Sotto l'albero un governo da buttare

Il problema non è che Letta e il suo governo non hanno fatto nulla di quanto promesso, è che ogni volta che si sono mossi hanno fatto disastri

Tempo di bilanci. Oggi il premier Letta terrà la conferenza stampa di Natale. Prepariamoci a parole autoassolutorie o addirittura di grande (e vibrante, direbbe Crozza) soddisfazione. È vero che a Natale si è tutti più buoni e comprensivi, però c'è un limite. Il problema non è che lui e il suo governo non hanno fatto nulla di quanto promesso, è che ogni volta che si sono mossi hanno fatto disastri.

Se fossero stati fermi come statuine ci saremmo risparmiati l'aumento dell'Iva e delle tasse sulla casa, alle quali quel genio di Saccomanni ha cambiato nome almeno tre volte per cercare di depistare l'opinione pubblica. È un personaggio buffo, Saccomanni. Si spaccia per banchiere ed economista, ma è a metà tra un comico e uno zanza (truffatore). Se ne sono accorti anche in Confindustria, alla quale voleva spacciare per vero il taglio del costo del lavoro.
Non parliamo della Kyenge, la simpatica congolese naturalizzata italiana, novità assoluta del governo. Mi criticano - sostiene - perché donna e di colore. Non ha capito che l'avevano messa lì, senza alcun merito, proprio e solo perché donna e di colore. Si lascia alle spalle qualche centinaio di morti, disperati trattati come bestie nei centri di accoglienza, altri che si cuciono (con ago e filo) la bocca per protesta. Passerà alle cronache per averci fatto conoscere la sua crisi coniugale con un marito italianissimo che l'ha bollata come «incapace».

Stendiamo un velo pietoso anche sul ministro della Giustizia Cancellieri. Imposta e protetta manco fosse un panda da Napolitano, ha trascinato il governo (e l'immagine del Paese) nello scandalo Ligresti e in quello dei serial killer in permesso premio. In compenso, di riforma della giustizia non se ne parla, dare una regolata alla magistratura fuori controllo resta una chimera. Il suo collega degli Interni, Alfano, scampato per un soffio allo scandalo kazako (la moglie del dissidente sequestrata dalla polizia italiana e rispedita in patria insieme alla figlia minorenne), è quasi riuscito nell'opera di far passare per criminali comuni gli artigiani e commercianti (cioè i suoi elettori) che, esausti, sono scesi in piazza con i forconi.
Che abbiamo poi un ministro dei Beni Culturali, tale Bray, lo sanno solo a Pompei, perché ogni giorno lo devono chiamare per avvisarlo che è crollato un altro pezzo della necropoli più famosa al mondo. Lui prende nota e ringrazia per la gentilezza. Altro bluff: Emma Bonino, ministro degli Esteri. Sul caso marò ha fatto l'indiana più degli indiani. Risultato: da quando ha preso in carico la pratica abbiamo acquisito la certezza che i nostri due soldati prigionieri potrebbero essere condannati a morte.

Detto che la ministra della Salute Lorenzin ha fatto un casino tale sul caso Stamina che è riuscita nella difficile e inedita impresa di far scendere in piazza con tanto di blocchi stradali malati terminali e bambini con poche speranze di vita. E detto che il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi si ricorda per l'inaugurazione a Napoli di una scala mobile che si è rotta con lui sopra (e per essersi fatto menare per il naso su Alitalia dai francesi), degli altri ministri si conoscono nomi e facce solo grazie alle comparsate a Ballarò. In primis Gaetano Quagliariello, quello che doveva fare una ventina di riforme aiutato da altri saggi dati per dispersi. E poi dicono che i talk show non servono a niente...

Commenti

Accademico

Lun, 23/12/2013 - 15:09

Sì, davvero, che ridicolo questo Letta. Non ha fatto proprio niente e quel poco che ha fatto, lo ha fatto male.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Lun, 23/12/2013 - 15:15

Egregio Direttore, lei definisce i "nostri" ministri (la tastiera si rifiuta di usare il maiuscolo per la "M") degli incapaci. Kyenge a parte, sono sempre piú convinto piuttosto che siano viceversa capacissimi. Di fare gli interessi propri (cadreghino) ed altrui (banche, assicurazioni, EU, finanzieri d'assalto, ecc.) piuttosto che quelli degli italiani, per la qual cosa sarebbero pagati, e lautamente. In tempo di guerra rischierebbero la rimozione (Kyenge) e la fucilazione nella schiena (altri). E per darci un contentino, dialogano sulla riforma elettorale, di cui non importa niente a nessuno, in quanto il nostro voto è carta straccia grazie all'inquilino del colle, zarevic d'adozione.

Silvio B Parodi

Lun, 23/12/2013 - 15:20

Letta il sosia di Monti, che ci ha inondato di tasse, e che ora cerca di nasconderle sotto altre sigle, ma se nel 2011 si rischiava la bancarotta, (falso) per questo e' stato cacciato il Cav. ora la bancarotta c'e' davvero.

glasnost

Lun, 23/12/2013 - 15:20

Un economista inglese (resp.economia BBC) dice che il Governo italiano ha fatto bene a mettere sotto controllo il bilancio dello Stato. Peccato che lo abbia fatto a forza di tasse (depressive) anziché riducendo i costi dello Stato (sviluppo). E' esattamente così che i nostri governanti ci prendono in giro.

Silvio B Parodi

Lun, 23/12/2013 - 15:21

Letta il sosia di Monti, che ci ha inondato di tasse, e che ora cerca di nasconderle sotto altre sigle, ma se nel 2011 si rischiava la bancarotta, (falso) per questo e' stato cacciato il Cav. ora la bancarotta c'e' davvero.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 23/12/2013 - 15:34

Massì... che questo governo sia un pastone indigesto siamo d'accordo in maniera più o meno bipartisan. Magari non così ridicolo come gli ultimi governi del Berlusca ma sicuramente ne potremmo fare a meno. Certo è consolante che il Sig. Sallusti si sia accorto (solo adesso?)della poca consistenza di individui quali Lorenzin, Lupi e Quagliariello... io me ne ero reso conto molto tempo prima.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 23/12/2013 - 15:52

Ma tu guarda... Vedi che a leggere Sallusti si imparano un sacco di cose nuove? Io fin'ora ho sempre creduto che l'aumento iva fosse stabilito dal D.L. 98/2011 che, guardacaso, porta in calce la firma del Silvio... Adesso invece si scopre che l'aumento iva è da attribuire a Letta e Saccomanni. @ Silvio Parodi: Guardi, lei forse ha altre notizie, ma da quel che so io nella mia banca (che è la 4a in italia per capitalizzazione, mica una banchetta come BancaSella...) girano voci di corridoio secondo le quali la notte che Berly si dimise erano arrivati ordini di vendita di Buoni Ordinari del Tesoro cui Banca d'Italia non sarebbe riuscita a far fronte. Traduzione: non eravamo vicini ala bancarotta, c'eravamo proprio...

coccolino

Lun, 23/12/2013 - 16:13

QUESTO GOVERNO E' MARCIO DA MESI ... DA BEN PRIMA DELLE FESTE NATALIZIE !!!

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 23/12/2013 - 16:39

ma se è un governo copyright "reuccio" cioè del maramaldo, kompagno, golpista, non può che essere una taroccata "cinese/napolitana" cioè una ciofeca

Mucioquinto

Lun, 23/12/2013 - 16:40

x helmanta Io capisco che lei sia disposto a farsi fare il lavaggio del cervello perché ignorante e poco incline all'approfondimento, ma se Lei sapesse quello di cui parla, saprebbe che il decreto da lei citato era si del governo Berlusconi ma non conteneva alcun aumento dell'IVA. E' stato modificato dalla c.d. legge di stabilità varata da Monti. Quindi io apprezzo chi fornisce dati invece che commenti sterili, ma disprezzo chi fornisce dati sbagliati. E se non è in grado di approfondire si astenga....

INGVDI

Lun, 23/12/2013 - 16:41

Tutto vero! Ma la sfacciata ipocrisia di comunisti e cattocomunisti del governo farà dir loro che hanno salvato il Paese.

vince50

Lun, 23/12/2013 - 17:01

In Italia di politici, presidenti e quant'altro, ne abbiamo avuti a camionate e senza fare distinzioni di sorta,però purtroppo tutti ovviamente italioti.Visti e valutati i risultati nel corso dei decenni ci rimane soltanto una possibilità,assumere "gente da fuori"per farci amministrare anche perchè ci costerebbe molto meno dei farabutti nostrani.

Giorgio1952

Lun, 23/12/2013 - 17:11

Sallusti guardi che il PDL e Berlusconi hanno "fortemente voluto" il governo delle larghe intese, come detto più volte e lo hanno sostenuto fino a poco più di un mese fa!!!

tofani.graziano

Lun, 23/12/2013 - 17:13

xhelmanta:Lei,signore,sara' anche u ottimo ed informato bancario,ma in riferimento a quanto Lei scive,cade in due interpretazioni quantomeno molto discutibili e a mio avviso bislacche.1)-Ordini di vendita di titoli di stato,non Le viene in mente che fosse tutto pilotato da poteri forti interni e internazionali,per eliminare un personaggio a loro scomodo e non allineato?-2°-Che la banca d'Italia non sarebbe stata in grado di assobire una massa ingentissima di titoli e'altamente plausibile, ma lo sarebbe anche se succedesse adesso.Ma ne sia certo, questo oggi non succede,con i massoni al potere, ci spolperanno progressivamente fino alla fine.Graziano Tofani

glasnost

Lun, 23/12/2013 - 17:14

Per hellmanta : così lei crede che la sola uscita di Berlusconi abbia salvato questa bancarotta? Oppure sosterrebbe che i soldi che servivano li abbia messi subito "in contanti" il sig. Monti? Scusi, ma è serio o già avanti con le libagioni natalizie?

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 23/12/2013 - 17:16

@Marcioquinto,la correggo,il decreto conteneva la previsione di aumento iva al 22%(al 21 ci aveva gia' pensato il governo B.)qualora non fossero stati rispettati determinati parametri.Poi come lei ha precisato e' stato il governo monti a ratificare quell'impegno(col voto anche del pdl) e rendere effettivo l'aumento in data ottobre 2013,data indicata preventivamente nel d.l. del 2011.Ora e' piu' precisa la situazione anche per lei.

Zizzigo

Lun, 23/12/2013 - 17:28

È la fotografia del tracollo di un'Italia immolata, per gli imperativi gastrici, dei soliti nominati. A noi non resta che il sapore amaro della depressione... quasi un invito a seguire l'esempio di quelli, innominati, ma degni di un ricordo, che, per soddisfare le imposizioni, si sono tolti la vita. Auguri, a tutti!

Antonio Chichierchia

Lun, 23/12/2013 - 17:36

Hai dimenticato Giovannini ed il decreto del Fare: molti giovani oltre i 29 anni hanno perso il lavoro (in nero) a favore di altri che hanno il solo merito di avere 29 anni. Il Ministro dirà: è un bene che chiudano i lavori in nero. Si, ma solo se fa comodo a loro. Chiudessero anche gli alberghi ed i ristoranti che pullunao di rumeni, bangladesh ed altre cento etnie...levando occupazione ai nostri ragazzi nell'unico settore a Roma che non mostra calo di presenze straniere.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 23/12/2013 - 17:37

PROSEGUO DELL'ARTICOLO, SE IL DIRETTORE ME LO CONSENTE: IL TUTTO SOTTO LA REGIA ATTENTA DEL COMUNISTA SUL COLLE, GRAZIE A LUI CI SIAMO AVVICINATI ALLA GRECIA....

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 23/12/2013 - 17:50

Pensa che vuole mangiare anche il panettone del 2014. Forse quello che si comprerà, ancora caldo, tra 9 o 10 giorni? Più che certo! -- Però è poco abile a svicolare alla domanda di quel tal tedesco che, sulle righe, "rinfacciava" al suo Governo di essersi occupato, soprattutto, di "far fuori" Berlusconi. Ma Letta glissa, in slalom, peggio d'un principiante contro un faggio. -- "svolta epocale"? Meglio: Un'autentica bur-letta.

Mucioquinto

Lun, 23/12/2013 - 18:05

x Agrippina. Ma prima di parlare e ancor meglio prima di correggere, perchè non andate a leggere le norme? Siete proprio irrecuperabili. Il D.L. n. 98 del 6 luglio 2011 non ha MAI previsto l'aumento dell'iva al 22%. Prevedeva una diminuzione delle detrazioni. Solo dopo la modifica di Monti è stata introdotta l'aliquota del 22%. In vasa inania multum strepunt.

il nazionalista

Lun, 23/12/2013 - 18:08

Il cattocomunista pisano letta junior, sul fronte delle tasse e della razzie ai danni dei cittadini, è riuscito a surclassare perfino monti. Il robot della merkel, almeno, rapinava a viso aperto. Se una sua legge fiscale spellava vivi i contribuenti: " allora è efficace! " commentava il bancomat dal volto( per niente) umano!" Violino letta invece crea in continuazione cortine fumogene fatte di proclami e solenni promesse: " ridurreremo alla grande il cuneo fiscale ", " abbasseremo le tasse sulla casa ", " con la spending review aboliremo quasi del tutto gli sprechi e le spese improduttive". Sì col piffero!!! Con la miriade di nuove imposte dalle sigle strane( fatte apposta per confondere la gente) il gran maestro del gioco delle 3 carte ha ingigantito l'IMU e la sua finanziaria è diventata babbo natale e la befana per le lobby e le oligarchie di ogni tipo; una abbuffata che i poteri forti, non gustavano dalla prima repubblica. Quanto al cuneo fiscale, ridotto di qualche decimale, ha preso sconciamente in giro gli italiani.

rotto

Lun, 23/12/2013 - 18:15

Da che pulpito... Caro direttore, lei dimentica che il suo padrone assieme ai suoi bravi ha contribuito in maniera ahimè determinante allo sfascio economico culturale e morale di questo paese. Ė penoso il modo di continuare a difenderlo, si capisce che lo fa per cadreghismo

Ritratto di mirella2

mirella2

Lun, 23/12/2013 - 18:17

Condivido tutto quanto ha scritto Sallusti e forse sarei anche più severa in fatto di valutazioni su questo governo di farabutti che stanno bene attaccati alle sedie e ai nostri soldi.Chiediamoci chi è il puparo di questi infami fantocci: Napolitano che morirà felice per aver acciuffato il potere negato ai vari Togliatti, Berlinguer .......E' la vittoria del comunismo all'italiana. Che dire di Alfano: ha trovato il sistema di stare con un piede dentro e uno fuori, in perfetto equilibrio, salvo penzolare dalla parte in cui tira e lo porta il vento. Mi ricorda un "sempreinpiedi". Non so dove giungerà l'esasperazione e disperazioni dei giovani italiani. Non potranno accettare di stare "derelitti e a capo chino".

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 23/12/2013 - 18:26

Beh, non siamo così pessimisti, qualcosa di buono in questi mesi siamo anche riusciti a fare. Dare un colpo mortale al tanto vituperato consumismo, rendere multietniche le nostre città e trasformare in occasione di vivace intrattenimento persino i funerali di qualche centenario. Sempre nel nome degli imperituri valori della democrazia, antifascismo e resistenza.

Americo

Lun, 23/12/2013 - 18:34

Egregio signor Sallusti lei non ha ancora capito che il meglio degli Italiani é quello che ha avuto ilcoraggio di emigrare. Sono rimasti solo i paurosi, i timidi, gli umili(come vuole la chiesa), gli afferrati al salvagente del posto, in poche parole tutta la ciurma che sta governando o quella che lascia un'altra ciurma governare. Che speranze abbiamo? Una sola: che i forconi comincino a usare le forche sul serio. Ma é poca speranza perché i forconi poi non sapranno che fare.

luigi civelli

Lun, 23/12/2013 - 18:34

Otto mesi fa,Alfano,Quagliariello,Lupi,Lorenzin e N.DeGirolamo vennero scelti dal presidente del PdL, S.Berlusconi,come rappresentanti a pieno titolo del partito nella squadra del governo delle larghe intese;stando ai giudizi di Sallusti,il minimo che si può pensare è che il responsabile delle scelte fatte allora,Silvio vostro,ha commesso una serie di errori di valutazione incredibili;ma forse li ha scelti a sua insaputa...

cast49

Lun, 23/12/2013 - 18:44

Silvio B Parodi, sapevamo che saremmo stati tartassati, ma non fino a questo punto...il mio dubbio è che non credo affatto che i soldi erano pochi, ma che ci sarebbe stato un furto a favore sei komunisti, altrimenti come si spiega che l'anno scorso è stato migliore di questo, nonostante i tanti miliardi che monti portò in europa?

cast49

Lun, 23/12/2013 - 18:47

Mucioquinto, e tu pensi che ti abbia creduto? ormai si sa che come la fai la sbagli, i sinistri hanno la testa dura perchè sono dei coglioni...

mifra77

Lun, 23/12/2013 - 19:15

@hellmanta, sembra un nome da figo! Ed il figo ci riporta le voci di corridoio della sua banca. Mica una banca qualsiasi,la sùùùa banca! e guarda caso, per rafforzare la credibilità ci dice anche che è la quarta banca Italiana. Spero che non ci stia parlando del Monte paschi! Vede mio caaaaaro signore(cihà la banca!)se lei oltre a riferire voci da marciapiede, avesse capacità di analisi, in questi giorni, con i provvedimenti di Letta e Saccomanni, appoggiati dalla sinistra e non a caso dal predecessore Monti e dal comunista Napolitano, capirebbe perché era diventato indispensabile allontanare Berlusconi. Iniziarono con lo spread, lo fecero dimettere e gli fecero credere che avrebbe potuto collaborare con Monti. Pensavano di averlo annientato ed invece le urne lo hanno rivitalizzato. Politicamente non lo hanno annientato ed hanno chiesto alleanza ai giudici che non si sono fatti pregare due volte. Da sempre la massima aspirazione della sinistra è stata di mettere le mani nelle nostre tasche e nei nostri contocorrenti. Ora Letta sta cercando di chiudere il cerchio che da vent'anni avevano tracciato per distruggere il cavaliere ed appropriarsi dei beni degli Italiani fino all'ultima lira(moneta italiana). E gli allocchi pagati dal PD ci vengono a riportare dicerie da servette da marciapiede! Quanto guadagna a scrivere tali fesserie e quando non ci sarà più il finanziamento pubblico, non ha paura di essere licenziato?

Charles buk

Lun, 23/12/2013 - 19:20

Stavolta condivido . Quando è giusto è giusto.

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 23/12/2013 - 19:29

E' vero il contrario di quello scritto da Sallusti. Invece, è attualmente da buttare l'attuale opposizione di destra che non riesce in nessuno dei suoi intenti vista l'incapacità dei suoi esponenti e sopratutto perchè i propositi sono del tutto errati e contro la comunità.

FerguSSon

Lun, 23/12/2013 - 19:38

uhuhu che ridere. siete all'opposizione ergo minoranza. zitti e mosca. potete giusto belare in coro su questo giornale e su quell'altro del "procuratore" di falsi attentati. Vi ricordo che siete all'opposizine perché l'avete voluto voi. Nessuno vi ha cacciato dal governo delle larghe intese.

FRANGIUS

Lun, 23/12/2013 - 20:43

CARO SALLUSTI...COME SEMPRE SANTE PAROLE.QUESTA IMMONDIZIA DI GOVERNANTI CHE E' PROIBITO INSERIRE NELL'INCENERITORE...CI COSTANO UN PATRIMONIO E LA VITA DI TANTI CONCITTADINI.W I FORCONI,MA CERCHIAMO DI AIUTARLI NON SOLO A PAROLE.SONO L'UNICA RISORSA DEMOCRATICA CHE ABBIAMO PER CACCIARE QUESTE INETTE SANGUISUGHE.

mares57

Lun, 23/12/2013 - 20:46

Ma quando se ne vanno?

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Lun, 23/12/2013 - 21:58

#luigipiso# #Agrippina# Per motivi inspiegabili questi due continuano a scrivere e a non sapere quello che scrivono. Sono due mantenuti pubblici, uno sedicente e l'altra probabile. Bellaciao e semianalfabeti entrambi, come si vede. Fanno dell'insensatezza puntigliosa la loro bandiera. La seconda addirittura corregge i compiti traendo da Wikipedia tutto quel che finge di sapere. Il primo almeno è un simpatico ignorante. Ignorano che siamo da decenni costretti a stato tasse e manette proprio per mantenere quelli come loro due. Due simpatici prototipi dello sfascio civile dell'Italia.

gringo

Lun, 23/12/2013 - 22:17

Vorrei ricordare solo 2 cose: - il governo Berlusconi si è fatto dare ordini da Bruxelle su cosa fare, e come clausole di salvaguardia ha inserito aumenti iva, imu e altro. - berlusconi si è dimesso nel 2011 perchè non sapeva piu che pesci pigliare e il suo ottimismo non è bastato a cavarci dalla crisi. SE nei sui anni di governo berlusconi avesse preso in considerazione i problemi del paese anzichè pensare ai suoi, non saremmo a questo punto. tutto il resto sono chiacchiere, i problemi della crisi non sono iniziati nè con letta, nè con monti, ma sono antecedenti e ricordatevi chi governava. P.S. in quanto ai politici che rubano, guardate bene al PDL e alla lega, non per niente erano alleati.

Mobius

Lun, 23/12/2013 - 22:40

Allora vediamo: a sinistra non capiscono un tubo circa il concetto di "creare ricchezza", loro sanno soltanto spremere. Una volta che da spremere non ci sarà più niente, cosa faranno? Loro lo sanno da un pezzo, e l'ho capito anch'io: datemi retta, fategli ritirare il passaporto.

benny.manocchia

Lun, 23/12/2013 - 22:59

Direttore,il vizietto dei comunisti e' fin troppo evidente:dicono sempre la stessa cosa:pero' non era meglio,anzi era peggio quando Berlusconi era al potere.Nessuno che faccia notare:se le cose allora erano peggio,perche' oggi non si preoccupano di fare meglio?Oppure intendono passare il resto della vita attaccandosi ai paragoni? un italiano in usa

angelomaria

Lun, 23/12/2013 - 23:43

niente tanto gia detto spero solo che tutti possano in un modo ounaltro svere gioia da questo triste natale e fine anno anche perche forse unico amcora credo che ci sia una parte d'italiani buoni di cuore che si faranno in 4 pe aiutare iveri bisognosi anche solo una visita a anziani soli abbandonati a cui una parola di conforto darebbe immensa gioia ex.un vicino/a vecchio/a passareanche solo una moretta portargli una coperta in piu ma sopratutto mostrare ed offrire a chiha bisogno un po'calore e non farli sentire soli tante piccole cosw che solo il cuore puo darericordate che sono quelli che ci hanno messo almondo eportati nel mondo e per questo ne siamo debitori per sempre!!!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 24/12/2013 - 00:09

Abbiamo constatato, al di là di ogni dubbio, che i trinariciuti non sanno governare. A loro non gliene frega niente del paese. Ci tassano per continuare a spendere e spandere solo per favorire chi li vota e mantenere il potere. Questa è la vera sinistra.

Ritratto di francesco57bs

francesco57bs

Mar, 24/12/2013 - 00:16

Buon Natale a tutti con la speranza che nella testa dei comunisti ottusi,più che Gesù Bambino,nasca un po' d'intelligenza critica...ma temo fortemente che questo miracolo potrà mai realizzarsi.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 24/12/2013 - 01:56

@Marcioquinto,mi spiace davvero insistere,prometto che non lo faro' piu',ma lei per certi versi mi costringe.Senza portarla alla lunga ma i fatti dicono che nel varo dell'ultima finanxiaria licenziata dal governo B. fu previsto l'innalzamento immediato dell'iva al 21% e la previsione a due anni(ottobre2013) l'eventuale previsione di aumento legata al raggiungimento(o meno)di uno standard di deficit/pil non alla portata,dopo pochi mesi ol subentrante governo monti con il voto del pdl rese esecutivo il provvedimento,superflua la manfrina delle dimissioni nei giorni di ottobre.Diciamo che se a sinistra godono a vedere aumentare le tasse,a destra se la ridono,sempre stando ai comportamenti ed alle votazioni.Lupi,quagliariello,alfano ecc...,li ho scelti io,li ho nominati io,li ho fatti parlamentari io,ministri sempre io,sono creature mie.Continuiamo pure cosi' per decenni che sara' perfetto.Auguri di buone feste.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 24/12/2013 - 11:02

@Maurizioguntoli,un perfetto pappagallo,da quando qualche noto politico/a(santachè?carfagna?) ha tirato fuori questa frasuccia ad effetto,tasse e manette,ecco che i tanti coccorito incapaci di pensieri e parole autonome,lo vanno ripetendo in giro..tasse e manette,manette e tasse e blablabla..per sua informazione non sono ne mantenuta,ne dipendente pubblica,ne di sinistra e ne le altre cavolate che esistono solo nella sua testolina.Se non le va di leggere i miei post,passi avanti,nessuno la costringe.E comunque buon natale e sereno anno nuovo anche a lei,come a tutti i lettor.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 24/12/2013 - 12:17

Un; Paese viene rovinato quando non si fanno le riforme adatte a rinnovarlo é la Consulta composta da 15 90enni! ha bocciato tutte le 41 riforme proposte da Berlusconi. Se l,Italia é allo stremo questo non é colpa di Berlusconi o del Centrodestra ma di un apparato composto da una Giustizia alleata con il PDPCI!. Questi 2 Fattori sono i veri colpevoli dela rovina del nostro Paese é Napolitano che vede queste messeinscene di komunisti che non Hanno nessun Interesse a rinnovare il Paese é un loro complice!. In tutto il Mondo si sá che i komunisti non sanno governare chichessia ma solo nel nostro Paese abbiamo un apparatschnik che fá invidia all,Unione Sovietica di antica data, infatti chi comanda in Italia non é Letta ma il Consiglio Superiore della Magistratura che detta le sue condizioni a tutti i Politici!; é chi non si piega ai loro voleri viene subito messo sotto processo oppure indagato per futili motivi!. QUESTO! É LO STATO ATTUALE DELL;ITALIA UN PAESE ALLA MERCEDE DI KOMUNISTI É MAGISTRATI!É SENZA SPERANZE DI POTER MIGLIORARE QUESTO STATO DI COSE!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mar, 24/12/2013 - 12:45

Un; Paese viene rovinato quando non si fanno le riforme adatte a rinnovarlo é la Consulta composta da 15 90enni! ha bocciato tutte le 41 riforme proposte da Berlusconi. Se l,Italia é allo stremo questo non é colpa di Berlusconi o del Centrodestra ma di un apparato composto da una Giustizia alleata con il PDPCI!. Questi 2 Fattori sono i veri colpevoli dela rovina del nostro Paese é Napolitano che vede queste messeinscene di komunisti che non Hanno nessun Interesse a rinnovare il Paese é un loro complice!. In tutto il Mondo si sá che i komunisti non sanno governare chichessia ma solo nel nostro Paese abbiamo un apparatschnik che fá invidia all,Unione Sovietica di antica data, infatti chi comanda in Italia non é Letta ma il Consiglio Superiore della Magistratura che detta le sue condizioni a tutti i Politici!; é chi non si piega ai loro voleri viene subito messo sotto processo oppure indagato per futili motivi!. QUESTO! É LO STATO ATTUALE DELL;ITALIA UN PAESE ALLA MERCEDE DI KOMUNISTI É MAGISTRATI!É SENZA SPERANZE DI POTER MIGLIORARE QUESTO STATO DI COSE!.

angelomaria

Mar, 24/12/2013 - 18:23

ora si puo'dire che abbiamo toccato il fondo caro sallustri

angelomaria

Mar, 24/12/2013 - 18:29

caro mucioquinto mi aggrego al suo commentoe vedo che non sono l'unico lhellmanta la ptoprio fatta fuori dal vaso!!!