Adesso anche Balotelli la butta in politica: meglio negro che italiano

Il giorno dopo il ko con l'Uruguay, Mario si sfoga e tira in ballo il colore della pelle: uno scaricabarile come quello del ct Prandelli

nostro inviato a Rio de Janeiro
La sostanziale differenza fra Balotelli e i suoi compagni di nazionale è duplice: gli altri parlano, lui scrive, gli altri giocano lui si assenta. Naturale che poi venga spontaneo l'uno contro tutti. Questa Italia non è proprio così, ma poco ci manca. Ieri SuperMario ha messo la faccia davanti al mondo, la sua faccia nera ha sottolineato, la faccia di un negro ha fatto sapere accentuando il senso del dispregiativo. Un messaggio scritto non a caso in italiano, seppur stentato. Per una volta si è messo a nudo davvero, fidanzate ed ex sapranno tutto del suo nudo, ma ieri Balo ci ha presentato il nudo dell'anima, la fatica di sentirsi nero in un Paese che è suo soltanto perché vi è nato. C'è modo e modo per giocare allo scaribarile, Supermario ne ha scelto uno perlomeno stravagante, probabilmente la miglior espressione della sua originalità: non mi volete perché sono nero, mi volete solo se segno gol. E vediamo chi riesce a dargli torto.

Gli altri sono stati più tradizionali. Se oggi a Milano e Roma non saranno pomodori poco importa. In questa Italia delusa dalla Nazionale, e illusa da un tecnico ottimista, è cominciato il nostro secondo gioco più bello del mondo: lo scaribarile. Il tweet del suo «armiamoci e giochiamo» è la resa dei conti da effetto a catena. Il classico si salvi chi può dove non si salva nessuno. Nelle parole di Balotelli c'è amarezza e sensibilità, quel macigno pesato tanto (i gol sbagliati contro Costarica) e che lo ha condizionato con l'Uruguay e gli ha scaricato addosso anche la pressione della squadra: sopportato come Cassano, ma confortato dall'avere un brillante passato azzurro (agli europei) dietro le spalle. La squadra lo ha atteso, accettato, supportato. La dichiarazione di nozze a Fanny non era piaciuta a nessuno: ti sembra il caso, proprio ora? Gli hanno fatto capire gli anziani. Ma lui è andato per la sua strada, la presenza dell'amata dapprima ha alleggerito la tensione, poi l'ha resa più pesante. Eppure tutti sanno, dicono che Balotelli è ragazzo sensibile, si carica di mille pensieri, sente addosso colpe forse ataviche, lo gratificano dell'idea di essere un campione anche se non ci credono fino in fondo.

Balotelli è, resta, e forse resterà un'idea di campione sul campo. Ma quell'isolarsi subito dopo la partita con l'Uruguay, quell'essere richiamato insieme al gruppo sono stati segnali di uno scoramento personale più che di una ribellione. Anche se i rapporti freddi con lo spogliatoio sono diventati glaciali. La ribellione l'ha messa per iscritto, ha perfino raccontato che ora tiferà per il Brasile che gli sta nel cuore. Il fratello Enoch, poi, ci ha messo la ciliegina contro i giornalisti. Buffon e De Rossi non ci sono andati leggeri: miravano su Mario, ma anche su alcuni ragazzi giovani che non hanno capito il senso di un mondiale, la logica del giocare partite decisive e non invece con una compagnia di guaglioni in riva al mare. Certo, ci sarebbe da ricordare che i graduati dovrebbero trascinare il gruppo: Buffon ci ha provato, altri sono partiti male fin dall'amichevole con la Fluminense. Prandelli aveva fatto intendere. Eccolo, un altro campione dello scaribarile. Il ct ha fiutato l'aria e capito la mossa. Cosa mai avrebbe potuto concludere in futuro? La squadra è misera, le forze nuove poche, le qualificazioni europee vicine, alto il rischio di non capirci nulla come stavolta. Non è un caso se i suoi amici della compagnia fiorentina da giorni azzardavano: se esce si dimette. Azzardo o certezza? E allora Prandelli ha fatto il beau geste togliendosi le spine di dosso: si è preso la colpa e puntato contro quelli che guardano ai suoi guadagni, come avessero toccato fede e santità. Lo sconto l'ho già fatto quando sono diventato ct, aveva raccontato con lo sprezzo di chi ha dato il cuore per la patria e pretende riconoscenza. Che dire? Allora meglio Supermario che lo ha postato con chiarezza: «Non vi permetto di scaricare le colpe su di me, non ho fatto nulla di male, nemmeno a livello caratteriale». Ingenuo, ma chiaro. I social network si sono scatenati, i commenti pesanti dimostrano il solito italico equilibrio nello scaricar colpe. Poi ci sono gli equilibristi dello scaricabarile. Ne perderemo uno che ha scaricato se stesso prima di farsi acchiappare: il presidente federale Abete. Personaggio ideale per parlar tanto e fare meno. Ma stavolta è partito in contropiede: in Italia lo attendono i pallettoni di Giovanni Malagò, presidente del Coni che non lo ha mai gradito. Abete sarebbe stato legna da ardere. Invece Malagò ha difeso Balotelli. «Sbagliato scaricare tutto su uno solo», ha spiegato. Certo, Balotelli ha ancora un domani, molto di questo calcio ha solo un passato.

Commenti

mbotawy'

Gio, 26/06/2014 - 09:24

"Non ho fatto nulla di male"....ne di bene...ne niente! Infatti basta guardare i suoi tiri fuori porta di 50 metri,le commedie infantili per presunti,inesistenti,colpi ricevuti,un comportamento degno per un nero,italiano-acquisito.La nazionale italiana non meritava di stare in mano a due " brandelli".

week

Gio, 26/06/2014 - 09:32

Ma proprio tu "Signor Balotelli" ti decanti tanto quando ci hai messo 1 anno per RICONOSCERE TUA FIGLIA PIA che ti ha staccato la testa per quanto ti somiglia? Parli tu che ti diverti tanto a fare il macho con le donne (vedi l'ultima stronzetta che hai deciso di sposare e che durante la partita che TU ci hai fatto perdere l'hanno inquadrata più volte rifarsi il trucco): quando invece hai messo incinta una donna che hai illuso, che aveva creduto in te, che ha messo al mondo TUA FIGLIA e che tanto per farti ricredere bravo prima del mondiale hai voluto incontrare dopo più di un anno dalla sua nascita??? VERGOGNA TE LO DICO IO. VERGOGNA AD AVER ABBANDONATO TUA FIGLIA. Anche avendola riconosciuta non sei il padre che quella creatura merita. Non è la piccola Pia ad essere una figlia illegittima: MA TU A NON ESSERE LEGITTIMO COME PADRE. Perciò prima di trovare la pagliuzza che hanno negli occhi gli italiani che ritieni ti abbiano offeso, guarda la trave che hai nei tuoi di occhi. Ti saluto "Signor Balotelli".

Kerenkeren

Gio, 26/06/2014 - 09:33

Veramente i negri l'anno scaricato subito ,poi gli resta la facoltà di tornare in Africa,così siamo entrambi contenti.

maurizio@rbbox.de

Gio, 26/06/2014 - 09:37

Sapesse giocare a calcio gli darei pure ragione. Ma è una pippa, quindi ha per definizione torto. Basta. Prima dava irritazione e fastidio, ora sta solo venendo a noia. L'unico che ha la faccia di difenderlo è Galliani che non sa più a chi venderlo.. Questo ti da la cifra del soggetto. Forse non vale ZERO, ma certamente vale poco, troppo poco. Basta, andasse a casa, dal parrucchiere, dalla manicure, da chi vuole lui, basta che si toglie dalle balle.

Noidi

Gio, 26/06/2014 - 09:41

Ma perchè non vede di tornarsene al suo paese e la smette di rompere i cosidetti??? Non sono razzista,anzi, ma delle merde nere come questa mi ci fanno diventare. Anzi già che ci sei Mario, vedi di tornartene in Afrcia con uno di quei barconi che arrivano qui, sia mai che davvero il mondo si libera di una merda come te. E visto che sono molto gentile ti auguro una qualche bella malattia che ti impedisca di giocare a calcio cosi potrai fare il lavoro per cui sei nato, lavare vetri ai semafori, perchè di più con il cervello bacato che ti ritrovi non potresti fare.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 26/06/2014 - 09:53

Questo Balotteli dovrebbe andare a Lampedusa e fare un po di reclam anti Italia, chissa mai che i barconi facciano marcia indietro!!! Che lasci pure lui il belpaese, avremmo un idiota in meno.

Ritratto di Azo

Azo

Gio, 26/06/2014 - 09:56

Non penso che la razza Italiana abbia il colore di pelle di questo imbecille, che sputa nel piatto dove mangia.

bernaisi

Gio, 26/06/2014 - 09:59

Basta con questo imbecille incapace, che vada a fare l'operaio in fabbrica o che torni dai fratelli negri. Da quando i giornalisti gli hanno messo la casacca di calciatore non li ha delusi ha continuato a fare puttanate, dall'inizio quando giocava nell'Inter e metteva la maglia del Milan, poi a Manchester quando litigava con i fratelli inglesi per la gioia dei giornalisti che potevano scrivere e guadagnarsi la pagnotta. Quindi lui non è mai stato un atleta calciatore ma un pagliaccio per il gossip, lui calciatore professionista non lo sarà mai ma sarà sempre un povero negro senza identità. Io sono milanista da 50 anni ma un bidone del genere il Milan non l'ha mai avuto manco quando era in serie B. Spero che questo pallone inventato e gonfiato dai giornalisti sparisca presto dal mondo del calcio perché noi tifosi vogliamo vedere campioni in tutti i sensi e passare le domeniche a rilassarsi e a tifare per i nostri campioni e non a leggere gossip che a noi non ce ne frega assolutamente niente. Basta Balotelli sparisci dal mondo del calcio.

Vero_liberista

Gio, 26/06/2014 - 10:04

Bene, allora sia coerente con quanto ha detto: rinunci seduta stante d'ora in poi a vestire la maglia azzurra, ossia la maglia dell' Italia e degli italiani, e rescinda unilateralmente e senza richiedere buonuscite il contratto con la squadra del Milan. dopodichè si offra pure a una squadra e a una nazionale dei sui fratelli negri, portandosi dietro la sua Fanny. Così sarà felice lui e ancora di più noi italiani, orgogliosamente italiani.

linoalo1

Gio, 26/06/2014 - 10:04

Povero Balo!Nel suo immense grado di ignoranza,non si è nemmeno reso conto che,con l'ultima sua esternazione,ha dimostrato di essere lui,il vero razzista!Noi Italiani,non lo abbiamo mai criticato per il colore della sua pelle!La sua unica e grande colpa è quella di aver creduto di essere un Campione,credendo,purtroppo,ai Media che lo osannavano senza ragione!La colpa è anche di chi lo ha strapagato ingiustamente,solo per il nome e,per quanto ciarlavano i Media!Il suo,è un classic esempio di Mal di Denaro che colpisce al cervello chi diventa improvvisamente Ricco!!Lino.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 26/06/2014 - 10:15

Per, me Mario Balotelli é un Italiano al 100%!; perche quando uno indossa la maglietta con il tricolore Italiano rappresenta il Paese in cui lui é NATO!, é se un giocatore della Nostra Nazionale é Negro, Giallo oppure Paonazzo questo non deve contare niente, perche un giocatore della Nazionale non si giudica dal colore della pelle ma da come lui gioca, é io penso che Mario Balotelli ha giocato male, ma gli altri che Hanno fatto?; i Pirlo,Immobile,ed altri ancora che stavano a fare il mezzo al campo le belle statuine?; é che Mario Balotelli ha la pelle scura non deve scusare la gente che fá discorsi da razzisti, solo perche lui non é di pelle chiara, ma nella Nazionale Italiana non cé solo un Balotelli che gioca,ma ci sono altri 10 che scendono in campo, é se si perde non perde solo Balotelli ma tutta la Nazionale, allora io penso che dare la colpa solo a Balotelli se l,Italia ha perso, é una Cosa ipocrita é meschina é non e degna di uomini con gli attributi!. PS.IO, PER ME SONO ORGOGLIOSO CHE MARIO BALOTELLI SIA ITALIANO; CHE LUI HA LA PELLE SCURA;QUESTO NON MI INTERESSA UN CAXXO! ABBASSO I RAZZISTI ITALIANI!.

enrico09

Gio, 26/06/2014 - 10:16

quando si mette un testo fra virgolette si dovrebbe riportare una citazione, Balotelli non ha ma i detto: "Meglio negro che italiano"

TheSchef

Gio, 26/06/2014 - 10:25

è ora di smetterla , ma lasciatelo in pace una volta per tutte. cosa ha fatto diale? in un paese si ladrii stoamo e di corrotti tutti che parlano e criticano un calciatore?!

comase

Gio, 26/06/2014 - 10:36

Sto deficente perche non rinuncia alla cittadina italiana e se ne torna nella savana???

glasnost

Gio, 26/06/2014 - 10:37

Balotelli è un italiano esattamente come gli altri calciatori ed allenatori. Risponde allo stereotipo dell' Italiano superpagato e superprotetto (come Politici, Magistrati, persone di spettacolo, superburocrati) abituato a mettere il minimo di impegno in quello che fa ed a difendersi a parole dando la colpa ad altri o al peccato originale. Non mi stupirebbe se dicesse che tra 1000 giorni vinceremo la coppa del mondo (anche se non esiste) e tutti gli credessero

bernaisi

Gio, 26/06/2014 - 10:38

Pasquale.esposito guardi che lei non ha capito niente di questo articolo, probabilmente anche lei è un africano, guardi che si sta parlando di sport e di calcio non di politica, si sta parlando di uno pseudo calciatore inventato dai media e grazie a loro è diventato milionario col gossip ma quell'individuo non sarà mai un calciatore ed un atleta serio ed è talmente idiota che sta spostando il discorso sportivo sulla politica ed il razzismo che non c'entrano assolutamente niente.

Klotz1960

Gio, 26/06/2014 - 10:38

Ma bene!!! Ora Balotelli, che e' quello che e' ma non ha proprio nessuna colpa, lasciato solo come un cane solo in attacco, e' diventato il capro espiatorio!! Invece dell'unico responsabile, il fifone squilibrato Prandelli che ci ha fatto giocare un catenaccio vergognoso, mai visto dagli anni 60, senza attacco!!! E che la si smetta anche di fare tirate moraliste, false ed ipocrite, alla Catone il Censore, accusando tutto e tutti (e quindi nessuno)!! Ma li avete visti i campionati di CR e Uruguay? Fanno RIDERE I POLLI!!! E' che loro avevano allenatori seri, noi un fifone squilibratoin panchina.

Ritratto di sergio laterza

sergio laterza

Gio, 26/06/2014 - 10:41

non ho mai guardato il colore della pelle ma mi piacerebbe sapere come è etrato nella Nazionale.-Nato a Palermo da genitori del Ghana(se non sbaglio),solo per adozione (Balotelli)diventa oriundo??.-ma siamo matti,cosa ci ha di particolare oltre ad essere un coniglio a letto ed in campo?incominciamo ad usare meno stranieri,diamo sfogo alle nostre possibilità senza cercare vittorie in campo estero;darei la vittoria in campionato a chi ha,in squadra, più giocatori italiani.-I nostri sono già supermilionari non ci serve di arricchire anche gli stranieri.-la Federazione sappia regolarsi in merito.-Saluti e Forza italia senza oriundi e senza mezze calzette.

Vero_liberista

Gio, 26/06/2014 - 10:42

da Balotelli a Prandelli al suo testimonial Renzelli... tutti perfetti esemplari di "italiani" come piacciono a molti italiani: buonismo, promesse, protezione e pompaggio gigantesto da parte della stampa incrociando vicende personali capaci di toccare i sentimenti (Balotelli e la sua pelle scura, Balotelli padre di Pia, Balotelli fidanzato della bella principessa Fanny, Prandelli buon papà e uomo etico e morale colpito dal destino malvagio per la morte della moglie ecc. ecc.). Poi a un certo momento finisce il tempo dei sogni, delle suggestioni e delle facili promesse, e ci si confontà con la realtà nuda, pura e dura. E chissà perchè sempre in questo momento questi fantastici personaggi scoppiano e dimostrano la loro nullità al confronto con il pragmatismo, con il fare, con il portare a casa risultati concreti....Renzelli, appunto. Meditate, italiani, meditate...

T.J

Gio, 26/06/2014 - 10:46

i fatti: Mario nasce a Palermo il 12 Agosto 1990. Certo che il Sig. Silvio Berlusconi che tiene in squadra un persona che critica cosi' tanto il popolo italiano...non ce lo vedo...minimo gli farà perdere qualche punto % nei prossimi sondaggi...in quanto...invece di lodare l'Italia che gli ha permesso un tenore di vita milionario, opportunità, etc, la critica e critica i suoi conterranei (lui si ritiene figlio del popolo africano..di Palermo?). Il prossimo mondiale...meglio che lo guardi della tribuna (o dalla curva, dove lo ospiteranno con gioia (quella opposta))

elalca

Gio, 26/06/2014 - 10:47

questo individuo non è degno di indossare la maglia azzurra. fuori dalla nazionale e se fosse possibili fuori anche dal milan. vada a giocare con la tanzania e poi vediamo come si comporta e quanto guadagna. Idiota viziato, ignorante arrogante e scarso.......

Linucs

Gio, 26/06/2014 - 10:54

"in un paese si ladrii stoamo e di corrotti tutti che parlano e criticano un calciatore?!" - certo, perché in un paese di corrotti ci dicono ogni giorno che l'unica soluzione è importare più "negri", come se fosse l'unica cosa che conta. Queste cose alla fine si pagano. Purtroppo le paga Balotelli invece dei veri responsabili di questo circo.

cameo44

Gio, 26/06/2014 - 11:00

La colpa non è di Balotelli il quale sputa sul piatto dove ha mangiato ma di quella stupida stampa e giornalisti che lo hanno osannato e por tato alle stelle anzicchè lasciarlo nella stalla visto tutte le sue malefatte e scorrettezze anzicchè essere di esempio per i giovani visto quello che guadagna si è solo segnalato per le sue scorrettezze e tutti pronti a perdonarlo anzicchè condannarlo non basta avere un bel fisico o sengnare qualche gol per parlare di veri campioni bisogna andare molto indietro ai tempi dei Mazzola Rivera Riva Domenchini Zof giusto per citare i più noti oggi si guarda solo al dio denaro attac camento alla maglia per nulla salvo sporadici casi basta vedere cosa è costata questa trasferta fallimetare in Brasile nessuno ha speso quanto gli Italiani in questo siamo campioni imbattibili

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Gio, 26/06/2014 - 11:01

Tutto è politica partendo dal fatto che non è italiano perché nato quo ma perché due cattolici svalvolati hanno preso lui al posto di un barboncino arrivando sino all'imposizione della negritudine. La differenza tra balotelli e gli altri storici atleti naturalizzati della nazionale è che gli altri sono atleti e non cazzeggiano fumando in ferrari. Ma non solo, se prandelli non fosse amico dell'ennesimo premier golpista ora selezioberebbe scimmie per la cena del re del congo. Per gli altri invece c'è poca roba, correvano un tubo...però forse, correre dentro una sauna fino a qualche giorno prima del mondiale non è stata una buona idea.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 26/06/2014 - 11:02

In effetti solo un popolo di coglioni come quello italiano può accettare di farsi invadere da mezza Africa.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 26/06/2014 - 11:03

In effetti solo un popolo di coglioni come quello italiano può accettare di farsi invadere da mezza Africa.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 26/06/2014 - 11:04

CARO BALOTELLI CI HAI VERAMENTE STUFATO, AL MONDIALE CI SONO UN SACCO DI GIOCATORI CON LA PELLE NERA, MA SOLO TU TI CREI UN ALIBI PER NASCONDERE IL MEDIOCRE GIOCATORE CHE HAI DIMOSTRATO DI ESSERE, ED ANCORA PIU' MEDIOCRE L'UOMO CHE SEI...L'UMILTA' NON LA SI COMPRA NEANCHE CON IL TUO SUPER STIPENDIO...

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 26/06/2014 - 11:05

Questo è solo l'ennesimo esempio che una società multirazziale non può mai funzionare: qualunque evento, persino sportivo, è suscettibile di sospetti di razzismo. E' una società perennemente disarmonica.

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 26/06/2014 - 11:07

Meglio umano che scemo!

berserker2

Gio, 26/06/2014 - 11:08

In africa, i tuoi fratelli "negri".... se di etnia diversa, già ti avevavo preso a colpi di machete! E' facile dal cattivo ed egoista occidente "bianco" fare la moralina retorica ed ipocrita con tutti i luoghi comuni triti e ritriti, falsi e ridicoli che un certo catto/sinistrume ha sempre utilizzato. Ridicola retorica senza alcuna dignità e fondamento, alla Sboldrini tanto per capirci. Poi, i furbi africani ci entrano con tutte le scarpe e le banane e la utilizzano tutte le volte che gli fa comodo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 26/06/2014 - 11:09

Più di Barwah mi fa schifo questa plebaglia italiota che come sempre prima incensa qualcuno poi si compiace di umiliarlo. Che popolino siamo. Davvero feccia.

roseg

Gio, 26/06/2014 - 11:10

TheSchef hai ragione l'Italia è un paese dove tutti parlano...tu dovresti tanto per cominciare imparare a scrivere...ANALFABETA!!!

Ritratto di indi

indi

Gio, 26/06/2014 - 11:14

"Ripartire dagli uomini veri. Non dalle figurine o dai personaggi: questi non servono alla Nazionale." Parole di De Rossi che sottoscrive totalmente le parole di Buffon! Dio li fa e poi li mette assieme! De Rossi, VERO UOMO che si accompagna a un capitano di Club LAMA SPUTATORE e a quello della Nazionale VERO UOMO che, sdraiato, con mezzo corpo in porta e gli occhi ben aperti per prendere la palla, dice: "Se mi fossi accorto che la palla era entrata non l'avrei detto e non avrei aiutato l'arbitro, non sono pronto per la beatificazione." Ecco i veri italiani, tutti assieme finché funziona poi tutti a Piazzale Loreto a sputare su quello acclamato a gran voce appena prima della disfatta. Balotelli ha ragione: "VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?".

Ritratto di deep purple

deep purple

Gio, 26/06/2014 - 11:16

Anche se l'hanno già detto in altri commenti, se per lui i negri sono meglio degli italiani, è giusto che si tiri via dalla nazionale, dal Milan e vada a vivere in Africa.

Ritratto di ettore muti

ettore muti

Gio, 26/06/2014 - 11:18

siete ridicoli , prendersela con un ragazzo di 23 anni ,come se la colpa fosse solo sua , fate schifo viva Mario

Paul Bearer

Gio, 26/06/2014 - 11:33

La nazionale italiana ha fatto pena e le colpe non sono solo di Balotelli ma lui è stato uno dei peggiori. Questo è il fatto. "I negri" dovrebbero smetterla di strillare al razzismo ogni volta che c'è da pagare il conto.

berserker2

Gio, 26/06/2014 - 11:36

I "naturalizzati" sono figli o nipoti di italiani emigrati con dignità in un altro paese, per lavorare onestamente e non per farsi mantenere a vita..... e infatti si applica lo "ius sanguinis" che è l'unico vero diritto naturale che determina l'appartenenza a questo o a quel paese. Un africano, nato per caso in Italia, da genitori africani, al di là di leggi assurde e ridicole NON SARA' MAI ITALIANO! Poi, dite pure tutte le cazzate che volete.

aitanhouse

Gio, 26/06/2014 - 11:36

noi usciamo un pò fuori dal coro degli antibalotelliani, non vogliamo difenderlo e pertanto invitiamo a riflettere quelli dall'accusa facile. Questo ragazzo si è presentato ai tifosi con gesti eclatanti che ne hanno messo a nudo il carattere,un carattere che non è possibile modificare riempiendogli la testa di chiacchiere e di raccomandazioni comportamentali: ricordate il bruttissimo gesto di sfilarsi la maglia e gettarla in terra suscitando la rabbiosa reazione dei suoi compagni e tifosi interisti? ricordate lo scherzo provocatorio di striscia che gli fece indossare la maglia del milan quando ancora era sotto contratto con l'inter? ragazzate? no, un professionista intelligente che ha sottoscritto un ricco contratto con una società non sputa nel piatto d'oro in cui mangia!aver messo al mondo una figlia e riconoscerla dopo un anno, è ancora una ragazzata? nel caso balotelli hanno sbagliato in molti:federazione, forse spinta da una parte politica che tanto si affanna a presentare un paese multirazziale per vincere le tante resistenze contro l'immigrazione clandestina o contro quel fantasma razzista che vaga nelle teste sinistrorse, i ruoli tecnici della nazionale che non hanno capito come schierare un giocatore quale balotelli, fosse controproducente per il carattere e per una ben nota indisciplina tattica, i media che addirittura hanno capovolto l'etica per sostenerlo quale alfiere della nazionale. Di questi fattori il ragazzo non ha assolutamente alcuna colpa: è stato inserito in un gruppo che forse manco lo vedeva di buon occhio, gli è stata affibbiata una responsabilità al di sopra delle sue possibilità, è stato lanciato quale simbolo di un paese alla ricerca di un modo per riscattare le sue contraddizioni,i suoi problemi, la sua pessima reputazione nel mondo.Insomma una vera debacle!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 26/06/2014 - 11:39

#bernaisi.Per, prima Cosa Africano sará lei!, per seconda Cosa la mia famiglia é antica di piu di 2000! anni accertati dai Fascisti nel 1938 per il censimento della razza Ariana ordinato da Benito Mussolini, per terza Cosa la mia Famiglia ha versato sangue per la patria in II Guerre Mondiali é la sua?,Ma questa caciara per un giocatore di 24 anni che si é sfogato un pó, io non la capisco,é qui si stá facendo un affare di Stato per nulla,poi per quello che dice lei che balotelli é un pseudo giocatore, questa é una idiozia che forse solo lei puo dire perche io penso che chi segna 2 gol contro la Germania deve avere una grande classe, é dare la colpa solo a Mario balotelli del fallimento della Nazionale é da meschini, é per me lui Mario Balotelli nella sua vita privata puo fare quello che lui vuole se lui rispetta le leggi Italiane, é il resto é solo invidia verso una persona che é riuscita a diventare Ricca!.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 26/06/2014 - 11:42

Quello italiano è il popolo, meglio, la plebe di Piazzale Loreto. Verremo spazzati via da negri e arabi, una fine meritata per una plebaglia come la nostra.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 26/06/2014 - 11:48

la plebe di piazzale loreto è sempre tra noi.

Ritratto di vinfer

vinfer

Gio, 26/06/2014 - 11:58

Le frustrazioni di questo signore, la condotta di vita sconsiderata, il vedersi rimbalzare sui gossip e non sui campi di calcio dove dovrebbe essere, visti i lauti guadagni, ha rotto e non poco le palle della gente. Ha detto che è più vergognoso additarlo come negro, beh ha ragione visto che queste discriminazioni non hanno ragione di esistere in una società multirazziale, ma non deve dire che è meno vergognoso non fare gol vista la sconsiderata quantità di soldi che presidenti minchioni gli somministrano ogni anno proprio per farli. Si vergogni anche lui delle sue incapacità, delle sue frustrazioni e di entrare in campo come lo zio Tom dopo 50 scudisciate. Adesso ha rotto e di brutto e spero che nessuno lo impieghi più nel fare quello che non è capace di fare.....il vero signore.

roseg

Gio, 26/06/2014 - 12:00

@ettore muti--noi faremo anche schifo---tu come sempre dimenticato il cervello sul comodino!!!Cervello...un dubbio mi assale eheheh.

bluprince

Gio, 26/06/2014 - 12:48

hai capito Balottelli? Ha imparato benissimo come ci si difende, in Italia: cambiando bersaglio della polemica! E da chi lo ha imparato? Ma dai comunisti, naturalmente, i quali da vent'anni e più nascondono la loro inettitudine nelle mutandine di una ragazza marocchina ("inettitudine" è un gentile eufemismo, naturalmente...). Do you understand?

Ritratto di rapax

rapax

Gio, 26/06/2014 - 14:32

non me la sento di dare addosso a Balotelli, vittima del suo ego creato dai media, e da "esperti" di calcio superficiali..diciamolo, se si mettesse una bestia alta 1,90 nell'attacco della nazionale piu' blasonata dopo il Brasile,,capacita' o no..tutti avrebbero gli occhi puntati sul "fenomeno" un motivo se sta li ci "deve" essere..bluff o no..se poi e' gonfiato dai media..la cosa non conta..Balotelli e' stato l'archetipo del nostro attaccante ideale DOPO RIVA, potente, implacabile col fisic du role dell'eroe sportivo..dopo Riva abbiamo avuto dei campioni non molto appariscenti, vedi Rossi, Schillaci, Altobelli..ma con qualita' realizzative indiscusse, Balotelli, mi ricorda il "Toro moreno" del gigante dai piedi di argilla..fisico possente, figura mediatica, faccia tosta, ma tecnicamente sopravalutato, si vede chiaramente e si e' visto in passato che ha un controllo di palla non eccelso, a fronte di notevole potenza del tiro, una precisione scadente, il tutto mascherato da notevole prestanza fisica..ecco e' piaciuto questo modello di giocatore al di la dei meriti, tra l'altro per molti tecnici la capacita' di portarsi appresso diversi giocatori avversari nel suo marcamento vale molto..crea spazi..e' estremamente utile..al di la' delle capacita' questo bluff..poteva durare ancora per un po', ma il carattere del giocatore ha fatto crollare tutto..

ilbarzo

Gio, 26/06/2014 - 15:54

Balotelli afferma :"Meglio negro che Italiano".Io al contrario preferisco essere Italiano che negro. Occhio per occhio,dente per dente.

ilbarzo

Gio, 26/06/2014 - 16:06

Balotelli con il comportamento tenuto,credo che invece di farsi amare dai suoi connazionali Italiani,si faccia prendere sempre piu' sui coglioni.Il colore della pelle non credo che centri nulla ,perlomeno per quanto mi riguarda,con le critiche a lui rivolte.Inoltre l'affermazione dallo stesso fatta"Meglio negro che Italiano",poteva benissimo risparmiarsela.

maurizio.fiorelli

Gio, 26/06/2014 - 18:13

Il signor Balotelli fa parte di una squadra azzurra che non vale molto,gioca poco,chiacchiera troppo ma si prese maledettamente sul serio prima e durante il torneo"...vi mostreremo,...vi ricrederete... avete visto?...ecc."dopo l'unica sofferta vittoria.Quindi come tutti lor signori sono personaggi pubblici e come tali devono aspettarsi sia elogi che contestazioni.Molti di loro non sono stati all'altezza del compito e,tra questi,il cosiddetto SuperMario uno dei peggiori.Non gli si imputa la sconfitta ma la sua svogliatezza,l'indolenza a mio avviso cronica visto cosa ha combinato quest'ultimo anno.Per onorare la maglia della nostra Terra non basta esserci nato,bianco o arcobaleno che sia,bensi cercare di onorarla dandosi almeno da fare.Ecco,il signor Prandelli ha sbagliato convocazioni,schemi,cambi e via dicendo,ma non gli si può imputare anche le vostre colpe e la reazione stupida e razzista(quella si)da lei postata sul suo sito.

Michele Calò

Gio, 26/06/2014 - 20:13

Incredibile! Tutto questo casino per un coglione analfabeta strapagato?!? Coglione al pari dei suoi colleghi (sic!) altrettanto strapagati e dei club calcistici che glieli danno. Siamo alla soglia della poverta', con una casta di parassiti che campa succhiando il sangue di chi li mantiene, con un bancarellaro toscano che vende fumo e gioca al Vippetto ebete credendosi pure qualcuno e ancora perdiamo tempo con milionari della pedata? Poi ci lamentiamo che ragazzotti mononeuronali "sfanculino" scuola, famiglia e lavoro per perdersi dietro le illusioni del menga? Forse hanno ragione a Bruxelles a reputarci meno della cacca mentre la Merkel ci tratta peggio della sua colf! Il tricolore per la partita si' mentre dei due Maro' chissenefrega, vero? Siamo veramente il peto del mondo!! Che vergogna!!

Oriana D.

Gio, 26/06/2014 - 20:47

brutto autogol, ragazzo, è stata una famiglia di italiani che t'ha salvato e tirato su come nemmeno i tuoi veri genitori l'avessero fatto, se sei oggi Balotelli, lo devi a questi italiani, che poi ci sono delle mele marce tra gli italiani, di cui ne abbiamo le scatole piene, questo è un altro discorso, adesso pensa al Milan e fatti valere, pensa a quanti gol potrai tirare in faccia a quel vecchio buffone;)