Enrico Letta e Matteo Renzi: la coppia scoppia

Diversi in tutto, dalla storia politica al carattere, fingono di sopportarsi mentre remano in direzione  opposte. E al momento del voto uno dei due soccomberà

Il premier Enrico Letta col segretario del Pd Matteo Renzi a Palazzo Chigi

Renzi sostiene che Letta non si fidi di lui e nel giorno del suo compleanno si presenta in bicicletta all'Osteria d'Oltrarno a Firenze dove lo aspetta Aldo Cazzullo del Corriere. L'intervista che ne nasce è pimpante e il ritrattista riproduce il soggetto con colpi sicuri. Quel titolo - «Renzi dice che Letta non si fida di lui» - fa venire in mente sant'Anselmo e la sua prova ontologica dell'esistenza di Dio: «Stultus dixit Deum non esse», lo stupido dice che Dio non esiste. Ne segue la dimostrazione secondo cui chi afferma che Dio non esiste dimostra di saper bene che cosa è Dio, da cui la conclusione che Dio non può che esistere (più o meno).
Renzi non è meno ontologico di Anselmo: nega che Letta abbia ragione a diffidare di lui, ma tutto, assolutamente tutto quel che dice giustifica in pieno il fatto che Letta abbia paura di un partner che conferma con insistenza sospetta di avere delle «ambizioni» su Palazzo Chigi -la gente per strada lo sollecita ad assaltare il Palazzo d'Inverno - ma che essendo un cuor generoso e patriottico, mette avanti i rituali «interessi del Paese», ovvero la sua personale agenda. Del resto i due, Letta e Renzi, vengono dal mondo cattolico, uno democristiano, l'altro popolare, ma di sicuro non sono fatti della stessa pasta.

Renzi appartiene al genere toscano o meglio fiorentino, di quelli «che gliela cantano chiara» e «io le cose le dico in faccia». Basta rileggersi Maledetti Toscani di Curzio Malaparte per ritrovare lo stesso tono gradasso. Letta, senese senza accento, educato in Europa, incarna il modello neodemocristiano: diversamente dai vecchi De Mita o Moro, Andreotti o Fanfani (altro toscano che le cantava chiare, ma aretino) parla un perfetto francese e un fluente inglese, si presenta bene anche senza loden ed è il cocco delle Cancellerie europee nonché del Colle. Ma non ha alcuno spirito rivoluzionario. Riformista sì, ma barricadero no, coerente con la sua origine democristiana. La sua teoria è che si corre su binari stretti e senza quasi margini di manovra e che se si scarta un millimetro oltre la rotaia, si deraglia. Renzi invece vuole grandi effetti speciali e si diverte a frustare il governo e frustrare Enrico Letta.

Il sindaco di Firenze ostenta un linguaggio popolaresco e un inglese di fantasia come quello che gli ha sciaguratamente suggerito di chiamare «Jobs Act» una proposta sul lavoro. Ma questa intemperanza, il battutismo incontrollabile che gli impedisce di evitare i suoi «Fassina chi?», lo rendono pericolosamente vicino all'interpretazione (più che imitazione) che ne dà Crozza.

Insiste sulla rottamazione del Senato per risparmiare un miserabile miliardo, quando tutte le democrazie che contano hanno una Camera alta, o dei Lord, un Senato, un Bundesrat, come se fosse una trovata geniale. Quel che fa la differenza fra l'Italia e gli altri Paesi è l'uso di una Camera alta e non il monocameralismo. Ma a lui che importa: prima scrive la ricetta su file Excel e poi esige che tutti ingurgitino la sua medicina. Renzi finge di non sapere che le sue proposte richiedono i tempi biblici delle modifiche alla Costituzione: molti mesi se non anni di cammino parlamentare. Però trova più pratico l'effetto speciale delle riforme da fare in venti giorni, prima che canti il gallo delle elezioni europee, che lui vorrebbe (ma lo nega) che fossero anche politiche. Non si capisce perché, altrimenti, secondo Renzi la legge elettorale sia la prima delle priorità in assoluto. Che la considerino tale Berlusconi e Grillo che chiedono il ritorno alle urne, è comprensibile. Ma lui che collabora col governo, perché la vuole come priorità numero uno, fingendo che sia la priorità delle famiglie italiane?
Mai come in questa intervista Renzi appare come la caricatura di un partner di Enrico Letta, da cui è diversissimo anche formalmente in tutto: carattere, storia, stile, accento, statura, uso della camicia, postura, retorica, cursus honorum. Più che partner nella stessa squadra i due ormai sembrano quei fratelli siamesi di cui si sa che uno dei due dovrà morire al momento della separazione chirurgica, ma fino a quel momento sono costretti a convivere in una angosciosa finzione perché hanno lo stesso fegato e lo stesso cuore. Renzi ha una fretta scellerata per la sua carriera (ora o mai più, ovvero se non ora quando?) e la spaccia per fretta per l'Italia. E Letta teme di essere il fratello siamese che ci lascerà la pelle quando arriverà il momento del bisturi elettorale.

Commenti
Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 13/01/2014 - 15:12

10 a 1 che scoppia prima quel ciccione pregiudicato del vostro padrone.

roseg

Lun, 13/01/2014 - 15:12

SPERIAMO ENTRAMBI...

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Lun, 13/01/2014 - 15:13

Sapete benissimo, da attuali sconfitti, che quando parte l'onda della simpatia e di conseguenza del consenso non la ferma nessuno, nemmeno il fango mediatico. Adeguatevi, berlusconi si stancherà di essere munto.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 13/01/2014 - 15:21

non credo che gli italiani voteranno gli imbroglio del PD che stanno aumentando il debito pubblico uccidendo l'economia aiutando clandestini, scarcerando detenuti, legalizzando gli omosessuali invece di farli curare in ospedali appositi, ma forse si altrimenti come potrebbe essere quello italiano il popolo + babbeo del pianeta ?

Silvano Tognacci

Lun, 13/01/2014 - 15:34

sopra la coppia l'Italia campa, sotto la coppia l'Italia scoppia ...

Silvano Tognacci

Lun, 13/01/2014 - 15:34

sopra la coppia l'Italia campa, sotto la coppia l'Italia scoppia ...

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Lun, 13/01/2014 - 15:43

.....nimia victoriae fide miles scutum abiecit et galeam non induit;hostes igitur hasta eum nacaverunt...ha ha ha ha ha yha ha ha ha ah aha ha ahahaha ahbhhhhha bnahbahahah .

Accademico

Lun, 13/01/2014 - 15:44

Ma se penso che l'Italia si trova in balia di questi due dilettanti, mi viene da trasferirmi su Marte.

Massimo Bocci

Lun, 13/01/2014 - 15:45

Due meschini!!!! Veri inutili messi in mezzo, vissuti,nella bambagia della corruzione, sistematica (vedi MPS) di un regime di marci anti Italiani, veri qua,qua,ra qua che non riescono nemmeno a gestire (la pappa scodellata) dei GOLPE, SPREAD (COLLE-Euro) e magistratura (REGIME). Insomma anche il loro ideologo Gramsci , sarebbe perplesso ( sulla loro inutilità )lui che predicava " andate,occupate e CORROMPETE!! Tutto e tutti dato che non e' possibile asservire gli Italiani al regime BOLSCEVICO, questi sono li con la pappa scodellata di REGIME e non sanno cosa fare oltre che quello che hanno sempre fatto MAGNARE e RUBARE PANE DI BOCCA (a tradimento) AGLI ITALIANI, che pero' ora si sorebbero rotti di campare simili PARASSITI, asserviti.....EURO.

Ritratto di #tuttiacasa.

#tuttiacasa.

Lun, 13/01/2014 - 15:49

non cambia nulla, letta Junior e renzie rappresentano solo la CASTA che cambia pelle, "la famiglia" vincente

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Lun, 13/01/2014 - 15:52

Intanto Palle d'Acciaio è, come al solito, in giro per il mondo. Pare veleggi dalle parti del Messico per insegnare ai messicani come si va in bicicletta e che è brutta cosa, anche se depenalizzabile, commerciare in droga. Onestamente non ho ancora capito se sia vanitoso, se si creda un grande stratega politico o se sia semplicemente un mix delle due cose: in una parola un pirla.

Fracescodel

Lun, 13/01/2014 - 15:53

Intanto con questi articoloni di prima testata gli fate un'enorme pubbicita'! Strano. Entrambi sono burattini senza idee proprie, che recitano cio' che gli detta il potere bancario internazionale. Due dei tanti TRADITORI che calcano la nostra scena politica, e dovrebbero finire in galera senza se e senza ma, per aver contribuito a distruggere l'Italia, uccidere la classe media, impoverire le famiglie, imbastardirci con immigrazione, e toglierci la sovranita'. Servono le ghigliottine per questa gente (sono contro la pena di morte, ma per questi ignobili individui posso fare un'eccezione in quanto sono peggiori di Saddam Hussein, piu' squallidi, piu' venduti, piu' traditori, e soprattutto vigliacchi ipocriti che fruttano dalla rovina degli italiani).

Ritratto di Tris251245

Tris251245

Lun, 13/01/2014 - 15:55

Tutte chiacchiere e nessuna sostanza !

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 13/01/2014 - 15:58

Alla fine ne rimarrà solo uno, Renzi, il furbetto. L'altro, che furbetto non è, sembra destinato a scomparire nel mare rosso-crociato del PD nuovo. Comunque a noi la vicenda interessa poco. Viste le correzioni del "programma-furbetto" annunciate l'altro giorno non abbiamo speranze. Non cambierà nulla e il Senato, di cui era stata coralmente affermata l'inutilità, sopravvivrà come "CAMERA DI SECONDO LIVELLO NON ELETTA DIRETTAMENTE DAI CITTADINI". Il popolo bue deve prendere atto che "Vuolsi così colà dove si puote e più non dimandare", ovvero a Firenze. "Nun ve resta che attaccavve al treno e bonasera": forse così direbbe Albertone nostro all’ombra “der Cupolone”.

cicciosenzaluce

Lun, 13/01/2014 - 15:58

sparate caxxxte ogni ora,peggio di Grillo ( vostro amico )rassegnatevi il governo almeno fino al 2015 è stabile,io capisco che scalpitate sapendo che per quella data chissà dove sta il vostro pregiudicato,ma è così,a voglia ad arrampicarvi sugli specchi con falsi scoop.

Fracescodel

Lun, 13/01/2014 - 15:59

Insomma: Questi individui sono traditori al soldo di poteri extra-italiani; le politiche che si fanno in Italia oggi sono VOLUTAMENTE contro l'interesse pubblico atte a sottomettere l'Italia a suddetti poteri; la vera democrazia e la sovranita' popolare e' stata defraudata; i media sono di proprieta' di suddetti poteri (quasi in totalita')....almeno voi del Giornale abbiate l'onore di dire la verita'! Chi si informa queste cose le conosce fin troppo bene; ma non tutti hanno il lusso di avere tempo per informarsi e l'abilita' di setacciare l'informazione LIBERA su internet per capire come girano veramente le cose. E' vostra responsabilita', giornalisti, di non sottostare vigliaccamente al tradimento, e di dire la verita', a costo del vostro impiego se necessario (gli italiani stanno morendo, non potete fare gli ignavi).

Ritratto di spectrum

spectrum

Lun, 13/01/2014 - 16:02

la sete di potere e gloria come sempre ha fatto piu morti anche della sete di denaro. Renzi poteva stare al suo posto coem sindaco ? no. Puo stare al suo posto come sergretario ? mah ancora un po, ma presto vorra essere al governo, per mostrare lui di persona come si corregge quello che sta sbagliando letta. Chiaro che degli intaliani interessa ben poco. Soliti di sinistra, mille teste in politica, unite in un mega partito utile a vincere le elezioni ma dove tutti litigano.

Fracescodel

Lun, 13/01/2014 - 16:05

Un bell'articolone su BILDERBERG, Trilateral Commission, intreccio banche-corporazioni internazionali. Un po' di giornalismo d'indagine per evidenziare CHI HA FINANZIATO E CHI C'E' DIETRO a Renzi ed agli altri politici? Basta notiziette vuote di merito, che fanno finta di mettere in discussione Renzi o chi altro, ma in realta' gli fanno una gran pubblicita'. Ricordo che Grillo ha preso una marea di VOTI!!! Non Renzi. E poi, perche' non prendete chiaramente le distanze da ALFANO; e' un traditore come FINI...niente piu', niente meno. Alfano e' un signor nessuno che e' in politica grazie al sostegno prima di Berlusconi, ed adesso dei media. Alfano e' un traditore, di Berlusconi, del suo partito, di chi ha votato FI, e con cio' dimostra di essere come gli altri politici, un burattino di poteri bancari-corporativi atti a saccheggiare l'Italia e schiavizzare/imbastardire gli italiani. Tutti in galera, e OFF-WITH-THEIR-HEADS!!!

cicero08

Lun, 13/01/2014 - 16:21

Una coppia non lo sono mai srara. possono essere amici di convenienza come quando si sono adoperati per mettere fuori dal Senato chi non aveva titolo per restarci. E così facendo qualche risultato nei rispettivi ruoli riusciranno pure ad ottenerlo.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 13/01/2014 - 16:23

Preferisco Gasparri. Almeno lui (più furbo) si è fatto una assicurazione pagandola 600.000 euro, in caso dovesse scoppiare.

Ritratto di hellmanta

hellmanta

Lun, 13/01/2014 - 16:34

una rapida panoramica delle notizie di oggi del vostro giornale: "la coppia scoppia", "bocciati i sindaci rossi"... Quindi non bisogna votare PD. "Alleato usa e getta"... Quindi niente NCD. "Istigazione al suicidio" per Monti e Letta, quindi scartiamo anche Scelta Civica. "Lega e autogol", quindi scompare la Lega. Grillo e il referndum sulla clandestinità, niente 5stelle. A parte che il vostro criticare tutto e tutti vi sta prendendo la mano, faccio notare che in un giornale che si dichiara "di destra" (pur non sapendo voi cosa sia veramente la destra) non c'è nemmeno un articolo che sia uno che parla del vostro moribondo partito.... Forza Italia sta scomparendo, come il suo caro leader

robysalv

Lun, 13/01/2014 - 16:37

Gli unici a sorridere in Italia sono loro i politici...

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Lun, 13/01/2014 - 16:41

Ma questo è un giornale? La notizia dov'è???

prodomomea

Lun, 13/01/2014 - 16:47

Simul stabunt, simul cadent.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 13/01/2014 - 16:49

La classe politica e tutto l´apparato burocratico pubblico é in Italia la puzzolente fogna mafiosa che appesta il Paese. Solo il coraggio dell´azione militare dei singoli individui puó sovvertire la vile oppressione e dare libertá a un Paese in ginocchio.

giovanni PERINCIOLO

Lun, 13/01/2014 - 16:49

x sexybomb. Ci vorresti spiegare chi dei due eroi é il fedele soldato e chi infilzerà l'altro con la lancia?? oppure é evidente che il fiorentino infilzerà il senese??

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Lun, 13/01/2014 - 16:50

La classe politica e tutto l´apparato burocratico pubblico é in Italia la puzzolente fogna mafiosa che appesta il Paese. Solo il coraggio dell´azione militare dei singoli individui puó sovvertire la vile oppressione e dare libertá a un Paese in ginocchio.

Atlantico

Lun, 13/01/2014 - 16:51

Un articolo che ha lo stesso 'spessore' di una chiacchiera al bar dopo un paio di Campari. Ragazzi, guardate che andate sempre peggio e ormai lo capiscono tutti. Persino i citrulli col cervello portato all'ammasso di Arcore.

Massimo Bocci

Lun, 13/01/2014 - 17:03

X robysalv,.........forse e senza forse, perché sono gli unici ad avere una certezza acclarata!!!! Il posto fisso!!! LADRO DI REGIME!!! Anche se dopo 65 anni di truffe e ammanchi FAMIGHIARI COMUNISTI, e la TRUFFA EURO, dovranno inventarsi nuove accise,per mantenere gli sfarzi di cui sono abituati nel REGIME DEI LADRI....COMUNISTI-CATTO, pensi solo al condominio che gli scuciamo per il compagno GOLPE!!! SPREAD del colle (240 milioni), cose che solo i COMUNISTI VETERO.....LADRI!!!! si possono fumare con i nostri soldi, siamo noi schiavi Italici il loro sol " dell'avvenire" loro rubano e fanno vita da nababbi, noi la solita vita di merda da schiavi pagatori da (65 anni) oggi svenduti con la truffa EURO!!! Che per loro era essenziale per altri minimo altri 65 anni di TRUFFE CRIMINALI a nostro carico, saluti DISPERATI.

Massimo Bocci

Lun, 13/01/2014 - 17:03

X robysalv,.........forse e senza forse, perché sono gli unici ad avere una certezza acclarata!!!! Il posto fisso!!! LADRO DI REGIME!!! Anche se dopo 65 anni di truffe e ammanchi FAMIGHIARI COMUNISTI, e la TRUFFA EURO, dovranno inventarsi nuove accise,per mantenere gli sfarzi di cui sono abituati nel REGIME DEI LADRI....COMUNISTI-CATTO, pensi solo al condominio che gli scuciamo per il compagno GOLPE!!! SPREAD del colle (240 milioni), cose che solo i COMUNISTI VETERO.....LADRI!!!! si possono fumare con i nostri soldi, siamo noi schiavi Italici il loro sol " dell'avvenire" loro rubano e fanno vita da nababbi, noi la solita vita di merda da schiavi pagatori da (65 anni) oggi svenduti con la truffa EURO!!! Che per loro era essenziale per altri minimo altri 65 anni di TRUFFE CRIMINALI a nostro carico, saluti DISPERATI.

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Lun, 13/01/2014 - 17:07

QUESTO COMMENTO INDIRIZZATO SULL'ARTICO ODIERNO SU NAPOLITINO NON E' UN VILLIPENDIO QUINDI NON SI CAPISCE PERCHE' E' STATO ESTROMESSO OPPURE CENSURATO - IO LO RIPROPONGO PERCHE' CREDO DI ESSERE UN LIBERALE - CATTOLICO E DI DESTRA - ASSUMENDOMI OGNI RESPONSABILITA' - . Signor Napolitano, Lei è il Presidente della Repubblica Italiana e come tale lo era più legittimamente nel Primo Mandato. Lei ha accettato il Secondo Mandato Presidenziale e come persona fisica o istituzionale ogni accettazione non è mai soggetta a vincoli o condizioni, ne tanto meno può essere sottoposta enfatizzato ricatto politico, dove l’unica plausibile riconoscimento di rifiuto all’accettazione sarebbe solo ed esclusivamente per motivi di provata instabilità fisica; in quest’ultimo caso Lei è altamente vivo ed in ottima salute, quindi l’incarico che ha accettato deve essere portato a termine senza sconvolgimenti o destabilizzazione politica, anche se questo Parlamento è in una vera crisi in quanto ed in effetti “non può essere dichiarato in piena legittimità per come la Costituzione prevede o aveva a suo tempo stabilito. Lei, volente o nolente, poiché già era stato eletto in Primo mandato Presidenziale, deve restare inchiodato in questa funzione e fare in modo che “Il Popolo Italiano dia un consenso politico tramite il Voto Popolare in tempi brevissimi senza altre preclusioni o intendi politici sia da destra che da sinistra”. Qual dovrà essere la leggere elettorale di porre in essere “Per dar spazio democratico al Popolo d’Italia” non è prioritaria, per cui bisogna “Mandare alle Urne i Cittadini”, si può adottare per questo mandato elettorale la stessa vecchia legge elettorale “Mattarellum”, quindi non sprecare tempo inutile nella ricerca di una nuova legge elettorale se questa non venga approvata entro e non oltre la fine di gennaio dalla Camera dei Deputati ed entro la prima decade di febbraio dal Senato. Se uno dei rami del parlamento dovesse rinviare o rivedere l’eventuale nuova legge, allora è meglio che non si mettano in questo percorso che sarebbe “molto più dannoso per gli italiani”. Lei, in definitiva senza se e senza ma, dovrà a tutti i costi “letteralmente spedire subito gli Italiani al proprio seggio elettorale per stabilire “La nuova Formazione Parlamentare del Popolo Italiano” che oggi è tutto “anomalo” e Istituzionalmente riconosciuto tale. Quindi, per correttezza lascerei che gli Italiani vadano al voto e che il Nuovo Legittimato Parlamento “Stabilisca La Vera Nuova Legge Futura Elettorale ed ogni altra variazione Istituzionale e Costituzionale con calma e riflessione”. Lei sa benissimo ed ha già provata esperienza politica che quello che “Intende far risolvere ad un Governo non Politico o quanto meno voluto dal Popolo” non è attuabile ne tanto meno “risolvibile in pochi giorni”. In sintesi, se i miracoli non potevano essere stati fatti prima, il sottoscritto non crede che possano avverarsi oggi come oggi. Non vogliamo credere che sia una utopia, non può essere nemmeno considerarla realtà. Lei è il Presidente della Repubblica e degli Italiani in forma Costituzionale che esclude la persona del sottoscritto. In definitiva Lei non è il mio Presidente pur essendo un Italiano al pari d’altri. Lei deve assolutamente “lasciare che gli italiani si esprimano liberamente” senza rinviando o puntando i piedi su “problematiche su interessi della Nazione”, su questo il sottoscritto non crede; anzi crede che queste siano “Discorsi di Pulcinella” il dire che “mettendo delle toppe per creare Governi (instabili) si possa normalizzare la tanta martorizzata Italia. Lei Signor Napolitano deve decidere e dire a voce alta senza sottintesi che bisogna andare al voto “in contemporaneità alle elezioni Europee” al fine di ridurre veramente i costi per la votazione. Lei una volta, nel Suo Primo mandato, si dedicava a ricordare che tutti i giorni “morivano e continuano ancora oggi a more” dei lavoratori sul posto di lavoro. Dopo Lei stesso ha taciuto, perché ha capito che “Le parole rimangano tali se non vengono rispettate le normative esistenti”. Lei a fine anno ha fatto un discorso alla Nazione in cui il sottoscritto “non intende dare valore” sia in positivo che in negativo. Il sottoscritto intende ricordare alla Sua persona che non ha fatto nessun accenno nei riguardi di: “TUTTI COLORO CHE SI SONO SUICIDATI IN QUESTI DUE ANNI CHE HANNO SCELTO LA MORTE INGIUSTA SECONDO LA PROPRIA RELIGIONE PUR DI NON SUBIRE UN FALLIMENTO O SENTIRSI OLTRAGGIATI COMMERCIALMENTE O ESSERE DISCRIMINANTI ED OFFENSI NELLA MORALE”. Lei deve riconoscere che tutto ciò è anche per colpa dei Governi in atto che non hanno attivato nessuna Politica Sociale, di Sviluppo, Finanziaria e del Lavoro. Lei crede che con un rimpasto Governativo o qualche altro “governicchio” si possa arginare “LA STRAGE DEGLI INNOCCENTI” ??? Signor Napolitano, non è il sottoscritto a dirle “Apra gli Occhi” Lei è vivo, cosciente ed in Stato di Intendere e Volere. Le ricordo che IERI – DOMENICA – UN ALTRO ONESTO CITTADINO NELLA CITTA’ DI MILANO SI E’ IMPICCATO DENTRO IL SUO NEGOZIO. Non era un Operaio deceduto per negligenza o inadeguatezza sulla sicurezza de lavoro per colpa del datore, ERA UN COMMERCIANTE AUTONOMO CHE CREAVA REDDITO ANCHE PER LO STATO SULLA SUA FATICA. Signor NAPOLITANO NON CREDE CHE LO STATO ITALIANO ABBIA UNA PARTE DI COLPA NEI CONFRONTI DEI PROFESSIONISTI – INDUSTRIALI – COMMERCIANTI CHE SI SONO TOLTI LA VITA PREFERENDO LA MORTE INDEGNA ?? – Questi Cittadini rappresentano l’Onore dell’Italia che nessun politico dell’attuale legislatura può essere messo a confronto. Mandi tutti i politici (se esistono) come Monti, Berlusconi, Casini, Bersani, D’Alema, Prodi e chi ne ha più netta “a scendere in piazza e girare le città italiane a chiedere ed ottenere i consensi per il “legittimo mandato elettorale che è sovrano per volontà di popolo” Dulcis in fundo “una volta eletto – qualsiasi soggetto – da uno scrutino politico popolare nessuno può arrogarsi la volontà di DEPENNARE IL SOGGETTO ELETTO PER QUELLA MANSIONE O RAMO DEL PARLAMENTO, nessuno ha poteri decisionali in tal senso, NEMMENO L’ALTA MAGISTRATURA, perché in Italia vige la “Democrazia Repubblicana ove il Popolo è sovrano ed ognuno è rappresentato dal mandato consesso al futuro Deputato o Senatore. Il Magistrato o la Magistratura – pur se organo Indipendente non sono investite per volontà del popolo o da elezione specifiche popolari; quindi “Dolente o Nolente” a prescindere la propria autonomia la Magistratura “Deve essere sempre soggetta a fare rispettare la Legge emanata dal Parlamento Italiano, voluta dalla Camera dei Deputati, Dal Senato e Firmata per approvazione oltre che dal Ministro di Grazia e Giustizia anche dal Presidente della Repubblica che ne rilascia garanzia”. La Saluto Signor Napolitano e La invito, non a riflettere, la invito a decidere. Il cittadino Italiano Ignazio Picardi

giovanni PERINCIOLO

Lun, 13/01/2014 - 17:08

Atlantico. Un problema che voi trinariciuti non avete più perché voi il cervello lo avete consegnato da tempo all'ammasso dello zio baffone!

claudio faleri

Lun, 13/01/2014 - 17:15

fra i due galli la spunta renzi, letta è un pretino, senza spina dorsale, la mattina mangia l'ostia e poi va a prendere ordini al vaticano

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 13/01/2014 - 17:16

Dice un proverbio siciliano: "Chi fa l'amore s'ingrassa, chi sta a guardare si scassa". Variante di " Il potere logora chi non ce l'ha". Parlo ovviamente di voi che rosicate dopo la Decaduta...Dai su, coraggio. Il mondo e' fatto a scale: c'e' chi scende e c'e' chi precipita.

claudio faleri

Lun, 13/01/2014 - 17:18

caro dragon....gli italiani sono dei beoti, votano i peggio e di politica non hanno ancora capito un c........o lo dimostra la quantità di partiti che ci sono alle elezioni, tutti cercano la poltrona, l'italiano in grande percentuale è statalista e spera nella mamma, sia provincia o regione o comune che gli dà la minestra

claudio faleri

Lun, 13/01/2014 - 17:18

letta non ha le palle, sono sostituite da qualcos'altro

canaletto

Lun, 13/01/2014 - 17:35

STO ALLA FINESTRA A VEDERE QUANDO RENZI FA CADERE LETTA E SPERIAMO PRESTO MA PRIMA LA LEGGE ELETTORALE. PECCATO CHE VI SIA GENTE CHE CONTINUA A INFANGARE BERLUSCONI CONTENTA DEL PARTITO DLLE TASSE E DELLA CASTA. SI VEDE CHE QUELLI LI O NON LE PAGAO OPPURE SONO GRAZIATI. VEERGOGNATEVI L'ITALIA MUORE E CE L'AVETE CON BERLUSCONI, SIETE PROPRIO ABOMINEVOLI

robertav

Lun, 13/01/2014 - 17:36

più che gli eroi omerici Achille e Ettore, vedo in questa immagine Renzo e Lucia.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Lun, 13/01/2014 - 17:40

In tempo di crisi, meglio scrivere articoli come questo che stare disoccupati. Non importa poi se si crede in ciò che si scrive o se si guarda soltanto a quanti euro questo articolo ha permesso di portare a casa. La mia non è una critica personale al signor Guzzanti che neppure conosco, ma una critica generalizzata a tutti gli articoli in uscita, che poco convincono e insinuano nel lettore la convinzione che siano scritti con l'unico scopo di percepire una paga.

Il giusto

Lun, 13/01/2014 - 17:44

La crisi profonda all'interno di forza Italia è evidente,da giorni non scrivete più nulla!Ma basta andare su libero per sapere la verità:si satnno scannando contro l'arrivo di Toti,il vostro nuovo premier.Adesso sarà sufficiente sedersi sulla riva del fiume per vedere passare i cadaveri dei vostri idoli...

palllino.

Lun, 13/01/2014 - 17:50

in fondo sono della stessa pasta. invidiosi o portatori del sentimento di invidia e cattiveria nei confronti di chi ha qualcosa fatta con il sudore,con il risparmio e con il lavoro delle nostre generazioni passate. Non fanno una piega però se si parla di diminuire i loro stipendi.

ghorio

Lun, 13/01/2014 - 17:57

In un'Italia seria il segretario del Pd Renzi non avrebbe dovuto trovare spazi immensi nel mondo dell'informazione. Sino a prova contraria, è il governo che deve governare. Renzi, se vuole rendersi utile, dovrebbe nella direzione o nell'assemblea del suo partito invitare il governo, del quale il Pd fa parte preponderante, ad affrontare i problemi. Altro che fare dichiarazioni ogni secondo o quasi, poi amplificate a dismisura, come quelle sulla legge elettorale o la "Jobs Act" .

unosolo

Lun, 13/01/2014 - 18:01

è in corso una riunione di carbonari , Letta in Messico , Renzi al Quirinale , gatta ci cova , poi ditemi che è al di sopra delle parti politiche , la nazione affonda dalla pressione e i carbonari caricano le caldaie per lo scoppio finale .economia , cosa sarà? sarà mica cambio ai vertici con altre spese o sistemazione di 5 mila compagni e amici ?

paco51

Lun, 13/01/2014 - 18:28

possibile che in italia non c'è nessuno che pensa ai problemi della gente, al lavoro, agli sprechi, ai comunisti, ai sindacati, a chi comincia ad avere fame a chi perde il lavoro? Siamo un popolo alla deriva e la classe politica ci rispecchia in pieno. Comunque è vero stadi pieni; ristoranti e pizzerie si deve prenotare, i prodotti gastronomici più cari si vendono benissimo, certe autovetture di lusso medio alto si vendono, ma di cosa vi lamentate? Letta e Renzi ci rappresentano in pieno non hanno un problema al mondo e quello che fanno sembra un gioco tanto a loro non li tocca minimamente . Secondo me è una partita a monopoli e i gonzi li stanno a guardare. Auguri.!

paco51

Lun, 13/01/2014 - 18:30

"Jobs act" che roba è? questa è gente che non lavora , non ha mai lavorato e non lavorerà mai. Forse.!!!!

Ritratto di ilsaturato

ilsaturato

Lun, 13/01/2014 - 18:41

Ma qualcuno mi può spiegare come mai i Renzi, Letta, Napolitano, Delrio, Saccomanni e compagni hanno deciso che sono e devono essere i programmatori, i proponenti, i padroni del vapore, le guide che "uniche" hanno per diritto divino (nel senso di-vino rosso....) di indicare e imporre la via a tutti gli Italiani? Ma questi si ricordano che hanno preso, alle ultime elezioni, il 22% dei voti (in realtà il Pd ha preso il 18,43% alla Camera e il 19,9% al Senato) degli aventi diritto? Solo 280mila voti in più di della coalizione di centrodestra? Che tra schede bianche, nulle e contestate "sono spariti" più di 1.200.000 voti? Che però le schede (comprese quella farsa delle schede "estero" delle quali alcuni cartoni sono stati ritrovati sotto le scale di qualche palazzo delle istituzioni) i magistrati "super partes" non hanno permesso il riconteggio? Questi "diversamente golpisti" non mi rappresentano! E non rappresentano la stragrande maggioranza degli Italiani. E' vero che hanno in mano tutte le stanze del potere, le istituzioni, la magistratura, l'informazione, i sindacati, il mondo a parte e privilegiato delle cooperative e della pubblica amministrazione, ecc... e possono quindi infangare, perseguitare a livello giudiziario e fiscale, delegittimare a mezzo stampa, me e chiunque altro si opponga ai loro disegni dittatoriali.... ma ancora non mi rappresentano e non rappresentano l'Italia sana che non ha ancora mandato il cervello all'ammasso o venduto le nostre speranze a quella improponibile e inutile "cosa" del M5S. Non so più in che lingua dirlo, ma questi e gli sfascisti grillini vanno fermati, purtroppo penso che le prossime elezioni (se e quando "ce le lasceranno fare") sarà veramente l'ultima-ultimissima possibilità; se sbagliamo ancora una volta a non buttare via il cancro rosso... buon default definitivo, totale e irreversibile a tutti!

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Lun, 13/01/2014 - 18:54

non oso pensare come arriverete alle elezioni VOI caro Paolo....ma questo non le è permesso di scriverlo

linoalo1

Lun, 13/01/2014 - 18:58

Attenti a quei due!Lino.

scipione

Lun, 13/01/2014 - 20:23

Bravo Renzi. Calma e gesso,la " cottura " va fatta a fuocolento.