Per sopravvivere riaccesero la Fiamma...

A giudicarlo graficamente, il nuovo simbolo di Fratelli d'Italia, votato da un sondaggio, somiglia al bersaglio del tiro a segno

A giudicarlo graficamente, il nuovo simbolo di Fratelli d'Italia, votato da un sondaggio, somiglia al bersaglio del tiro a segno. Nel cerchio più esterno che vale diciamo due punti ci sono i Fratelli d'Italia, poi nel secondo cerchio c'è Alleanza Nazionale che ne vale tre, quindi nell'ultimo cerchio c'è la Fiamma che ne vale quattro. I nostalgici ne vedono un quarto che è un fascio, ma è un'illusione ottica... La progressione del target è confermata dai sondaggi: il marchio giovane di Fratelli d'Italia s'accresce con la sigla di An, ma la Fiamma resta l'icona che tira di più. Perché ricorda la giovinezza di molti, è un simbolo forte e pulito, non evoca carriere e potere ma una storia e una passione, e Almirante è ritenuto più vivo di Fini. I tre strati del simbolo corrispondono a tre destre per tre Repubbliche, una passata, una morente, l'altra ventura. I fratelli d'Italia, guidati dalla sorella minore Giorgia Meloni, figli di Mamma An, nipoti di Nonno Msi, svezzati nella Giovane Italia, ora vanno a congresso. Alla nuova matrioska mancano però due tasselli. La capacità di riunire tutte le destre in campo. Ma soprattutto la capacità di bucare l'attenzione generale e farsi sentire. Non hanno ancora trovato un nuovo simbolo o un'idea forte che li distingua non solo come reduci e discendenti. A loro favore c'è la possibilità di coprire il vuoto di «destra», calando nel presente i suoi temi e le sue istanze, e la desolazione della politica circostante. Nell'attesa, l'ancora di salvezza è una fiamma antica.

Commenti

Massimo

Sab, 01/03/2014 - 16:58

L'Idea forte c'è e si chiama Nazione. La Meloni e i suoi, però, dovrebbero smettere di essere timidi e di approcciarsi in punta di piedi per timore di essere nuovamente "ghettizzati". Dicano chiaramente Italia e Italiani davanti a tutti. Quindi facciano le battaglie di Destra, senza lasciare che altri (Grillo e Lega) se ne impossessino: fuori dall'euro, no ad elevare a legge i capricci omosessuali, no allo ius soli, al voto e alla cittadinanza agli immigrati, riduzione delle tasse sul reddito ad una flat tax inferiore al 25%, abolizione di ogni tassazione che abbia la casa come parametro, abolizione della tobin tax, abolizione delle tasse sui risparmi e dei bolli sui depositi. Le idee ci sono: la Meloni e i suoi vorranno sostenerle veramente ?

Ritratto di michele lamacchia

michele lamacchia

Sab, 01/03/2014 - 17:03

Tutto rammenta la situazione della "...supercazzola con scappellamento a destra..." E' solo una impressione?

Paolo Perticaroli

Sab, 01/03/2014 - 17:27

In un cassetto della memoria è riposto il logo della case editrice Jovine, imposto sul sacro testo di Istituzioni di Diritto Romano, scritto da Arangio-Ruiz. Il logo recita:"Ardi tu sola contro tutta l'ombra" ed è riportato tutt'attorno alla Fiamma della Conoscenza. Riuscirà la novella Fiamma a suscitare identica spinta ideale? Il dubbio è più che legittimo..........

Ritratto di venividi

venividi

Sab, 01/03/2014 - 17:45

Perché non traggono spunto dalla destra francese che sembra andare forte ? Copiare non è sempre un peccato mortale.

Ritratto di wtrading

wtrading

Sab, 01/03/2014 - 18:07

Massimo. Lei non sa quanto io sia d'accordo con lei. Purtroppo siamo rimasti in pochi. La maggioranza è stata fagocitata da falsi leaders cialtroni assetati di potere e di sedie. All'Italia nessuno pensa più e sarebbe ora che cominciassero a pensarci gli Italiani. Persone con il passato comunista non devono stare al potere visto che non ci stanno quelle con passato fascista. La Meloni è sincera però dove sta la forza? Più aggressività (politica ) non farebbe male ! E' ancora un pò deboluccia. Vedremo. Ma è il Popolo che deve fermare boccie e boccino e dire : " Bene, adesso ripartiamo da zero ".

Ritratto di falconfab

falconfab

Sab, 01/03/2014 - 18:55

Sono 70 anni che in Italia serve una sinistra moderata dalla destra. Serve una destra nuova che non sia liberista. Serve una società sociale. Serve un'idea nuova che sia libera da ideologie antica. Serve la pragmatica costatazione che serve difendere l'Italia senza odiare gli altri. Serve una destra sociale che favorisca l'impresa ma non dimentichi il popolo. L'unione tra sinistra e destra non è nella via del prone bianco democristiano ma nella radica del nostro Popolo. Tuttavia... tuttavia, ancor meno, servono gli eccessi alla La Russa. Più inclini a raccogliere gli ideologhi di una destra menganellista (che si chiama neo fascismo ma che del fascismo ha l'idea che alcuni libri rossi hanno inventato), che a raccogliere i consensi degli scontenti. Spero che la Meloni, con la sua intelligenza discreta, sappia far sua l'idea pragmatica anti-ideologica, magari democratica, che racchiuda quell'anima rivoluzionaria non cruenta che, nel bene o nel male, appartiene ad ogni italiano.

Ritratto di destito francesco

destito francesco

Sab, 01/03/2014 - 20:11

Caro Veneziani..l'importante è iniziare,abbiamo una nuova casa dopo lo tzunami Fini.Rivoterò convintamente la fiamma tricolore...

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 01/03/2014 - 20:16

A Napoli il famoso ritornello recita: chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto. E dobbiamo anche, purtroppo, scordarci del passato. Perchè la costruzione di Almirante, mai andata oltre le fondamenta, non potrà essere ripresa, ormai infestata da erbacce, acqua stagnate, rifugio di topi, qualche serpe, alcuni gatti. E pensare che l'idea di base "Non rinnegare, non restaurare" aveva grandissimi meriti. Ricordarsi dell'inizio del fascismo, la socialità, le opere, il valore ed il peso dell'Italia nel mondo. Poi tutto andò in malora, prima e peggiore mossa l'instaurazione della dittatura, madre di tutti i mali che seguirono, fino alla disfatta finale. Certo qualcuno cercò di resuscitare i principi sociali, vedere alcuni dei 18 punti di Verona, ma ormai la marea rossa aveva il sopravvento ed ottenne l'esatto contrario. Ora i nuovi "destrini" fanno una battaglia inutile, sono cambiati i tempi, la cultura, le situazioni è cambiato il mondo. I giovani sono stati acculturati in un mondo differente, Patria e Famiglia oggi hanno un decimo del valore di un tempo, basti leggere alcuni sciagurati commenti che certi "progressisti" infilano su i vari articoli di questo ed un altro quotidiano.

LETEMPSPERDU

Sab, 01/03/2014 - 23:04

#michele lamacchia# straordinario! non so bene l'esatto significato, eppure il quadro e' perfetto.

gianrico45

Dom, 02/03/2014 - 00:19

Più che una fiamma è un fuoco fatuo,se avessero voluto una fiamma vera avrebbe dovuto rincominciare da uno e non da tre.

Ritratto di max2006

max2006

Dom, 02/03/2014 - 00:40

Secondo me su alcuni punti, Lega e Fdi possono correre paralleli e battere insieme il martello sull' incudine euro: Salvini (che non è fortunatamente il Bossi degli inizi) è un segretario capace e si sta facendo sentire. Giorgia Meloni è brava, ha la parlantina sciolta ma sopratutto sa di cosa parla. Le manca la voce che essendo flebile non viene ascoltata. Perché allora non allearsi con chi già sta facendo una battaglia per riportare in Italia la sovranità monetaria? Ha ragione Massimo autore del primo commento all' articolo. Le idee ci sono ma devono essere proposte da soli ma alleandosi con chi le sta già propugnando. E non esiste solo la Lega ma anche la Le Pen e altri che propongono l' Europa dei Popoli e non quella dei potentati e dell' Euro. Speriamo che Giorgia insieme a Crosetto e La Russa entrino in campo per combattere questa battaglia di libertà. Max Piras.

rino biricchino

Dom, 02/03/2014 - 04:03

Ci sono fondamentalmente due destre: una tutta patria-famiglia-protezionismo socioeconomico e l'altra liberale repubblicana. Una vuole uscire dall' euro e l'altra si poggia sulla speculazione finanziaria che l'euro ha creato. Una vorrebbe un economia ridimensionata e l'altra vorrebbe totale libertà speculativa. Una vorrebbe solo italiani in italia e l'altra ha le ville piene di colf extracomunitarie, una gira col crocefisso sul petto e l'altra è in doppio petto blu. Una e' sanguigna e l'altra più liquida. Insomma: la prima sconfessa la seconda. Da par mio posso capire la lacerazione interiore di un elettore di destra "generico" che deve giustificare a se stesso lo squalismo liberale con l'esigenza socialista di un passetto indietro ma...dovete decidervi! Non si può essere liberali(repubblicani) e fascisti(socialisti) contemporaneamente.

Ritratto di sydneysider

sydneysider

Dom, 02/03/2014 - 06:21

e la Destra di Storace? La Meloni mi e' scaduta quando disse, dopo che non era piu' ministro, che si vergognava di appartenere ad un partito come il PdL.

CARLOBERGAMO50

Dom, 02/03/2014 - 06:40

RAGIONATE, TORNATE ALL' OVILE. COSI NON VI VOTA NESSUNO.

Nadia Vouch

Dom, 02/03/2014 - 08:20

A mio avviso chiamasi "dispersione di energie", ossia di qualcosa di assai distante dall'immagine di energia vibrante racchiusa in una fiamma. Tutte queste formazioni politiche sono molto concentrate a giustificarsi, ad organizzarsi: ciò rappresenta un'enorme perdita di tempo.

Paolo Perticaroli

Dom, 02/03/2014 - 09:35

Sviluppo dei pensieri precedenti. L'Idea di Nazione è il combustibile ideale che alimenta la Fiamma. L'Idea di Nazione che hanno gli italiani si è manifestata chiaramente con l'epilogo della II GM. L'Idea di Nazione che hanno gli italiani è stata raffigurata magistralmente dal grande Alberto Sordi. L'Idea di Nazione che hanno i Russi si sta manifestando chiaramente in questi giorni. La tanto millantata Fiamma è in realtà soltanto un lumicino che lascia intravedere la fine imminente di quel sogno nato millenni orsono con Roma e chiamato Italia. Heil Cesar!

Ritratto di brunodoimo

brunodoimo

Dom, 02/03/2014 - 10:13

Grazie Paolo Perticaroli, mi ha anticipato e ha sintetizzato molto bene questo "problema" italico che purtroppo è "il padre di tutti i nostri problemi" Buona Domenica

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 02/03/2014 - 10:36

@Paolo Perticaroli (Dom, 02/03/2014 - 09:35). Ammetti che ieri sera sei uscito con gli amici e hai bevuto molto.

habanero63

Dom, 02/03/2014 - 10:52

La Meloni è solo una serva di Berlusconi !

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 02/03/2014 - 11:55

Oltre a riccendere la fiamma dovevano tornare alla sigla MSI. E seguire Le Pen di Francia.

Ritratto di Lorenzo1961

Lorenzo1961

Dom, 02/03/2014 - 11:59

SI, battaglie di Destra: NO euro, NO capricci omosessuali, NO ius soli, NO voto e alla cittadinanza agli immigrati, tasse sul reddito < 25%, No tasse sulla casa. Rivolgiamo la destra sociale. Capito Meloni?

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Dom, 02/03/2014 - 12:42

Caro Veneziani. Dubito che la fiamma servirà a qualcosa. Dal mio modesto punto di vista servirebbe il lanciafiamme. Hai presente gli americani a Okinawa?

Paolo Perticaroli

Dom, 02/03/2014 - 13:41

@tempus_fugit_888 Spiacente deluderti, ma bicchierate con gli amici non ne faccio più da parecchio tempo e neanche le rimpiango. Ci ho straguadagnato in consapevolezza e lungimiranza. Vale comes.

Paolo Perticaroli

Dom, 02/03/2014 - 15:32

@ brunodoimo: Buona Domenica anche a te e a quei pochi che non si sono fatti asfaltare e che quindi ancora ci vedono per continuare a marciare. Salute.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Dom, 02/03/2014 - 16:41

A me Fratelli d'Italia fa più che altro venire in mente le parcelle milionarie dei Ligresti allo studio La Russa...