Il "re tentenna" Enrico Letta è la copia carbone di Monti

Il premier ha ereditato dal Prof l'arte di barcamenarsi. Abbia il coraggio di tagliare la spesa senza aumentare le tasse

L'osservazione disincantata della realtà consente di prevedere che questo povero governo, nato dalla disperazione, non durerà a lungo. Non tanto per gli attacchi che riceve da chi dovrebbe sostenerlo, quanto perché è del tutto evidente la sua incapacità di fare cose diverse da quelle esiziali cui si attribuisce il disastro italiano.
Probabilmente Enrico Letta, all'inizio dell'esperienza a Palazzo Chigi, era animato da sacro fuoco, tipico del novizio, e convinto di avere a portata di mano buoni risultati, come dimostrava il misurato ottimismo col quale si esprimeva nei discorsi programmatici. Ma con l'andare del tempo - poche settimane, invero - egli è andato sempre più assomigliando a Mario Monti. E, come questi, ora mostra di subire una pericolosa pulsione autodistruttiva. Se non reagisce in fretta, di sicuro arriverà al suicidio; politico, s'intende.
Bisogna riconoscergli di aver avviato parecchie iniziative lodevoli, peccato che non ne abbia portata a termine una, se si esclude la legge sul femminicidio, la meno importante ovvero la più inutile, per non dire dannosa, perché introduce nel nostro ordinamento discriminazioni di genere.
Esemplifico. Se io picchio mia moglie, la giustizia mi costringe a uscire di casa per evitare la reiterazione del reato. Ma se è mia moglie a picchiare me, che succede? Zero. Mi prendo le botte poiché la legge non mi tutela. Un po' come si voleva fare con i gay. Insultare un omosessuale non si può, giusto; insultare un eterosessuale sarà pure sbagliato, ma insomma, non è il caso di esagerare con le punizioni. Va' a capirli i progressisti politicamente corretti. E queste sono sciocchezze, perciò non la faremo tanto lunga.
Ciò che preoccupa maggiormente è la tendenza dell'attuale premier a barcamenarsi, caratteristica che lo accomuna al predecessore. E anche qui bisogna ricorrere a esempi pratici. Persino uno sprovveduto in materie economiche sa che a forza di aumentare le tasse si finisce per penalizzare i consumi, la produzione, l'occupazione e addirittura i cespiti fiscali. Quindi, inasprire i tributi non serve a sconfiggere la crisi, semmai la si incrementa. Sarebbe come sottoporre un anemico a prelievi di sangue quando, invece, necessita di trasfusioni per ristabilirsi.
Facile a dirsi. Letta è consapevole che l'Iva è preferibile non aumentarla e che l'Imu sulla prima casa è da abolirsi. Ma non se la sente di procedere secondo logica, per un motivo banale: non è in grado, causa opposizioni interne alla propria maggioranza, di compensare un momentaneo calo degli introiti fiscali con una proporzionale diminuzione della spesa corrente. Spesa che a parole, da trent'anni, chiunque afferma che si debba tagliare, ma che nessuno osa sfiorare con le cesoie.
Calzante la classica metafora della coperta troppo corta: o ti raffreddi i piedi o le spalle. Delle due, l'una. Se riduci le tasse crei le premesse affinché le imprese tornino a essere competitive, quindi a vendere i loro prodotti e ad assumere personale che poi avrà i soldi per consumare. Se invece non fai niente di tutto ciò e, al contrario, continui a martellare con le tasse, raccatti denaro nell'immediato, ma il Pil (la ricchezza nazionale) andrà ancora più giù e il Paese si impoverirà ulteriormente. Dato che questi sono concetti elementari, suppongo che gente come Monti e il suo epigono Letta li abbia acquisiti da quando frequentava l'università. Se dunque l'attuale presidente del Consiglio ha trascurato e trascura di tradurli in azione politica non è certo per ignoranza o dabbenaggine, ma perché ogniqualvolta ci ha provato ha sbattuto contro un muro. Il muro dei partiti che, da decenni, antepongono i loro (presunti) interessi di bottega a quelli nazionali, perpetuando una situazione di stallo: il mondo va avanti e noi rimaniamo fermi, cosicché scivoleremo verso gli ultimi posti della classifica economica.
Ecco il problema. Cui se ne aggiunge un altro. Se non ce l'ha fatta Monti, e se Letta ne ripercorre il cammino, fatalmente in autunno il governo in carica alzerà bandiera bianca. O si arrenderà spontaneamente o sarà obbligato a farlo perché il Pdl, non potendosi rassegnare al ruolo di gregario in una coalizione sfilacciata, ritirerà la propria delegazione con molte ragioni. Prima delle quali: la mancata realizzazione del programma. In un momento in cui è ferito, Silvio Berlusconi cercherà di rifilare agli avversari la zampata del leone. Forse.

Commenti

ABU NAWAS

Dom, 11/08/2013 - 09:45

COSA ASPETTA IL COLLE PER ANNULLARE LA SCIAGURATA SENTENZA???????? COSA ASPETTABO IL C.S.M. E L'A.N.M. AD ESPELLERE L'ESPOSITO?? ASPETTANO FORSE IL RICORSO A STRASBURGO DI BERLUSCONI, E DI DOVERGLI SGANCIARE UN INDENNIZZO DI QUALCHE MILIARDO??? MA L'ERARIO SARA' CAPACE DI FARSI RIMBORSARE DAI RESPONSABILI DI QUESTA VERGOGNOSA VERTENZA?? LO SPERA TANTO L'ITALIA, SEMPRE PIU' NEL BARATRO!!

ammazzalupi

Dom, 11/08/2013 - 10:09

Soldi, favori e Mercedes... mi ricordano un altro FAMOSO magistrato che operava in quel di Milano. Fazioso da far schifo, astioso verso i nemici, ignorante come una capra. W la Magistratura onesta! M ai disonesti!

roberto.morici

Dom, 11/08/2013 - 11:06

Paolo Granzotto ha ricordato la vicenda del Magistrato che nel bagno di un cinema milanese si trastullò con un quattordicenne ma che, in virtù di "una esistenza fatta di disciplina morale, studi severi ed impegno professionale" ed a causa di una battuta di testa avvenuta tre anni prima era stato reintegrato e promosso a Consigliere della Cassazione. Da ricordare che il nostro eroe era stato condannato ad un anno in primo grado, quatto mesi in Appello e annullamento della sentenza in Cassazione. Non è che qualcuno, molto citato in questo periodo, sia (almeno) caduto da piccolo? Qualche anno addietro mi è capitato di essere investito da un tassista, a Roma (10 costole e una clavicola fratturate, 40 giorni di ospedale). Che genere di reato mi sarebbe consentito di commettere...impunemente?

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 11/08/2013 - 19:24

LETTA E RILETTA, UGUALE A MONTI SE NON PEGGIO, VALE UN PO' DI PIU' DEL 2 PICCHE PER I SUOI AMICI DEL PD, CHE NON FANNO ALTRO CHE DISTURBARLO E OSTACOLARLO. IN PRIMIS LO SMACCHIATORE CHE E' TALMENTE PIRLA CHE ADESSO SI MANGIA LE MANI E NON SOLO PER NON ESSERE LUI A PALAZZO CHIGI. CON PSEUDO AMICI DI PARTITO COSI' LETTA DOVE VUOI ANDARE....

BeppeZak

Dom, 11/08/2013 - 19:24

Scusate. Ma la legge non deve essere uguale per tutti? Si decidessero una volta per tutte che il reato va punito rigorosamente e la pena effettivamente scontata in carcere. Non ci sono abbastanza posti? I detenuti stranieri espulsi definitivamente dall'Italia. I reati minori depenalizzati ma quelli contro la persona devono essere puniti in modo esemplare sia che si tratti di una donna, uomo, gay ecc. I caso di femminicidio avvengono perché i giudici la pena la applicano secondo la loro interpretazione. Scommettete che se queste povere donne perseguitate e poi uccise fossero state figlie di qualche magistrato non sarebbero così' blande le pene?

Ritratto di luigipiso

luigipiso

Dom, 11/08/2013 - 19:30

Visto che siete tutti in tema con l'articolo, lo sapete che berlusconi è stato condannato definitivamente e sopratutto giustamente con prove schiaccianti?

cicero08

Dom, 11/08/2013 - 19:35

Ma il re non era Giorgio? E poi Letta è accompagnato da ministri senza quid ed assolutamente inadeguati a guidare nknisteri come il Viminale. ..

winston1968

Dom, 11/08/2013 - 19:38

e chi ha fatto il governo con monti? berlusconi. chi ha voluto il governo letta? berlusconi. forse non sapeva

giovanni PERINCIOLO

Dom, 11/08/2013 - 19:45

Letta solo tre leader nei tempi moderni hanno veramente risanato l'economia dei loro paesi : la Tathcher, Reagan e Schroeder. Due di destra e uno di sinistra e tutti e tre sono riusciti a risanare l'economia dei loro paesi tagliando le spese e non aumentando le tasse. Anche frau kulona si fa bella grazie a Schroeder perché di farina del suo sacco ce ne é ben poca! Quindi caro Letta o ha le palle per fare quanto necessario oppure anche lei é tanto inutile quanto il suo modello, al secolo il valletto di frau kulona! Restare li a galleggiare non serve a molto e si ricordi che a Genova si dice che a galleggiare sono i "galusci"!

Ritratto di filippo agostani

filippo agostani

Dom, 11/08/2013 - 19:56

Caro Feltri. Tu che sei così bravo perchè questi consigli non li hai dati a chi ha governato per 11 anni negli ultimi 20, parlando di ridurre le tasse ( ha abolito l'IMU sulla prima casa) aumentandone altre) che poi sono aumentate. A parlare sono bravi tutti.

LAMBRO

Dom, 11/08/2013 - 20:27

Che figura di.... I SOLONI che sanno solo mettere TASSE ai SOLITI NOTI. Certo che incaricare del Tesoro dei BRAVI RAGIONIERI SOLO BUROCRATI non è stata una bella pensata!! NON HANNO IDEA di come RISPARMIARE, di come RICUPERARE 2 MILIONI DI IMMOBILI FANTASMA, di come RIPARAMETRARE LE CONCESSIONI DEMANIALI, di come USARE I BENI DEMANIALI, di come FARE SVILUPPO ...... così FANNO CIO' CHE HANNO SEMPRE FATTO...TASSANO gli ITALIANI!!! E CI RICATTANO PURE!!!

vincenzo58

Dom, 11/08/2013 - 20:52

il PDL volendo far togliere l'IMU dimostra che vuol far cadere il governo costringendo gli italiani a pagare l'IMU sia di giugno che di dicembre il PDL non vuol pagare l'IMU ai ricchi per questo insiste per non volerla

paolonardi

Dom, 11/08/2013 - 21:06

Per i non liguri traduco: i "galusci" sono le feci, uscite dalle fogne, che galleggiano nel mare. Se l'epiteto si adatta perfettamente al prof. (si da per dire) della Bocconi speravo che Letta jr. fosse appena un po' più intelligente (QI vicino a 70) ma evidentemente mi sbagliavo.

Rembrandt

Dom, 11/08/2013 - 21:12

E che du bal...

timoty martin

Dom, 11/08/2013 - 21:13

Questi socialisti-comunisti, tutti uguali: inaffidabili ed ipocriti. Purtroppo c'è ancora troppa gente che non l'ha capito.

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Dom, 11/08/2013 - 21:27

Luigipiso: prove schiaccianti? Quali?

19421946

Dom, 11/08/2013 - 21:41

Tutta colpa di Monti e Letta che non sanno niente di economia! Strano che il più grande imprenditore di tutti i tempi, in decenni di governo con maggioranze stratosferiche, non sia riuscito ad almeno ridurre il debito, abolire la burocrazia inutile, ed invece ha portato il paese allo sfascio economico.

coccolino

Dom, 11/08/2013 - 21:49

...attenzione, la carta carbone sporca le mani...

Ritratto di lorenzo74

lorenzo74

Dom, 11/08/2013 - 22:06

A Luigipiso: prove schiaccianti? Quali?

idleproc

Dom, 11/08/2013 - 22:09

Ma và?? Non si era capito che stò "governo" era la continuazione del precedente. Non sono però cialtroni nelle direttive che seguono... hanno una strategia che è contro l'interesse nazionale e cioè del popolo italiano. Fanno l'interesse di un gruppo infimo che ha voluto la svendità della sovranità e che ci ha guadagnato sopra. Non esiste nella rappresentanza politica nazionale una strategia alternativa, il PDL ha solo seguito la corrente ogni tanto facendo le bizze su questioni di propaganda e di dettaglio. Farà la stessa fine del PD... molto male se perdono... sostenitore di una dittatura del sistema euroglobale finanziario se vincono... alla faccia dei liberali e dei nazionalisti italiani. Una fine misera. Le cose si seminano prima... potevamo restare neutrali, mediatori e autonomi in politica estera ed economica... oggi staremmo a ridere invece di piangere oltre a svolgere una funzione mediatrice e di blocco di dinamiche demenziali. All'orizzonte ci saranno altre guerre e una guerra globale sponsorizzata di chi comanda oggi in occidente e che non sono i parlamenti democratici che stanno scomparendo nella loro rappresentatività, è tutt'altro da escludere. E' dalla fine dell'altra guerra e del suo inizio che siamo tirapiedi e succubi di altri. Vogliamo o no farci la nostra Repubblica o devono ancora decidere quattro vecchiacce zoccole che tengono i salotti italiani insieme ad altri salotti più globali. Le scelte sbagliate di oggi si pagheranno in futuro. Dobbiamo uscire dalla Nato e dagli altri strumenti di dominio euroglobale che abbiamo in casa.

fabiou

Dom, 11/08/2013 - 22:11

lettaletta ubbidisce ai poteri forti stranieri che vogliono mandarci volutamente in bancarotta. quando saremo in bancarotta loro compreranno tutti i nostri gioielli come eni o finmeccanica per un tozzo di pane. e letta sarà ringraziato con un posto in goldman sachs

Ritratto di miladicodro

miladicodro

Dom, 11/08/2013 - 22:25

Caro Direttore,per tanto che continua a spiegare con grande pazienza cosa sarebbe opportuno fare troverà sempre gli agostani e i wiston 1968,di cui l'Italia trabocca che daranno la colpa a Berlusconi,pazienza.Detto il quanto il rappresentante odierno del Governo pare un budino tremolante e di monti non solo ha preso il barcamenarsi ma anche il movimento del campanellino che ricorda tanto quando facevo il chierichetto alla messa delle 10 e 30.Nessuno si pone la domanda di chi ha messo costui Presidente del Consiglio,perbacco,il solito marionettista Campano fautore della nomina dell'oxfordiano senatore a vita e del defenestramento del Berlusca.Ora nella situazione attuale,visto che la pur minima riforma straccia atta ad arrestare l'emorragia di emolumenti vergognosi non riesce andare in porto e visto che il partito dei lavoratori diretti da un ex sindacalista non cava un ragno dal buco,mi chiedo cosa aspetti il Berlusca a far saltare il banco,così vedremo Re Giorgio cosa ci inventerà,chissa che non decida di sfoltire il Quirinale e il Parlamento ormai travolto da tablet e dormificio.Oppure si decida a nominare grillo factotum e farla finita con la serietà che le impone il cerimoniale.Campa cavallo...ma la biada sta finendo.

Gioa

Dom, 11/08/2013 - 22:34

ENRICHETTO CHE ASPETTI A MOLLARE...LA POLTRONA TI PREME...DAI UNA BOTTE AL CERCHIO E UNA ALLA BOTTE..TENTENNI DA UNA PARTE ALL'ALTRA...SE CADI VIENE FURO LA CRISI...VORRA' DIRE CHE QUELLO CHE C'E' DA PAGARE LO PAGHERAI CON TUTTI I SOLDI CHE HAI PROMESSO....HA CREATO IL "DECRETO DEL FARE"...NON DOVEVI FARE IL DECRETO DEL FAR FARE.... CONCETTO PER TE TROPPO DIFFICILE DA REALIZZARE...I TALGI ALLA SPESA PUBBLICA SENZA AUMENTARE LE TASSE...MA SE HAI IL PARENTE GIUDICE DOVREBBE ESSERE PER TE FACILE...chiedi ad esposito come fare o hai 25 saggi...MA QUANDO LI TAGLI I 25 SAGGI?...HANNO UN COSTO?....MA ORA E FERRAGOSTO MEGLIO CHE NON LAVORI Enrichetto...SEI ARRIVATO AL DOLCE E ALLA FRATTU...L'IMU NON LA VUOI TOGLIERE?...MA TU LA PAGHI? OBIETTIVO VERO...

Gioa

Dom, 11/08/2013 - 22:38

CERTO CHE AL GOVERNO ABBIAMO "RE TENTENNA" E PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA "RE GIORGIO"...CON TUTTI QUESTI INCORONATI MEGLIO DELL'ITALIA CHI STA? L'INGHILTERRA? NO!! NON!! L'ITALIA!!..ALTRO CHE LA CORONA DELLA REGINA ELISABETTA....IL "RE TENTENNA" HA UN DIADEMA IN TESTA DI UN VALORE INESTIMABILE...PECCATO CHE NONOSTANTE IL DIADEMA DEBBA FAR USO DEI 25 SAGGI...Enrichetto ringrazia il tuo amico "Re Giorgio"...OBIETTIVO VERO.

Prameri

Dom, 11/08/2013 - 22:48

Magari fosse come il re tentenna, il re che ha promulgato lo Statuto fondamentale della Monarchia Savoia, lo Statuto Albertino. Il presidente Letta, non potrà promulgare nulla e stando così le cose e stando le sue ultime affermazioni 'Berlusconi non è un problema per il governo' l'unica cosa che può fare a imitazione di Carlo Alberto è ritirarsi in rapido esilio a Oporto.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 11/08/2013 - 23:37

La storia si ripete. Il potere, oltre a logorare, rimbecillisce chi lo detiene. AVREBBE GIA' DOVUTO CHIUDERE IL PROBLEMA IMU. MA PARE NON ABBIA GLI "ATTRIBUTI", (in milanese "CO D'AI") PER FARLO.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Lun, 12/08/2013 - 00:14

"Ahi, serva Italia, di dolore ostello / nave senza nocchiero in gran tempesta / non donna di province, ma bordello! "...e se vanno a comandare i nostalgici del nazional-comunismo, è anche peggio.

Ritratto di arcistufa

arcistufa

Lun, 12/08/2013 - 02:06

letta un democristiano perfetto

Ritratto di Ignazio.Picardi

Ignazio.Picardi

Lun, 12/08/2013 - 04:44

Caro Presidente del Consigio Gianni Letta, forse riesco a capire il suo stato d'animo attuale: Lei si sente forte come un Generale fresco di nomina, però è sprovvisto di soldati della propria milizia, ha solo dei mercenari (come noi del PDL) che al caso formano una Grande Compagnia. Però questi mercenari sono assoldati - pur se per un bene comune alla Nazione Italia devono essere - nel senso metaforico - pagati, quindi la sua paga era stabilita prima nell' ANNULLARE L'IMU - TOGLIERE IL PUNTO ECCESSIVO DELL'IVA - PORTARE AVANTI L'AZIONE DI SVILUPPO DEL PAESE - DOPO ED INFINE LA LEGGE ELETTORALE. Ora si vuol dare accelerazione alla legge elettorale di meno interesse per il cittadino, oggi come oggi l'interesse del cittadino è non pagare l'Imu e non vedere aumenti sulle materie prime, inoltre TROVARE OCCUPAZIONE. Quindi veda Lei cià che c'è da fare subito per il bene degli Italiani. Anche Lei, come altri e senza offesa, ha uno stipendio garantito dagli italiani non indifferente, mentre " LA PLEBE" dovremmo chiamarla cosi? non ha facoltà nemmeno di pagare una bolletta della luce. SI MUOVA SIG LETTA e L'ITALIA LE SARA' GRATA.

ancomi

Lun, 12/08/2013 - 06:19

Peccato che il primo a non aver tagliato la spesa corrente e aver creato le condizioni per l'attuale sfascio sia stato Silvio Berlusconi che, pur a capo per 13 anni di un governo con una maggioranza mai avuta da alcun governo precedente, non ha realizzato alcuna delle riforme di cui il paese aveva bisogno. E chi scrive non é certo uno di sinistra.

bruna.amorosi

Lun, 12/08/2013 - 07:41

I KOMPAGNI SI RACCONTANO BUGIE ANCHE QUANDO PARLANO DA SOLI . POVERETTI SONO REFRATTARI ALLA VERITA 'MA PER FORTUNA GLI ITALIANI NON SONO SCEMI ED AL MOMENTO GIUSTO SANNO COSA FARE . l'unico che restera' con il cerino in mano sara' LETTA. scomparira'il secondo dopo essere caduto .con tutti quei cani che gli abbaiano dietro .

Beaufou

Lun, 12/08/2013 - 08:05

Beh, non per nulla Letta è stato uno dei primi a mettersi a disposizione del "professore" (da operetta). Vi ricordate il pizzino? Questi qui del governo sono solo dei furbastri ignoranti e cinici, buoni per tutte le stagioni; finché dura. Ho i miei dubbi che possa durare ancora per molto.