Accoltella 17enne per difendere il figlio dai bulli del branco

Per difendere suo figlio dalle prepotenza di un gruppo di ragazzini, un uomo di 53 anni ha ferito al petto uno di loro ed è stato arrestato e accusato di tentato omicidio. L'episodio è avvenuto nel centro storico di Noli, in provincia di Savona. Il ragazzo è stato subito portato all'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure: non è grave.
Secondo i carabinieri, l'accoltellamento sarebbe avvenuto durante una lite che ha contrapposto sette giovani al figlio dell'uomo che è stato poi arrestato. La coltellata non è stata particolarmente violenta. L'uomo, incensurato, è stato messo agli arresti domiciliari. La sua reazione violenta sarebbe avvenuta a quanto pare perché da tempo il figlio veniva molestato dai coetanei del branco che lo riteneva autore di un furto e del danneggiamento di una bicicletta verso due ragazzi del gruppetto. Da allora il gruppo avrebbe iniziato a prenderlo di mira con insulti, fino l'altra sera, quando lo hanno persino atteso sotto la sua abitazione. E allora ecco arrivare nuovi insulti, atteggiamenti da bulletti spavaldi e arroganti; a un certo punto il padre del ragazzo è uscito con un coltello a serramanico: minacce, lite e fendente a uno del gruppo. Il ferito si è accasciato sul selciato con i coetanei in preda al panico, ma la ferita non era grave. Il ragazzo è stato dimesso dall'ospedale. Il pm Chiara Venturi potrebbe derubricare il reato da tentato omicidio a lesioni. L'uomo è accusato anche di porto abusivo d'arma da taglio.