Afghanistan, rientra in Italia la salma del capitano La Rosa

Il C130 con a bordo la salma del capitano dei Bersaglieri, 53esima vittima italiana dall'inizio della missione in Afghanistan. Ad accoglierlo Letta e Mauro

Il feretro del capitano dei Bersaglieri, Giuseppe La Rosa

La salma del capitano dei Bersaglieri Giuseppe La Rosa, ucciso sabato scorso in Afghanistan. è in Italia. Questa mattina il C 130 dell’Aeronautica Militare, che trasportava il feretro del 31enne militare siciliano, è atterrato sulla pista dell’aeroporto di Roma-Ciampino. "Era un ragazzo di una grande forza di volontà: infatti aveva avuto anche il tempo di laurearsi", ha commentato il comandante della Brigata Sassari, generale Manlio Scopigno.

Sulla dinamica di quanto è accaduto in Afghanistan, stanno facendo gli accertamenti necessari a ricostruire l'attentato che ha stroncato la vita a un altro militare. Mentre un commando di talebani attaccavano nel centro di Qalat, capoluogo della provincia meridionale afghana di Zabul, il compound del governo provinciale, l'Italia ha accantonato per un giorno le polemiche e ha riabbracciato la salma del capitano La Rosa che, all'aeroporto, è stata accolta dal presidente del Consiglio Enrico Letta e dal ministro della Difesa Mario Mauro. "Era un ragazzo solare che aveva sempre un sorriso per tutti, soprattutto per i bambini, e che con il suo atteggiamento strappava anche agli altri un sorriso", ha spiegato il tenente colonnello Francesco Di Marno, aiutante maggiore del Settimo Reggimento Bersaglieri, ricordando come il militare siciliano voleva "rendersi utile agli altri nel proprio lavoro di militare e in quello che la vita sociale gli avrebbe certamente riconosciuto". La famiglia del capitano La Rosa si è fermata sotto l’aereo, insieme alle autorità schierate. La bara, avvolta nel Tricolore, è stata fatta scendere dall'aereo a spalla da otto commilitoni del capitano, seguita da un altro militare con un cuscino rosso dove sono stati posti la sciabola d’ordinanza e il cappello piumato dei bersaglieri. Davanti al picchetto d’onore formato dalla fanfara dei bersaglieri e da una rappresentanza interforze, c’è poi stata la benedizione dell’ordinario militare, monsignor Vincenzo Pelvi. Quindi, l’omaggio di Enrico Letta, che ha accarezzato con una mano il feretro rimanendo davanti alla bara. Sono stati quindi resi gli onori militari con l’esecuzione del "Silenzio".

Commenti

MEFEL68

Lun, 10/06/2013 - 10:39

Onore al Capitano La Rosa e a tutti i militari caduti nel compimento del loro dovere. Detto questo, mi chiedo dove sono finiti tutti i pacifisti e le loro bandiere arcobaleno. Perchè in Iraq l'Italia era in guerra e in Afghanistan no?

Simostufo

Lun, 10/06/2013 - 11:03

ancora morti in Afghanistan, ma quando ce ne andremo ??? governo italiano lacche' degli americani, spendiamo soldi inutilmente per portare cosa? la democrazia? siamo solo degli ipocriti senza palle!

gneo58

Lun, 10/06/2013 - 11:15

x mefel 68 - perché gli "sbandieratori arcobaleno" sono come gli ecologisti/verdi o le cosi' dette femministe o altri "movimenti" - ogni tanto riemergono, (magari quando conviene loro) due "botti" e tornano nel nulla (tanto per dare far capire cosa voglio dire conosco "ecologisti" che abbandonano rifiuti ovunque) - se si e' convinti delle proprie idee intanto ci si adegua nei comportamenti quotidiani e poi non si molla mai !

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 10/06/2013 - 12:08

Credo che il bravo ufficiale si meriti una medaglia al valore militare. Onore al capitano La Rosa.

Simostufo

Lun, 10/06/2013 - 12:09

al posto di fare le belle figurine in quel postaccio e spendere milionate, perche' non diamo questi soldi alle imprese italiane??? quanti morti ancora??? quanti soldi ancora da spendere x questa missione inutile?

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Lun, 10/06/2013 - 12:19

Basta con questi poveri ragazzi che muoiono in Paesi lontani col miraggio di guadagnare soldi facili. Chiudiamo tutte le missioni all'Estero, tanto a livello internazionale non contiamo niente ed evitiamo tante morti inutili. In tempi di crisi sarebbe sensatissimo evitare questi costi enormi. Poi, se un giorno finirà la crisi, torneremo a fare missioni, magari evitando di renderle occasioni di facili guadagni per i nostri poveri e giovani connazionali in divisa. Così avverrà anche una naturale selezione su chi mandiamo in quelle terre lontane. Condoglianze alla famiglia.

Rossana Rossi

Lun, 10/06/2013 - 12:19

Buttiamo via vite e soldi mentre le nostre imprese falliscono e la gente si ammazza perché non sa come campare.........

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 10/06/2013 - 12:31

BASTA PRODURRE EROI, PRODUCIAMO RICCHEZZA E BENESSERE INVECE. Anche questa "cooperazione" internazionale grava soltanto sulle spalle degli italiani, senza produrre, direttamente o meno, vantaggi per la Nazione. Oltretutto, l'ingerenza nei fatti interni di un paese straniero può essere propedeutico che qualcuno ficchi il naso ancor più direttamente di quanto no stia accadendo, nei nostri. Il sedicente garante della Costituzione dovrebbe rileggersela ed imparare che l'art. 11 recita testualmente "l'Italia ripudia la guerra ... come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali". Allora, signor presidente, la Costituzione è un fatto od un'opinione che lei può usare se e come le piace ? Comunque, alla famiglia del Capitano De Rosa un abbraccio fraterno da un semplice italiano.

esulenellamiaPatria

Lun, 10/06/2013 - 12:39

Simostufo,cangrande17e Rossana Rossi,al pari di Voltaire, anche se non codivido le idee degli altri,mi batterò fino alla morte affinchè le possano esprimere, ma francamente,non me la sento di battermi fino alla morte perche voi possiate esprimere simili caz..te. Saluti

eovero

Lun, 10/06/2013 - 12:45

qua tanti postano tanto per postare...onore??? onore di cosa??

vacabundo

Lun, 10/06/2013 - 13:50

E' giunta l'ora di ritirare i nostri figli dalle missioni di pace come queste.Politici,VERGOGNATEVI.SE CI TENETE, MANDATE I VOSTRI FIGLI E PARENTI.

Ritratto di DR JEKILL

DR JEKILL

Lun, 10/06/2013 - 14:58

Ogni mattina in Afghanistan un Lince si sveglia e sa che dovrà iniziare a correre.....

Antonio43

Lun, 10/06/2013 - 15:07

Onore al Capitano La Rosa, sentite condoglianze alla famiglia! Eovero se non sa che cosa sia l'onore, stia zitto che ci fa più bella figura.

eloi

Lun, 10/06/2013 - 17:11

Credo non sia sfuggita a molti la "castronata" del TG5 delle 13. E' giunto alle 10 con un C 130 fasciato dal tricolore la salma del Capitano...............

mila

Lun, 10/06/2013 - 17:18

@ mefel -Non si fanno piu' tali dimostrazioni, perche' i dimostranti professionisti di sinistra non sono piu' finanziati dal Cremlino come durante la Guerra fredda, ma ora sono foraggiati dai finanzieri americani.

Simostufo

Lun, 10/06/2013 - 17:26

@esulenellamiaPatria quindi secondo lei e' giusto rimanere in Afghanistan? se si a che pro? mi spieghi gentilmente come mai siamo ancora in quel Paese a lasciar morire i nostri militari mentre gli eserciti di mezza europa sono andati via?? attendo sue risposte Grazie

yulbrynner

Lun, 10/06/2013 - 17:35

basta sprecare soldi in missioni inutili

Ritratto di Goldglimmer

Goldglimmer

Lun, 10/06/2013 - 17:46

Noi siamo andati in Afganistan per portare loro civiltà e democrazia. La stessa cosa volevano fare gli inglesi con diverse guerre dal 1839 fino al 1919. Poi nel 1979 fino al 1989 ci provarono i russi, senza successo. Dopo l'attacco del 11 settembre 2001 ci sono andati gli americani con i suoi alleati. Con quale risultato? dobbiamo ritirarci entro il 2014 con la coda fra le gambe. Se invece di voler insegnare a loro ci facessimo spiegare come si difende con pochi mezzi una nazione dalle "potenze mondiali"? Potremmo rinunciare agli F35 e nessuna potenza straniera potrebbe mai sconfiggere l'Italia.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 10/06/2013 - 18:25

un'altro sfortunato che voleva arricchirsi con i fucili informatevi quanto prendono di stipendio !!!

swiller

Lun, 10/06/2013 - 18:31

Mandate la i nostri politici è sicuramente un sistema valido per il taglio dei parlamentari, e riportate a casa i soldati.

moshe

Lun, 10/06/2013 - 21:14

Pur esternando tanta tristezza e dolore per le nostre vittime, mi sento in dovere di gridare che dobbiamo portare i nostri militari in Italia ed usarli per difendere le nostre frontiere. Non più tardi di ieri, siamo andati a prendere altri 230 parassiti, transitati per le acque territoriali maltesi e da loro ignorati; siamo la spazzatura del mondo!!! Abbiamo una classe politica marcia che sguazza in questo mercato di esseri umani. I primi ad essere incolpati di traffico di esseri umani dvono essere loro!!!!!

voiturderi

Lun, 10/06/2013 - 22:17

Capisco che la giornata non è delle migliori, ma dove cavolo l'avete presa questa foto il picchetto d'onore era dei bersaglieri non degli alpini. Questa è la classica foto d'archivio ciò vuol die che non avete mandato neppure un cronista?

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 11/06/2013 - 01:49

Questo continuo stillicidio delle vite dei nostri soldati è una dimostrazione pratica del potere che la BCE e la Fed americana hanno sulla nostra sovranità nazionale, tanto da farci mandare uomini in una guerra che non ci riguarda, con spese enormi e con vite perdute di uomini che mancheranno per sempre all'Italia. Non sono gli italiani a volere questa guerra ma la Fed e la BCE che manovrano la nostra sovranità nazionale, così come hanno fatto anche con Gheddafi, ad appena sei mesi dalla firma di patti di amicizia e alleanza con l'Italia! Così come hanno fatto in Egitto, in Tunisia, Libano e perfino in Siria, solo che qui incontrano l'opposizione della Russia, cosa con cui mi trovo perfettamente concorde, incredibilmente!

rancarani.giacinto

Mar, 11/06/2013 - 07:49

Tanti commenti inutili, certo che se pensassimo tutti allo stesso modo, che noia sarebbe. L'unica cosa certa è che GIUSEPPE è tornato dentro una bara. Quando finirà questa strage di giovani vite e non solo Italiane? Sono circa 200 anni che diverse nazioni cercano di cambiare quel paese, ma è inutile, sono morti inutili e sacrifici inutili, appena l'ultimo soldato lascerà il paese, i Talebani riprenderanno tutto come prima, e allora???Cordialità

malinconico

Mar, 11/06/2013 - 08:50

eovero: ONORE E' QUELLA PAROLA CHE TU NON CONOSCI COME NON CONOSCE IL 90% DEGLI ITALIANI. ONORE A UN UOMO CHE VOLEVA CAMBIARE IL MONDO nel suo piccolo e come me aveva capito che non si cambia con le bandiere ardobaleno o l'ipocrisia da tastiera. (CERCATE "TIMES" E "DONNA SENZA NASO" E SCOPRIRETE PERCHE'). Ed ora tornate a strisciare yulbynner, simostufo, vacabundo. Parassiti di una societa' libera per cui altri hanno pagato e continuano a pagare.

malinconico

Mar, 11/06/2013 - 09:32

Dragon_Lord: tutto il mio disprezzo.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mar, 11/06/2013 - 10:27

Purtroppo è vero. Un altro giovane morto nell'illusione di arricchirsi in breve tempo. Ovvio che si debba dire che è morto per la Patria, ma guardiamoci in faccia: le missioni all'estero sono sempre state un modo facile di arricchirsi e ora, in tempo di crisi, anche solo 6 mesi possono cambiare la vita di questi giovani e delle loro famiglie. Ma se qualcosa va storto, si ritorna in una bara. Aboliamo queste missioni una volta per tutte e lasciamo il terzo mondo al proprio destino.

Antonio43

Mar, 11/06/2013 - 14:32

Cane grosso17, dragone sporco non si diventa ricchi in sei mesi anche se prendono qualcosa in più per via dell'impiego in zona di guerra. Non è quello che spinge a rischiare la vita. Ma è inutile spiegarlo a gente così! Goldglimmer, ottima osservazione la sua!

Simostufo

Mar, 11/06/2013 - 15:19

@malinconico ogni stato , Paese, Popolo ha il diritto di fare cio che vuole, se della democrazia non ne vuole sapere non si puo' insistere. lei parla tanto di societa' libera e ci chiama parassiti ma lei da come scrive giustifica lo schifo occidentale in quel Paese, le migliaia di bambini morti sotto le bombe "democratiche", gli stupri, le prevaricazioni , le torture su donne , bambini e uomini....tutto questo x cosa? per la liberta'? la democrazia? lei giustifica l'imperialismo occidentale e americano (in primis) esattamente come i comunisti giustificavano il desiderio dell'URSS di conquistare l'Europa. non sono io il parassita. Saluti

malinconico

Mer, 12/06/2013 - 13:57

Simostufo, infatti noi eravamo liberi di stare sotto il fascismo e il comunismo o il nazismo....eravamo noi a scegliere. Se non fosse per gli americani che tanto disprezza le coglionate che dice non le potrebbe dire. Liberissimi di fare quello che vogliono nei loro paesi, ma chi mette bombe schianta aerei, distrugge ogni tentativo di modernizzazione e democrazia, stupra, taglia teste e nasi non sono gli americani ma i fanatici islamici con il beneplacido dei PARASSITI COME LEI. PARASSITA!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 02/08/2014 - 23:36

la sua morte cosa è servita hanno sconfitto alqaida o che.