano ai singoli parlamentari, "costringendoli" a votare come vuole il partito e non secondo la propria coscienza o personale opinione...... Strano che proprio il M5S, che starnazza continuamente contro i partiti, non si renda conto che in questo modo difende i metodi del partitismo all'italiana....

epc

Lun, 16/09/2013 - 09:08

Ma che questione di pulizia..... Il voto palese è proprio la cosa che permette ai PARTITI di forzare la mano ai singoli parlamentari, "costringendoli" a votare come vuole il partito e non secondo la propria coscienza o personale opinione...... Strano che proprio il M5S, che starnazza continuamente contro i partiti, non si renda conto che in questo modo difende i metodi del partitismo all'italiana....

Totonno58

Lun, 16/09/2013 - 09:14

Gent.ma dott.ssa Greco, il concetto di "PORCATA" lasciamolo ad altri individui più meritevoli...i guagliuncielli del M5S presenteranno una proposta e vediamo che succede, ok?poi si vada a chiedere anche alla lega come mai è d'accordo...

simone_ve

Lun, 16/09/2013 - 09:21

Il voto palese dovrebbe essere un obbligo. I parlamentare stanno dove stanno perché votati ( o per lo meno dovrebbe essere così). Dovrebbero rappresentare il volere del popolo attraverso il voto. Se non fosse così e potessero decidere senza rendere conto a nessuno che ci stanno a fare le votazioni?

mortimermose

Lun, 16/09/2013 - 09:21

Qual'è il problema a votare a scrutinio palese??

giovanni PERINCIOLO

Lun, 16/09/2013 - 09:32

Sbaglio oppure l'articolo 67 della "sacra" carta dice che il parlamentare non ha "vincolo di mandato"??? Che Grillo dica le solite cazzate va bene a che epifani e trinariciuti che un giorno si e l'altro pure si rifanno al dettato della "sacra" carta si accodino, per semplice interesse di bottega, a grillo fa veramente schifo. Cosi come trovo indecente che il presidente del senato, cercando di prendere per i fondelli i cittadini tutti, consiglia semplicemente di cambiare il regolamento del senato fingendo di ignorare che cosi si viene comunque meno al dettato dell'articolo 67 della Costituzione. Evidentemente, e come ci hanno abituato da tempo,i trinariciuti considerano che le regole vanno applicate solo quando fa loro comodo. E il sommo custode della "sacra carta" brilla per la sua assenza, vero re giorgio??? nulla da dire in proposito???

Gioa

Lun, 16/09/2013 - 09:33

PERCHE' NON ACCELLERATE SIGNORINI 5DI CHE NON SI SA STELLE NO DI CERTO...LA PORCATA PER VOI?...ACCELLERA ACCELLERA GRILLO URLANTE, NE AVETE FATTE TANTE DI PORCATE CHE NON SAPETE PIU' COME REALIZZARLE...GIA': IO NON C'ERO SE C'ERO DORMIVO...

giovanni PERINCIOLO

Lun, 16/09/2013 - 09:36

Sbaglio oppure l'articolo 67 della "sacra" carta dice che il parlamentare non ha "vincolo di mandato"??? Che Grillo dica le solite cazzate va bene ma che epifani e trinariciuti che un giorno si e l'altro pure si rifanno al dettato della "sacra" carta si accodino, per semplice interesse di bottega, a grillo fa veramente schifo. Cosi come trovo indecente il presidente del senato che, cercando di prendere per i fondelli i cittadini tutti, consiglia semplicemente di cambiare il regolamento del senato fingendo di ignorare che cosi si viene comunque meno al dettato dell'articolo 67 della Costituzione. Evidentemente, e come ci hanno abituato da tempo, i trinariciuti considerano che le regole vanno applicate solo quando fa loro comodo. E il sommo custode della "sacra carta" brilla per la sua assenza, vero re giorgio??? nulla da dire in proposito???

Gianfranco__

Lun, 16/09/2013 - 09:38

a prescindere che la decadenza è un atto dovuto, trovo assolutamente inopportuna questa modifica al regolamento. Le regole e le leggi devono essere rispettate da tutti. Il PD non deve piegarsi alla volontà di quei personaggi senza ne capo ne coda che fanno capo al loro giullare.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 16/09/2013 - 09:39

personalmente in via di principio ritengo sacrosanto il voto segreto su alcune questioni,questa per esempio.Una modifica in corsa sarebbe non. cobdivisibile e credo e spero non si arrivi.Piuttosto sul voto di decadenza in senato,mi pare evidente che il pd si giochi gran parte del suo congresso e delle sue battaglie interne,con chi viol far saltare tutto e prendersi il partito per tornare al voto,e chi vuol lasciare in vita il governo tenendosi il partito,e' chiaro che il voto segreto permette a tutti questi personaggi di giocarsi la loro partita e credo che alla fine B. ne potrebbe ben usufruire

giovanni PERINCIOLO

Lun, 16/09/2013 - 09:42

Se il voto segreto non serve a nulla potrebbero spiegarmi i grullini, i trinariciuti e i leghisti a cosa serve strapagare una pletora di "onorevoli" totonoi

Ritratto di ...zzTop.

...zzTop.

Lun, 16/09/2013 - 09:52

la porcata è quella che ha fatto la "banda dei 101" a prodi osannandolo di mattina e pugnalandolo alle spalle il pomeriggio..grazie al voto segreto gli elettori non conosceranno mai il nome dei TRADITORI piddini nominati grazie al PORCELLUM che sono ancora tutti al loro posto in parlamento a fare i ..ZZI loro

giovanni PERINCIOLO

Lun, 16/09/2013 - 09:53

Se il voto segreto non serve a nulla come reclamano i grullini, i trinariciuti e i leghisti potrebbero spiegarmi a cosa servono tutti questi parlamentari strapagati e spreconi mandati in parlamento solo a schiacciare un bottone come da comando del « domatore » ??? A questo punto basta sostituirli tutti dei branchi di scimmie ben addestrate e un parlamentare per partito che faccia da capobranco. Poi tutto satrà meno costoso e più semplice, il capobranco mostrerà alle sue scimmie, ad esempio, una banana per il si, due banane per il no, e tre banane per la cheda bianca e tutto sarà risolto come vuole il domatore grillo, quello che per primo e meglio é riuscito a meglio ad addestrare il suo branco facendogli pure firmare un impegno solenne! In alternativa suggerisco un solo parlamentare per partito in funzione di portavoce e tutti gli altri a casa, meglio a lavorare! Se questa é l’idea di « democrazia » di tutti i summenzionati « democratici » meglio espatriare finché si é in tempo !

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 16/09/2013 - 09:56

Mi sembra di essere arrivato da poco dalla luna. Ma di cosa state parlando? Ma non sapete che molte centinaia di decisioni politiche, forse migliaia, di vario tipo, sono state assunte nel parlamento italiano a scrutinio segreto? Ora qualcuno, nel timore che l'urna possa salvare Berlusconi da una sicura "cacciata", invoca il voto palese? Non che poi sarebbe una cattiva idea, sia chiaro, ma allora dovrebbe essere trasformata in norma ed essere sempre valida, non solo quando fa comodo, addirittura cambiando i regolamenti secondo convenienza.

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 09:59

02121940 concordo con lei ma sono quasi sicura che BERLUSCONI lo farà il passo indietro perchè qualunque cosa dicano i sinistri quell'uomo è uno STATISTA e tiene a cuore L'ITALIA .poi di certo non scomparirà anzi penso che così proprio come i fantasmi sono quelli che fanno più paura a chi non ha la coscienza pulita . e finchè DIO vorrà BERLUSCONI CI SARA'sperando che chi lo segue abbia la voglia di imparare a fare invece che parlare .Casini ci è bastato ed avanzato .

ale76

Lun, 16/09/2013 - 10:18

Chi di legge ad personam ferisce, di legge ad personam perisce...

Ritratto di ...zzTop.

...zzTop.

Lun, 16/09/2013 - 10:19

bruna.amorosi - a volte RITORNANO

doppiobleah

Lun, 16/09/2013 - 10:23

Capiamoli, come potrebbero eventualmente "monetizzare" il loro voto, se non fosse segreto?

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 10:36

da questa mattina tutte le menti eccelse della così detta sinistra stà urlando che finalmente andando via BERLUSCONI si avrà un parlamento normale ,ma secondo la loro intelligenza chi da ieri ha votato M.S oppure PDL ,O DOMANI VOTERA' FORZA ITALIA .voteranno a sinistra? bene posso assicurare senza nessuna esitazione che si stanno prendendo in giro da soli .RENZI poteva diventare un buon traghettatore ma ha perso .quando uno vuole essere politico DEVE sapere da quale parte stare .ma si è dimostrato lo ZERO ASSOLUTO .PERCIO' E' E SARA' SEMPRE BERLUSCONI .se ne faccia una ragione signora AGRIPPINA . però una cosa riconosco a RENZI è più stupido di CASINI si è tradito da solo .

linoalo1

Lun, 16/09/2013 - 11:02

Ma quanta paura hanno PD e M5S che,qualcuno dei loro,voti liberamente?Forse perchè sanno che stanno facendo una porcata?O forse perchè hanno paura di Berlusconi,vista l'imminenza delle ormai inevitabili elezioni che il PD vuole da un pezzo?

Libertà75

Lun, 16/09/2013 - 11:03

@agrippina, condivido con lei il pensiero. Cambiare le carte ora è un segnale di persecuzione deliberata. Fossi nel Cavaliere lascerei che il PD faccia questo percorso, più palese di provvedimento ad personam di questo non ne esiste nessuno. Vero è che con il voto segreto molti dalemiani e lettiani potrebbero salvare SB o meglio avendo la possibilità di chiedere parere a consulta e strasburgo troverebbero cosi il modo di rimandare. Del resto 6 mesi in più pur di non sentire che lui è vittima, io glieli darei, che stia pure lì e che intanto si occupino di problemi veri del Paese.

giovannibid

Lun, 16/09/2013 - 11:07

tanto i BUFFONI alle prossime elezioni spariranno come i comunisti. Ridere in momenti di crisi è una cosa che fa VOMITARE grillo e compagnucci di merende preparatevi ad andare in onda sulle televisioni locali tanto non avrete molto seguito VIVA LA LIBERTA'

morghj

Lun, 16/09/2013 - 11:26

Leggo che ci si spertica in mille motivazioni che giustificano la modifica della norma sul voto segreto in senato. Certo sarebbe sicuramente giusto che le votazioni in parlamento avvengano sempre a scrutinio palese, la regola attuale va certamente cambiata, ma il giorno successivo al verdetto sulla decadenza di Berlusconi, non prima, altrimenti è chiaro anche agli imbecilli che si tratterebbe di una modifica ad personam, e ciò non si può fare. Vero caro PD? Av salut. Morghj

disaccordo

Lun, 16/09/2013 - 11:41

@giovannibid, ridere NEGANDO la crisi invece?

ilbarzo

Lun, 16/09/2013 - 11:43

Potro' pure sbagliarmi,ma ho il vago presentimento che questi grillini siano i peggiori del parlamento.A loro piace far solo molto casino e tante sceneggiate,ma in effetti non hanno assolutramente nulla da proporre.Gli suggerisco di andare a raccogliere i pomodori,assieme ai marocchini,perlomeno si renderebbero utili,visto che lo stipendio lo prendono.

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 11:45

siccome questi kompagni vogliono fare una cosa nuova perchè almeno fino ad oggi c'era il voto segreto e vorrebbero toglierlo bene allora si faccia insieme la legge che vieta i ribaltoni perciò da subito fuori dal parlamento tutti quei finti politici che per pura questione di coscienza facevano ciò che volevano . ASPETTO RISPOSTE SENSATE .

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 11:57

@bruna.amorosi- A Bruna rileggiti il tuo post delle 10.36 e dimmi se ci capisci qualcosa di quel che hai scritto. Magari a me fammi un disegnino, se vedo le figure, capisco meglio!

squalotigre

Lun, 16/09/2013 - 11:58

Gianfranco__- Dove c'è scritto che la decadenza di un parlamentare condannato in via definitiva sia un atto dovuto? Se così fosse non ci sarebbe bisogno di una commissione che ha gli stessi poteri della magistratura (prevista dalla Costituzione, quella più bella del mondo) e che NON E' ASSOLUTAMENTE TENUTA a conformarsi alle sentenze. Il problema poi non è questo. Il problema è che si vuole cambiare il regolamento mentre la partita è in atto. Sarebbe come se un arbitro di calcio cambiasse le regole del fuorigioco mentre sta svolgendosi un incontro di calcio. E poi c'è gente come lei che parla di leggi ad personam. Ma non vi vergognate neanche un po'?

NelloCoppola

Lun, 16/09/2013 - 12:04

Perchè viene considerata una porcata togliere il voto segreto ? Io elettore voglio sapere in che modo il senatore o deputato ha votato in modo che un domani se si presenta alle elezioni (se cambiano la legge elettorale), io mi possa regolare. Quel giorno tu hai votato in quel modo ma io non ero daccordo, per cui oggi che mi chiedi il voto io non te lo do..... Dov'è lo scandalo o la porcata del voto palese ? Nello

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 16/09/2013 - 12:04

Bruna.Amorosi,le chiedo scusa ma non ho capito nulla del suo post.Cosa centra Renzi?di cosa si lamenta lei se e' tra coloro che non ha mai avuto dubbi sul suo voto,di certo non e' che puo' mettersi nei panni drgli indecisi,lasci perdere non le fa onore in relazione alla sua incrollabile ed incontrovertibile fede personale nel suo leader.Continui pure a sostenerlo legittimamente.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 16/09/2013 - 12:11

XGERICO come è caduto in basso lei! per capire qualcosa fa come gli autistici: con le figurine comunica le sue esigenze.... :-) le dò un consiglio: lasci stare la politica, se non riesce a capire non è colpa nostra, ma della natura che purtroppo le ha donato quello che aveva.... :-)

Ritratto di serjoe

serjoe

Lun, 16/09/2013 - 12:12

Tra porcellum e porcata la giornata si fa grassa.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 16/09/2013 - 12:14

Bruna.Amorosi ore11.45, lei fa delle proposte che con la democrazia parlamentare in cui il parlamento sovrano in quanto eletto ed espressione del popolo che gli conferisce la Sovranita',e' deputato a dare e togliere la fiducia al governo ,e quindi a cbiare le maggioranze che lo sostengono.Per questo i deputati sono senza voncoli di mandato,per poter essere liberi di svolgere le loro funzioni senza alcun ricatto e ricattatori e facendo le scelte che ritengono piu' opportune nell'interesse della nazione e non del partito.Se non le sta bene proponga il televoto

Libertà75

Lun, 16/09/2013 - 12:16

@disaccordo, credo che se vede Letta e compagnia parlare che siamo fuori dalla crisi non noterà molta differenza con SB quando sorridendo diceva le stesse cose. Compito di chi governa è diffondere l'ottimismo (ma guarda che strano, lo dice pure Renzi). Che in Italia 1 anno e mezzo di Monti senza alcun segnale di speranza, ma solo tasse e pessimismo, ha accentuato la crisi lo può vedere anche lei. E con il senno di poi dovrebbe rimpiangere chi sorrideva dicendo che la crisi non c'era, visto che poi la situazione è solo peggiorata. Ma va bene, ammetto che c'è gente che prefiresce vivere nel pessimismo, tuttavia ciò non fa bene all'economia.

Ritratto di Zione

Zione

Lun, 16/09/2013 - 12:31

Perbacco, certi agitati ed Emeriti Cialtroni, nell'imminenza della votazione SEGRETA al Senato per cercare di far decadere dalla carica di senatore il Cavaliere del LAVORO Silvio Berlusconi, evidentemente molto mal Consigliati (dal Giudiciume ?) VORREBBERO cambiare le regole del gioco quando già ci sono le carte in tavola e dopo aver visto di non avere un Jolly in mano, ma neanche un asso da calare a terra per cercare di vincere la partita e credono così Stupidamente, di poter BARARE senza pagare Pegno; ma il POPOLO Vigila.

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Lun, 16/09/2013 - 12:36

il voto palese di certo è una forzatura per i parlamentari votanti..non voterebbero in assoluta "libertà di coscienza"..come statuisce l'art 15 della costituzione italiana ... SEMPLICE NO?? "CAPISCIAMME" .....ergo sarebbe una decisione CONTRA PERSONAM.

_ordnI_

Lun, 16/09/2013 - 12:40

@giovanni PERINCIOLO Non capisco cosa c'entra il voto segreto con il non vincolo di mandato...anche se il voto è palese ogni parlamentare può votare come vuole, al massimo il partito lo espelle ma nessuno gli può togliere la carica. Detto questo a mio avviso ogni voto dovrebbe essere palese così che gli elettori possano conoscere l'operato dei vari eletti. Poi è chiaro che ogni partito vuole l'uno o l'altro a seconda delle convenienze nelle varie votazioni, è qui che sta il ridicolo delle richieste di M5S e PD.

no b.

Lun, 16/09/2013 - 12:55

avete paura eh??

Marco R

Lun, 16/09/2013 - 13:23

Ricordo ai corti di memoria, praticamente tutti i lettori del giornale "Il giornale" mi pare di capire dai commenti, che la porcata (così come viene definita la trasparenza sulla votazione, il voto segreto non dovrebbe esistere ma tant'è, a certe persone piace così) si rende necessaria a seguito delle dichiarazioni di Giovanardi Carlo Senatore PDL(tramite google potrete trovare mille link in merito ed approfondire, se mai vi può interessare approfondire)di cui lascio breve stralcio "Col voto segreto io prevedo che i grillini voteranno per Berlusconi e poi diranno, un secondo dopo, che sono stati gli altri a salvarlo". Da qui tutto il resto.

mortimermose

Lun, 16/09/2013 - 13:50

bruna.amorosi, ecco, speriamo che dio non voglia più....

wotan58

Lun, 16/09/2013 - 14:12

@MarcoR, quello che scrive è la cartina al tornasole dello sfascio in cui questo paese è ridotto per la totale mancanza di etica di una casta che ben rappresenta il paese. Nel caso specifico, non credo ci debba essere dubbio sul fatto che è inaccettabile cambiare il regolamento prima di votare sulla decadenza di Berlusconi. Ma in generale, è un fatto che trincerandosi dietro il voto segreto fornisce la possibilità ai cosiddetti "eletti" (dalle segreterie dei partiti) fare i propri porci comodi, in virtù del mandato di rappresentanza fregandosene del Popolo Italiano e tradendone le sacrosante aspettative. E talvolta (o spesso?) anche in modo illegale. Libertà individuale contro trasparenza? Beh, credo che sia il momento di scegliere la trasparenza.

wotan58

Lun, 16/09/2013 - 14:12

@MarcoR, quello che scrive è la cartina al tornasole dello sfascio in cui questo paese è ridotto per la totale mancanza di etica di una casta che ben rappresenta il paese. Nel caso specifico, non credo ci debba essere dubbio sul fatto che è inaccettabile cambiare il regolamento prima di votare sulla decadenza di Berlusconi. Ma in generale, è un fatto che trincerandosi dietro il voto segreto fornisce la possibilità ai cosiddetti "eletti" (dalle segreterie dei partiti) fare i propri porci comodi, in virtù del mandato di rappresentanza fregandosene del Popolo Italiano e tradendone le sacrosante aspettative. E talvolta (o spesso?) anche in modo illegale. Libertà individuale contro trasparenza? Beh, credo che sia il momento di scegliere la trasparenza.

Angelo48

Lun, 16/09/2013 - 14:21

Beh, bisogna ammetterlo: i komunisti in questi ultimi anni son proprio cambiati. Oggi chiedono a furor di popolo, che le Leggi, le norme statutarie e le sentenze vanno rispettate e che il Parlamento si liberi definitivamente dei condannati a qualunque titolo. Proposito meritorio, non c'è che dire. Ma alcuni anni fa, come la pensavano e - soprattutto - come si comportavano rispetto alle Leggi, alle norme e alle sentenze? Certamente in modo diverso, specie se ad incappare nelle maglie della Giustizia era un loro "figliol prodigo". Come il famoso caso di tal FRANCESCO MORANINO deputato comunista che fu accusato e condannato in via definitiva all’ergastolo per omicidio plurimo aggravato e continuato ed occultamento di cadavere . Il comunista Moranino si sottrasse all'epoca alla cattura, espatriando clandestinamente in Cecoslovacchia per ricevere successivamente,sotto pressione politica dal Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi, la commutazione della pena in dieci anni di reclusione. A quel punto sarebbe potuto rientrare in Italia, ma vi rinunciò fino a quando non gli arrivò la grazia dal Pres. della Repub. Saragat. Appena rientrato in patria, il PCI e il PSIUP lo candidarono a senatore in quel di Vercelli permettendogli quindi di tornare in Parlamento. Oggi assistiamo invece, all'indignazione gridata verso una improbabile richiesta di grazia da parte del nemico Silvio che mai arriverà; così come assistiamo ad una quotidiana indignazione contro chi vorrebbe non far decadere il nemico Silvio dal titolo di senatore. Decisione che - tra l'altro -comunque arriverà da parte dei giudici entro 1 mese circa, quando verrà sancito definitivamente il periodo necessario(almeno 1 anno)di DIVIETO di ricoprire incarichi pubblici per Silvio. Cui prodest dunque tutto questo gran sbraitare su voto palese o segreto? E la norma (quella che andrebbe rispettata a loro dire)che prevede la segretezza del voto, che fine fa? Ahh, capisco: c'è la corsa a dimostrare al Paese intero, chi è colui che riesce ad eliminare il mostro dallo scenario politico nostrano. Cosa non è cambiato dunque nella sx italiana? Non è cambiato il metodo del DOPPIOPESISMO: quel che è vietato ai nemici è permesso a noi. Come - ad esempio - l'editto lanciato in campagna elettorale riguardante la presentazione della famose "liste pulite" di cui tanto si son vantati di aver promosso. Amici, potremmo tranquillamente insieme verificare se essi son passati veramente dalle parole ai fatti, ma occorrerebbero 100.000 caratteri per dimostrarvelo. Comunque se ne avrò tempo, provvederò con immediatezza ad informarvi in tal senso. Ed allora, ci sarebbe da sbellicarsi dalle risate, ve lo assicuro!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 16/09/2013 - 14:26

Porcata? La porcata è eleggere un proprio rappresentante e non potere verificare se fa quello per cui è stato eletto. Bravi grillini!

giovanni PERINCIOLO

Lun, 16/09/2013 - 14:36

x _ordnI_. Perché lei sa quale parlamentare ha eletto??? sopratutto in mancanza di preferenze?? Se poi tutti i parlamentari devono essere "obbligati" a votare come deciso dal partito, voto segreto o palese nulla cambia, non vedo la necessità di una costosa pletora di pigiabottoni che non hanno diritto alle proprie opinioni ma devono votare come deciso dal partito. Risparmiamo tempo e denaro e non pensiamoci più!

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 14:48

Stò notando nei vari commenti che certe persone parlando di onore certo non gli fa onore PRETENTENDO di cambiare le leggi a loro piacimento quelle si quelle no . anche in SENATO c'è una legge che dice ci voglia il voto segreto quando si tratta di questione a persona .ma si sa oramai la democrazia è sparita in ITALIA

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 16/09/2013 - 14:51

@bruna.amorosi- Noto che lei è una delle persone più bersagliate dai “bersaglieri” di sinistra, mentre io mi salvo, forse anche perché raramente torno a rileggermi. Nella circostanza sono lieto che lei concordi con me. Del resto anche io, come lei, penso che un Berlusconi fuori dal parlamento sarà più forte di prima, sempre che il Pdl non provochi la caduta di Letta, con ciò facendo un grosso piacere ai “duri” ed ai “puri” del PD, cioè ai sinistri di Epifani e ai “furbetti” con lo scudo crociato seguaci di Renzi, tutti i quali non aspettano altro che sbarazzarsi dell’attuale governo (Letta compreso, naturalmente) per rilanciare la guerra “di religione” nel paese più tassato del mondo.

precisino54

Lun, 16/09/2013 - 15:25

Il sen Giovanardi può evitare di illustrare le macroscopiche anomalie, perché ampiamente note ai membri la giunta, che fanno orecchio da mercante ignorando, anzi volutamente facendo finta che queste non abbiano portato all’aberrante sentenza. Il punto è semplice, da decenni il Pd ha cercato di far fuori B e non c'è riuscito neanche giudiziariamente, quest'ultima sentenza manifestamente falsata da tutta una serie di "anomalie" ha finalmente dato quello che cercavano disperatamente, e pensa di farli ragionare? Tempo perso, neanche utile per eventuali e improbabili questioni future.

precisino54

Lun, 16/09/2013 - 15:28

Il sen Giovanardi può evitare di illustrare le macroscopiche anomalie, perché ampiamente note ai membri la giunta, che fanno orecchio da mercante ignorando, anzi volutamente facendo finta che queste non abbiano portato all’aberrante sentenza. Il punto è semplice, da decenni il Pd ha cercato di far fuori B e non c'è riuscito neanche giudiziariamente, quest'ultima sentenza manifestamente falsata da tutta una serie di "anomalie" ha finalmente dato quello che cercavano disperatamente, e pensa di farli ragionare? Tempo perso, neanche utile per eventuali e improbabili questioni future.

Ritratto di Kayleigh

Kayleigh

Lun, 16/09/2013 - 15:28

Ma come, il partito degli onesti immacolati ha paura del voto segreto?!

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 15:37

@mortimermouse- Heeeeeeeeeee MORTIMER, Ieri non ho avuto il piacere di leggerti , ed oggi ti sfoghi pure ha rispondere per conto terzi. Allora e vero sei come le "caccole" che stanno sotto i banchi di scuola, sei da per tutto!

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 15:41

signor 02121940 sa cosa le dico a me questi tromboni proprio non mi sfiorano possono urlare quello che vogliono ma il mio pensiero lo dico e..anzi lo ridico se proprio strillano troppo .sono vecchietta si è fatta una guerra per farci votare e tornare alla democrazia ,perciò non saranno questi 4 o 5 kompagni pagati dal partito per dar fastidio a farmi desistere .si stancheranno creda a me ,ho la testa dura io .auguri a lei .

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 16:17

@Angelo48- Angelo caro, su Moranino, hai "scopiazzato" un'inesattezza. Ora sta a te trovarla.

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 16:33

@02121940- Mi scusi se mi intrometto, ma la signora (sic) in oggetto. non e che è "bersagliata" ma viene "ripagata" in modi diversi (un po più civili di lei)in quanto a suo tempo la stessa si augurò la morte di mia madre, senza colpo ferire da parte mia. Pensi che si stava discutendo sul forum del Savoia che aveva ucciso a fucilate un povero ragazzo che dormiva in barca. Lei se ne usci che "sarebbe stata contenta che davanti al fucile ci fosse stata mia madre"! Perciò credo che fino ad oggi da parte mia sia tutto lecito, senza augurare la morte di chicchessia! Occhio a come si "comporta" con la signora!

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 16:35

-@02121940- Mi scusi se mi intrometto, ma la signora (sic) in oggetto. non e che è "bersagliata" ma viene "ripagata" in modi diversi (un po più civili di lei)in quanto a suo tempo la stessa si augurò la morte di mia madre, senza colpo ferire da parte mia. Pensi che si stava discutendo sul forum del Savoia che aveva ucciso a fucilate un povero ragazzo che dormiva in barca. Lei se ne usci che "sarebbe stata contenta che davanti al fucile ci fosse stata mia madre" (già morta da tempo)! Perciò credo che fino ad oggi da parte mia sia tutto lecito, senza augurare la morte di chicchessia! Occhio a come si "comporta" con la signora!

Angelo48

Lun, 16/09/2013 - 16:48

xgerico: io non vorrei rovinare il bel rapporto che ho con te. Sapessi quante volte in questi giorni avrei potuto farti notare le inesattezze che scrivi, eppure non l'ho fatto. Ora sta a te che non scopiazzi ma che tutto sai, dirmi quale inesattezza ho scritto. Aspetto ansioso. Fallo sapere a tutti, coraggio!

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 17:28

sentir dire delle baggianate da certi imbecilli è tutto dire della loro onestà ma è normale per un quaquaraquà girarsi la frittata come vuole .non è che voglia scusarmi NON HO NIENTE PER CUI DOVREI FARLO ma risposi a quel post solo dicendo che SE LE AVESSE FATTO PIACERE SE DAVANTI A QUEL FUCILE CI FOSSE STATA SUA MADRE .tutto quì ma per sua fortuna quella poveretta era già morta altrimenti si sarebbe vergognata ad avere un figlio così .che poi quel ignorante di xgerico mi ha bersagliata di rimproveri per cose che ha capito solo lui nella sua malafede .

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 18:21

@Angelo48- I testi scrivono che la grazia la rifiutò. Ti risulta? E non ti arrabbiare!

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 18:25

@bruna.amorosi . A stronzetta, non rigirare la frittata ad uso e consumo proprio.

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 18:38

@ Angelo48@ Francesco Moranino COPIATO! Nato a Tollegno (Vercelli) il 16 febbraio 1920, deceduto a Grugliasco (Torino) il 18 giugno 1971, operaio e poi tecnico tessile. Nel 1940 si era iscritto al Partito comunista clandestino e già l'anno dopo era finito davanti al Tribunale speciale. Condannato a 12 anni di reclusione, Moranino fu detenuto a Civitavecchia sino alla caduta del fascismo. Il tempo di tornare a casa ed eccolo organizzare, nel settembre del 1943, con il nome di battaglia di "Gemisto", le prime formazioni partigiane nel Biellese. Dopo essere stato comandante del distaccamento Garibaldi "Pisacane", "Gemisto" assunse il comando della 50ª Brigata Garibaldi che diresse sino a quando gli fu affidato l'incarico, prima di comandante e poi di commissario politico della XII Divisione Garibaldi "Nedo". Alla Liberazione, "Gemisto" divenne segretario della Federazione comunista biellese e valsesiana e fu quindi eletto nel 1946 deputato alla Costituente. Sottosegretario alla Difesa nel terzo governo De Gasperi, Moranino fu rieletto deputato nel 1948. Nel 1951 fu nominato segretario della Federazione mondiale della gioventù democratica. Nello stesso anno una montatura giudiziaria, che aveva come obiettivo la Resistenza nel suo complesso ("Gemisto" era stato accusato dell'eliminazione di sette persone, avvenuta nella zona partigiana controllata dalla sua formazione), costrinse Moranino a riparare in Cecoslovacchia per sfuggire all'arresto. Rieletto parlamentare nel 1953, Moranino poté tornare in Italia, ma dovette di nuovo riparare all'estero, quando una maggioranza di centrodestra votò alla Camera l'autorizzazione a procedere nei suoi confronti. Processato in contumacia, nel 1956, "Gemisto" fu condannato all'ergastolo. Era così evidente l'intento persecutorio contro il comandante partigiano che, nel 1958, il presidente della Repubblica, Giovanni Gronchi, decretò la commutazione della pena in dieci anni di reclusione. Il provvedimento avrebbe consentito a Moranino di tornare in Italia, ma il comandante partigiano rifiutò di accettare questa sorta di grazia. Rimpatriò soltanto quando fu ufficialmente riconosciuto che i fatti di cui era accusato erano "atti di guerra" (tra l'altro non da lui ordinati), connessi con la Guerra di Liberazione e quindi giuridicamente legittimi. Rientrato in Italia, Moranino fu eletto, nel 1968, senatore nel collegio di Vercelli con 38.446 voti. Morì, tre anni dopo, stroncato da un infarto.

bruna.amorosi

Lun, 16/09/2013 - 20:24

stronzo ci sarai tu e tutta la tua spocchiosa malafede rimetti il post e fallo leggere a tutti dopo parlerai STRONZO CON 7 ESSE .

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 20:54

@bruna.amorosi Cara vecchia ed emerita rincoglionita, ignorante, (che non sa le cose), sei tu che devi riproporre il tuo vecchio post e non "trascrivere" cose mai scritte da parte tua. Sei tu che devi DIMOSTRARE che non dico il vero e non IO.

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 20:55

-@bruna.amorosi Cara vecchia ed emerita rincoglionita, ignorante, (che non sa le cose), sei tu che devi riproporre il tuo vecchio post e non "trascrivere" cose mai scritte da parte tua. Sei tu che devi DIMOSTRARE che non dico il vero e non IO.

Angelo48

Lun, 16/09/2013 - 21:02

xgerico: comincio col dirti che se non vuoi farmi arrabbiare, devi evitare di fare l'ironico con me. Con te non l'ho mai fatto. Certo che occorre affidarsi ad altre fonti di informazione, non potendo nessuno di noi sapere tutto; perciò è ironico scrivere "scopiazzato". Tu conoscevi personalmente questa storia per caso? Vengo alle tue precisazioni. Dove sarebbe dunque nel tuo racconto, la mia inesattezza? Ora io dovrei dirti alcune cose in merito al mio racconto che tu non hai ben inteso, ma preferisco evitare toni duri ed evidenziarti solo quanto segue. Tu scrivi: "..Rimpatriò soltanto quando fu ufficialmente riconosciuto che i fatti di cui era accusato erano "atti di guerra" (tra l'altro non da lui ordinati), connessi con la Guerra di Liberazione e quindi giuridicamente legittimi.." Parto da quando dici ufficialmente riconosciuti. Da chi? Da una sentenza? No! Chi dichiarò poi "giuridicamente legittimi" quegli atti che portarono all'eccidio di 7 persone? Un tribunale? No. Il tribunale lo condannò definitivamente ed i miei testi di riferimento parlano di forti pressione dell'ANPI sull'allora Pres. della Rep. Ora ti faccio meglio capire perché ho riportato questa storia. Anche oggi ci sono esimi esperti di Diritto ed esimi Costituzionalisti che sollevano dubbi sulla sentenza contro Silvio e sull'applicazione retroattiva della Legge Severino; ma a sx cosa si dice? Non ci importa se la sentenza sembra "anomala": essa va comunque rispettata ed applicata. Volevo quindi dimostrare come a sx, le sentenze si rispettano e si applicano quando ad incappare nelle maglie della magistratura ci casca un loro "figlioccio". Ti è più chiaro adesso? Può darsi pure che la sentenza contro Moranino era di tipo persecutorio, ma perché all'epoca non valeva il concetto della "sentenza da rispettare ed applicare" anche se anomala? Dove vedi quindi la mia inesattezza? Rileggiti con calma il mio passato commento e cerca di riflettere un po'. E cerca anche di non stuzzicarmi più; lo sai che sono cavilloso. Ricordi quando me lo hai scritto?

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 21:05

@bruna.amorosi Cara vecchia ed emerita rincoglionita, ignorante, (che non sa le cose), sei tu che devi riproporre il tuo vecchio post e non "trascrivere" cose mai scritte da parte tua. Sei tu che devi DIMOSTRARE che non dico il vero e non IO.

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 21:05

.@bruna.amorosi Cara vecchia ed emerita rincoglionita, ignorante, (che non sa le cose), sei tu che devi riproporre il tuo vecchio post e non "trascrivere" cose mai scritte da parte tua. Sei tu che devi DIMOSTRARE che non dico il vero e non IO.

xgerico

Lun, 16/09/2013 - 21:25

@Angelo48 Si, si hai ragione facciamo cosi, io non disturberò mai più la tua persona. Evitiamo! Ciao.

giovanni70zz

Mar, 17/09/2013 - 12:19

L'amico Angelo48 per difendere il suo eroe ci ricorda un fatto avvenuto nel 1944 o sbaglio? Spero vivamente di sbagliare, altrimenti vuol dire che l'amico Angelo48 è ... arrivato. La prossima volta citerà l'affaire Dreyfus (tutto il rispetto, ovviamente. Ma qui si parla di un signore che ha frodato lo stato e tutti noi, quindi). Non sarebbe più semplice guardare in faccia la realtà così come ci si presenta oggi?