Salvate pure i nani, ma disarmateli

I piccoli partiti hanno presentato l'intesa tra Berlusconi e Renzi come l'accordo tra Erode senior ed Erode junior per compiere la strage degli innocenti

Erode senior ed Erode junior si sono accordati per compiere la strage degli innocenti. Così è stata presentata dai piccoli partiti l'intesa tra Berlusconi e Renzi. Vogliono uccidere i minori o costringerli a suicidarsi nelle braccia dei due Maggiori. Così parlò Angelino a nome dei piccoli. A me pare, invece, che quell'intesa di riforma sia un passo avanti verso governi meno incerti. Ma il problema, lasciatemi dire, non è soffocare i partitini. Che vivano pure in Parlamento. Il vero nodo del sistema politico italiano, il vero tabù, è un altro e giriamo intorno da decenni per non affrontarlo: è separare le sedi della decisione dalle sedi della rappresentanza. Si può anche vivere con un Parlamento costituito da Biancaneve, il Principe, la Strega e i sette nani. Ovvero, fuor di metafora, da Berlusconi, Renzi, Grillo e i partitini. Ma non si può permettere che i sette nani abbiano potere di veto e di ricatto su chi governa. E allora il capo del governo sia eletto direttamente dai cittadini e risponda a loro alla fine del suo mandato. Come già accade per i sindaci. Questa è la riforma necessaria per entrare davvero nella Terza repubblica. Molti avversavano questa riforma perché avrebbe portato Berlusconi solo al comando. Ma ora che Berlusconi è interdetto e Renzi è favorito, chi sostiene la svolta non lo fa pro domo Silvio, ma per il bene dell'Italia. Salviamo pure gli innocenti, a patto che siano davvero innocenti, che vuol dire etimologicamente «non in grado di nuocere». In Camera ma senza potere di veto.

Commenti
Ritratto di Luca Scialò

Luca Scialò

Mar, 21/01/2014 - 15:28

Il paventato mostro Renzusconi è nato ufficialmente, in nome della profonda sintonia. Quanto ai partitini, si potrebbe introdurre il sistema del "voto limitato" presente in qualche sistema elettorale: destinare il 10% dei seggi ai partiti piccoli, giusto per dare loro una presenza democratica.

Agev

Mar, 21/01/2014 - 15:39

Caro Marcello Veneziani .. come è buono Lei .. Tutti i piccoli partitini devono sparire .. vengono fatti passare per i cosiddetti " salvatori " della democrazia .. in realtà sono gli stessi che giornalmente la affondano e non permettono alcuna governabilità .. direi di più .. Loro sono responsabili dell' immobilità .. è la loro unica possibilità di esistere .. si scioglieranno come neve al sole . Gaetano

Ritratto di uccellino44

uccellino44

Mar, 21/01/2014 - 16:22

Eh no, caro Veneziani! La sua proposta in questa Italia è improponibile....e glielo dice una persona che la stima e la segue molto volentieri! In questo Paese le mezze misure sono pericolosissime: è come tagliare la coda ad una serpe! La coda, prima o poi, rinasce! I partitini, che tanti danni, in termini economici e di tempo, hanno causato - e continuano a causare - a questa povera Italia devono scomparire una volta per sempre! Erode senior ed Erode junior...balle! Qui i "Cristi" - poveri - sono gli italiani e sono loro che stanno già in croce e rischiano ancora di peggio!!

pupism

Mar, 21/01/2014 - 16:32

Il problema non è il parlamento, ma i poteri che paralizzano l'Italia come magistratura (Tar ecc), altri burocrati dei ministeri, regione.provincie,comuni,Asl, sindacati,partiti che con i loro lacci e laccuioli sono un peso troppo grande per noi

Nadia Vouch

Mar, 21/01/2014 - 17:11

Non sarà riassumendo gli addendi che arriveremo ad un risultato finale. Ciò è impossibile, non è da poco, è da decenni. Bisogna davvero cambiare, ma per farlo, troppi sono i rigagnoli, troppe sono le perdite da una tubatura centrale. Eppoi, quale sarà migliore tra i sette nani? Brontolo, o Pisolo? O Mammolo? Per non dire di chi dovrebbe assumersi il ruolo di Bianca Neve. Cari saluti.

giovauriem

Mar, 21/01/2014 - 18:02

che ben venga "la strage degl'indecenti 2"perchè la strage 1 e stata quella che ha assassinato(metaforicamente)di pietro,fini, casini e ingroia e ha solo ferito scelta civica:che si completi l'opera!

giovauriem

Mar, 21/01/2014 - 18:04

che ben venga "la strage degl'indecenti 2"perchè la strage 1 e stata quella che ha assassinato(metaforicamente)di pietro,fini, casini e ingroia e ha solo ferito scelta civica:che si completi l'opera!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Mar, 21/01/2014 - 18:19

.... e ora che si profila all'orizzonte una scissione del PD, se fra i sette nani da azzerare ci sarà anche un comunistolo, GRAZIE RENZI.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 21/01/2014 - 18:23

E NO, mio ingenuo buon Marcello. Mai, Erode è stato tanto provvidenziale come in questo passaggio della Storia. Tu vuoi che l'Erario foraggi a detrimento del popolo tutto questo verminaio di rubbagalline? Ma che si emancipino e si collochino nelle due Rappresentanze Maggioritarie della Nazione. Tollerarli, sarebbe come allevare una vipera nel nostro petto. Prima o poi ci addenterebbe alla gola. Che andassero a morì ammazzati. Brutti, maledetti e sempre traditori. Viva Matteo, Viva Silvio. Unici nei nostri cuori. -riproduzione riservata- 18,23 - 21.1.2014

carlo5

Mar, 21/01/2014 - 19:56

No, non salviamo gli innocenti partitini causa dello sfascio politico nazionale. Andiamo si avanti con l'elezione del capo del governo direttamente dal popolo ed il resto. A partitre dal presidente della repubblica alloggiato nella reggia del papa re.

mariolino50

Mar, 21/01/2014 - 20:05

Tutti si scordano che il potere legislativo sarebbe dei parlamenti, e non dei governi che infatti si chiamano potere esecutivo, il ribaltamento delle funzioni vige da tutte le parti, ad esempio in America è il presidente che ha il potere di veto, ovvero un uomo solo conta più di altre centinaia anche loro eletti dal popolo, in Francia il parlamento è quasi inesistente, è così in molti altri paesi, e anche qui grazie al cosidetto voto di fiducia funziona in questo modo. Si vuole ancora rafforzare questa schifezza, che mette poteri insindacabili in sole due mani, per me non è la democrazia, ma dittatura a tempo, speriamo, l'esempio dei sindaci, un mio collega fascista disse quando arrivo il sistema attuale, hanno rifatto il podestà e ha ragione, e ora vi dovete puppare Pisapia senza possibilità di cacciarlo, o altri come lui, o Renzi i fiorentini, al governo però i danni che un mentecatto qualsiasi può fare sono ben diversi, e non lo puoi mandare via prima, o anche mai.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mar, 21/01/2014 - 22:03

Bene,certo che i partitini si sciolgano nel pentolone del grosso partito! Però attenzione ,occorre inserire nella costituzione il vincolo di mandato, per evitare che qualcuno un bel mattino si svegli con il ghiribizzo di fondare un nuovo partito uscendo da quello che lo ha fatto eleggere.In questo caso deve venire dimissionato insieme ai suoi accoliti e si può così presentare alle prossime votazioni. Al loro posto vengano confermati i primi non eletti. Così si eviterebbero tante manovrine da mercato delle vacche.

Ritratto di sailor61

sailor61

Mar, 21/01/2014 - 23:29

Caro Dott. Veneziani, il problema lo si risolve eliminando il finanziamento pubblico ai partiti. Tanti di questi pseudo partiti di fatto esistono solo perché danno luogo a rimborsi e si possono così "coltivare" i vari orticoli, i vari centri di potere che poi mettono sotto scacco i grandi partiti con i ricatti, con gli assalti alla diligenza al momento della legge di bilancio. Quindi per non vedere sorgere decine di partiti che durano dalla sera alla mattina basta togliere il quattrino. Chi ha idee e seguito si procacci i soldi per sopravvivere, come fanno ovunque, così le lobby devono esporsi e i partiti devono chiaramente dire chi li appoggia. E' tanto difficile?

Gianni Cinarelli

Mar, 21/01/2014 - 23:41

Vi ricordate "la vita è bella"? Risolvi l'enigma cervellone nel tempo che ti da la soluzione... Fra sette minuti

aguaplano

Mer, 22/01/2014 - 09:14

ricordiamoci tutti, compreso te caro Marcello sempre più marchettaro, che nonostante la censura mediatica, il primo partito in Italia è il M5S. Credo che se questo partito presenterà mai 20 perone normodotate e magari di rilievo prenderà il 50%. il sistema elettorale tramite il doppio turno cercherà di parare il c. ai PD con e senza L ma non so se riusciranno a f...ttere i cittadini. I blocchi sono ormai: da una parte PD-PDL-altri comunisti e dc-Mafia-Camorrra-ndarngheta-Massoneria-ecc. dall'altra i cittadini che si ritrovano con M5S, forconi, ecc.

Ghinotto di Tacco

Mer, 22/01/2014 - 10:00

Sbarramento e doppio turno? ma scherziamo, e i restanti 120 partiti, espressione di una democrazia avanzata ed evoluta, motivo d'orgoglio per una nazione - che lo ha perso ormai da tempo. è una questione di democrazia, noi non siamo mica come i Britannici, nemmeno come i Tedeschi nazioni incivili, reazionarie e dispotiche. noi si magna, e più siamo e meglio è. è festa tutti i giorni alle Camere a non fare una mazza, mangiando aragoste fresche, asciugandosi le mani con salviette di stoffa usa e getta. invece è proprio una questione di democrazia che Renzi parli con Berlusconi, perché, giusto o ingiusto, quest'ultimo è il capo dell'opposizione votato dagli Italiani, che saranno anche stupidi, ma hanno dei chiari diritti sanciti dalla Costituzione: il diritto di votare da uomini liberi, deputando una persona a rappresentarli. questi diritti non funzionano a intermittenza: te sì, te no, funzionano per tutti, anche quando riusciranno a far passare la jus soli, così anche loro avranno chi li vota. ma lui è decaduto, condannato, non dovrebbe fare più politica, è vero, questo è vero, ma siccome in Italia la legge è uguale per tutti, troppi sarebbero quelli che non dovrebbero più andare a Roma, se non da turisti. quando arriveremo in Italia ad applicare la legge con giustizia e magari rapidità, ne potremo riparlare.

Joe Larius

Mer, 22/01/2014 - 12:18

"Salvate pure i nani, ma disarmateli" Meglio ancora: non votateli. Non servono a nienta, fanno solo danni ma se eletti vogliono essere profumatamente pagati

Joe Larius

Mer, 22/01/2014 - 12:18

"Salvate pure i nani, ma disarmateli" Meglio ancora: non votateli. Non servono a nienta, fanno solo danni ma se eletti vogliono essere profumatamente pagati

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 22/01/2014 - 12:37

salviamo Finish

ghorio

Mer, 22/01/2014 - 12:55

Caro Veneziani, se vogliamo una vera riforma sul come governare l'Italia, scegliamo la Repubblica presidenziale come gli Stati Uniti d'America. Il resto è portare acqua al mulino dei potenti di turno.

Agev

Mer, 22/01/2014 - 14:59

Egregio aguaplano .. Lei ha correttamente risposto al suo quesito .. Il M5S non può presentare 20 persone normodotate perché non sono/fanno parte del suo DNA .. Tutto qua .. è così semplice . Oggi invece il M5S ha una meravigliosa possibilità di trasmutazione .. Unirsi al movimento di pensiero/azione già in essere .. Renzi/Berlusconi e mettere sul piatto della possibilità/probabilità una reale trasmutazione della realtà .. poiché molti pensieri del movimento 5 stelle appartengono alla normale essenza del buon senso dell'uomo .. Il pensiero segue sempre l'azione .. ma deve essere volontà/azione .. Grillo che fa .. sputa solo vecchie idiozie .. dovrebbe trasmutarsi da becero comico .. in un vero leader .. Questo dipende solo da lui ...Avrà questa intelligenza/volontà !!! . Gaetano

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Mer, 22/01/2014 - 15:02

Concordo con Dario. Mettiamola così, in soldoni. E diciamocela tutta. Non esiste in natura e nella logica un numero di concrete differenze politiche-ideologiche tali da comportare un distinto partito per ciascuna di esse; alle volte sono soltanto correnti minoritarie che non intendono seguire democraticamente il flusso della maggioranza, alle volte sono soltanto dei distinguo pretestuosi alimentati dalla voglia di realizzare un altro partito. Una voglia che viene proprio dalla consapevolezza di una incidenza ricattatoria di ogni (o quasi) microscopica entità politicoparlamentare. Ed ecco come quattro gatti che in un partito contano meno del due di picche tentano l' avventura innescando artificiose ragioni. Tutto l' universo idelogico ben potrebbe essere rappresentato da solo due partiti, a patto che nel loro interno prevalga il metodo democratico e non l costante minaccia scissionista. In Italia ci sono più partiti che idee politiche, e i voti si raccolgono con le simpatie personali scatenate dai proclami massmediali a getto continuo. Eppure l' esempio Fini dovrebbe imporre molto meno spregiudicatezza. Non si può continuare ad usare l' elettore come una marionetta ed il bene del Paese come la palla da scalciare. E' squallido e ipocrita che da parte di costoro si invochi a gran voce la democrazia, che è esattamente il contrario di quanto avviene ai suoi danni. Ben venga, pertanto, ogni riforma che abolisca questo osceno andazzo ricattatorio. Vedrete che molti si faranno passare la voglia, come d' incanto. Che facciano i loro giochetti nei loro condomini, lì potranno fare partiti a gogò.